loader

Principale

Sinusite

Sintomi e trattamento dell'adenoidite nei bambini: riconoscere e neutralizzare!

L'adenoidite nei bambini dai 3 ai 12 anni è molto comune - questo è uno dei problemi più comuni affrontati dai medici ORL pediatrici. Quanto sono pericolose le adenoidi nei bambini, da dove provengono, se devono essere curate, ed è vero che la rimozione chirurgica delle adenoidi è l'unico modo per risolvere il problema?

Adenoidi: cosa sono e perché si sviluppano nei bambini

Le tonsille faringee ingrossate e ingrossate sono chiamate adenoidi. Se le adenoidi si infiammano, la condizione si chiama adenoidite. La tonsilla faringea è una piccola ghiandola che si trova sul retro della laringe e ha diversi lobi. Il compito di questo organo correlato al sistema immunitario è la produzione di linfociti, cellule coinvolte nella difesa dell'organismo da batteri e virus. Ma con la crescita patologica, la tonsilla faringea stessa diventa una minaccia per la salute..

Le adenoidi sono un tipico problema infantile. Sono rari nei bambini di età inferiore a 1-2 anni, come negli adolescenti. Il picco di incidenza è tra 3 e 10 anni..

Ci sono circa 27 casi di adenoidite per 1000 bambini.

Le adenoidi nei bambini sorgono per diversi motivi:

  • frequenti raffreddori e altre malattie infettive (morbillo, mononucleosi, rosolia, ecc.) che colpiscono le mucose del rinofaringe;
  • scarsa ecologia nell'area di residenza;
  • predisposizione genetica;
  • una tendenza alle reazioni allergiche e all'asma bronchiale: queste malattie sono presenti nel 65% dei bambini che soffrono di adenoidite;
  • alcune condizioni climatiche e microclimatiche sfavorevoli - inquinamento da gas, aria secca, presenza di una grande quantità di polvere - tutto ciò porta al fatto che le mucose si seccano e diventano particolarmente vulnerabili.

Il grado di sviluppo della malattia

Esistono diverse fasi nello sviluppo delle adenoidi:

Grado 1: la tonsilla cresce leggermente e si sovrappone a circa un quarto del lume dei passaggi nasali. Il sintomo principale della malattia in questa fase è la respirazione nasale piuttosto difficile, specialmente di notte..

Grado 2: le adenoidi aumentano di dimensioni e coprono i due terzi del lume. La respirazione nasale è significativamente difficile anche durante il giorno, il bambino può russare di notte, la bocca è sempre aperta.

Grado 3: l'amigdala blocca completamente il lume, rendendo assolutamente impossibile la respirazione nasale.

Sintomi di adenoidite nei bambini

Nelle fasi iniziali, può essere difficile notare le adenoidi nei bambini, i sintomi di questa malattia non sono specifici. I genitori o non prestano affatto attenzione a loro, o pensano che il bambino abbia un raffreddore comune. Ecco i segni a cui dovresti prestare attenzione per identificare la malattia all'inizio:

  • Difficoltà respiratoria nasale, russare durante il sonno;
  • pallore e letargia a causa della mancanza di aria e disturbi del sonno dovuti al russare;
  • violazione del senso dell'olfatto;
  • il bambino ha difficoltà a deglutire il cibo, spesso soffoca;
  • il bambino si lamenta della sensazione di un oggetto estraneo nel naso, ma quando si soffia il naso, non c'è liquido;
  • la voce è calma, sorda, nel naso;
  • il bambino respira costantemente attraverso la bocca;
  • stanchezza e irritabilità costanti.

Se la tonsilla invasa si infiamma, ci sono chiari segni di adenoidite:

  • calore;
  • naso che cola che non risponde bene al trattamento con gocce ordinarie;
  • debolezza, mal di testa, sonnolenza, riduzione dell'appetito e nausea: ecco come si manifesta l'intossicazione generale, caratteristica di molte malattie infettive;
  • tosse cronica;
  • mal di gola, naso e orecchie, a volte compromissione dell'udito significativa.

Come trattare le adenoidi in un bambino

Poiché la presenza di adenoidi e la loro infiammazione sono molto facili da confondere con un comune naso che cola o raffreddore, non dovresti cercare di diagnosticare te stesso e curare il bambino con medicine domestiche o da banco, possono dare un po 'di sollievo per un tempo molto breve, ma poi i sintomi ritorneranno. E nel frattempo, la malattia si svilupperà ulteriormente. Non resistere fino al momento in cui le adenoidi bloccano completamente il lume nasale - consultare un medico al primo sospetto di adenoidi.

Al fine di effettuare una diagnosi accurata, il medico prescriverà un esame endoscopico, esami del sangue e delle urine, in alcuni casi è necessario effettuare una radiografia del rinofaringe.

Il trattamento delle adenoidi nei bambini, specialmente nelle prime fasi, include metodi prevalentemente conservativi. Con 1 e 2 gradi di sviluppo della malattia, la rimozione delle adenoidi nei bambini non viene mostrata: in questa fase, la malattia può essere sconfitta con l'aiuto della terapia farmacologica e delle procedure di fisioterapia. La chirurgia è necessaria solo se nessun altro metodo per trattare l'adenoidite ha l'effetto desiderato.

Trattamento conservativo

Con le adenoidi, di solito viene prescritto un ciclo di antistaminici, immunomodulatori, complessi vitaminici e farmaci che attivano le difese dell'organismo. Le gocce nasali con componenti antinfiammatori e vasocostrittori aiuteranno ad alleviare l'infiammazione e faciliteranno la respirazione attraverso il naso (tuttavia, questi ultimi sono usati con cautela e non più di 3-5 giorni). Un buon risultato si ottiene sciacquando il naso con acqua leggermente salata o soluzioni medicinali speciali.

Delle procedure fisioterapiche, viene spesso prescritta elettroforesi medicinale con ioduro di potassio, prednisolone o nitrato d'argento, così come terapia UHF, magnetoterapia ad alta frequenza, trattamento ultravioletto e applicazioni di fango..

Anche la ginnastica respiratoria è importante: con le adenoidi, il bambino si abitua a respirare attraverso la bocca ed è necessario sviluppare nuovamente l'abitudine di respirare attraverso il naso.

Di solito, la combinazione di questi metodi è sufficiente per curare l'adenoidite. Tuttavia, in alcuni casi, soprattutto se la malattia ha già raggiunto lo stadio 3 e non risponde al trattamento conservativo, viene prescritta la rimozione chirurgica delle adenoidi.

Rimozione di adenoidi nei bambini (adenotomia)

Nelle cliniche moderne, la rimozione delle adenoidi nei bambini è un'operazione semplice e poco traumatica, ma tuttavia, se puoi farne a meno, il medico proverà ad andare in questo modo..

Vengono prese in considerazione le indicazioni per la rimozione delle adenoidi nei bambini: inefficacia del farmaco e della fisioterapia, grave difficoltà a respirare attraverso il naso, che porta a raffreddori incessanti, otite media frequente e compromissione dell'udito. L'operazione ha anche controindicazioni: non viene eseguita per patologie della struttura del palato, alcune malattie del sangue, malattie oncologiche o sospette oncologie, malattie infiammatorie acute (devono essere curate per prime), entro 30 giorni dalla vaccinazione e per i bambini di età inferiore a 2 anni.

La rimozione di adenoidi nei bambini viene eseguita in un ospedale in anestesia locale o generale. Esistono diversi modi per eseguire questa operazione..

Con il metodo di aspirazione, le adenoidi vengono rimosse con una pompa a vuoto con un ugello speciale, con il metodo endoscopico - attraverso un endoscopio rigido (questa operazione viene eseguita in anestesia generale). Per rimuovere le adenoidi, viene utilizzato anche un microdebrider, che a volte viene chiamato rasoio. Il periodo di riabilitazione dopo tali metodi dura circa 2 settimane..

Il metodo più moderno e poco traumatico è la rimozione laser delle adenoidi. Le tonsille vengono tagliate con un raggio laser diretto e i vasi sanguigni vengono cauterizzati, eliminando il rischio di sanguinamento e infezione. Anche il periodo di riabilitazione con rimozione laser delle adenoidi è significativamente ridotto.

L'intera operazione non richiede più di 15 minuti ed è un intervento abbastanza semplice, dopo di che le complicazioni sono molto rare. Tuttavia, questa è ancora un'operazione chirurgica con tutti i rischi associati e deve essere eseguita in una clinica comprovata..

Sintomi di adenoidi in un bambino

Il contenuto dell'articolo

La diagnosi tempestiva e la rimozione di neoplasie benigne possono prevenire la perdita dell'udito conduttivo, angina retronasale, rinite cronica, deformità del viso e del torace. È possibile scoprire la patologia dalle manifestazioni cliniche caratteristiche, la cui gravità è in gran parte determinata dal grado di proliferazione delle vegetazioni adenoidi.

Le adenoidi sono la norma?

Come capire che un bambino ha coltivato adenoidi vegetazioni? Le adenoidi sono una tonsilla ipertrofica situata nel fornice del rinofaringe. Anche una leggera proliferazione dei tessuti ghiandolari è considerata dagli otorinolaringoiatri una deviazione dalla norma. La tonsilla faringea partecipa al riscaldamento e alla purificazione dell'aria dai microrganismi opportunistici. Sullo sfondo del frequente sviluppo di malattie respiratorie, aumenta il numero di elementi strutturali nei tessuti linfoidi, che porta all'ipertrofia dell'organo immunitario..

È difficile diagnosticare la patologia nei bambini di età inferiore ai 3 anni a causa della scarsità di sintomi e lamentele del bambino sul deterioramento della salute.

Un aumento della vegetazione adenoidea porta al blocco dei passaggi nasali e difficoltà a respirare attraverso il naso. È noto che con l'ipertrofia della tonsilla nasofaringea, il corpo del bambino non riceve circa il 16-18% di ossigeno, il che influisce negativamente sullo sviluppo fisiologico e talvolta mentale del bambino. Sicuramente, solo un otorinolaringoiatra può determinare il grado di ipertrofia dell'organo immunitario dopo un esame hardware del rinofaringe del paziente.

Segni di adenoidi

È possibile comprendere in modo indipendente i segni e i sintomi dell'ipertrofia della tonsilla nasofaringea? È quasi impossibile determinare la patologia nelle fasi iniziali della proliferazione dei tessuti linfodenoidi senza attrezzature speciali. Nella maggior parte dei casi, i genitori cercano aiuto da un pediatra già con lo sviluppo di una rinite persistente e frequenti ricadute di malattie infettive che si verificano in circa 2 o 3 fasi della crescita delle vegetazioni adenoidi.

La patologia può essere sospettata quando vengono rilevati i seguenti segni:

  • frequente apertura della bocca;
  • russare e russare durante il sonno;
  • letargia e pianto;
  • mal di testa;
  • lieve compromissione dell'udito;
  • distrazione;
  • congestione nasale senza naso che cola.

Le adenoidi in un bambino derivano dal frequente trasferimento di raffreddori. Nel caso di un'infezione agli organi respiratori, la tonsilla faringea aumenta di dimensioni, il che indica una produzione intensiva di immunoglobuline. Con la regressione dei processi infiammatori, l'organo immunitario diminuisce alla sua normale dimensione fisiologica. Ma se le malattie ORL si ripetono troppo spesso, la tonsilla faringea "non ha tempo" per tornare alla normalità, causando la crescita del tessuto ghiandolare.

Importante! Le frequenti recidive dell'infezione portano a una diminuzione dell'immunità locale, che aumenta il rischio di infiammazione delle adenoidi.

Sintomi comuni

I sintomi generali delle adenoidi sono simili alle manifestazioni del raffreddore, quindi i genitori spesso ignorano l'aspetto del problema. Man mano che i tessuti linfoidi crescono, le condizioni di salute del bambino peggiorano. In circa il 42% dei casi, i pazienti cercano aiuto da un medico ORL già nelle fasi 2 e 3 dell'ipertrofia delle vegetazioni adenoidi.

Dovrebbe essere chiaro che prima viene rilevata la patologia, più indolore sarà il trattamento. Con un leggero aumento delle dimensioni della tonsilla nasofaringea, i sintomi della malattia possono essere eliminati con l'aiuto della terapia conservativa. Se il tessuto ghiandolare iperplastico si sovrappone ai canali nasali di oltre il 50%, sarà necessario un intervento chirurgico (adenotomia).

Importante! Con la parziale rimozione delle vegetazioni adenoidi, il rischio di ricrescita della tonsilla faringea è del 47%.

La malattia può essere riconosciuta dalle seguenti manifestazioni cliniche:

  • mal di testa ricorrenti;
  • violazione persistente della respirazione nasale;
  • congestione nasale persistente;
  • rinite refrattaria;
  • scarico mucoso dal naso;
  • tosse secca al risveglio;
  • trattenimento del respiro periodico durante il sonno;
  • deflusso di muco lungo le pareti della laringe;
  • perdita dell'udito;
  • esacerbazione frequente di faringite, tonsillite, sinusite;
  • violazione della fonazione;
  • respiro costante attraverso la bocca;
  • russare durante il sonno;
  • diminuzione dell'appetito;
  • compromissione della memoria;
  • voce nasale;
  • stanchezza non motivata.

L'iperplasia delle adenoidi in un bambino porta a insufficienza respiratoria persistente e rinofonia. L'ipossia cerebrale influisce negativamente sullo sviluppo mentale del paziente e sulla qualità della vita. L'eliminazione prematura della patologia comporta lo sviluppo di depressione, aggressività non motivata e irritabilità.

Manifestazioni locali

Il graduale aumento delle dimensioni dell'organo immunitario aggrava il problema con la respirazione nasale. Le formazioni benigne che bloccano la bocca dei tubi uditivi e i passaggi nasali impediscono il deflusso del muco dalla cavità nasale. L'iperemia congestizia dei tessuti molli porta a edema delle arcate palatine, palato molle, mucosa rinofaringea, ecc..

I cambiamenti patologici nel tratto respiratorio superiore provocano una diminuzione dell'immunità locale, a seguito della quale si sviluppano sinusite cronica, rinite, sindrome del flusso postnasale, tosse che abbaia, ecc. La respirazione superficiale alla fine porta alla deformazione del torace, a seguito della quale prende la forma di una chiglia della barca.

L'apertura costante della bocca provoca l'allungamento del cranio facciale e la comparsa di un'espressione facciale indifferente. A causa dell'allungamento della mascella inferiore, il morso è disturbato e il viso diventa gonfio. Se la vegetazione adenoidea viene rimossa troppo tardi, anche dopo l'escissione dei tessuti iperplastici nel rinofaringe, il bambino continua a respirare attraverso la bocca.

Il grado di sviluppo delle adenoidi

A seconda della gravità del quadro sintomatico, del grado di proliferazione dei tessuti ghiandolari e della gravità delle conseguenze, si distinguono tre gradi di ipertrofia della tonsilla faringea. Di norma, con un leggero aumento delle vegetazioni adenoidi, i sintomi della patologia sono scarsamente espressi e compaiono solo durante il sonno o dopo che il bambino si è svegliato. Il riconoscimento tempestivo della malattia ENT previene le conseguenze irreversibili nel corpo associate alla respirazione nasale compromessa.

Il grado di sviluppo della vegetazione adenoideaManifestazioni cliniche concomitanti
1i sintomi patologici sono assenti durante la veglia del paziente e compaiono esclusivamente di notte, poiché l'amigdala blocca i passaggi nasali di meno del 35%; quando assume una posizione orizzontale, la tonsilla ipertrofica è leggermente allungata, il che porta a difficoltà respiratorie, gonfiore del rinofaringe, tosse dopo il risveglio
2le vegetazione adenoide invasa si sovrappongono alle cime di oltre il 45-50%, a causa delle quali la respirazione attraverso la bocca è notevolmente ostacolata; il bambino russa durante il sonno e lamenta persistente congestione nasale
3il tessuto iperplastico delle tonsille si sovrappone quasi completamente ai canali nasali, quindi il bambino può respirare solo attraverso la bocca; nel tempo, c'è un naso che cola persistente, tosse secca e gonfiore della mucosa rinofaringea; le ricadute delle malattie respiratorie sono più frequenti, il che porta all'infiammazione delle adenoidi

La respirazione costante attraverso la bocca porta inevitabilmente alla deformazione della dentatura. Se la congestione nasale non viene eliminata in tempo, la forma del cranio facciale inizierà a cambiare dopo alcuni mesi..

effetti

Ci sono conseguenze per le adenoidi e come prevenirle? Dovrebbe essere chiaro che un'amigdala ipertrofica ha un effetto distruttivo sul funzionamento dell'intero sistema respiratorio. Ciò può causare processi irreversibili. In particolare, è impossibile eliminare le manifestazioni della "faccia adenoidea" anche in caso di escissione dei tessuti ghiandolari ricoperti di vegetazione.

I cambiamenti irreversibili nel corpo del bambino che si verificano sullo sfondo di vegetazioni adenoidi includono:

  • cambiamento nel morso;
  • perdita dell'udito conduttiva;
  • rachiocampsis;
  • disfunzione del sistema urinario;
  • malattie ORL croniche.

Importante! La mancanza di ossigeno influisce negativamente sul funzionamento del sistema nervoso centrale del bambino, che spesso diventa la causa dello sviluppo delle nevrosi.

È possibile capire immediatamente che la tonsilla faringea del bambino ha iniziato a crescere? Sintomi evidenti come perdita dell'udito, rinite cronica e "faccia adenoide" compaiono già nelle fasi avanzate dello sviluppo della patologia. Devi contattare un pediatra quando trovi i minimi segni dello sviluppo delle adenoidi: annusare in un sogno, affaticamento, scarso rendimento scolastico, apatia, ecc. La tempestiva eliminazione delle violazioni dell'apparato respiratorio impedisce lo sviluppo di processi irreversibili.

Cos'è l'adenoidite?

È necessario distinguere tra il solito ipertrofeo della tonsilla e la sua infiammazione. Una lesione infettiva delle vegetazioni adenoidi si chiama adenoidite (tonsillite retronasale). La malattia è spesso preceduta da sinusite, faringite, tonsillite, rinite batterica, ecc. Gli agenti causali dell'infezione sono microbi e virus patogeni, come rinovirus, streptococchi, virus dell'influenza, adenovirus, meningococchi e Pseudomonas aeruginosa..

Il processo infiammatorio nei tessuti del rinofaringe porta allo sviluppo di reazioni allergiche e grave gonfiore delle mucose. Il trattamento ritardato dell'infezione comporta la formazione di essudato purulento nelle lesioni, che è irto di formazione di ascessi. La successiva stenosi del laringofaringe porta a insufficienza respiratoria e asfissia acuta. L'adenoidite cronica può innescare lo sviluppo di glomerulonefrite e pielonefrite.

L'adenoidite acuta e cronica viene trattata con farmaci antibatterici e antivirali. Se le reazioni allergiche infettive negli organi respiratori non vengono interrotte in tempo, questo porterà all'intossicazione del corpo. La penetrazione dei metaboliti degli agenti patogeni nella circolazione sistemica può portare a compromissione della funzionalità renale.

Sintomi di adenoidite

Quali sono i sintomi dell'infiammazione adenoidea nei bambini? Angina retronasale, ad es. adenoidite acuta, diagnosticata principalmente nei bambini durante lo sviluppo attivo della tonsilla nasofaringea. La malattia ENT si presenta spesso come una complicazione dei processi catarrali nei seni paranasali e nella laringofaringe.

È possibile rilevare l'infiammazione dei tessuti iperplastici dalle seguenti manifestazioni cliniche:

  • aumento della temperatura;
  • dolore al naso, che si irradia alla testa;
  • congestione dell'orecchio;
  • tosse ossessiva;
  • rinite cronica;
  • accumulo di catarro viscoso nella faringe;
  • dolore del palato molle durante la deglutizione;
  • significativa perdita dell'udito;
  • secrezione purulenta dal naso;
  • dispepsia parenterale;
  • infiammazione della congiuntiva degli occhi;
  • linfonodi ingrossati;
  • attacchi di soffocamento di notte;
  • iperemia della mucosa laringofaringea.

Se il bambino ha sintomi di infiammazione delle adenoidi, è necessario chiedere aiuto a un medico ORL. Il trattamento ritardato della malattia può portare a disfagia e ascesso paratonsillare. Segni indiretti di infiammazione settica delle vegetazioni adenoidi sono iperemia ed edema delle arcate palatine, blocco delle ghiandole nei tessuti linfodenoidi, placca biancastra sulle pareti della gola.

Importante! L'adenoidite acuta può essere complicata da polmonite, bronchite e laringotracheobronchite.

Diagnostica

Come trattare le adenoidi nei bambini? I sintomi della malattia possono essere confusi con le manifestazioni di altre malattie ORL. A differenza delle tonsille, la tonsilla nasofaringea non è visibile durante l'ispezione visiva, quindi solo uno specialista qualificato può determinare il grado di ipertrofia degli organi e la presenza di infiammazione dopo un esame hardware del paziente.

Per una diagnosi accurata, l'otorinolaringoiatra esegue i seguenti tipi di esame:

  • faringoscopia: valutazione delle condizioni della mucosa orofaringea, che viene eseguita utilizzando uno speculum speciale e una spatola medica; consente di determinare la presenza di focolai di infiammazione e di essudato mucopurulento sulla superficie della tonsilla faringea;
  • radiografia del rinofaringe - determinazione del grado di ipertrofia dell'organo immunitario mediante radiografia prelevata nella proiezione laterale del rinofaringe;
  • rinoscopia anteriore - un esame visivo dei passaggi nasali, che viene effettuato utilizzando uno specchio otorinolaringoiatrico e una torcia speciale; consente di valutare il gonfiore e la pervietà dei passaggi nasali;
  • rinoscopia posteriore - esame dei canali nasali mediante uno specchio, che consente di valutare il grado di pervietà dei cigni e il gonfiore dei tessuti circostanti;
  • endoscopia rinofaringea - esame della cavità nasale usando un endoscopio flessibile; un metodo diagnostico altamente informativo consente di determinare con precisione la posizione dei fuochi dell'infiammazione nell'amigdala e il grado della sua espansione;

L'esame dell'hardware è un metodo collaudato e più affidabile per la diagnosi differenziale della malattia ENT. Tuttavia, è possibile determinare la natura dell'agente causale dell'infezione solo dopo aver ottenuto i risultati della coltura virologica e batterica. Sulla base dei dati ottenuti, il medico prescrive farmaci per il paziente per eliminare l'infiammazione e, di conseguenza, la successiva espansione delle vegetazioni adenoidi.

Terapia

Come trattare le vegetazioni adenoidi? La terapia viene eseguita con l'aiuto di farmaci o interventi chirurgici mediante escissione del tessuto ghiandolare iperplastico con adenotome. Il metodo di trattamento determinato da uno specialista dipende dal grado di ipertrofia dell'organo immunitario. È quasi impossibile ripristinare le dimensioni normali dell'amigdala con l'aiuto di farmaci nelle fasi 2 e 3 della crescita dei tessuti molli.

Va notato che la tattica della terapia può dipendere non solo dal grado di sviluppo delle vegetazioni adenoidi, ma anche da manifestazioni cliniche concomitanti. Di norma, i seguenti tipi di farmaci sono inclusi nello schema di trattamento conservativo della patologia ORL:

  • antidolorifici - "Nurofen", "Nimesulide", "Ibuprofen";
  • antistaminici - "Fenkarol", "Suprastin", "Clarisens";
  • vasocostrittore - "Adrianol", "Naftizin", "Nazol Baby";
  • antibiotici - "Amoxiclav", "Zinnat", "Ceftriaxone";
  • immunostimolanti - "Dekaris", "Immunal", "Viferon";
  • soluzioni per lavare il rinofaringe: "Humer", "No-Sol", "Aqualor";
  • soluzioni per inalazione - "Cloruro di sodio", "Fluimucil", "Eucasept".

Quando si assumono antibiotici, è consigliabile includere i probiotici nel regime di trattamento che prevengono lo sviluppo di disbiosi.

Le indicazioni assolute per l'adenotomia sono grave ipertrofia tonsillare (2-3 gradi di crescita delle vegetazioni adenoidi), ricorrenza costante di malattie ORL, naso che cola persistente e ostruzione assoluta dei passaggi nasali.

Nei bambini piccoli, l'operazione viene eseguita solo in anestesia generale, che consente al chirurgo di rimuovere facilmente tutti i tessuti della tonsilla ipertrofica.

Come si manifestano le adenoidi nei bambini?

Le adenoidi sono una tonsilla ipertrofica che si trova nel rinofaringe. La sua funzione principale è quella di produrre linfociti. Sono quelli che custodiscono l'immunità. I segni infiammatori delle adenoidi nei bambini (adenoidite) si verificano con la stessa frequenza sia nei ragazzi che nelle ragazze. L'incidenza della malattia è del 5-8% per 1000 persone della popolazione infantile.

Come determinare in modo indipendente la malattia?

Una piccola persona trascorre la maggior parte della sua vita con i suoi genitori. Pertanto, i primi segni del processo infiammatorio dovrebbero essere notati da loro. Come riconoscere le adenoidi nel tuo bambino?

Le seguenti manifestazioni dovrebbero essere prestate attenzione prima di tutto:

  • il bambino passa la maggior parte del tempo a bocca aperta;
  • l'atto di respirazione viene effettuato attraverso la bocca e non attraverso il naso;
  • molto spesso ci sono malattie infiammatorie delle orecchie e del tratto respiratorio superiore;
  • la respirazione è difficile;
  • naso che cola prolungato che non risponde bene alla terapia farmacologica;
  • secrezione nasale (mucose) irrita la pelle attorno ai passaggi nasali;
  • è difficile per il bambino concentrarsi;
  • dolore periodico alla laringe;
  • lamentele costanti di mal di testa;
  • una mancanza di apporto di ossigeno influenza il comportamento del bambino: diventa lunatico, spesso piange senza motivo, non dorme bene ed è letargico durante il giorno;
  • il discorso può diventare confuso;
  • possono verificarsi problemi di udito;
  • frequenti malattie infiammatorie dell'orecchio medio;
  • I linfonodi cervicali sono infiammati, dolorosi alla palpazione e ingrossati.

Molto spesso, l'adenoidite si verifica tra i 3 ei 12 anni. La malattia può causare molti problemi sia al bambino stesso che ai suoi genitori. Pertanto, al primo sospetto di infiammazione, è necessario contattare un medico ORL per un consiglio e una diagnosi corretta..

Sintomi che dipendono dallo stadio della malattia

La vegetazione delle adenoidi in un bambino si distingue generalmente per stadi. I sintomi del processo infiammatorio dipendono direttamente dal grado di proliferazione delle adenoidi. (Tabella 1). Quindi, ci sono tre fasi del processo infiammatorio:

  • in primo luogo, le crescite vegetative sono insignificanti;
  • il secondo - c'è un'ulteriore proliferazione del tessuto infiammatorio;
  • terzo - le adenoidi in un bambino possono bloccare completamente il lume del rinofaringe.

Tabella 1 - Manifestazioni di adenoidi in diverse fasi

Primo grado
  • la difficoltà a respirare attraverso il naso è determinata solo di notte o durante il sonno diurno (nella posizione orizzontale del bambino);
  • bocca aperta mentre dorme;
  • di giorno (durante la veglia) non è difficile respirare attraverso il naso;
  • la vegetazione adenoidea non occupa più di 1/3 del lume del rinofaringe;
  • nessun intervento chirurgico richiesto.
Secondo grado
  • respirare attraverso la bocca per tutto il giorno;
  • il russare può essere ascoltato di notte;
  • la crescita eccessiva delle adenoidi si verifica su ½ parte del rinofaringe;
  • di solito non è necessario un intervento chirurgico.
Terzo grado
  • sonno notturno disturbato;
  • nel pomeriggio il bambino è distratto, facilmente stanco;
  • preoccupazioni di mal di testa;
  • la bocca è costantemente aperta (porta a un cambiamento nelle caratteristiche del viso);
  • naso che cola persistente (la ventilazione dei passaggi nasali è compromessa);
  • voce - nasale;
  • la parola è confusa;
  • l'udito soffre - un bambino malato potrebbe non sentire nemmeno suoni forti;
  • la vegetazione adenoidea si estende all'intero lume del rinofaringe;
  • è auspicabile un intervento chirurgico.
torna ai contenuti ↑

Infiammazione delle tonsille nei neonati

La proliferazione del tessuto linfoide in un neonato e nei neonati si verifica molto meno frequentemente rispetto ai bambini dai 3 ai 12 anni.

Di norma, la causa della comparsa di vegetazioni adenoidi è il processo infiammatorio nel rinofaringe e nei raffreddori..

Le adenoidi hanno sintomi nei bambini di età inferiore a un anno, che possono essere rappresentati dal seguente set:

  • la respirazione è difficile;
  • l'allattamento al seno e l'allattamento artificiale causano difficoltà e, di conseguenza, alimentazione insufficiente e perdita di peso, ritardo nello sviluppo fisico;
  • il bambino non dorme bene la notte, spesso si sveglia, il sonno è superficiale;
  • la saliva può fuoriuscire dagli angoli della bocca;
  • il comportamento del bambino è irrequieto;
  • eczema piangente (il risultato di persistente secrezione nasale) può formarsi sotto il naso;
  • un terribile sintomo: anemia e attacchi asmatici.
torna ai contenuti ↑

I principali sintomi quando esaminati da uno specialista

Quando si contatta uno specialista di profilo ristretto, verranno raccolte ulteriori informazioni, verranno assegnati ulteriori metodi diagnostici strumentali e di laboratorio.

Ispezione con uno specchio

La prima cosa che farà il medico ORL è esaminare l'orofaringe e il rinofaringe usando uno specchio speciale. Questo esame ti permetterà di esaminare la superficie delle adenoidi situate dietro il palato molle (i genitori non possono farlo).

Tramite l'ispezione, è possibile ottenere risposte alle seguenti domande:

  • condizione del rinofaringe;
  • il grado di allargamento delle adenoidi;
  • valutazione della superficie delle adenoidi;
  • la presenza di muco;
  • stato corale (buchi opposti alle narici);
  • le condizioni della bocca delle trombe di Eustachio.

Il risultato più importante di questo semplice esame fisico sarà identificare la causa delle adenoidi ingrandite. Il medico può vedere una mucosa pallida, cianotica o rosso vivo - questo indicherà un processo infiammatorio. Se viene rilevata un'infiammazione, viene prescritto un determinato tipo di terapia farmacologica. Nessun intervento chirurgico richiesto.

Normalmente, la superficie delle adenoidi ha una superficie piegata. A favore dello sviluppo del processo infiammatorio, parlerà una superficie uniforme e liscia (gonfiore). Il colore rosa della membrana adenoidea indica la sua ipertrofia. In questo caso, può essere offerto un intervento chirurgico..

Durante l'esame con le dita, il medico può determinare il grado di ingrandimento delle adenoidi, la loro consistenza (presenza di edema e infiammazione). Se le adenoidi sono dense al tatto, questo indica ipertrofia e se sono morbide, si formano forme di edema..

Il metodo di esame più informativo e affidabile sarà l'endoscopia del rinofaringe e la tomografia computerizzata dell'area dell'infiammazione. Sulla base di tutti i risultati dell'esame, il medico stabilirà il grado del processo infiammatorio.

L'aspetto del bambino e l'identificazione delle adenoidi nel naso

Il motivo principale per la comparsa di adenoidi invase è i processi infiammatori negli organi ENT. È possibile rilevare le adenoidi nel naso nei bambini dal primo segno: difficoltà a respirare attraverso il naso. Oltre a questo, il sintomo principale, ci sono sintomi di accompagnamento:

  • il rinofaringe cessa di funzionare normalmente;
  • si forma una secrezione mucosa, che si accumula nella cavità nasale e scorre lungo la parete della gola;
  • quando il sonno è disturbato, appare il russare;
  • mal di testa e riduzione del rendimento scolastico nei bambini in età scolare.

È possibile determinare i sintomi delle adenoidi dall'aspetto del bambino. La presenza a lungo termine di escrescenze vegetative lascia una certa impronta sull'aspetto del bambino. La mascella inferiore ha la tendenza ad allungarsi. Il morso di formatura è disturbato (patologia del palato duro).

Poiché il processo di respirazione è compromesso, ciò influisce sulla formazione del torace. C'è un certo difetto chiamato "petto di pollo". C'è anche tosse frequente, che, con la combinazione di sintomi, si chiama tosse adenoide. Le adenoidi hanno anche i seguenti sintomi con la progressione del processo infiammatorio:

  • aumento della temperatura corporea;
  • i linfonodi regionali aumentano di dimensioni e diventano dolorosi alla palpazione.

Conseguenze della malattia

Nelle adenoidi troppo cresciute nei bambini, i sintomi non sono i peggiori, ci sono molte conseguenze negative e spiacevoli della malattia. Questi includono:

  • malattia frequente con infezioni virali e respiratorie;
  • il passaggio da una malattia acuta a una cronica;
  • sviluppo di sinusite;
  • perdita dell'udito e interruzione del normale funzionamento dell'apparecchio acustico;
  • scarso rendimento scolastico;
  • problemi con il corretto sviluppo del linguaggio;
  • anemia;
  • incontinenza urinaria;
  • disturbi del sistema nervoso;
  • disturbi del sistema cardiovascolare;
  • violazione della corretta formazione dello scheletro facciale.

È importante ricordare che quando si riscontrano i primi sintomi di adenoidi nei bambini, è necessario consultare un medico il prima possibile. Una malattia apparentemente innocua può portare grossi problemi sia al bambino che ai suoi genitori.

Che aspetto hanno le adenoidi nel naso e come trattarle?

Adenoidi nel naso: questo è il nome dell'ipertrofia della tonsilla nasofaringea. Il problema è affrontato da bambini di età compresa tra 4-7 anni. Le adenoidi portano a malattie croniche del naso e dell'orecchio e quindi richiedono attenzione. I sintomi dipendono dallo stadio della malattia.

Funzioni della tonsilla rinofaringea

La tonsilla nasofaringea patologicamente ingrandita è chiamata "adenoidi"

Le adenoidi nel naso non sono una neoplasia separata, come i polipi, ma una conseguenza dell'eccessiva proliferazione dei tessuti della tonsilla nasofaringea. Questa è un'amigdala spaiata, che ha un'importante funzione protettiva. La tonsilla rinofaringea è costituita da tessuto linfoide ed è la sua proliferazione che porta alla formazione di adenoidi.

Nella tonsilla nasofaringea si formano e maturano le cellule immunitarie, nonché anticorpi per combattere virus e infezioni. L'ipertrofia della tonsilla è una malattia infantile, che è spiegata dalla peculiarità del funzionamento del sistema immunitario del bambino.

Gli adulti non affrontano quasi mai un tale problema, tranne in rari casi in cui la malattia non è stata curata durante l'infanzia. In generale, le adenoidi sono trattate con metodi conservativi, ma nei casi più gravi, è consigliabile rimuoverle.

Ragioni per lo sviluppo di adenoidi

Il motivo principale per la comparsa di adenoidi nel naso nei bambini è un sistema immunitario debole. L'ipertrofia del tessuto linfoide è progettata per migliorare la funzione protettiva dell'amigdala e aumentare il numero di cellule immunitarie. Tuttavia, con un aumento delle dimensioni della tonsilla nasofaringea, il processo di respirazione attraverso il naso peggiora, poiché l'organo si sovrappone a una parte dell'apriporta, a seguito della quale l'immunità locale viene ulteriormente indebolita. Il risultato sono malattie degli organi ENT associate a respirazione nasale compromessa.

Cause e fattori predisponenti per lo sviluppo di adenoidi:

  • predisposizione genetica;
  • frequente ARVI;
  • reazioni allergiche;
  • aria troppo secca;
  • Malattie infettive "dell'infanzia" - varicella, morbillo, scarlattina;
  • malattie croniche del tratto respiratorio superiore;
  • immunità indebolita.

Una delle cause più comuni è la predisposizione genetica. È stato dimostrato che i bambini di genitori che hanno riscontrato adenoidi durante l'infanzia sono più sensibili a questa malattia..

Una diminuzione dell'immunità generale è un fattore che contribuisce. Ciò può essere dovuto a vari motivi: dall'uso prolungato di antibiotici alle malattie croniche. Inoltre, uno dei motivi è la presenza di un focus di infezione nel corpo, ad esempio nel caso di tonsillite cronica.

Uno dei fattori che influenzano indirettamente lo sviluppo delle adenoidi è l'aria troppo secca o inquinata che il bambino respira. Ciò è dovuto al fatto che la tonsilla nasofaringea agisce come una sorta di filtro, purificando tutta l'aria che entra attraverso il naso. Se non affronta le sue funzioni, inizia il processo di proliferazione del tessuto linfoide e si formano le adenoidi.

Gradi di adenoidi

Man mano che le adenoidi crescono, si sovrappongono gradualmente all'apriporta e diventa più difficile respirare attraverso il naso.

La gravità della malattia e i sintomi della patologia dipendono dal grado della malattia. Ce ne sono tre:

  1. Le adenoidi di grado 1 sono la forma più lieve della malattia. La tonsilla rinofaringea è leggermente allargata, l'apriporta è bloccato da meno di ⅓. La respirazione nasale peggiora leggermente, ma c'è una diminuzione dell'immunità. Il problema con questo grado è che la malattia progredisce senza trattamento..
  2. Le adenoidi di grado 2 nel naso sono una malattia moderata. Il coltro è sovrapposto di più di ⅓, ma inferiore di ⅔. La respirazione nasale è complicata, ma è possibile che la malattia si manifesti con una diminuzione dell'immunità, russamento notturno e frequente ARVI, sinusite o otite media.
  3. Le adenoidi di grado 3 nel naso sono lo stadio più grave della malattia. Il coltro è chiuso quasi al 90% (a volte di più), respirare attraverso il naso è impossibile. Un tratto distintivo di questa forma di malattia è che il bambino respira solo attraverso la bocca. La malattia è difficile da trattare, spesso viene prescritta la rimozione delle adenoidi nel naso.

Per un trattamento efficace delle adenoidi nel naso, è necessario consultare un medico in modo tempestivo e diagnosticare la proliferazione della tonsilla nasofaringea.

Sintomi della malattia

Le adenoidi sono una malattia infantile che nel 95% dei casi scompare con l'età. Di norma, la diminuzione del volume dell'amigdala inizia nell'adolescenza. Tuttavia, in alcuni casi, il problema persiste negli adulti..

I sintomi delle adenoidi nel naso negli adulti e nei bambini sono i seguenti:

  • difficoltà a respirare attraverso il naso;
  • russare di notte;
  • apnea notturna (con adenoidi di grado 3);
  • prostrazione;
  • voce nasale;
  • otite media frequente e rinite cronica;
  • perdita dell'udito;
  • frequenti mal di testa.

Negli adulti con adenoidi nel naso, i sintomi comprendono difficoltà respiratorie nasali e russamento notturno. Tutti i segni e sintomi delle adenoidi nel naso sono generalmente gli stessi per adulti e bambini, tuttavia, durante l'infanzia, c'è una generale riduzione dell'immunità e frequenti ARVI.

Abbastanza spesso, la diagnosi di adenoidi nel naso negli adulti viene effettuata per caso, ad esempio, se una persona si lamenta del russare notturno. Questo perché la malattia è più comune nei bambini piccoli. È possibile sospettare adenoidi in un adulto in presenza di una rinite cronica e una maggiore tendenza all'otite media, poiché queste due malattie sono segni tipici di adenoidi.

Che aspetto hanno le adenoidi nel naso?

È impossibile scoprire da soli esattamente come appaiono le adenoidi nel naso, ma puoi vedere la proliferazione del tessuto linfoide con l'aiuto di un esame speciale. Ciò è dovuto al fatto che la tonsilla rinofaringea si trova in profondità nel rinofaringe e può essere vista solo attraverso il naso usando un dispositivo speciale.

In generale, la precisione delle adenoidi nell'aspetto del naso di un bambino può essere determinata mediante endoscopia. Questo è un esame in cui un tubo sottile con una telecamera all'estremità viene inserito nel rinofaringe. Con l'aiuto di un tale esame, il medico non solo diagnostica il grado di adenoidi, ma mostra anche ai genitori un'immagine della crescita della tonsilla nasofaringea, perché l'immagine durante l'endoscopia viene visualizzata sul monitor. Lo schermo mostrerà il tessuto linfoide rosa della tonsilla rinofaringea, che si estende oltre il rinofaringe e si sovrappone alla parte dell'apri.

Perché le adenoidi sono pericolose??

A causa della costante respirazione della bocca, il corpo del bambino non riceve ossigeno

È necessario trattare le adenoidi nel naso in modo tempestivo, altrimenti non si possono evitare complicazioni. Il pericolo non è la proliferazione del tessuto linfoide stesso, ma le malattie ad esso associate. Le complicazioni includono:

  • otite media cronica;
  • sinusite cronica (sinusite);
  • problema uditivo;
  • la comparsa di difetti del linguaggio;
  • ipossia;
  • interrompere la respirazione durante il sonno.

L'otite media cronica è un lento processo infiammatorio nell'orecchio medio. È pericoloso dalla perforazione del timpano e dalla perdita dell'udito. L'otite media non porta alla sordità, ma una persona con una forma cronica sente circa il 20% in meno rispetto alle persone sane.

La sinusite cronica, in particolare la sinusite, è un'altra complicanza comune delle adenoidi. La malattia si manifesta con l'infiammazione dei seni e richiede un trattamento complesso..

Un'altra complicazione comune è la comparsa di difetti del linguaggio. Poiché il bambino non riesce a respirare attraverso il naso, non pronuncia alcuni suoni. Inoltre, se la respirazione nasale è compromessa, c'è una voce nasale evidente.

L'ipossia, o carenza di ossigeno nei tessuti, è una complicazione delle adenoidi di grado 3. Ciò è dovuto al fatto che quando respira attraverso la bocca, il corpo manca di ossigeno. Di conseguenza, i processi metabolici si deteriorano, la qualità del sonno diminuisce e le funzioni cognitive ne soffrono. Ciò è particolarmente evidente nei bambini in età scolare, che hanno problemi di concentrazione in classe a causa del fatto che il cervello non ha abbastanza ossigeno..

La complicazione più pericolosa è l'apnea notturna. Questo disturbo si manifesta come una cessazione a breve termine della respirazione durante il sonno. Nei casi più gravi, esiste il rischio di arresto respiratorio completo.

Diagnostica

Prima di capire come trattare le adenoidi nel naso, dovresti scoprire il grado di proliferazione del tessuto linfoide. Per fare questo, è necessario contattare un otorinolaringoiatra e sottoporsi a un esame..

All'inizio, il medico esaminerà semplicemente il paziente. Viene eseguita una rinoscopia: un piccolo imbuto metallico viene inserito nel naso, consentendo di esaminare visivamente il rinofaringe. Per ottenere un quadro più dettagliato, vengono utilizzati l'esame endoscopico, i raggi X o la TC del rinofaringe.

Inoltre, viene prescritto un esame del sangue generale e biochimico per identificare un processo infiammatorio cronico.

Come trattare le adenoidi?

Tratta le adenoidi nel naso di secondo grado. Con una malattia lieve (grado 1), viene utilizzata solo la terapia sintomatica se le adenoidi si fanno sentire con otite media o sinusite. Ma le adenoidi nel naso di terzo grado o stadio sono spesso trattate con un metodo chirurgico. La scelta finale del metodo di terapia dipende dai sintomi associati e dalla presenza di complicanze. Il trattamento delle adenoidi è prescritto solo da un otorinolaringoiatra e su base individuale.

Terapia conservativa

Dosaggio: la flebo deve essere al mattino, al pomeriggio e alla sera (il numero di gocce viene selezionato dal medico in base all'età del paziente)

La terapia conservativa si riferisce a farmaci e fisioterapia. È più efficace per le adenoidi di grado 1 e 2. Se la malattia è stata rilevata nella fase 1, mentre il trattamento è stato avviato in tempo, nella maggior parte dei casi è possibile interrompere il processo di ipertrofia delle tonsille e ridurre il rischio di complicanze.

La terapia farmacologica ha lo scopo di alleviare i sintomi e include:

  • risciacquo del naso;
  • uso di gocce per il naso;
  • prendendo antibiotici (per l'infiammazione);
  • rafforzare l'immunità.

Le adenoidi nei bambini nel naso richiedono un trattamento complesso. Per prima cosa devi ripristinare la respirazione nasale. Per questo, un numero di farmaci viene utilizzato nelle gocce: farmaci vasocostrittori, antisettici, antibatterici o immunostimolanti.

Se la malattia è complicata da otite media acuta o sinusite batterica, vengono prescritti antibiotici. Molto spesso vengono utilizzati farmaci antibatterici con un ampio spettro di azione, che sono efficaci contro stafilococchi e streptococchi - agenti causali di otite media e sinusite nei bambini. In caso di infiammazione dell'orecchio medio, sono inoltre necessarie gocce antibatteriche.

Dopo un ciclo di trattamento volto ad eliminare la malattia provocata dalle adenoidi nel naso, il medico curante può scegliere immunostimolanti, poiché per prevenire l'esacerbazione, è necessario rafforzare l'immunità generale.

La fisioterapia viene utilizzata per ripristinare la funzione della tonsilla nasofaringea e disinfettare il fuoco dell'infezione. Radiazione UV più comunemente usata.

In caso di rinite cronica, è indicata la lavanda nasale professionale - la procedura del "cuculo". A casa, l'acqua di mare viene utilizzata per il lavaggio (spray Humer, Aquamaris). Per ridurre il gonfiore del rinofaringe, vengono spesso prescritte pillole allergiche.

Chirurgia

Il metodo di rimozione dipende da molte sfumature ed è nominato solo dopo tutti gli esami e le misure diagnostiche

La rimozione di adenoidi per i bambini è prescritta in caso di inefficacia della terapia conservativa. L'indicazione per l'intervento chirurgico può essere l'apnea e frequenti esacerbazioni di malattie associate alle adenoidi. Ad esempio, se un bambino soffre di otite media più di 4 volte l'anno, può essere presa la decisione di rimuovere la tonsilla nasofaringea.

Le adenoidi negli adulti vengono diagnosticate raramente e devono essere rimosse. Il fatto è che l'immunità di un adulto, a differenza di un bambino, non soffre molto a causa dell'assenza della tonsilla nasofaringea, quindi è più facile rimuovere la causa di tutti i problemi di salute che trattare regolarmente l'otite media o la sinusite.

L'operazione per rimuovere le adenoidi viene eseguita in anestesia generale o locale. Il metodo di rimozione delle adenoidi nel naso nei bambini è selezionato secondo le raccomandazioni di un pediatra. Oggi le cliniche offrono molte operazioni minimamente invasive con un rischio minimo di complicanze, ad esempio resezione endoscopica e rimozione laser delle adenoidi.

L'operazione ti consente di curare per sempre le adenoidi nel naso. Il periodo di riabilitazione dura circa una settimana, nei primi giorni c'è un malessere generale a causa della ferita postoperatoria, ma passa rapidamente.

Cosa succede dopo la rimozione delle adenoidi?

Dopo la rimozione delle adenoidi, il naso del paziente praticamente non cambia, ma nei primi 10-14 giorni c'è una ferita nel rinofaringe, che viene rapidamente ripristinata. Già il secondo giorno, dopo che l'edema postoperatorio si attenua, la persona sentirà sollievo e sarà in grado di respirare attraverso il naso. Infine, il gonfiore del rinofaringe passa dopo un massimo di due settimane e a questo punto la capacità di respirare attraverso il naso viene completamente ripristinata. All'incirca nello stesso momento, l'apnea del sonno e del russare scompare, una persona respira normalmente durante il sonno e riesce a dormire meglio. Dopo la rimozione delle adenoidi, scompare la sensazione di affaticamento cronico associato a una mancanza di ossigeno.

Nonostante un rapido sollievo, la rimozione delle adenoidi non è sempre necessaria. Nelle forme più lievi di ipertrofia, è possibile normalizzare il processo di respirazione nasale e migliorare la qualità della vita con metodi conservativi. Non abbiate fretta di rimuovere le adenoidi, poiché la tonsilla nasofaringea svolge una funzione importante. Allo stesso tempo, se la terapia conservativa non aiuta, è meglio rimuovere le adenoidi il più presto possibile per evitare possibili complicazioni..

Perché le adenoidi in un bambino sono pericolose e dovrebbero essere rimosse?

Possono causare depressione e malocclusione e i farmaci non sono sempre efficaci. Ma il problema può essere risolto.

Cosa sono le adenoidi

Nella bocca di una persona ci sono organi speciali: le tonsille, che ci proteggono da batteri e virus. Ce ne sono solo sei e si trovano in un cerchio all'ingresso del tratto respiratorio..

Uno di questi - il faringeo o l'adenoide - si trova nella gola sopra l'apertura nasale. Esiste nei bambini dalla nascita, ma diminuisce nel tempo e scompare durante l'adolescenza..

Da dove vengono le adenoidi?

A volte le adenoidi si infiammano e si ingrandiscono. I medici chiamano questa condizione adenoidite..

Le adenoidi ingrandite ostruiscono i passaggi nasali / medicalnewstoday.com

Se l'infiammazione dura molto a lungo o si ripete troppo spesso, nel tempo la tonsilla faringea cresce e blocca l'uscita dalla cavità nasale - si verifica un'ipertrofia adenoidea. Nella vita di tutti i giorni, questo è ciò che si chiama adenoidi..

Molto spesso, un aumento delle adenoidi è causato dall'infezione virale dell'ipertrofia adenoide, come l'influenza o altre infezioni virali respiratorie acute.

Tuttavia, potrebbero esserci altri motivi per questa condizione:

Come si manifestano le adenoidi

I bambini con adenoidi camminano costantemente con la bocca aperta, respirano rumorosamente e si lamentano della bocca secca. Di notte, il bambino russa, a volte ci sono trattenute del respiro a breve termine, quindi dorme irrequieto.

A volte compromissione dell'udito, rumore o crepitio nelle orecchie.

Cosa succede se le adenoidi non vengono trattate

Una tonsilla faringea allargata rende difficile respirare attraverso il naso e il bambino prende aria attraverso la bocca. Ciò causa molti problemi di ipertrofia dell'adenoide:

  • Poca aria entra nei polmoni e il cervello riceve ossigeno insufficiente. Di conseguenza, lo sviluppo mentale e fisico viene interrotto, il sonno normale scompare. Per lo stesso motivo, si verificano disturbi mentali come depressione o disturbo da deficit di attenzione e iperattività..
  • L'aria che passa attraverso la bocca non viene umidificata né eliminata da polvere e batteri. Pertanto, è più probabile che il bambino sviluppi infezioni, in particolare infiammazione dei seni..
  • Il morso e la forma del viso cambiano a causa del costante socchiuso.
Il volto di un bambino con adenoidi allargate / ualberta.ca

Inoltre, le adenoidi troppo cresciute bloccano le tube uditive, causando danni all'udito e otite media..

Non aspettare queste complicazioni.

Vai dall'otorinolaringoiatra non appena noti che il bambino respira attraverso la bocca.

Le adenoidi sono facili da individuare all'esame della gola.

Quando puoi cavartela con le droghe

Se le crescite delle adenoidi sono piccole o non ci sono complicazioni.

Per un'infezione batterica, al bambino vengono prescritti antibiotici. Se un aumento delle adenoidi è associato ad allergie, i medici raccomandano antistaminici.

Spruzzi di steroidi Revisione sistematica e meta-analisi di studi randomizzati controllati sul ruolo del mometasone nell'ipertrofia adenoidea nei bambini riducono leggermente le dimensioni della tonsilla faringea. Tuttavia, se smetti di usarli, le adenoidi aumentano di nuovo Trattamento e gestione dell'adenoidectomia.

Quando fare un intervento chirurgico

La rimozione delle adenoidi non influisce sull'immunità dei bambini e non aumenta il rischio di malattie infettive.

L'operazione viene eseguita nei seguenti casi:

  • Il bambino non riesce a respirare attraverso il naso e durante il sonno si respira.
  • Si sviluppano complicanze come infezioni dell'orecchio o del seno.
  • Il trattamento farmacologico non aiuta.

L'operazione è controindicata se il bambino è allergico agli agenti anestetici.

Come sta andando l'operazione

Prima della procedura, non si dovrebbe mangiare e bere per diverse ore per evitare il vomito. Se un bambino ha una scarsa coagulazione del sangue, gli vengono somministrati farmaci per proteggersi dal sanguinamento..

L'operazione si svolge in anestesia generale e dura in media mezz'ora. Il chirurgo taglia le adenoidi con un coltello speciale attraverso la bocca, quindi cauterizza i resti con un laser o un bisturi elettrico. È importante rimuovere tutte le particelle dell'amigdala al massimo in modo che non cresca di nuovo. Se non ci sono complicazioni, il bambino può tornare a casa in poche ore..

Dopo l'intervento chirurgico, a volte c'è congestione nasale, mal di gola o bassa temperatura. Il medico può prescrivere antidolorifici e antipiretici, ma questi sintomi di solito si risolvono da soli entro pochi giorni..

Le complicanze della chirurgia sono molto rare: trattamento e gestione dell'adenoidectomia. Il sanguinamento si verifica nello 0,4% dei casi, insufficienza velofaringea (manifestata da una voce nasale) - nello 0,03% -0,06% di tutte le operazioni.

Come evitare il verificarsi di adenoidi

Combatti i motivi del loro aspetto:

  • Proteggi il tuo bambino dall'influenza e da altre infezioni virali respiratorie acute.
  • Tratta le allergie o la malattia da reflusso gastroesofageo con uno specialista.
  • Proteggi il tuo bambino dal fumo di sigaretta.

Prima fai riferimento alla ORL, più è sicuro trattare le adenoidi e meno possibilità di complicanze..