loader

Principale

Bronchite

Adenoidi (adenoidite) - sintomi e trattamento

Cosa sono le adenoidi (adenoidite)? Analizzeremo le cause di occorrenza, diagnosi e metodi di trattamento nell'articolo del Dr. Sheremetyev M.V., ENT con 6 anni di esperienza.

Definizione di malattia. Cause della malattia

Le adenoidi (vegetazioni adenoidi) sono la proliferazione del tessuto linfoide della tonsilla faringea, che si trova nella volta del rinofaringe. Impedisce l'ingresso di virus e microbi nel tratto respiratorio e aumenta al contatto con essi..

Quando le adenoidi iniziano a infiammarsi, si verifica l'adenoidite - infiammazione della tonsilla faringea allargata.

Le adenoidi e l'adenoidite si verificano di solito durante l'infanzia: più spesso in 3-7 anni, meno spesso in 10-14 anni. Quindi, con un esame ORL, le adenoidi si trovano nella metà dei bambini in età prescolare. Nei bambini di età inferiore a 14 anni, la prevalenza di questa patologia della tonsilla faringea raggiunge l'1,5% [1] [2].

Le adenoidi interferiscono con la respirazione nasale. Se viene violato per lungo tempo, allora ci sono violazioni da altri organi e sistemi [1] [2]. Al momento dell'esacerbazione dell'adenoidite, i sintomi peggiorano.

Le ragioni del verificarsi di adenoidi includono [3] [4] [5]:

  • contatto costante con agenti infettivi (il più delle volte all'asilo) - adenovirus, citomegalovirus, herpesvirus, virus di Epstein-Barr, streptococchi, stafilococchi e altri batteri, virus e funghi;
  • una reazione allergica (specialmente nei bambini di età inferiore a un anno);
  • fattori ereditari - una tendenza alla proliferazione del tessuto linfoide;
  • disturbi del sistema endocrino - insufficienza surrenalica;
  • ipovitaminosi;
  • reflusso gastroesofageo - il rilascio del contenuto dello stomaco nell'esofago.

Negli adulti, le adenoidi possono essere un segno di gravi malattie come l'infezione da HIV, il linfoma e il tumore maligno della cavità nasale [23].

Sintomi delle adenoidi

La difficoltà a respirare attraverso il naso è il sintomo più comune della malattia. Il suo grado dipende dalla forma e dalle dimensioni delle adenoidi, dalle dimensioni del rinofaringe e dai cambiamenti nella mucosa della cavità nasale. Se la respirazione nasale viene disturbata a lungo, la saturazione di ossigeno nel sangue diminuisce, causando sofferenza al cervello e ad altri organi.

Riducendo il lume del rinofaringe, le adenoidi ricostruiscono la regolazione vascolare della sua mucosa. Ciò porta all'edema dei turbinati inferiori..

Quando il lume delle aperture interne del naso e del rinofaringe si restringe, la resistenza nasale aumenta. Per questo motivo, il bambino inizia a respirare attraverso la bocca. Il tono dei muscoli faringei diminuisce, causando vibrazioni del palato molle durante la notte - russare.

Un altro segno di una tonsilla faringea allargata è l'apnea notturna. Si manifesta come un arresto respiratorio a breve termine. I bambini con questa sindrome diventano più irritabili, assonnati, la loro attenzione e memoria si deteriorano e le prestazioni scolastiche diminuiscono..

Inoltre, durante il sonno o con un'esacerbazione del processo cronico, i pazienti sono preoccupati per la congestione nasale periodica. È caratteristico di I e II grado della gravità della malattia. Se alla congestione si aggiunge secrezione nasale (naso che cola), questo sintomo indicherà adenoidite. Inoltre, questa immagine può essere un segno di infiammazione nei seni paranasali e nella cavità nasale..

A causa del fatto che le adenoidi interferiscono con il passaggio dell'onda di risonanza sonora, i bambini sviluppano spesso nasalità chiusa posteriore. Il discorso del bambino è disturbato, i suoni "m" e "n" sono pronunciati come "b" e "d", il timbro della voce cambia.

L'infiammazione cronica nella cavità rinofaringea porta alla sintesi di secrezioni patologiche. Irrita la mucosa, scorre nelle parti inferiori (orofaringe e laringe), causando tosse.

Il tessuto adenoide non solo riduce il lume del rinofaringe, ma chiude anche l'ingresso del tubo uditivo. La ventilazione della cavità dell'orecchio medio è compromessa, causando perdita dell'udito. La disfunzione persistente del tubo uditivo può svilupparsi in otite media essudativa.

Le adenoidi sono accompagnate da linfoadenite regionale - 1-5 linfonodi sottomandibolari e cervicali aumentano fino a 1,5 cm. Alla palpazione, di solito sono indolori e mobili. Questo sintomo può indicare non solo adenoidi, ma anche altre malattie della testa e del collo..

Un sintomo caratteristico dell'adenoidite è un aumento della temperatura corporea. Nell'infiammazione cronica, la condizione subfebrile è osservata a lungo - 37,1-38,0 ° C. Nell'adenoidite acuta, la temperatura sale a 38 ° C e oltre [1] [2] [6] [7] [8].

Patogenesi delle adenoidi

Adenoidi e adenoidite si verificano a causa di un sistema immunitario compromesso.

Gli organi linfoidi della faringe sono i primi a reagire all'ingresso di agenti estranei nel corpo (ad esempio, i virus dell'herpes). Aumentano e attivano i meccanismi di difesa immunitaria. La mucosa delle adenoidi inizia a produrre anticorpi secretori che proteggono il tratto respiratorio superiore dal virus. Dopo aver sconfitto il microrganismo dannoso, le adenoidi diminuiscono.

Nei bambini di 3-4 anni, un tale sistema di immunità locale non è ancora sufficientemente sviluppato, motivo per cui i meccanismi protettivi sono inibiti. La mucosa non può migliorare la produzione di anticorpi secretori e attivare i linfociti B. Al contrario, aumenta la produzione di anticorpi reagin (allergici). A questo proposito, i virus entrano ancora nel corpo e il bambino si ammala, ad esempio, infezioni respiratorie acute.

Gli agenti infettivi persistono a lungo nei tessuti linfoidi, portando quindi alla formazione di un'infezione batterica secondaria. Di conseguenza, tutti i microbi patogeni si combinano in una flora mista, che provoca infiammazione e cronicità del processo..

A volte un aumento della tonsilla faringea porta alla diatesi linfatica o al linfatismo - un fallimento del sistema immunitario. Si basa su una predisposizione ereditaria a determinate risposte immunitarie. Le cause del linfatismo comprendono deviazioni nel sistema metabolico o attività neuropsichica.

Esistono tre opzioni per la disfunzione della tonsilla faringea:

  • iperplasia del tessuto linfoide (linfatismo);
  • adenoidite (infiammazione infettiva cronica);
  • iperreattività dell'apparato respiratorio, allergie (rinite allergica e asma bronchiale) [1] [4] [8] [9] [10].

Classificazione e fasi di sviluppo delle adenoidi

A seconda della forza con cui le adenoidi coprono i passaggi nasali (vomer e choanae), si distinguono tre gradi di ingrandimento della tonsilla faringea:

  • I grado - il terzo superiore dell'apri è coperto di adenoidi;
  • II grado - metà dell'apriporta e choana sono ricoperti di adenoidi;
  • III grado - le adenoidi coprono completamente l'apri e il choanas.

Con il grado di patologia, una persona respira liberamente attraverso il naso durante il giorno, la respirazione è difficile durante la notte. Nel II grado, la respirazione avviene principalmente attraverso la bocca, sia di giorno che di notte. Il russare appare nel sogno. Il discorso diventa illeggibile. Nel grado III, i sintomi precedenti diventano più pronunciati. Non riesco a respirare dal naso.

In base alla durata della malattia, si distinguono tre forme di infiammazione delle adenoidi:

  • adenoidite acuta - dura non più di una settimana;
  • adenoidite subacuta - dura circa un mese;
  • adenoidite cronica - preoccupata per più di un mese.

L'adenoidite cronica è divisa in due fasi:

  • esacerbazione - può verificarsi a causa di ARVI, pertosse, tonsillite, morbillo e altre malattie virali ENT; procede con l'aumento della temperatura;
  • remissione: i sintomi dell'adenoidite si indeboliscono o scompaiono completamente, la temperatura non aumenta [1].

Complicanze delle adenoidi

L'assenza o il trattamento conservativo inefficace di adenoidi e adenoidite cronica può causare vari disturbi da altri organi e sistemi [1] [11] [12] [23].

Formazione errata del cranio facciale

A causa del fatto che una persona respira attraverso la bocca per lungo tempo, i muscoli del viso sono in costante tensione. Per questo motivo, lo scheletro del viso e della testa si allunga, la mascella inferiore si affloscia e la mascella superiore sporge in avanti. Le pieghe nasolabiali si attenuano, le espressioni facciali vive scompaiono. Una faccia con tali caratteristiche si chiama adenoide..

Il palato duro si restringe, diventa alto. I denti iniziano a sovrapporsi a causa della mancanza di spazio per il loro posizionamento. A volte disposti in due file.

Inoltre, la respirazione costante attraverso la bocca provoca la comparsa di carie..

Malattie del naso e dei seni paranasali

A causa dell'insufficiente respirazione attraverso il naso, la funzione di ventilazione dei seni paranasali è compromessa. L'infezione si diffonde dal rinofaringe alla cavità nasale. Questo diventa la causa dell'infiammazione della mucosa dei seni paranasali, cioè la comparsa di varie forme di sinusite - sinusite, etmoidite, sinusite frontale e sfenoidite.

A causa della ristrutturazione della regolazione vascolare, il deflusso venoso del sangue diminuisce. Ciò porta allo sviluppo della rinite vasomotoria..

Malattie infiammatorie dell'orecchio

La tonsilla faringea allargata provoca infiammazione cronica nell'orecchio medio. Di conseguenza, si sviluppano otite media, otite media essudativa e otite media purulenta acuta. Vi è una violazione della ventilazione dell'orecchio medio e della funzione di drenaggio del tubo uditivo.

Malattie della faringe, della laringe e del tratto respiratorio inferiore

La cavità nasale e i seni paranasali sono un "filtro respiratorio" naturale. Poiché le adenoidi interferiscono con la respirazione nasale, l'aria entra nelle vie respiratorie attraverso la bocca. Pertanto, non è "pulito" o idratato. Il ritmo della respirazione è disturbato, diventa superficiale. Di conseguenza, i bambini con adenoidi hanno maggiori probabilità di avere infezioni respiratorie acute..

L'infezione nasofaringea cronica a volte si diffonde ad altre parti del tratto respiratorio.

Complicanze cardiovascolari

Quando la respirazione nasale è difficile, il livello di ossigeno nel sangue diminuisce. Ciò influisce non solo sull'emocromo, ma anche sul cuore nel suo insieme. Il ritmo cardiaco è disturbato: compaiono tachicardia sinusale e bradicardia. A volte il muscolo cardiaco può essere influenzato da un processo tossico infettivo.

Danno al sistema nervoso centrale

La violazione del sistema nervoso centrale si verifica a causa dell'ipossia - una mancanza di ossigeno nel sangue. Si verificano mal di testa, attenuazione dell'attenzione, peggioramento del sonno, paure notturne, tic nervosi, convulsioni epilettiche. Aumento del rischio di depressione e disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD).

Un altro segno di disturbo del sistema nervoso centrale è l'enuresi: l'incontinenza urinaria, spesso notturna. Può essere associato ad una maggiore inibizione nella corteccia cerebrale..

Diagnosi di adenoidi

La diagnosi di adenoidi si basa sull'identificazione di disturbi caratteristici, sull'anamnesi e sull'esame del rinofaringe [1] [2].

Informazioni sull'anamnesi

Durante l'intervista al paziente e ai suoi genitori, il medico presta attenzione ai seguenti punti:

  • se i parenti avessero malattie delle adenoidi e delle tonsille palatine;
  • come procedevano la gravidanza e il parto;
  • come si sentiva il bambino nel primo anno di vita;
  • qual era l'alimentazione?
  • se sei allergico a qualcosa;
  • quanto spesso si verificano i raffreddori e per quanto tempo durano;
  • ci sono malattie somatiche concomitanti?.

Se il paziente soffre spesso di ARVI, ha altre malattie, si osserva una predisposizione allergica o sintomi neurologici, dovrebbe consultare un pediatra, un neurologo pediatrico e un allergologo-allergologo.

Palpazione del rinofaringe

Con un esame digitale del rinofaringe, il paziente è seduto su una sedia, a volte è fissato in questa posizione. Attraverso la bocca, il medico mette il dito indice dietro il palato molle e sonda la parete posteriore e il fornice del nasofaringe, della choana e dei rulli del tubo uditivo.

Questo metodo provoca disagio e ferisce il tessuto linfodenoide. Dopo questa procedura, il bambino può sviluppare un atteggiamento negativo nei confronti dei successivi metodi di diagnosi e trattamento..

Esame strumentale

Innanzitutto, ci sono tre sondaggi principali:

  • rinoscopia anteriore e posteriore - esame della cavità nasale usando specchi;
  • mesofaringoscopia - esame della bocca della faringe con una spatola;
  • otoscopia - esame del condotto uditivo sotto il controllo di un otoscopio.

Questi metodi consentono di valutare le condizioni della mucosa nasale, delle tonsille palatine e faringee, per stabilire le dimensioni e la forma dei turbinati. Con il loro aiuto, puoi scoprire se c'è una scarica nella cavità del nome e della faringe, valutare le condizioni e il colore della membrana timpanica, determinare le funzioni del tubo uditivo.

Vengono anche eseguite radiografie laterali. È accessibile, indolore e informativo. Gli svantaggi del metodo includono l'esposizione alle radiazioni, che non consente di effettuare più volte i raggi X..

Per l'endoscopia rinofaringea viene utilizzato uno speciale endoscopio a fibre. Il suo cavo ha un diametro di 3 mm. Viene iniettato attraverso il naso o la bocca. Questo metodo è anche informativo, innocuo, consente di scattare foto e video dello studio. A causa del fatto che l'endoscopio in fibra è piuttosto costoso, non è disponibile in tutte le istituzioni mediche.

Ulteriori metodi di ricerca:

  • rinomanometria: controllo della pervietà dei passaggi nasali interni;
  • Radiografia e / o TC dei seni paranasali e rinofaringe;
  • radiografia del torace;
  • esame audiologico - valutazione della soglia dell'udito e del lavoro dell'orecchio medio;
  • esame del sangue clinico;
  • immunogramma: uno studio di laboratorio sul sistema immunitario;
  • esame del sangue per IgE totali e sieriche (immunoglobuline E);
  • citologia delle secrezioni nasali - lo studio della composizione cellulare della secrezione della mucosa;
  • ricerca microbiologica - coltura batterica per microflora.

Trattamento di adenoidi

Nella prima fase, viene effettuato un trattamento conservativo. Se non ha l'effetto desiderato, ricorrono al trattamento chirurgico. Il suo scopo è ripristinare la respirazione nasale e / o eliminare un focus cronico di infezione.

Trattamento conservativo

Il trattamento terapeutico è complesso e messo in scena. Include diversi metodi:

  • Trattamento generale:
  1. terapia antibiotica - in caso di acuta o esacerbazione di adenoidite cronica;
  2. terapia vitaminica;
  3. desensibilizzazione - con una reazione allergica del corpo.
  • Risanamento e lavaggio: mirano a rimuovere gli antigeni dalla mucosa della cavità nasale e del rinofaringe. Viene utilizzata una soluzione di cloruro di sodio allo 0,9%, a volte con l'aggiunta di farmaci.
  • Il trattamento locale è un effetto diretto sul tessuto linfoide. Vengono utilizzati immunomodulatori e glucocorticosteroidi.
  • Assunzione di mucolitici: liquefarre e rimuovere il catarro.
  • Fisioterapia: terapia laser (infrarossi) e ultrafonoforesi dei farmaci. Condotto per aumentare l'attività immunitaria e combattere efficacemente l'infiammazione.

Chirurgia

Un modo operativo per trattare le adenoidi è rimuoverle, ad esempio l'adenotomia.

Indicazioni per la rimozione di adenoidi [1] [2]:

  • II-III grado di patologia;
  • fallimento del trattamento conservativo;
  • difficoltà persistente a respirare attraverso il naso;
  • respirazione della bocca, cambiamento del morso e del cranio facciale ("faccia adenoidea");
  • la comparsa di complicanze - sinusite, perdita dell'udito, difetti del linguaggio;
  • trattenere il respiro durante il sonno (anoe).

Esistono diversi modi per rimuovere le adenoidi.

  • L'adenotomia standard viene eseguita utilizzando un coltello circolare - l'adenotoma di Beckmann. Lo strumento viene inserito nel rinofaringe attraverso la cavità orale. Il paziente è seduto..

La dissezione del tessuto linfoide viene eseguita senza controllo visivo, quindi non può essere completamente rimossa. Per questo motivo, la malattia si ripresenta spesso..

L'operazione viene eseguita in anestesia locale. Il dolore non è sempre completamente controllato. I pazienti iniziano a resistere, motivo per cui anche le adenoidi non possono essere rimosse completamente. Pertanto, la maggior parte dei medici preferisce effettuare trattamenti in anestesia generale [1] [13] [14].

  • Adenotomia endoscopica - rimozione di adenoidi sotto controllo endoscopico. Questo metodo è più delicato e meno traumatico rispetto all'adenotomia standard. L'operazione viene eseguita sotto controllo video, in relazione alla quale è possibile eliminare completamente il tessuto linfoide patologico.

La vegetazione adenoidea viene rimossa con una punta di microdebrider (rasoio). Viene passato nel rinofaringe attraverso la cavità orale. Il campo chirurgico viene visualizzato mediante un endoscopio a 30 °. Viene somministrato attraverso la cavità nasale [1] [15].

L'adenotomia del rasoio è altamente efficace e sicura rispetto al metodo standard di rimozione delle adenoidi. Ti consente di ridurre al minimo l'emorragia e ridurre i tempi dell'intervento [15] [16] [17] [18].

Altri metodi per sbarazzarsi di adenoidi includono:

  • diametria del tessuto linfoide con costante rimozione del sangue rilasciato - distruzione della vegetazione adenoidea con l'aiuto di onde elettromagnetiche;
  • coagulazione (cauterizzazione) delle adenoidi con un laser - un certo numero di chirurghi si oppone fortemente a questo metodo a causa del fatto che il danno tissutale nel rinofaringe è insufficientemente controllato [15] [16] [17] [18] [21];
  • coagulazione del plasma bipolare e argon - cauterizzazione del tessuto linfoide sotto l'influenza della corrente ad alta frequenza [1] [15].

Previsione. Prevenzione

In generale, con le adenoidi, la prognosi è favorevole. Con un accesso tempestivo a un medico e un trattamento conservativo competente, l'operazione può essere evitata.

L'adenotomia standard, come l'adenotomia endoscopica, porta al recupero nella maggior parte dei pazienti. Tuttavia, il rischio di recidiva in questo caso è piuttosto elevato - 12-26%. Quando si rimuovono le adenoidi sotto il controllo di un endoscopio, questo rischio è praticamente ridotto a zero - 0,005%.

A scopo preventivo, si consiglia di:

  • umidificare e purificare l'aria nelle stanze in cui il bambino è più spesso, specialmente all'asilo e a scuola;
  • bere acqua pulita ogni giorno: bambini di età inferiore ai tre anni - 50 ml / kg, da tre a sette anni - 1,2-1,7 litri, dai sette anni in su - 1,7-2,5 litri, adulti - 2-2, 5 l;
  • lavarsi le mani dopo aver visitato luoghi pubblici;
  • fare esercizi di respirazione;
  • effettuare la prevenzione delle malattie, rafforzare il sistema immunitario con l'aiuto della terapia vitaminica;
  • trattare razionalmente ogni episodio di ARVI;
  • consultare un medico ORL. [riferimento:] [2] [5] [7]

// Adenoidi e adenoidite nei bambini

Adenoidi (vegetazione adenoidea, ipertrofia della tonsilla faringea, iperplasia della tonsilla faringea) - ingrossamento della tonsilla faringea, che causa ostruzione del tratto respiratorio superiore, nonché disturbi di altri organi e sistemi.
Adenoidite - infiammazione della tonsilla faringea.

Le adenoidi e l'adenoidite sono principalmente malattie infantili. L'incidenza tra i bambini di età inferiore ai 14 anni è 15,3 - 16,1 per 1000. Molto spesso, si osservano malattie della tonsilla faringea nei bambini dai 3 ai 7 anni (33,9-37,0 per 1000), il più raro - all'età di 10 anni - 14 anni (3,9 - 5,2 per 1000). 45-62% dei bambini in età prescolare e di scuola primaria che vedono un otorinolaringoiatra soffrono di adenoidi e adenoidite.

Esistono tre gradi di iperplasia adenoidea:

Grado: la tonsilla faringea copre il terzo superiore dell'apriporta e la choana.

II grado - la tonsilla faringea copre metà dell'apri e choana.

III grado B la tonsilla faringea chiude completamente l'apri e le cime.

ETIOLOGIA E PATOGENESI

L'eziologia e la patogenesi delle adenoidi sono ancora poco chiare: l'organizzazione morfofunzionale delle tonsille nei primi 5-7 anni di vita di un bambino è soggetta a cambiamenti significativi. Vari fattori (genetici, ambientali, infettivi) possono portare a disturbi del sistema immunitario. Sullo sfondo di uno stato di immunodeficienza, una costante eccessiva stimolazione antigenica (batterica o virale) porta ad un aumento compensativo del tessuto linfoide della faringe con lo sviluppo di linfoadenopatia. La prevalenza di alterazioni patologiche nella tonsilla faringea nei bambini in età prescolare può essere associata al periodo critico della formazione della reattività immunologica del bambino, osservata all'età di 4-6 anni.
La vegetazione adenoidea può essere una manifestazione di una speciale predisposizione immunopatologica del corpo del bambino sotto forma di diatesi linfatica. Il linfatismo si basa su una tendenza ereditaria a un certo tipo di risposta immunitaria (insufficienza del sistema linfoide), deviazioni metaboliche o attività neuropsichica. Il sintomo principale della diatesi linfatica è la vera iperplasia del tessuto linfoide con un aumento del numero di cellule linfoidi che differiscono per struttura e funzione..
Le allergie attribuiscono una certa importanza all'etiopatogenesi delle vegetazioni adenoidi. Nella mucosa e nel tessuto linfoide della faringe, possono verificarsi reazioni allergiche, che portano alla sua ipertrofia. Tra i fattori allergenici, la flora batterica e fungina, le spore nel suolo e la sensibilizzazione degli alimenti svolgono un ruolo importante. L'allergia è di particolare importanza nella formazione dell'ipertrofia della tonsilla faringea nei bambini del primo anno di vita. Un alto grado di sensibilizzazione nei bambini con patologia della tonsilla faringea può portare all'inefficacia del trattamento chirurgico sotto forma di recidive della malattia, nonché allo sviluppo di complicanze postoperatorie, spesso asma bronchiale. Lo sviluppo della malattia è influenzato da fattori ereditari e alimentari, ipovitaminosi, disturbi endocrini..
Nell'eziologia dell'adenoidite, l'importanza principale è assegnata al fattore infettivo. Questa malattia è spesso causata dalla flora batterica - streptococco, stafilococco, Haemophilus influenzae. Nella formazione di un processo infiammatorio cronico nel tessuto linfoide della tonsilla faringea, adenovirus, clamidia, micoplasma e microflora fungina svolgono un ruolo.

IMMAGINE CLINICA

Il quadro clinico delle vegetazioni adenoidi è molto vario ed è costituito da una serie di sintomi.

Difficoltà nella respirazione nasale

Questo è il sintomo più comune e persistente delle adenoidi. Il grado di disturbo respiratorio nasale dipende dai seguenti fattori:

  • la dimensione e la forma della vegetazione adenoidea;
  • la dimensione e la forma del rinofaringe;
  • alterazioni concomitanti della mucosa nasale.

La difficoltà a respirare attraverso il naso è dovuta alla chiusura parziale o completa dei choanas da parte della tonsilla faringea allargata, che crea un'ostruzione meccanica al passaggio dell'aria. La forma del rinofaringe influenza anche il grado di ostruzione corale. È stato stabilito che l'angolo formato dal bordo posteriore del vomere e dalla base del cranio varia nelle diverse persone entro 76 - 124 °. Più l'angolo è acuto, più è reso dalla tonsilla faringea e maggiore è la difficoltà della respirazione nasale. Inoltre, le vegetazioni adenoidi causano una significativa ristrutturazione della regolazione vascolare della mucosa nasale, che porta alla pletora venosa e all'edema dei turbinati e una diminuzione del lume della cavità nasale..
La violazione della respirazione nasale è spesso costante, soprattutto con un aumento significativo della tonsilla faringea e la predominanza dell'ipertrofia in essa. Con piccole adenoidi, si osserva una congestione nasale periodica, che di solito si verifica durante il periodo di ricorrenza del processo infiammatorio, nonché durante il sonno, quando le adenoidi aumentano a causa dell'iperemia venosa.

Scarico dal naso

Questo sintomo è uno dei principali nell'adenoidite. La scarica può anche essere una manifestazione di processi infiammatori cronici della mucosa nasale o dei seni paranasali, che sono abbastanza spesso osservati nei bambini con adenoidi. Di solito lo scarico mucopurulento si verifica periodicamente.

Sindrome da apnea del sonno russante e ostruttiva

Le adenoidi creano un ostacolo al passaggio del flusso d'aria, riducono il lume della sezione trasversale del choanas e del rinofaringe, che porta ad un aumento della resistenza nasale. In questo caso, l'attività dei muscoli respiratori crea un'eccessiva pressione negativa nella cavità faringea. Questi fattori, oltre alla respirazione forzata attraverso la bocca, portano a una diminuzione del tono dei muscoli faringei. Inoltre, la vegetazione adenoidea rende la direzione del getto d'aria più turbolenta del normale. Tutto ciò provoca vibrazioni del palato molle, manifestate da russare, a volte abbastanza pronunciate.
I cambiamenti nei muscoli della gola, oltre al russare, possono portare a conseguenze più gravi sotto forma di sindrome da apnea ostruttiva del sonno. Questa condizione si verifica perché dopo essersi addormentati c'è un graduale rilassamento dei muscoli della faringe, uno dei respiri successivi porta al collasso (ostruzione) delle vie aeree e alla cessazione della respirazione. Una diminuzione del contenuto di ossigeno nel sangue attiva il cervello, che invia impulsi ai muscoli faringei. C'è una contrazione dei muscoli faringei, ripristino del suo lume e ripresa della respirazione. Il cervello si calma e si addormenta, ma questo ciclo può ripetere di nuovo.
Di solito, dopo essersi addormentato, il bambino russa e presto smette improvvisamente di respirare. In questo momento, non si sentono suoni respiratori e il russare si interrompe. Tuttavia, il paziente cerca di respirare, come si può vedere dai movimenti del torace e della parete addominale. Dopo circa 15-20 secondi, il bambino russa a gran voce e fa diversi respiri profondi ed esalazioni. L'arresto respiratorio frequente e prolungato porta a una forte riduzione della saturazione di ossigeno nel sangue, che porta alla sofferenza di molti organi e sistemi, in particolare il cervello. I pazienti stessi spesso non ricordano l'arresto respiratorio, poiché la maggior parte dei sintomi dell'apnea non porta al pieno risveglio, ma trasferisce solo il sonno da una fase profonda a una più superficiale. Nei bambini c'è sonnolenza costante, aumento dell'irritabilità, deterioramento dell'attenzione e della memoria, che può portare a una riduzione delle prestazioni accademiche a scuola.

Cambiare il tono della voce

Una delle funzioni della faringe è la formazione della colorazione timbrica della voce. Il rinofaringe ha la gamma di risonanza più ampia. Questo è un tipo di filtro sonoro, in cui le caratteristiche vocali individuali vengono amplificate e infine formate. Adenoidi: un ostacolo al passaggio dell'onda risonante,
causano lo sviluppo della schiena nasale chiusa. Allo stesso tempo, i bambini hanno una violazione particolarmente pronunciata della pronuncia dei suoni "m" e "n", suonando come "b" e "d" (invece di "mamma" - "donna", invece di "tata" - "zio", ecc.). Nel cambiare il timbro della voce, anche il disturbo della mobilità del palato molle gioca un ruolo, spesso osservato durante le vegetazioni adenoidi..

Tosse

La tosse di solito si verifica con adenoidite cronica. È associato con l'irritazione della mucosa della scarica patologica della faringe che scorre dal rinofaringe nelle sezioni sottostanti.

Problema uditivo

Le vegetazioni adenoidi interrompono il normale funzionamento dell'orecchio medio. Ciò è dovuto sia alla pressione meccanica del tessuto linfoide sulla bocca dei tubi uditivi, sia all'edema della mucosa rinofaringea. La violazione della funzione di ventilazione porta a una limitazione o alla completa cessazione del flusso d'aria attraverso la tromba di Eustachio, che, con un costante assorbimento di ossigeno da parte della mucosa, provoca una diminuzione della pressione nell'orecchio medio. La manifestazione clinica di questa condizione è la perdita dell'udito di tipo conduttivo..

Linfoadenite regionale

Nelle vegetazioni adenoidi si osserva più spesso un ingrossamento simmetrico dei linfonodi sottomandibolari e cervicali. I nodi sono indolori, mobili, coerenza elastica. Va tenuto presente che la linfoadenite cervicale e sottomandibolare può essere un sintomo di una serie di altre malattie. Ciò richiede una diagnosi differenziale, specialmente nei bambini piccoli..

Aumento della temperatura corporea

Un aumento della temperatura corporea è caratteristico dell'adenoidite. In un processo infiammatorio acuto, si osserva una reazione di temperatura pronunciata e, nell'adenoidite cronica, una condizione subfebrile prolungata.

Complicanze da altri organi e sistemi

La mancanza di un trattamento adeguato per le vegetazioni adenoidi o l'adenoidite può portare allo sviluppo di vari cambiamenti patologici da altri organi e sistemi..
Violazione della formazione dello scheletro facciale
L'ostruzione nasofaringea provoca una respirazione prevalentemente orale. La bocca costantemente aperta e la tensione associata dei muscoli facciali portano a una pressione sul giovane cranio in crescita e causano un cambiamento nella sua configurazione. Lo scheletro del viso e della testa si allunga, la mascella superiore sporge in avanti e la mascella inferiore si affloscia. Per lo stesso motivo, la testa è estesa verso l'alto e in avanti. Il turgore dei muscoli facciali si indebolisce, le pieghe nasolabiali si distendono e si perdono le espressioni facciali vive. Queste caratteristiche creano una tipica espressione facciale chiamata "tipo adenoide".
Un cambiamento nella forma della mascella superiore (le parti laterali dei processi alveolari si avvicinano) porta a una violazione della formazione del palato duro, che diventa stretta e alta. Si forma una "volta gotica".
Parallelamente, si verifica una violazione della posizione normale dei denti, poiché lo spazio per il loro posizionamento diventa sempre meno. I denti possono essere disposti in piastrelle e talvolta in due file. A causa della costante respirazione orale, i denti sono più esposti agli effetti termici e meccanici dell'aria, che portano alla carie.

Malattie infiammatorie del naso e dei seni paranasali
I seguenti meccanismi svolgono un ruolo nello sviluppo di queste malattie durante le vegetazioni adenoidi:

  • violazione della normale aerodinamica del flusso d'aria che passa attraverso la cavità nasale;
  • oppressione dei meccanismi protettivi della mucosa nasale e dei seni paranasali, in particolare la clearance mucociliare;
  • ristrutturazione della regolazione vascolare della mucosa nasale, con conseguente pletora venosa;
  • la transizione del processo infiammatorio dalla tonsilla faringea alla cavità nasale e ai seni paranasali.

Molto spesso, le crescite di adenoidi sono combinate con la rinite catarrale cronica (rilevata in oltre la metà dei bambini con ingrossamento patologico della tonsilla faringea). Nel tempo, in assenza di un trattamento adeguato, è possibile sviluppare cambiamenti ipertrofici nella mucosa nasale. La sinusite è osservata in un terzo dei bambini con adenoidi e sviluppano più spesso un'infiammazione cronica dei seni paranasali.

Malattie infiammatorie dell'orecchio medio
La vegetazione adenoidea interrompe la ventilazione, il drenaggio e la funzione protettiva del tubo uditivo. La pressione nella cavità timpanica diminuisce, c'è una pletora di vasi sanguigni, gonfiore della mucosa e formazione di essudato sieroso. L'infezione tubogenica parallela può portare allo sviluppo di infiammazione purulenta acuta della mucosa dell'orecchio medio. Nei bambini con vegetazione adenoidea si osservano spesso otite media, otite essudativa, otite media purulenta acuta. L'allargamento della tonsilla faringea nei bambini è uno dei principali fattori nella transizione del processo infiammatorio dell'orecchio medio in una forma cronica.

Malattie infiammatorie della faringe, della laringe e delle vie aeree sottostanti
La possibilità di sviluppare malattie infiammatorie delle vie aeree sottostanti con adenoidi è dovuta ai seguenti fattori.
L'ostruzione nasofaringea porta all'esclusione della cavità nasale e dei seni paranasali dall'atto della respirazione - una potente barriera protettiva che fornisce il condizionamento e la purificazione dell'aria inalata. Di conseguenza, la mucosa della faringe, della laringe e del tratto respiratorio sottostante è esposta all'aria che non ha subito un trattamento sufficiente (umidificazione, riscaldamento, pulizia meccanica e neutralizzazione biologica).
La presenza di un focus cronico di infezione nel rinofaringe contribuisce alla diffusione del processo infiammatorio alla mucosa del tratto respiratorio inferiore.
L'assenza della normale respirazione nasale esclude un'adeguata irritazione dei recettori della mucosa, che porta a un cambiamento nell'attività del centro respiratorio. La conseguenza di ciò è la limitazione dell'escursione respiratoria del torace, disturbi del ritmo respiratorio, insufficiente ventilazione dei polmoni, in particolare l'apice, una diminuzione dell'adattabilità funzionale dei polmoni..
La combinazione dei meccanismi di cui sopra porta allo sviluppo di tonsillite, faringite, laringotracheite, bronchite. I bambini con adenoidi hanno infezioni virali respiratorie acute sempre più gravi.

Disturbi del sistema cardiovascolare
L'allargamento della tonsilla faringea, in particolare accompagnato da infiammazione cronica, ha un effetto negativo sul sistema cardiovascolare. I meccanismi di questa influenza sono vari:

  • effetti infettivi e tossici dell'attenzione infiammatoria sul miocardio
  • irritazione delle zone riflessogene del rinofaringe;
  • sensibilizzazione del corpo;
  • carenza di ossigeno cronica.

Nei bambini con vegetazione adenoidea, sono possibili tachicardia sinusale, bradicardia e cambiamenti nei parametri emodinamici. La gravità delle violazioni dipende dal grado di difficoltà nella respirazione nasale. Con la progressione della malattia e un aumento del grado di ipertrofia della tonsilla faringea, aumenta il rischio di sviluppare la distrofia miocardica.

Disturbi del sistema nervoso centrale
La presenza di numerose e diverse terminazioni recettoriali nelle tonsille, la loro estesa innervazione fornisce una stretta connessione degli elementi dell'anello faringeale linfodenoide con varie parti del sistema nervoso centrale. Con l'ipertrofia o l'infiammazione della tonsilla faringea, si verificano impulsi patologici afferenti continui, che danno inizio biofisico e biochimico
cambiamenti a vari livelli del sistema nervoso - dall'apparato recettoriale alle strutture regolatorie delle sezioni centrali.
Il danno al sistema nervoso centrale nei bambini con adenoidi si manifesta con mal di testa, scarsa attenzione, scarso sonno, paure notturne,
tic nervosi, convulsioni epilettiche. L'esame neurofisiologico rivela disturbi cerebrali di diversa gravità, segni di attività epilettogena, cambiamenti nel flusso sanguigno cerebrale, specialmente nel letto venoso (diminuzione del tono venoso e ostruzione del deflusso venoso).

Bagnare il letto
Questo sintomo è spiegato da cambiamenti nel sistema nervoso centrale, in cui una maggiore inibizione può svilupparsi nella corteccia cerebrale. Gli impulsi interorecettori che emanano da una vescica traboccante non sono in grado di eliminare l'inibizione del sonno e causare il risveglio, che porta ad un'alta prevalenza di enuresi nei bambini con adenoidi.

DIAGNOSTICA

anamnesi
Oltre a uno studio approfondito delle suddette lamentele, i seguenti punti vengono chiariti quando si riscontra un'anamnesi:

  • la presenza in parenti stretti di malattie croniche dell'anello faringeo linfoide;
  • caratteristiche del decorso del periodo perinatale (complicanze della gravidanza nella madre, patologia del parto);
  • caratteristiche della salute del bambino nel primo anno di vita (lesioni perinatali del sistema nervoso centrale, anemia, rachitismo, dermatosi allergica);
  • la natura dell'alimentazione (naturale, artificiale);
  • la presenza di allergie respiratorie, asma bronchiale, bronchite ostruttiva, laringotracheite stenosante acuta;
  • frequenza e durata dell'ARVI;
  • concomitanti malattie somatiche e neurologiche, il loro trattamento.

Esame degli organi ENT
Con ampi passaggi nasali, soprattutto dopo l'anemizzazione della mucosa
cavità nasale, si possono vedere vegetazioni adenoidi che chiudono i choanas. Quando il bambino deglutisce o pronuncia parole, il palato molle si contrae, che poggia sulla massa sospesa delle adenoidi e le fa vibrare. Rhinoscopic
questo si manifesta con la fluttuazione dei riflessi di luce dalla superficie lucida dell'amigdala.
Quando si esamina l'orofaringe, è necessario valutare il grado di allargamento delle tonsille palatine e delle tonsille faringee.
Con l'adenoidite, puoi vedere il drenaggio delle secrezioni mucose o mucopurulenti lungo la parte posteriore della faringe.
In un'immagine speculare, le adenoidi sembrano un tumore emisferico, sezionato da scanalature, o un gruppo di formazioni simili a capezzoli separate l'una dall'altra e sospese dall'alto, provenienti da varie parti del rinofaringe.
I cambiamenti nella membrana timpanica (retrazione, iperemia, livello del fluido) sono un segno di alterata pervietà del tubo uditivo. Ciò può essere dovuto alle adenoidi.
All'esame digitale, si ha la sensazione di un rinofaringe completo. Questo metodo consente non solo di stabilire la presenza di adenoidi, ma anche di valutarne le dimensioni, la consistenza, la posizione e anche di avere un'idea della forma e delle dimensioni del rinofaringe stesso. Lo svantaggio di questo metodo è la possibilità di lesioni al tessuto linfodenoide. Inoltre, la procedura provoca sensazioni spiacevoli nel bambino e forma un atteggiamento negativo nei confronti delle successive manipolazioni diagnostiche e terapeutiche..
Per diagnosticare le adenoidi, viene utilizzata la radiografia del rinofaringe nella proiezione laterale. I vantaggi della radiografia sono disponibilità, indolore, contenuto informativo e capacità di documentare i risultati dello studio. Lo svantaggio è l'esposizione alle radiazioni, che non consente l'uso di questo metodo in un bambino più volte.
Esame del rinofaringe mediante endoscopi speciali inseriti attraverso la cavità nasale e attraverso la cavità orale e l'orofaringe. I vantaggi del metodo endoscopico sono l'informatività, l'innocuità, la possibilità di documentare i risultati dello studio (riprese fotografiche e video). Lo svantaggio di questo metodo è l'elevato costo delle apparecchiature utilizzate, che limita la possibilità di un uso diffuso..
Ulteriori studi di laboratorio e strumentali
Secondo le indicazioni, vengono eseguiti i seguenti studi:

  • Radiografia dei seni paranasali;
  • tomografia computerizzata dei seni paranasali e del rinofaringe;
  • radiografia del torace (determinazione della dimensione del timo);
  • audiometria a soglia tonale;
  • misurazione dell'impedenza acustica;
  • esame del sangue clinico;
  • analisi clinica delle urine;
  • immunogramma;
  • determinazione dell'immunoglobulina totale e sierica E.
  • consultazioni dei seguenti specialisti: pediatra, neurologo, immunologo-allergologo.

Diagnosi differenziale
La diagnosi differenziale viene eseguita con le seguenti malattie.
Angiophnebroma giovanile della base del cranio - differisce in densità con una superficie irregolare, sanguinamento aumentato.
Polipo Choanal - ha una superficie liscia, di colore grigiastro, posizione laterale sul peduncolo, proviene da un choana.
Ipertrofia delle estremità posteriori dei turbinati inferiori: i choanas sono chiusi dal lato della cavità nasale, mentre la volta del rinofaringe rimane libera.

TRATTAMENTO

L'obiettivo del trattamento per le adenoidi è quello di rimuovere il tessuto linfoide del rinofaringe per eliminare l'ostruzione rinofaringea.
L'obiettivo del trattamento per l'adenoidite è quello di eliminare il processo infiammatorio nella tonsilla faringea.

Trattamento conservativo

Il trattamento conservativo è indicato per:

  • adenoiditi;
  • la presenza di controindicazioni all'adenotomia.
    Il trattamento conservativo dovrebbe essere complesso e messo in scena.

Il lavaggio nasofaringeo mira a rimuovere gli antigeni dalla mucosa nasale e rinofaringea.
Lavaggio per aspirazione nasofaringea. Il paziente giace con la schiena su un tavolo o un divano, con le spalle sporgenti oltre il bordo del letto. La testa del paziente viene fortemente ribaltata all'indietro e pende. Il liquido di guarigione viene iniettato con una siringa da 50 ml o una siringa attraverso una narice. Il liquido che entra nella cavità nasale penetra nel rinofaringe e nella metà opposta del naso, da dove viene aspirato con un aspiratore (vuoto o elettrico). Quando il liquido entra nel rinofaringe, il palato molle aumenta in modo riflessivo e la comunicazione tra il rinofaringe e l'orofaringe viene sigillata. Per facilitare la procedura, il paziente deve ripetere rapidamente e continuamente: "Ke... ke... ke"

Bagni rinofaringei. Il paziente si siede davanti al lavandino e getta la testa all'indietro. In una metà del naso, usando una siringa o una siringa da 50 ml, il liquido curativo viene lentamente iniettato. Al momento dell'introduzione, il paziente trattiene il respiro mentre inspira e si siede con la bocca semiaperta. Il fluido riempie il rinofaringe. Il palato molle si alza in modo riflessivo e si sovrappone al rinofaringe. Il paziente in questo momento dice continuamente: "Ke... ke... ke". Il liquido viene trattenuto nel rinofaringe per 20-30 secondi, dopodiché il paziente inclina la testa in avanti e la rilascia attraverso il naso nel lavandino. La procedura viene ripetuta più volte, versando il liquido alternativamente in ciascuna metà del naso..
Per il lavaggio, vengono solitamente utilizzate la soluzione isotonica di cloruro di sodio, soluzioni commerciali e decotti a base di erbe, che vengono selezionati individualmente. Ogni erba viene utilizzata separatamente per 2 settimane. Il lavaggio viene effettuato due volte al giorno - al mattino e alla sera. La temperatura iniziale del liquido dovrebbe essere di 37 - 42 ° C. La durata del corso è di almeno 3 mesi. Nel corso del trattamento, è possibile ridurre la temperatura del liquido di 1 ° C a settimana, realizzando così l'indurimento locale, che svolge un ruolo tonificante. Temperatura della soluzione finale - 15 ° С.

Farmaci che influenzano direttamente il tessuto linfoide del rinofaringe:

  • agenti antibatterici: fusafungin, miramistin, ecc.;
  • immunomodulatori (imudon, IRS19);
  • glucocorticoidi topici: mometasone, fluticasone.

I farmaci vengono somministrati per instillazione nasale, inalazione, lavaggi nasofaringei.

Farmaci mucolitici: rinofluimucil, sinupret, medicine omeopatiche

I medicinali omeopatici combinano effetti antinfiammatori, antisettici e immunomodulatori.

Fisioterapia: terapia laser a infrarossi; ultrafonoforesi delle droghe.

  • la terapia antibiotica viene utilizzata per adenoidite acuta o grave esacerbazione cronica (preferibilmente dopo aver determinato il microrganismo e la sua sensibilità agli agenti antibatterici);
  • terapia vitaminica;
  • terapia desensibilizzante - in presenza di un umore allergico del corpo del bambino.

Dopo la fine del trattamento, vengono valutate le dinamiche delle principali manifestazioni cliniche della malattia, incluso lo stato della respirazione nasale e la funzione uditiva.
Quando viene ripristinata la respirazione nasale e non ci sono cambiamenti patologici nell'orecchio medio e nei seni paranasali, il bambino viene preso per l'osservazione dispensaria da un otorinolaringoiatra. Gli esami di controllo vengono eseguiti una volta ogni tre mesi per due anni.

Chirurgia

Trattamento chirurgico delle adenoidi - adenotomia.

Indicazioni: * persistente difficoltà nella respirazione nasale;

  • disfunzione del tubo uditivo con recidiva di otite media acuta, sviluppo di otite media cronica e perdita dell'udito conduttiva;
  • sindrome da apnea ostruttiva del sonno;
  • inefficacia del trattamento conservativo dell'adenoidite cronica.
  • malattie infettive acute e un periodo di 1-2 mesi dopo il recupero
  • contatto con infezioni infantili malate, poiché è possibile che la persona operata si trovi nella fase di incubazione dello sviluppo della malattia;
  • malattie del sistema sanguigno, accompagnate da una violazione della sua coagulabilità
  • malattie infiammatorie acute del tratto respiratorio superiore e un periodo di 1-2 mesi dopo il recupero;
  • malattie acute degli organi interni o esacerbazione di malattie croniche;
  • trasporto di difterite corynebacterium tossigenica.

Prepararsi alla chirurgia
Prima dell'operazione, è necessario un esame clinico e di laboratorio approfondito, incluso

  • risanamento della cavità orale;
  • un esame del sangue generale per determinare il numero di piastrine, la durata del sanguinamento e il tempo della coagulazione del sangue;
  • analisi generale delle urine;
  • prendendo i tamponi dalla mucosa del naso e della gola per la presenza di difterite da corynebacterium
  • esame da un pediatra.

Adenotomia tradizionale
L'operazione viene di solito eseguita in ambiente ospedaliero. La rimozione delle adenoidi viene eseguita con un coltello a forma di anello spostando l'adenotoma da davanti a dietro e dall'alto verso il basso.È necessario che il bambino pulisca la cavità nasale dal sangue e dal muco soffiandosi il naso. Quindi viene eseguito un esame approfondito della faringe, in assenza di segni di sanguinamento, il paziente può essere trasferito dalla sala operatoria al reparto.
Insieme agli ovvi vantaggi (la capacità di eseguire prestazioni ambulatoriali, la breve durata e la relativa semplicità tecnica dell'operazione), l'adenotomia tradizionale presenta una serie di svantaggi significativi.
Mancanza di controllo visivo durante l'operazione. Con un'ampia varietà della struttura anatomica del rinofaringe, l'intervento "cieco" non consente al chirurgo di rimuovere completamente il tessuto adenoideo.
La mancanza di un adeguato sollievo dal dolore contribuisce alla significativa ansia del paziente e complica l'operazione tecnicamente corretta.
Alto rischio di complicanze: aspirazione del tessuto adenoideo nelle vie aeree sottostanti con sviluppo di asfissia, danno alle strutture anatomiche adiacenti al rinofaringe

Adenotomia endoscopica
L'intervento viene eseguito in anestesia endotracheale. Un esame del rinofaringe e delle parti posteriori del naso viene eseguito utilizzando un endoscopio, vengono valutate le dimensioni delle vegetazioni adenoidi, la loro localizzazione e la gravità dell'infiammazione. Quindi, sotto controllo visivo, le adenoidi vengono rimosse usando un adenotoma. Esiste un metodo di adenotomia endoscopica funzionale che preserva gli organi, in cui parte del tessuto linfoide viene lasciata nell'area della transizione della volta nasofaringea alla sua parete posteriore, sulle pareti posteriore e laterale del rinofaringe a livello del palato molle. Ciò consente di preservare una parte della tonsilla faringea, che svolge un ruolo importante nella formazione del sistema immunitario locale delle mucose, specialmente durante l'infanzia..
.
L'uso di un microdebrider (rasoio) migliora significativamente la qualità dell'adenotomia. La punta del microdebrider è costituita da una parte fissa cava e da una lama che ruota al suo interno. Un tubo di aspirazione è collegato a uno dei canali della maniglia. A causa della pressione negativa creata, il tessuto da rimuovere viene aspirato nel foro all'estremità della parte di lavoro, schiacciato con una lama rotante e aspirato nel serbatoio.

Periodo postoperatorio

Dopo l'operazione, il bambino deve rimanere a letto per 24 ore e nei prossimi 2-3 giorni, limitare l'attività fisica (giochi all'aperto, educazione fisica), escludere il surriscaldamento (bagno generale, sauna) È necessaria una dieta delicata (cibo caldo e non irritante). Con un periodo postoperatorio semplice, il bambino può frequentare la scuola materna o la scuola dal 3 ° al 5 ° giorno dopo l'adenotomia. In questo caso, il bambino è esente da educazione fisica per 1 mese.
Dopo l'intervento chirurgico, molti bambini continuano a respirare attraverso la bocca, sebbene sia stato rimosso l'ostacolo alla normale respirazione. Questi pazienti necessitano della nomina di esercizi speciali che aiutano a rafforzare i muscoli respiratori, ripristinare il corretto meccanismo di respirazione esterna ed eliminare l'abitudine di respirare attraverso la bocca. La ginnastica respiratoria viene eseguita sotto la supervisione di uno specialista in fisioterapia oa casa, previa adeguata consultazione.
L'esercizio più semplice è il seguente. Le labbra del bambino vengono pizzicate con le dita o ben chiuse con un palmo e costrette a respirare attraverso il naso, prima per 5-10 minuti e poi per un tempo più lungo. Dopo alcuni giorni, l'esercizio diventa più difficile eseguendolo mentre si cammina. La lettura ad alta voce è utile: i muscoli del naso, della bocca, della faringe sono rafforzati. La ginnastica respiratoria di solito contribuisce al ripristino completo della respirazione fisiologica attraverso il naso. Se la terapia fisica non ha successo, l'ipnoterapia può essere utilizzata per ristrutturare il meccanismo riflesso condizionato della respirazione patologica attraverso la bocca.
Dopo l'operazione, è necessaria l'osservazione del dispensario di un otorinolaringoiatra. Gli esami di controllo vengono eseguiti una volta ogni sei mesi per due anni.

PREVISIONI

La conduzione di una adenotomia tradizionale nella maggior parte dei bambini porta al recupero, tuttavia, nel 12-26% di quelli operati, è possibile la proliferazione del tessuto linfoide del rinofaringe.
Il trattamento complesso tempestivo e correttamente eseguito dell'adenoidite consente di eliminare tutti i suoi sintomi e prevenire lo sviluppo di complicanze

Adenoidi

Cosa sono le adenoidi, come trattare, i sintomi, la diagnosi

Le crescite di adenoidi, o adenoidi, sono proliferazioni di tessuto che compongono la base della tonsilla. La patologia si sviluppa a causa dell'infiammazione dei seni nasofaringei, è più comune nei bambini. La malattia si verifica a causa di una violazione del sistema immunitario. Ti diremo perché appare la malattia, come si manifestano i suoi sintomi, come trattare le adenoidi.

Secondo le statistiche, la vegetazione adenoidea si verifica in ogni secondo bambino. Molto spesso, la malattia si manifesta all'età di 3-7 anni, ma il processo infiammatorio può verificarsi in seguito. In un adulto, la malattia può anche manifestarsi. Ciò indica gravi problemi con il sistema immunitario e spesso i medici ricorrono alla chirurgia..

Funzione delle adenoidi nel corpo

Le adenoidi sono chiamate iperplasia del tessuto linfoide. Questa è una patologia in cui la respirazione, l'udito sono disturbati e si verificano altri disturbi. Vale la pena ricordare che una persona è già nata con adenoidi e si sente a proprio agio per tutta la vita. All'età di 12 anni, iniziano a diminuire e, a 20 anni, quasi completamente atrofia..

Ma durante l'infanzia, le adenoidi svolgono una funzione molto importante: proteggono il corpo dall'ingresso di batteri, virus e altri organismi patogeni. Aiutano a costruire l'immunità nel rinofaringe. In poche parole, il bambino inala un batterio che non è ancora noto al suo corpo. Ma arriva all'adenoide, che "acquisisce" il corpo con questo batterio e lo uccide.

Questi tessuti crescono perché interagiscono costantemente con organismi nocivi e soccombono all'infiammazione. Se il sistema immunitario è buono, nel tempo, la funzione dell'adenoide cessa di essere utile e l'atrofia dell'organo. Se ci sono problemi, si verifica un'infiammazione..

Sintomi adenoidi: come si manifesta la malattia

Molto spesso, i medici diagnosticano questa manifestazione durante l'infanzia. L'infiammazione può essere asintomatica, ma spesso ci sono una serie di segni attraverso i quali è possibile determinare la presenza di tale malattia. Ecco i principali sintomi delle adenoidi:

  • la respirazione diventa difficile, il naso è costantemente intasato. Una narice può soffrire o il respiro è completamente bloccato;
  • con patologia adenoidea, si verifica un naso che cola. Sembra avere un raffreddore, tuttavia, se non scompare anche dopo un trattamento efficace, può indicare un problema nell'area nasale;
  • c'è una tosse;
  • possono verificarsi danni all'udito;
  • la temperatura corporea aumenta e non a livelli critici. Mantiene stabilmente una temperatura di 37,5 ° C, non vi sono manifestazioni cliniche di infezione, ma tale temperatura indica la presenza di infiammazione;
  • si verifica la deformità del viso. In assenza di trattamento per le adenoidi, la malattia si sviluppa, il naso è costantemente ostruito - il bambino è costretto a respirare attraverso la bocca, è costantemente aperto, il che può portare a un cambiamento nello scheletro facciale.

L'ultimo sintomo è considerato il più pericoloso. È abbastanza possibile sbarazzarsi di un raffreddore, ma cambiare la struttura dello scheletro non è più.

Perché le adenoidi infiammate sono pericolose?

Il pericolo delle adenoidi risiede anche nel fatto che altri organi soffrono, si sviluppano patologie. Alcuni di essi non possono essere eliminati. Ecco perché le adenoidi infiammate sono pericolose:

  • l'udito si deteriora in modo significativo. Con le sue dimensioni ingrandite, la tonsilla nasofaringea comprime il tubo uditivo, quindi l'aria entra nell'orecchio medio con difficoltà. Il timpano diventa meno mobile, il che influisce negativamente sulla sensazione uditiva;
  • abbassamento dell'immunità e raffreddori regolari. L'infiammazione delle adenoidi contribuisce all'accumulo di infezione e batteri nella zona nasale. Il muco dovrebbe eliminarli, ma l'ostruzione al flusso d'aria complica la posizione e crea un ambiente confortevole per l'abitazione di organismi patologici;
  • con l'infiammazione delle adenoidi, le loro capacità sono significativamente ridotte e sono esse stesse un bersaglio per i batteri. Uno dei sintomi delle tonsille rinofaringee ingrossate è un aumento della temperatura a 39 gradi;
  • le prestazioni scolastiche sono in calo. Il cervello non ha abbastanza ossigeno per funzionare normalmente;
  • si verifica una menomazione del linguaggio. A causa del naso ostruito, il bambino deve respirare attraverso la bocca, il che comporta una deformazione del cranio. Ciò ha un effetto dannoso sulla formazione del linguaggio, il bambino smette di pronunciare alcune lettere, parla nasalmente. Sfortunatamente, i genitori spesso ignorano questa manifestazione e si abituano. Vale la pena contattare immediatamente un medico, diagnosticare il corpo e scoprire qual è la ragione;
  • si verifica l'otite media. A causa della sovrapposizione del tubo uditivo, si forma un ambiente per i microbi, quindi si sviluppano una serie di anomalie in questo organo, inclusa l'otite media;
  • la probabilità di contrarre un disturbo del tratto respiratorio aumenta in modo significativo. A causa della costante infiammazione cronica, soffrono anche altri organi ENT. Pertanto, il bambino è accompagnato da laringite, faringite e altri disturbi di natura simile..

Se vengono rilevati i primi fattori che indicano la presenza di infiammazione delle adenoidi, è necessario contattare immediatamente uno specialista e sottoporsi a un esame. Altrimenti, è pieno di una serie di gravi problemi di salute..

Cause di allargamento delle adenoidi

La funzione delle adenoidi nel corpo è molto importante, quindi perché è compromessa? Il problema riguarda quasi ogni secondo bambino. Il verificarsi di questa malattia è facilitato da:

  • manifestazione di reazioni allergiche a medicinali, cibo e altri componenti;
  • fattore ereditario;
  • la causa è anche un raffreddore frequente;
  • immunità indebolita;
  • la presenza di patologie croniche.

Puoi provare a proteggere il bambino da questi fattori negativi e ridurre il rischio di adenoidi. Va notato che il motivo principale è proprio la reazione allergica. Se esposto a polvere domestica, spore di muffa, peli di animali e altri allergeni, il tessuto linfoide può crescere. Oltre il 20% dei casi di questa malattia è attribuito a questa causa..

Come vengono diagnosticate le adenoidi?

Se vengono rilevati sintomi, non è necessario ritardare la visita dal medico. Il problema delle adenoidi è comune e prima viene risolto, minori saranno le conseguenze. Sono utilizzati i seguenti metodi diagnostici:

  • rinoscopia posteriore. Questo è un processo di esame abbastanza semplice, con l'aiuto del quale il medico valuta visivamente le condizioni delle tonsille. Con l'aiuto di uno specchio speciale, viene esaminato il rinofaringe. La procedura è indolore, praticamente non ha controindicazioni;
  • esame delle dita della zona. Il grado di ingrandimento delle tonsille e la presenza di infiammazione delle adenoidi è determinato dal tocco. Il medico indossa guanti sterili, si trova sul lato del paziente, comprime la mascella per evitarne la chiusura ed esamina rapidamente l'area;
  • radiografia. Una radiografia laterale convenzionale può mostrare la condizione delle adenoidi. Se ciò non bastasse, il medico può ordinare una TAC. Questa procedura viene spesso eseguita in situazioni difficili;
  • endoscopia. Con l'aiuto di un endoscopio, il medico riceve informazioni dettagliate sulle condizioni del rinofaringe. Un tubo flessibile viene inserito attraverso il naso o la bocca, a seconda del tipo di esame. Un'immagine da una telecamera collegata al tubo viene trasmessa al monitor. Questo metodo ha controindicazioni e non è adatto a tutti, ma aiuta a studiare l'area in dettaglio. Per prevenire il vomito, la mucosa viene trattata con una preparazione speciale;
  • audiometria. La diagnosi di adenoidi comprende un test dell'udito. Il metodo è abbastanza semplice, consente di esaminare gli organi uditivi. Il medico mette le cuffie sul paziente e suona loro un segnale. La colonna sonora ha una certa intensità ed è alimentata in diversi altoparlanti. Il bambino deve dimostrare di sentire un suono;
  • test di laboratorio. L'infiammazione delle adenoidi porta a una serie di altri problemi e complicanze. Per controllare tutto il corpo, il paziente è invitato a superare una serie di test. La procedura è facoltativa in quanto non aiuta a confermare la diagnosi. Ma se viene rilevato un problema, la raccolta di analisi aiuterà a comprendere le ragioni dello sviluppo di processi patologici..

La diagnosi di infiammazione delle adenoidi aiuta a determinare con precisione la natura del processo infiammatorio, per capire perché le adenoidi crescono rapidamente e portano a problemi di salute. Dopo aver effettuato la diagnosi, il medico prescrive il trattamento e aiuta a sbarazzarsi del problema con vari metodi..

Quale medico contattare in caso di malattia

Sfortunatamente, molti genitori ignorano semplicemente i problemi di salute del bambino solo perché non sanno quale medico sta trattando le adenoidi. I sintomi possono praticamente non comparire, ad eccezione di un naso che cola. Può essere eliminato con gocce nasali sbloccando i seni nasali. Ma questo è categoricamente sbagliato, le conseguenze sono spesso sfavorevoli. Pertanto, non ignorare i segni della malattia. Ti diremo quale medico contattare.

Le adenoidi sono prestate attenzione da un otorinolaringoiatra o semplicemente da un ENT. Questo è uno specialista che determina la malattia e può curare le adenoidi. Se necessario, cancella.

La clinica di JSC "Medicina" impiega specialisti professionisti con una vasta esperienza e competenze. Le moderne attrezzature consentono di eseguire tutte le procedure in modo accurato e rapido. Pertanto, il bambino è soggetto a stress minimo. Il medico consulta, accompagna pienamente il piccolo paziente fino al completo recupero. Curare e ripristinare efficacemente la salute è il nostro compito principale. Puoi scegliere un medico a tua discrezione e desiderio.

Trattamento delle adenoidi: metodi efficaci

Esistono diversi modi per sbarazzarsi di questo problema. I trattamenti più popolari sono conservativi e di rimozione. Entrambi sono efficaci a modo loro, hanno svantaggi, caratteristiche. Diamo un'occhiata più da vicino a ciascuno di essi..

Eliminazione dell'infiammazione delle adenoidi in modo conservativo

Il metodo conservativo prevede l'uso di gocce speciali, inalazioni, fisioterapia. Questo percorso viene scelto se l'infiammazione delle adenoidi è nella prima fase. In ogni altro caso, questo metodo è inefficace e le adenoidi infiammate dovranno essere rimosse..

Il modo più efficace è l'effetto farmacologico. Viene prescritto un gruppo di antibiotici, antistaminici, complessi multivitaminici. Inoltre, su raccomandazione dei medici, è possibile utilizzare immunostimolanti. La maggior parte dei farmaci può essere utilizzata nei bambini, tranne nei casi di reazioni allergiche o controindicazioni individuali al trattamento delle adenoidi mediante farmacologia.

La fisioterapia è un metodo conservativo. Nella nostra clinica, uno specialista offrirà di sottoporsi a una serie di procedure, tra cui radiazioni ultraviolette, ozono terapia, terapia laser. Ognuno di questi metodi ha un effetto benefico sulla condizione dell'adenoide e aiuta a sbarazzarsi del problema senza intervento chirurgico..

L'effetto è fornito da speciali esercizi di respirazione. Una serie di esercizi fisici aiuta a sbarazzarsi della cattiva abitudine di respirare attraverso la bocca. L'esercizio corretto e le tecniche di respirazione miglioreranno la funzione nasale. Ciò è utile per ripristinare il corpo se il tessuto problematico doveva essere rimosso chirurgicamente. Ecco alcuni semplici esercizi:

  1. mentre sei in piedi, devi fare 5 respiri acuti attraverso il naso e quindi espirare l'aria attraverso la cavità orale (non rapidamente, espira per circa 5 secondi). Ripeti l'esercizio 3-5 volte;
  2. gira dolcemente la testa a sinistra, a destra e fai anche piegature ai lati. L'esercizio viene eseguito in piedi, mentre ad ogni giro e inclinazione della testa con il naso, è necessario respirare aria acutamente. Girandosi dall'altra parte, espirare lentamente attraverso la bocca, ripetere di nuovo quando si cambia la posizione della testa.

Tali tecniche completano solo lo scopo principale di uno specialista. Alla Medicina JSC (Academician Rotberg's clinic), un fisioterapista fornirà raccomandazioni dettagliate e monitorerà il processo di recupero. Adenoidi ingrandite nel naso che bloccano la normale respirazione, un fisioterapista aiuterà a correggere questo.

Trattamento chirurgico della malattia

Negli stadi 2 e 3, l'infiammazione delle adenoidi viene eliminata chirurgicamente. I sintomi diventano evidenti, la respirazione diventa significativamente difficile, il bambino inizia a respirare frequentemente attraverso la bocca. Con un ulteriore sviluppo, ciò comporta conseguenze pericolose, quindi, al fine di evitare gravi pericoli, uno specialista prescrive un intervento chirurgico.

Nei bambini piccoli, è un po 'più facile rimuovere le tonsille doloranti. Viene somministrata l'anestesia locale. L'anestetico viene spruzzato sulla zona interessata, non c'è dolore e l'operazione è abbastanza veloce.

Agli adolescenti viene somministrata l'anestesia generale, il che semplifica notevolmente il processo operativo. Questo metodo può essere applicato anche ai bambini piccoli, ma il medico deve esaminare attentamente il loro stato di salute, poiché l'anestesia generale può causare una serie di conseguenze..

A proposito, l'operazione può essere eseguita senza l'uso dell'anestesia. La struttura del tessuto non contiene fibre nervose, quindi il paziente non sentirà nulla. Tuttavia, questo metodo non è raccomandato..

Le cliniche offrono vari modi per eliminare questo problema, ma selezioniamo l'opzione migliore. Sulla base dello studio del paziente, una raccolta dettagliata di test ed esami, formuliamo raccomandazioni per l'operazione. Grazie a questa e attrezzature moderne, il risultato è efficace..

È possibile rimuovere le adenoidi nei bambini

Di recente, questa domanda ha turbato molti pazienti. In precedenza, le operazioni venivano eseguite in regime ambulatoriale, oggi usano l'anestesia generale. Inoltre, i genitori sono interessati a quanti anni vale la pena di eseguire tali operazioni, se è possibile rimuovere le adenoidi con il raffreddore, fanno molte domande..

Se c'è il sospetto di una malattia, la prima cosa da fare è andare in clinica. Il primo stadio non minaccia le conseguenze e viene trattato con farmaci. Nella seconda fase, il medico raccomanda già un'operazione. Ma dipende dal grado di crescita dell'adenoide. Il terzo stadio richiede un intervento chirurgico obbligatorio.

Vale la pena ricordare che si tratta di un'operazione a tutti gli effetti che utilizza l'anestesia. Ci sono rischi di complicanze, conseguenze negative dell'uso di farmaci. Ma se il medico parla della necessità di una tale procedura, non dovresti rifiutare. Hai solo bisogno di sapere dove trattare una tale malattia..

La clinica di JSC "Medicine" offre servizi per il trattamento complesso delle adenoidi. Gli specialisti diagnosticano, ti spiegano come controllare le adenoidi da solo, prescrivono un intervento conservativo o chirurgico. Il trattamento in clinica è sotto il pieno controllo, dal momento del trattamento fino al completo recupero. Il costo di rimozione delle adenoidi dipende dal grado di sviluppo della malattia e dai metodi scelti per eliminarla. Chiamaci e scopri tutti i dettagli.

È possibile curare le adenoidi con rimedi popolari

Ricorda: vale la pena abbandonare l'uso della medicina alternativa, che non deve essere confusa con la fitoterapia. Eventuali rituali non aiuteranno, ma erbe naturali, prodotti a base di erbe possono accelerare il processo di guarigione..

Ma anche i rimedi popolari sono solo un'aggiunta ai principali metodi medici. Ecco alcune linee guida per accelerare il processo di guarigione:

  • estratto acquoso di propoli. Puoi prendere immediatamente il farmaco finito in farmacia o prepararlo da solo. Per fare questo, 50 g di propoli frantumata devono essere tenuti a bagnomaria per 30 minuti, combinati con 500 ml di acqua. Lo strumento dovrebbe essere preso in mezzo cucchiaino, non più di tre volte al giorno;
  • con succo di aloe, devi seppellire i seni nasali, bastano poche gocce al giorno;
  • L'olio di olivello spinoso aiuta ad eliminare infezioni e batteri, è sufficiente gocciolare 1-2 gocce in ciascuna narice, si consiglia di eseguire la procedura 2-3 volte al giorno;
  • l'inalazione di vapore aiuterà anche. Puoi aggiungere aloe, eucalipto, corteccia di quercia, iperico, menta all'acqua. Tutte queste erbe hanno un effetto benefico sul tratto respiratorio..

Non dimenticare che la medicina tradizionale è efficace solo in combinazione con lo scopo principale di uno specialista. Inoltre, prima di utilizzare tali metodi, è indispensabile ottenere l'autorizzazione di un medico.

Indicazioni per adenoidi infiammate

Le adenoidi possono essere facilmente trattate se si consulta uno specialista in tempo. Vale la pena considerare le indicazioni per le adenoidi infiammate. La presenza dei seguenti fattori indica che le adenoidi stanno crescendo ed è necessario l'aiuto di uno specialista:

  • la respirazione avviene attraverso la bocca;
  • si verifica un russare grave;
  • riduzione dell'udito, ci sono problemi alle orecchie, si verifica l'otite media;
  • mal di testa;
  • appare il naso;
  • il ciclo respiratorio è interrotto;
  • c'è scarico purulento;
  • sorge la debolezza.

Tutto ciò indica la diagnosi: adenoidi, è necessario un intervento urgente. Non ritardare, perché è in gioco la salute del bambino.

A che età è possibile curare una malattia

Molti genitori sono interessati all'età in cui le adenoidi possono essere rimosse. La particolarità della struttura dell'organo immunitario è che l'amigdala cresce attivamente fino a 6 anni. Se questo problema si verifica in tenera età (1-3 anni), la probabilità di ricaduta è molto alta.

Pertanto, con l'infiammazione delle adenoidi, il periodo ottimale per l'intervento chirurgico è di 3-4 anni. Non vale la pena di ritardare, poiché l'alitosi influisce sulla salute e sullo sviluppo. Se le funzioni delle adenoidi allargate sono normali, non danneggiare la salute del bambino, quindi puoi aspettare un po 'con l'operazione. Tuttavia, il medico fornirà raccomandazioni precise.

L'operazione avverrà senza problemi e complicazioni. Ora sai a che età vengono rimosse le adenoidi. Resta solo da rivolgersi agli specialisti per chiedere aiuto. Chiamaci e scopri il costo di un trattamento efficace e tutti i suoi dettagli.

Controindicazioni per il trattamento delle adenoidi

Ci sono molte indicazioni per la terapia con adenoidi danneggiati, se del caso, è necessario l'aiuto di uno specialista. Ma non è sempre possibile eseguire operazioni. Sono determinati alcuni fattori per i quali è necessario rinviare le procedure. Le controindicazioni all'eliminazione delle adenoidi sono le seguenti:

  • la presenza di una rinite grave;
  • tumori oncologici;
  • vaccinazioni recenti;
  • compaiono reazioni allergiche ai farmaci;
  • malattie del sangue;
  • si sconsiglia di rimuovere le adenoidi se il bambino ha meno di due anni.

Se durante la terapia si verificano reazioni negative, si intensificano attacchi di naso che cola o allergie, l'approccio deve essere cambiato.

Cosa è proibito con le adenoidi

Abbiamo risolto ciò che si riferisce alle indicazioni in cui è richiesto l'intervento di specialisti. Vale anche la pena aiutare il corpo. Vi sono alcuni divieti da seguire:

  • vale la pena limitare l'attività fisica;
  • è necessario eliminare la sindrome della respirazione orale;
  • dovresti ridurre il consumo di cibi zuccherati, è meglio escluderli;
  • cibo salato dovrebbe anche essere rimosso dalla dieta;
  • fragole, pomodori, frutti di mare provocano reazioni allergiche;
  • se l'operazione è stata eseguita, i cibi solidi e caldi sono esclusi per 4 giorni.

Il naso è a disagio con forti odori dopo la terapia, quindi dovrebbero anche essere limitati. Fornire un'atmosfera calma, lasciare che il corpo si riprenda. Perché ha combattuto l'infiammazione, ora ha bisogno di pace.

Il costo di rimozione delle adenoidi in "Medicina" JSC

Il trattamento delle adenoidi nel nostro centro viene eseguito da specialisti esperti. Il costo del trattamento dipende dal metodo di esposizione scelto, dal complesso delle procedure, dalla durata della fisioterapia e da altri fattori. Offriamo di scoprire il prezzo sul nostro sito Web, puoi anche chiamare, i consulenti risponderanno in dettaglio alle tue domande.

Perché il trattamento nella clinica di JSC "Medicine" è efficace

Hai imparato come le adenoidi possono essere curate. Resta da rivolgersi a specialisti esperti che aiuteranno a risolvere il problema. JSC "Medicine" (la clinica dell'accademico Roitberg) offre i suoi servizi, perché garantiamo un risultato efficace, ed ecco perché:

  1. specialisti altamente qualificati, dottori in scienze lavorano. Se necessario, contattiamo colleghi stranieri;
  2. vengono utilizzate moderne attrezzature di alta precisione;
  3. Accessibilità del centro, siamo situati a Mosca, vicino alla stazione della metropolitana Mayakovskaya;
  4. abbiamo regolarmente nuove tecniche per eliminare le malattie, seguiamo le tendenze e i cambiamenti nel campo della medicina;
  5. i medici vengono ricevuti nei giorni festivi e nei fine settimana, le nostre porte sono sempre aperte per te.

Chiamaci, scopri i prezzi per il trattamento e altri dettagli. Gli esperti risponderanno a tutte le tue domande, saremo felici di aiutarti!