loader

Principale

Rinite

Adenoidi: sintomi, cause, trattamento

Soddisfare

La proliferazione patologica della tonsilla nasofaringea - adenoidi - è la prima causa di rinite cronica, sinusite e otite nei bambini e negli adulti è abbastanza comune. Alla luce di questi fatti, il trattamento delle adenoidi con l'uso delle tecniche più efficaci e sicure, e senza chirurgia, diventa rilevante! La nostra clinica è pronta a offrire un esame completo e una vasta gamma di metodi terapeutici.

Trattamento conservativo delle adenoidi

Il conservatorismo (aderenza a determinati punti di vista e metodi) è l'approccio migliore in molti rami della medicina, in particolare nel trattamento delle adenoidi. Qualche tempo fa è stato praticato un approccio operativo, ovvero sono state rimosse le tonsille ingrossate, ma si è scoperto che la frequenza delle recidive (il tessuto linfoide cresce di nuovo) oscilla tra il 20-40% e, senza la tonsilla, il rinofaringe è vulnerabile agli agenti infettivi, la frequenza di rinite e aumenti di sinusite. Per un bambino, qualsiasi operazione diventa stressante, l'aspetto psicologico dell'intervento chirurgico nei bambini viene in cima e i metodi minimamente invasivi per il trattamento delle adenoidi in pediatria vengono in cima.

Il metodo conservativo (trattamento delle adenoidi senza chirurgia) include diversi approcci:

  • Somministrazione orale di farmaci (antibiotici e immunomodulatori);
  • Lavare le tonsille con antisettici, inalazione;
  • Indurimento, dieta, routine quotidiana;
  • Terapia vitaminica;
  • Fisioterapia (laser, UHF, ultravioletto);
  • Omeopatia.

Trattamento laser delle adenoidi

L'uso di un laser nella pratica ORL merita una discussione separata. Un raggio laser a bassa energia viene utilizzato per ridurre le adenoidi e non deve essere confuso con il coltello laser, che a volte viene utilizzato per rimuovere le adenoidi (un raggio focalizzato che taglia i tessuti senza sangue). Il trattamento laser delle adenoidi è una versione moderna della fisioterapia, che presenta numerosi vantaggi:

  • Riduzione delle adenoidi e sollievo della respirazione nasale nel 98% dei pazienti dalla prima seduta;
  • Stimolazione delle cellule immunitarie, circolazione sanguigna, effetto antinfiammatorio;
  • Assenza di sangue e indolore della procedura;
  • Senza contatto e bassa probabilità di infezione.

Di solito, da sette a dieci sessioni laser più volte all'anno sono sufficienti per un effetto terapeutico duraturo sulle adenoidi. La preparazione per il trattamento laser include una consultazione con un otorinolaringoiatra, risultati di imaging adenoideo, radiografia o tomografia computerizzata dei seni paranasali e del cranio, analisi generale del sangue e delle urine, coagulogramma. La procedura stessa richiede fino a dieci minuti ed è assolutamente comoda, il bambino deve solo essere motivato a stare fermo!

Trattamento di adenoidi senza chirurgia

Gli approcci non chirurgici al trattamento delle adenoidi comprendono la terapia locale: lavaggio della tonsilla con antisettici e antibiotici, inalazione con soluzioni medicinali. Lavaggio di routine con soluzioni di furacilina, tantum verde viene effettuato attraverso il naso, è spiacevole, ma richiede meno di un minuto! L'inalazione mediante ultrasuoni è una procedura più semplice e piacevole che può essere eseguita sia in clinica che a casa. I dispositivi di tipo nebulizzatore creano uno spray finemente disperso del farmaco, che entra nelle lacune delle tonsille e crea un deposito terapeutico lì.

Trattamento omeopatico delle adenoidi

Le adenoidi non crescono di punto in bianco, questo è il risultato di frequenti raffreddori e squilibri nello stato immunitario, vale a dire una disgregazione sistemica nel corpo. Ecco perché l'omeopatia affronta bene il problema delle adenoidi, perché si basa sui seguenti principi:

  • Trattamento con sostanze naturali a dosi bassissime;
  • Terapia con il metodo dal simile;
  • Nessuna allergia ed effetti collaterali;
  • Approccio personale al paziente, tenendo conto della sua fisiologia, delle sue abitudini alimentari e comportamentali;

L'omeopatia risonante è mirata proprio a ripristinare l'equilibrio di forze ed energie nel corpo, mentre l'omeopatia classica combatte direttamente con la malattia. I nostri specialisti preparano farmaci individualmente per ogni paziente e sviluppano regimi posologici, bastano due o tre portate all'anno per ridurre il volume dell'amigdala e un risultato sostenibile. In alcuni casi, è possibile combinare il trattamento convenzionale con l'omeopatia (medicina complementare), lo specialista spiegherà come assumere i farmaci in modo che non interferiscano tra loro. Il trattamento delle adenoidi con l'omeopatia sotto la supervisione dei nostri medici fornisce risultati eccellenti e un piccolo numero di ricadute!

Trattamento efficace delle adenoidi

Se si trovano adenoidi in un paziente, il loro trattamento deve essere iniziato immediatamente! L'effetto del trattamento è valutato dal grado di riduzione delle adenoidi (idealmente allo stato iniziale) e dall'assenza di recidive. Per ottenere l'effetto migliore, è necessario un effetto graduale sulla malattia:

  • Dovresti iniziare con il risanamento dei focolai di infezione (tonsillite, carie, ecc.);
  • Successivamente, è necessario ripristinare l'equilibrio nel sistema immunitario e nel corpo nel suo insieme (immunomodulatori, omeopatia, agopuntura);
  • In parallelo, è possibile eseguire localmente e fisioterapia (inalazioni, lavaggio, terapia laser per adenoidi);
  • Per il recupero dopo le procedure, vengono mostrati i corsi di terapia vitaminica.

Per controllare la malattia, una volta all'anno è necessario sottoporsi all'esame di un medico ORL nella nostra clinica, in caso di recidiva della malattia, prescriverà un corso di terapia di supporto.

"Ci sono controindicazioni, è necessaria una consulenza specialistica"

L'autore dell'articolo è Natalya Adnoral, biofisico, candidato alle scienze mediche. Redattore di articoli Konstantin Zager, agopuntore, capo medico di Zagerclinic.

Come trattare le adenoidi nella Federazione Russa senza chirurgia

Nei bambini, le adenoidi si trovano più spesso dai 4 ai 10 anni e causano molti problemi e disagi sia direttamente ai bambini che ai loro genitori, quindi hanno bisogno di cure urgenti. Molto spesso il passaggio della malattia è complicato, quindi si sviluppa l'adenoidite - infiammazione delle adenoidi.

Nei bambini, le adenoidi possono apparire in età prescolare e persistere per diversi anni. Di norma, al liceo diminuiscono di dimensioni e atrofia nel tempo. Le adenoidi non si verificano in un adulto: i sintomi della malattia sono caratteristici solo per i bambini. Anche quando hai avuto questa malattia durante l'infanzia, non tornerà in età adulta..

Cause della comparsa di adenoidi

Cosa sono le adenoidi? Nei bambini al naso, le adenoidi non sono altro che un ingrossamento delle tonsille nei tessuti faringei. Questa è una neoplasia patologica che normalmente fa parte del sistema immunitario. L'amigdala nel rinofaringe si difende così contro vari organismi patogeni che cercano di penetrare contemporaneamente con l'aria inalata.

Durante la malattia, l'amigdala aumenta di dimensioni e quando passa il processo infiammatorio, ritorna al suo aspetto naturale. Se il tempo tra le malattie è troppo breve (ad esempio, una settimana o anche meno), il loro aumento non ha tempo per diminuire. Cioè, essendo costantemente in uno stato di infiammazione, le tonsille si allargano ancora di più e in alcuni casi possono "gonfiarsi" a tal punto da chiudere completamente il rinofaringe.

Questa malattia si verifica più spesso nei bambini di età compresa tra 4 e 10 anni. In rari casi, è determinato nei neonati fino a un anno. Di norma, il tessuto adenoide allargato è incline a invertire lo sviluppo, quindi quasi non si osservano vegetazioni adenoidi nell'adolescenza. Nonostante questa funzione, non dovresti ignorare questo problema, poiché una tonsilla infiammata e invasa è una fonte di infezione costante.

Nei bambini, la comparsa di adenoidi è facilitata da frequenti malattie croniche e acute del tratto respiratorio superiore: laringite, tonsillite, faringite. Inoltre, per la proliferazione di adenoidi nei bambini, i fattori scatenanti sono le infezioni: ARVI, influenza, difterite, morbillo, rosolia, pertosse, scarlattina, ecc. La tubercolosi e la sifilide congenita (infezione sifilitica) possono svolgere un ruolo nell'allargamento delle tonsille. Le adenoidi possono essere malattie isolate del tessuto linfoide, ma molto più spesso sono accompagnate da tonsillite..

Tra le altre ragioni che portano alla comparsa di questa patologia, ci sono ipovitaminosi, aumento dell'allergolizzazione del corpo del bambino, condizioni sociali sfavorevoli, invasioni di funghi, fattori alimentari, ecc..

Sintomi della comparsa di adenoidi

Nei bambini in uno stato normale, i sintomi delle adenoidi, che interferiscono con la loro vita normale, non esistono - i bambini semplicemente non li notano. Tuttavia, a causa di frequenti virali e raffreddori, le adenoidi aumentano spesso di dimensioni. Ciò accade a causa del fatto che per distruggere virus e microbi, nonché per adempiere al loro compito immediato di trattenere le tonsille, vengono rafforzati a causa della loro crescita. L'infiammazione delle tonsille è il processo di distruzione dei microrganismi patogeni, che provoca un aumento delle dimensioni delle ghiandole.

I principali sintomi di questa malattia sono i seguenti:

  • Anche in assenza di naso che cola, si verifica una complicata respirazione nasale;
  • naso che cola prolungato e frequente che è difficile da trattare;
  • i respiri si verificano a bocca aperta e in questo momento il viso ottiene un'espressione indifferente, le pieghe nasolabiali sono levigate, la mascella inferiore scende;
  • secrezione nasale mucosa e persistente, con conseguente irritazione della pelle sul labbro superiore e intorno al naso;
  • russare e russare durante il sonno, in alcuni casi - trattenere il respiro;
  • sonno inquieto e scarso;
  • attacchi di soffocamento notturno, che sono caratteristici di 2-3 gradi di adenoidi;
  • stato apatico e letargico, riduzione della memoria e dell'attenzione, efficienza e rendimento accademico;
  • movimenti involontari: battito di ciglia e tic nervosi;
  • tosse secca e persistente al mattino;
  • apatia, letargia;
  • la voce perde la sua sonorità, diventa rauca e opaca;
  • compromissione dell'udito: il bambino spesso ricomincia a chiedere di nuovo;
  • lamentele di mal di testa derivanti da una mancanza di apporto di ossigeno al cervello.

Il grado della malattia

La medicina moderna distingue tre gradi di adenoidi:

  • Primo grado: le adenoidi del bambino sono piccole. Inoltre, durante il giorno, il bambino respira liberamente, le complicazioni respiratorie compaiono di notte, in uno stato orizzontale. Il bambino, aprendo la bocca, inizia spesso a dormire.
  • Secondo grado: le tonsille del bambino sono notevolmente ingrandite. Il bambino è costretto a respirare costantemente attraverso la bocca, russa molto durante la notte.
  • Terzo grado: in un bambino, le adenoidi chiudono quasi completamente o completamente il rinofaringe. Il bambino non dorme bene la notte. Senza l'opportunità di ripristinare la sua forza di notte, di giorno la sua attenzione è dispersa, si stanca rapidamente. Ha mal di testa tutto il tempo. Il bambino è costretto a tenere la bocca aperta tutto il tempo, a causa di ciò, i lineamenti del viso cambiano. La rinite cronica si sviluppa, la cavità nasale cessa di essere ventilata. Il linguaggio diventa confuso e la voce nasale.

Purtroppo, molto spesso i genitori prestano attenzione alle deviazioni nello sviluppo delle tonsille solo durante le fasi 2-3, quando c'è una respirazione nasale pronunciata assente o difficile.

Come trattare le adenoidi?

In caso di infiammazione delle tonsille nei bambini, esistono due metodi di trattamento: conservativo e chirurgico. I medici, se possibile, cercano di trattare le adenoidi nei bambini senza chirurgia. Ma a volte non c'è modo di evitarlo.

Nei bambini, la terapia conservativa senza chirurgia è la massima priorità e la giusta direzione nel trattamento dell'ipertrofia della tonsilla faringea. Prima di accettare un intervento chirurgico, i genitori devono utilizzare tutti i trattamenti disponibili che prevengono l'adenotomia.

Se il medico curante insiste su un'operazione chirurgica per rimuovere le adenoidi, non è necessario affrettarsi, questo non è un intervento urgente, quando non c'è tempo per la diagnosi, l'osservazione aggiuntiva e il pensiero. Scopri l'opinione di altri specialisti, segui il bambino, attendi se passano con l'età, prova tutti i metodi conservativi e fai una diagnosi di controllo in pochi mesi.

Ma quando la terapia farmacologica non mostra il risultato desiderato e si verifica continuamente un processo infiammatorio cronico nel rinofaringe del bambino, in questo caso è necessario consultare i medici operativi per un consulto..

Adenoidi di grado 3: trattamento senza chirurgia

Quando si sceglie un trattamento per l'adenotomia utilizzando un metodo conservativo, non si deve fare affidamento solo sul grado di crescita delle tonsille. Con 1-2 gradi della malattia, molti medici affermano che non è necessario rimuoverli e con il terzo grado è semplicemente necessario un intervento chirurgico. Questo non è sempre corretto, tutto dipenderà dalla qualità della diagnosi, molto spesso ci possono essere casi di falsa diagnostica, quando l'esame viene eseguito sullo sfondo di una malattia o dopo un recente raffreddore passato, al bambino viene diagnosticato un terzo grado e si raccomanda di rimuovere le tonsille usando la chirurgia.

E dopo un mese, diminuiscono significativamente di dimensioni, poiché sono aumentate a causa del processo di infiammazione e il bambino non si ammala molto spesso e respira normalmente. E ci possono essere casi opposti, durante 1-2 gradi della malattia, il bambino può soffrire di otite media ricorrente, infezioni virali respiratorie acute persistenti, l'apnea notturna si verifica in un sogno - anche 1-2 gradi possono essere un'indicazione per un intervento chirurgico.

Trattamento conservativo

Il trattamento complesso conservativo viene utilizzato per un aumento semplice e moderato delle dimensioni delle tonsille e implica terapia farmacologica, esercizi di respirazione e fisioterapia.

Di norma, sono prescritti i seguenti farmaci:

  • Antisettici per uso locale - protargol, collargol. Questi fondi contengono argento e distruggono i microrganismi patogeni.
  • Farmaci antistaminici (antiallergici) - suprastin, tavegil. Sono usati per ridurre le manifestazioni di una reazione allergica, eliminano la quantità di secrezione, dolore e gonfiore dei tessuti del rinofaringe.
  • Lavaggio. Questa procedura rimuove il pus dalle tonsille. È prodotto solo da un medico che utilizza una doccia nasofaringea o il metodo "cuculo" (iniettando un farmaco in una narice e succhiandolo con un vuoto dall'altro). Se vuoi lavarti a casa, puoi guidare il pus ancora più in profondità..
  • L'omeopatia è il più sicuro dei metodi di trattamento esistenti, che si combina bene con la terapia tradizionale (tuttavia, l'efficacia di questo metodo è puramente individuale - aiuta alcuni bene, altri no).
  • Climatoterapia - terapia in sanatori speciali, che inibisce l'aumento del tessuto linfoide e ha anche un effetto generalmente benefico sul corpo del bambino.
  • I multivitaminici sono usati per rafforzare il sistema immunitario.
  • Fisioterapia. Trattamento laser efficace con una guida leggera attraverso il naso nel rinofaringe, nonché quarzizzazione della gola e del naso.
  • La fisioterapia utilizza luce ultravioletta, ultrasuoni, riscaldamento.

Chirurgia

L'adenotomia è una rimozione chirurgica delle tonsille faringee. Il medico curante può meglio spiegare come vengono rimosse le adenoidi nei bambini. In poche parole, la tonsilla faringea viene bloccata ed eliminata con uno strumento speciale. Tutto questo viene eseguito in un solo movimento e l'intera operazione non richiede più di 20 minuti, l'adenotomia viene eseguita sia in anestesia generale che locale.

Questo metodo di trattamento della malattia è indesiderabile per diversi motivi:

  • Per cominciare, le tonsille faringee svolgono il ruolo di protezione barriera che, a causa della loro rimozione, viene persa dal corpo..
  • Inoltre, le tonsille crescono rapidamente e, sebbene ci sia una disposizione a questa malattia, inizieranno a infiammarsi più e più volte e qualsiasi intervento chirurgico, anche semplice come l'adenotomia, è stress per genitori e bambini..

Inoltre, per eseguire un'adenotomia (cioè la rimozione delle tonsille), è necessario disporre di indicazioni speciali. Questi includono:

  • riconosciuta inefficacia della terapia conservativa eseguita;
  • frequente insorgenza di recidiva della malattia (più di quattro volte l'anno);
  • la comparsa di varie complicazioni (reumatismi, artrite, vasculite, glomerulonefrite);
  • la comparsa di arresto respiratorio in un sogno;
  • ARVI emergente abbastanza frequente;
  • otite media ricorrente persistente;
  • disturbi respiratori nasali.

È necessario capire che l'intervento chirurgico è una sorta di indebolimento dell'immunità del bambino. Pertanto, per molto tempo dopo l'operazione, deve essere protetto dalle malattie infiammatorie. Il tempo postoperatorio è certamente accompagnato da un trattamento farmacologico, altrimenti c'è un rischio di ricaduta.

Alcune malattie del sangue, così come le malattie infettive e della pelle che si trovano nella fase acuta sono considerate controindicazioni all'adenotomia..

Consigli per i genitori

Il Dr. Komarovsky fornisce raccomandazioni ai genitori i cui figli hanno ricevuto un trattamento per le adenoidi di terzo grado. Di norma, tutti i suggerimenti sono per eliminare i probabili rischi di ricaduta, infiammazione e mirano anche a stimolare il sistema immunitario:

  • Aria interna. La stanza in cui il bambino gioca o dorme deve essere costantemente ventilata. La stanza deve essere pulita ogni giorno..
  • Cura corretta e regolare del rinofaringe. Le tonsille infiammate sono una fonte di infezione, pertanto è necessario eseguire quotidianamente procedure di lavaggio nasofaringeo.
  • Per rafforzare il corpo, è necessario assumere complessi vitaminici o agenti immunostimolanti. Durante un'epidemia, i bambini devono ricevere farmaci antivirali.
  • Nutrizione appropriata. Gli alimenti fritti, piccanti o solidi devono essere assenti nel menu di nutrizione diurna del bambino e gli alimenti molto freddi e caldi devono essere abbandonati..

Non dovresti provare a trattare le adenoidi usando metodi popolari. Perché, in questo modo, i genitori non fanno altro che aggravare la malattia. Alcuni metodi popolari sono effettivamente efficaci, ma non è necessario utilizzarli su bambini senza il preventivo consiglio di un medico..

Il dottor Komarovsky sul trattamento delle adenoidi di grado 3 senza chirurgia

I genitori moderni sentono abbastanza spesso la diagnosi di "adenoidi" dai medici dei bambini. E se nella fase iniziale della malattia la questione di un metodo chirurgico di trattamento non è, di regola, in generale, allora questo non si può dire delle adenoidi di terzo grado.

Mamme e papà, a cui il medico ha dato un verdetto deludente e raccomandato un trattamento chirurgico, sono alla disperata ricerca di informazioni sulla possibilità di evitare un intervento chirurgico e curare un'adenoide trascurata in altri modi. Le opinioni di medici e genitori sono piuttosto numerose e variano notevolmente. Cosa pensa della probabilità di fare senza un intervento chirurgico per adenoide di terzo grado noto in Russia e all'estero, il medico per bambini Evgeny Komarovsky?

Ecco l'attuale ciclo di trasmissione del dottor Komarovsky sul trattamento delle adenoidi.

riferimento

Evgeny Komarovsky è un noto pediatra, pediatra della categoria più qualificata. È nato in Ucraina. È ampiamente noto sul territorio della Russia, l'ex Unione afferma, dopo una serie di pubblicazioni scientifiche nel campo della pediatria e una visione non standard, a volte contraria ai soliti canoni, del trattamento dei bambini.

Komarovsky ha pubblicato diversi libri sulla salute dei bambini per i genitori. È ospite del famoso programma televisivo "School of Doctor Komarovsky" e del progetto radiofonico "Russian Radio" "Medicine Show". Due volte papà - ha due figli adulti. E recentemente, due volte nonno - Komarovsky ha un nipote e una nipote.

Cos'è?

È una malattia infiammatoria dell'infanzia comune del tratto respiratorio superiore. Durante un lungo processo patologico nel rinofaringe, la tonsilla adenoidea aumenta in modo significativo in termini di dimensioni. C'è una crescita eccessiva (ipertrofia) del tessuto linfatico sulla parete faringea posteriore.

Le adenoidi sono spesso infiammate nei bambini dai 4 ai 7 anni. Più vecchio è il bambino, minori sono le possibilità di allargamento della tonsilla palatina, poiché il tessuto adenoideo non cresce più così attivamente.

Secondo le statistiche mediche, circa il 10-12% dei bambini soffre di adenoidi con vari gradi di gravità..

Sintomi

Qualsiasi madre, anche molto lontana dalla medicina, può vedere un'adenoide nel suo bambino. Quando si guarda da vicino il bambino, è sorprendente che il bambino respiri principalmente attraverso la bocca, poiché la sua respirazione nasale è compromessa. Una scarica grigio-verde può fluire dal naso e dal rinofaringe, a volte con impurità di pus. Il bambino sviluppa il russare notturno, ha una perdita dell'udito, il bambino inizia a chiedere di nuovo e sente di peggio, spesso si lamenta di mal di testa. Tutto questo è un motivo indubbio per andare dal medico..

Inoltre, spesso con un'adenoide in un bambino, l'otite media, la disfunzione dell'apparato vocale, si osserva un aumento dei linfonodi. Il volto di un bambino malato assume un'espressione speciale, che i medici chiamano "maschera adenoide". È caratterizzato da espressione assente, bocca costantemente semiaperta, malocclusione, deformazione dello scheletro facciale.

In un bambino con infiammazione avanzata dell'adenoide, i processi mentali sono disturbati, l'attenzione, la memoria, la capacità di apprendimento diminuisce, si stanca rapidamente e spesso si sente "sopraffatto" senza una ragione apparente.

Nell'adenoide acuta, la temperatura può aumentare. Gli esami del sangue di laboratorio mostreranno sicuramente una diminuzione dell'emoglobina - anemia, poiché la respirazione solo attraverso la bocca abbastanza presto porta alla carenza di ossigeno nel corpo.

Le ragioni

  • Rinviata complicata infezione virale, nonché frequenti raffreddori di natura virale.
  • Infezioni gravi passate (scarlattina, rosolia, morbillo).
  • Fattore ereditario. Se un bambino ha uno dei genitori che ha sofferto di adenoide durante l'infanzia, la probabilità che anche lui svilupperà questa malattia è superiore al 70%.
  • Asma bronchiale.
  • Lesioni allergiche dell'apparato respiratorio.
  • Problemi congeniti e traumi alla nascita. Se il bambino ha manifestato ipossia durante lo sviluppo intrauterino o questa condizione lo ha accompagnato durante il processo di nascita.
  • Condizioni di vita sfavorevoli del bambino. Ciò include stanze scarsamente ventilate, malnutrizione ricca di vitamine, minerali, proteine ​​e acidi grassi, passeggiate occasionali e uno stile di vita sedentario..
  • Esposizione tossica a lungo termine - eccesso di prodotti chimici domestici, giocattoli tossici non sicuri (di solito economici, di dubbia provenienza).
  • Fattori ambientali sfavorevoli nell'area in cui vive il bambino (forte inquinamento atmosferico, "emissioni" industriali, aumento del background radioattivo).

Il grado della malattia

Esistono tre gradi di adenoide:

  • Primo. Nella fase iniziale, il bambino ha qualche difficoltà a respirare attraverso il naso, questo è particolarmente evidente di notte, durante il sonno, quando il rinofaringe è completamente rilassato. Le adenoidi in questa fase sono infiammate, ma leggermente, coprono solo leggermente i passaggi nasali, solo di un terzo.
  • Secondo. Il processo infiammatorio nelle adenoidi è significativamente pronunciato, il bambino russa durante il sonno. Durante il giorno, il bambino ha una violazione piuttosto grave della respirazione nasale. Le adenoidi ingrandite e infiammate chiudono già più della metà del lume dei passaggi nasali.
  • Terzo. In questa fase, il naso del bambino quasi costantemente "non respira", il bambino inizia a respirare attraverso la bocca tutto il giorno, anche nel sonno. La sua voce cambia, diventa nasale. La tonsilla palatina ha dimensioni piuttosto impressionanti e quasi completamente, di oltre i due terzi, e talvolta si sovrappone completamente ai passaggi nasali.
  • Esiste anche un quarto stadio condizionato, riconosciuto finora solo dai medici dei paesi occidentali e europei. Ne parlano se il lume nasale è chiuso al 100% e il tubo uditivo è chiuso di almeno il 50% con adenoidi ricoperte di vegetazione.

In qualsiasi fase della malattia, un bambino può sperimentare la perdita dell'udito..

Difficoltà nella diagnosi

La diagnosi dell'adenoide viene effettuata da un otorinolaringoiatra (ENT). Usa due metodi: strumentale e manuale. In primo luogo, inserirà uno strumento speciale attraverso la bocca, che gli permetterà di vedere la tonsilla palatina situata molto all'interno. E poi effettuerà un esame manuale del rinofaringe. Questa procedura è piuttosto spiacevole, ma non dura a lungo..

Le adenoidi, che sono composte da tessuto linfatico, hanno un'importante funzione immunitaria. Proteggono la faringe, il rinofaringe e la cavità orale da vari agenti patogeni. Le tonsille sane affrontano con successo questo. Ma gli stessi infiammati possono causare danni a vari organi e sistemi. Ecco perché con adenoide, otite media, tonsillite, bronchite, sinusite si verificano spesso in un bambino.

Medici e genitori trattano diligentemente tutti questi disturbi, più e più volte, più volte all'anno, e sono molto sorpresi che i disturbi compaiano di nuovo. La vera causa è spesso nelle adenoidi.

Trattamento

I metodi di trattamento conservativi danno risultati nelle prime fasi della malattia; i medici di solito raccomandano un intervento chirurgico per i bambini con il terzo grado di adenoide. I metodi conservativi sono abbastanza semplici: questo è l'uso di vitamine, il risciacquo del rinofaringe con soluzioni speciali, l'instillazione di antistaminici, gocce antinfiammatorie e talvolta antibiotici. L'intervento chirurgico diventa rilevante se la terapia non ha esito positivo. L'operazione si chiama adenotomia.

Komarovsky pone particolare enfasi sul fatto che le indicazioni per un intervento chirurgico non saranno nemmeno lo stadio della malattia e non le dimensioni della proliferazione delle adenoidi, ma quelle caratteristiche sintomatiche che la malattia dà.

Quindi, con un'adenoide di terzo grado con respirazione nasale compromessa, in alcuni casi, puoi fare a meno dell'intervento chirurgico e con una malattia di primo grado con perdita dell'udito persistente, dovrai prendere misure drastiche. A volte succede. Pertanto, Evgeny Olegovich raccomanda di ascoltare più attentamente l'opinione del medico curante, non esitare a porre domande, anche riguardo all'opportunità di un'operazione per rimuovere la tonsilla adnoidea.

L'operazione viene eseguita in anestesia locale o generale, il suo scopo è rimuovere la tonsilla faringea allargata. Tale operazione non è urgente e urgente; il bambino può essere preparato per esso normalmente e metodicamente. Al momento della procedura chirurgica, deve essere sintomaticamente sano. L'adenotomia non dura a lungo - solo da due a tre minuti, non più di 5 minuti, ma non può essere considerata sicura e innocua.

Raramente, ma ci sono complicazioni: sanguinamento, danni al palato, l'effetto negativo dell'anestesia sul corpo del bambino, anche se ora negli ospedali ORL per una tale procedura stanno cercando di utilizzare nuovi moderni mezzi di anestesia, caratterizzati da un effetto piuttosto lieve e delicato..

Komarovsky attira l'attenzione sul fatto che la completa rimozione della tonsilla faringea è impossibile per ragioni anatomiche e un piccolo frammento di essa è ancora conservato, quindi c'è sempre un rischio reale che la tonsilla possa ricrescere. Il medico che ha eseguito l'operazione non dovrebbe essere incolpato per questo. Piuttosto, i genitori, secondo il famoso pediatra, dovrebbero incolpare se stessi per la ricaduta. L'ipertrofia ripetuta della tonsilla palatina è fortemente influenzata dallo stile di vita del bambino.

Nella sua raccomandazione, Evgeny Olegovich si concentra sul rinunciare all'intrattenimento passivo davanti alla TV. Un bambino che ha già sofferto di adenoidi una volta deve praticare sport, camminare molto, respirare aria fresca. L'appartamento non dovrebbe avere molta polvere, aria "stantia", soffocante. Il bambino non può essere alimentato forzatamente, riempito con molti dolci.

Inoltre, come abbiamo già scoperto, le adenoidi svolgono un'importante funzione protettiva e la loro rimozione può influire negativamente sul bambino: si ammalerà più spesso, la sua immunità si indebolirà. Pertanto, Evgeny Komarovsky non raccomanda di correre immediatamente in sala operatoria, poiché la maggior parte dei medici aderenti alla tradizionale scuola medica di base consiglia, la decisione di rimuovere le tonsille dovrebbe essere una misura estrema. Nella maggior parte dei casi, sottolinea il medico, anche il terzo grado di adenoide può essere curato in modo conservativo..

Molto spesso, Komarovsky raccomanda ai genitori di affrontare il trattamento delle adenoidi di terzo grado in modo completo: combinare la fisioterapia con l'assunzione di farmaci prescritti da un medico, sottoporsi a un corso di terapia laser e portare anche il bambino al mare più spesso, poiché l'aria del mare ha un incredibile effetto curativo e riparativo su un bambino con adenoidi malate. E solo se tutte queste misure risultano inefficaci, decidere la questione dell'intervento chirurgico.

Modi alternativi

Terapia laser. Questo metodo viene utilizzato dopo l'operazione per rimuovere la tonsilla e invece. La terapia laser non invasiva consente di alleviare il gonfiore nell'area dell'infiammazione, eliminare l'infiammazione stessa e stimolare il sistema immunitario. Questo metodo è perfetto per i bambini con il primo e il secondo grado di adenoidi, ma può anche avere un effetto molto benefico sul terzo. Le previsioni, tuttavia, in questo caso, non sono troppo ottimistiche: la terapia laser non può ridurre lo stadio avanzato dell'adenoide a uno stato normale e le procedure dovranno passare parecchio, ma le condizioni del bambino si stabilizzano.

Rimedi popolari. Nel trattamento delle adenoidi, secondo i genitori, i più efficaci sono l'instillazione di gocce a base di tintura di anice, estratto di olio di iperico, succo di barbabietola, soluzione di tintura alcolica di propoli, risciacquo del naso con una soluzione di sale di farmacia del mare. Evgenij Komarovsky non si oppone ai metodi popolari di trattamento delle adenoidi, ma al terzo stadio della malattia non consiglia di affidarsi interamente alle ricette della "nonna". Poiché alcune forme di adenoide e il terzo grado di diagnosi, in particolare, richiedono un trattamento più serio. E i rimedi popolari possono essere un buon "accompagnamento" al trattamento tradizionale.

Quando la chirurgia è imminente?

Komarovsky indica le condizioni in cui l'operazione è inevitabile:

  • Se il terzo grado di infiammazione delle adenoidi è accompagnato da una deformazione dello scheletro facciale. Se la "maschera adenoidea" del bambino non lascia il viso, l'intervento chirurgico non può essere evitato.
  • Se la respirazione nasale è completamente compromessa per lungo tempo.
  • Se il bambino ha una perdita dell'udito. Quando le adenoidi troppo cresciute chiudono il tubo uditivo. Puoi verificare la tua perdita dell'udito visitando un audiologo pediatrico, che condurrà una procedura di audiometria semplice e abbastanza accurata. Se l'udito viene ridotto di oltre 20 dB rispetto ai valori normali, sarà necessario eseguire un'operazione per rimuovere la tonsilla adenoidea.
  • Se il bambino ha spesso otite media sullo sfondo di adenoidi di terzo grado infiammati. I medici di solito considerano 2-3 episodi in sei mesi una ripetizione frequente..

Il consiglio di Komarovsky

  • Se un bambino ha recentemente avuto una malattia virale, non vale la pena mandarlo a scuola o all'asilo subito dopo il recupero, dove può di nuovo "catturare" un altro virus. È meglio fare una settimana di pausa di allenamento e durante questo periodo fornire al bambino lunghe passeggiate all'aria aperta nel parco, lontano dalle autostrade e dalle imprese industriali. Ciò contribuirà a prevenire la crescita eccessiva della tonsilla adenoidea a una condizione di terzo grado..
  • Con infezioni virali respiratorie acute e influenza in un bambino con adenoidi ingrossate, è necessaria la consultazione di un medico, il regime di consumo dovrebbe essere raddoppiato rispetto ad altri bambini.
  • Lo sport migliore, secondo Evgeny Komarovsky, per i bambini con adenoidi è l'atletica, perché così facendo il bambino riceverà molta aria fresca. Wrestling, scacchi e boxe non sono raccomandati, poiché questi sport si svolgono di solito al chiuso - piuttosto polverosi e soffocanti. E questo contribuisce al deterioramento delle condizioni del bambino..
  • Il Dr. Komarovsky consiglia di non aver paura dell'intervento chirurgico per rimuovere le adenoidi e di non renderlo una grande tragedia dei genitori. Tuttavia, se è possibile evitare un'operazione, secondo Komarovsky, dovrebbe essere sfruttato.

In questo ciclo, il Dr. Komarovsky ci parlerà del problema delle adenoidi troppo cresciute e spiegherà i modi per risolvere il problema.

revisore medico, specialista in psicosomatici, madre di 4 bambini

Metodi per il trattamento delle adenoidi nei bambini senza chirurgia

Quando i genitori sentono parlare di adenoidi nei bambini, la prima cosa che viene in mente è la loro rimozione. In effetti, una ventina di anni fa, l'operazione fu prescritta a quasi tutti, anche ai bambini molto piccoli. Come risultato di tali misure radicali, hanno iniziato a ammalarsi sempre più spesso, inclusa l'infiammazione cronica della cavità nasale e della faringe. L'otorinolaringoiatria moderna ha cambiato il suo atteggiamento nei confronti della terapia delle vegetazioni adenoidi, e ora è possibile eseguire un intervento chirurgico su un bambino solo per determinate indicazioni. Se non ci sono tali indicazioni, il trattamento delle adenoidi viene effettuato senza intervento chirurgico, cioè in modo conservativo.

Le adenoidi in un bambino (o vegetazioni adenoidi) sono le tonsille faringee. Si trova nel rinofaringe. È un organo del sistema immunitario. La funzione principale di questa amigdala è protettiva. Quando agenti patogeni entrano insieme all'aria, aumenta di dimensioni, al termine della lotta contro l'infezione, torna ai suoi volumi precedenti.

Se il bambino è spesso malato per molto tempo, la tonsilla faringea semplicemente non ha il tempo di tornare alle sue dimensioni originali. Può assumere dimensioni ancora maggiori, bloccando l'intero rinofaringe. In questo caso, l'otorinolaringoiatra diagnostica "ipertrofia" (o proliferazione) delle adenoidi. Se, oltre all'ipertrofia delle vegetazioni adenoidi, viene diagnosticata la loro infiammazione, la diagnosi suona già diversa - "adenoidite".

Il problema delle adenoidi è affrontato principalmente dai bambini dai tre ai dodici anni. Malattie frequenti e la necessità di "sedersi" costantemente in congedo per malattia portano i genitori con giovani pazienti a un otorinolaringoiatra che diagnostica il problema. Su un esame standard da parte di un pediatra, la malattia non può essere rilevata: è richiesto un esame speciale. Il tessuto adenoideo tende a ridursi con l'età, motivo per cui gli adolescenti non hanno più questo problema..

Ragioni per la proliferazione di adenoidi

La vegetazione adenoidea non può essere ignorata: una tonsilla faringea ingrandita e infiammata è una costante fonte di infezione nel corpo.

I seguenti fattori possono portare alla proliferazione di adenoidi:

  • frequenti malattie del tratto respiratorio superiore (faringite, tonsillite, ecc.);
  • malattie infettive (ARVI, influenza, pertosse, morbillo, ecc.);
  • tendenza a reazioni allergiche;
  • eredità;
  • grave decorso della gravidanza della mamma;
  • situazione ecologica sfavorevole;
  • cattive condizioni di vita;
  • immunità ridotta.

Le adenoidi in uno stato sano non causano alcun disagio ai bambini. La comparsa di sintomi indica che la tonsilla faringea è aumentata di dimensioni per combattere le infezioni.

Sintomi della malattia

Per non affrontare il problema e consultare un otorinolaringoiatra in modo tempestivo, i genitori devono essere in grado di riconoscere i segni dell'ipertrofia delle vegetazioni adenoidi. I seguenti sintomi possono segnalare un problema:

  • la comparsa di congestione nasale persistente, anche se non c'è naso che cola;
  • il bambino respira attraverso la bocca;
  • naso che cola lungo che non va via;
  • frequenti attacchi di tosse dovuti al muco che scorre lungo la gola;
  • russare durante il sonno, ci sono casi di apnea notturna (arresto respiratorio a breve termine):
  • otite media frequente, poiché la vegetazione troppo cresciuta può sovrapporsi a parte del tubo uditivo;
  • casi frequenti di angina, sinusite, bronchite, ecc.;
  • la comparsa del tono nasale nella voce;
  • la faccia assume tratti caratteristici: una mascella sporgente, una faccia allungata con un'espressione distaccata;
  • carenza di ossigeno: a causa di costanti problemi con la respirazione nasale, il cervello non è saturo di ossigeno, il che influisce necessariamente sul rendimento scolastico e sulla memoria del bambino;
  • mal di testa;
  • scarso sonno, perdita di appetito.

Se, tra le altre cose, le adenoidi si infiammano e abbiamo a che fare con adenoidite, un aumento della temperatura corporea, un aumento dei linfonodi, debolezza, letargia si aggiungono ai sintomi generali.

Se noti una combinazione di alcuni dei suddetti sintomi nel tuo bambino, è tempo di consultare un medico ORL per iniziare il trattamento in tempo e fare a meno di un intervento chirurgico per rimuovere la vegetazione.

Diagnostica

Oltre all'esame classico di un medico ORL, viene eseguito un esame endoscopico per diagnosticare la crescita delle vegetazioni adenoidi, nonché per diagnosticare varie neoplasie nel naso. Se necessario, viene eseguito un esame radiografico. In precedenza, la vegetazione veniva palpata con le dita, ma a causa della dolorosità del metodo, viene raramente utilizzata. Dopo l'esame, il medico determina il grado di crescita delle vegetazioni adenoidi.

Gli otorinolaringoiatri distinguono tre gradi di adenoidi:

  • primo grado - iniziale, la dimensione della vegetazione è ancora piccola, il disagio e i problemi respiratori si verificano quando il bambino dorme;
  • il secondo grado - le adenoidi aumentano ancora di più, devi respirare attraverso la bocca, di notte il bambino russa;
  • terzo grado - la vegetazione raggiunge dimensioni tali che quasi completamente, e in alcuni casi completamente, si sovrappongono al rinofaringe. Il bambino respira solo attraverso la bocca. Ci sono problemi con il sonno e, di conseguenza, mal di testa, affaticamento, perdita di memoria, problemi con le prestazioni accademiche. Il viso acquisisce le caratteristiche caratteristiche della malattia.

Molto spesso, i genitori si rivolgono a un medico ORL al secondo o al terzo stadio, quando il sintomo di "mancanza di respiro" diventa pronunciato.

Conseguenze delle adenoidi

Se la crescita della tonsilla nasofaringea viene ignorata e il naso non viene trattato, le conseguenze sulla salute possono essere molto spiacevoli..

A causa della persistente congestione nasale e problemi con la respirazione nasale, i bambini sviluppano rinite cronica. A causa della sovrapposizione del lume della tromba di Eustachio da parte delle vegetazioni adenoidi, compaiono disturbi da parte dell'organo uditivo: l'otite media si verifica spesso, il bambino inizia a sentire di peggio. Le reazioni allergiche stanno aumentando.

Amici! Un trattamento tempestivo e corretto garantirà un rapido recupero!

A causa di disturbi della respirazione nasale, il cervello non riceve abbastanza ossigeno, che non può che influenzare il comportamento del bambino: diventa più difficile per i bambini studiare, difficoltà con la concentrazione dell'attenzione, aumento della fatica, problemi con il sonno, il bambino è di cattivo umore.

Durante la crescita della vegetazione, l'uscita naturale delle masse mucose dalla cavità nasale è difficile. Il muco si accumula, appare un focus di infezione, che porta a malattie respiratorie. Pertanto, questi bambini spesso si ammalano..

Possono verificarsi disturbi del sistema nervoso: disturbi del sonno, mal di testa, incontinenza urinaria.

I genitori devono notare sintomi allarmanti in tempo e, senza indugio, contattare un otorinolaringoiatra.

Metodi di trattamento

Esistono due metodi di terapia: conservativa e chirurgica. Circa trenta anni fa, si riteneva che l'unico modo sicuro per sbarazzarsi del problema fosse il trattamento chirurgico dell'adenoidite e delle vegetazione adenoide invase. Attualmente, i medici ORL, al contrario, tendono ad evitare interventi chirurgici. Nei casi più gravi, ovviamente, non puoi farne a meno. Ma prima di rimuovere le adenoidi, è necessario utilizzare la possibilità di trattamento senza chirurgia..

La rimozione di escrescenze è un'operazione non urgente. È necessario osservare le condizioni del bambino, eseguire le necessarie procedure diagnostiche, consultare otorinolaringoiatri competenti e provare tutti i metodi di trattamento conservativo raccomandati.

La terapia conservativa delle vegetazioni adenoidi è la direzione principale nel trattamento dei bambini. Include terapia farmacologica, fisioterapia ed esercizi di respirazione..

Se tutte le tecniche sono state provate e non ci sono miglioramenti, solo allora è necessario concordare l'adenotomia (rimozione di adenoidi con un laser, un bisturi o azoto liquido). La rimozione laser è una delle procedure chirurgiche più popolari. La procedura di rimozione del laser si chiama coagulazione laser. La chirurgia laser consente di ripristinare la respirazione immediatamente dopo l'intervento in quasi il 90% dei casi. La rimozione del laser può essere effettuata in qualsiasi fase della crescita della vegetazione.

Terapia farmacologica

Come parte della terapia farmacologica, al paziente viene prescritto:

  • antistaminici ("Suprastin", "Zodak", ecc.) - alleviano il gonfiore, riducono le reazioni allergiche;
  • farmaci antisettici (Miramistin, Clorexidina, Protargol, Collargol);
  • antibiotici locali nel naso ("Polidexa", "Isofra");
  • agenti vasocostrittori ("Tizin xylo bio", "Nazol baby", ecc.) - facilitano la respirazione nasale;
  • spray ormonali antinfiammatori (Nasonex);
  • rimedi omeopatici ("Job-baby", "Euphorbium compositum") - le medicine ben scelte mostrano un buon effetto terapeutico;
  • mezzi per il risciacquo del naso (Dolphin, Aqualor, Aquamaris, soluzione di clorofilla, ecc.).

Prima di irrigare la cavità nasale con spray medicinali, è necessario risciacquarlo.

Un debridement nasale di alta qualità viene eseguito al meglio da un medico ORL. Quindi il risultato della terapia sarà massimo..

Procedure di fisioterapia

La fisioterapia mostra un'alta efficienza nel trattamento delle adenoidi ingrossate..

Uno dei metodi più popolari ed efficaci è la terapia laser (trattamento laser). La terapia laser prevede l'azione di un raggio laser sul tessuto della tonsilla faringea.

La terapia laser ha una serie di innegabili vantaggi:

  • il trattamento laser aiuta ad alleviare il gonfiore, migliora la circolazione sanguigna;
  • il trattamento laser arresta il processo infiammatorio;
  • la terapia laser è più efficace per il primo e il secondo grado di proliferazione delle adenoidi, ma può essere utilizzata anche nell'ultima fase;
  • l'uso di un laser può alleviare in modo significativo le condizioni del paziente e ridurre le dimensioni dei tessuti adenoidi.

Il trattamento laser delle adenoidi nei bambini è ben tollerato dai piccoli pazienti e fornisce un risultato duraturo.

Insieme all'uso di un laser, vengono eseguite sessioni di irradiazione ultravioletta della cavità nasale e del rinofaringe, nonché terapia vibroacustica.

La procedura di irradiazione ultravioletta affronta perfettamente i focolai di infiammazione, asciuga la mucosa nasale, rafforza il sistema immunitario e rafforza la resistenza del corpo ai microrganismi patogeni. Una sessione di terapia vibroacustica allevia anche perfettamente l'infiammazione e il gonfiore.

In combinazione con la terapia farmacologica, le procedure di fisioterapia hanno un effetto benefico sulla tonsilla faringea allargata e sono ben tollerate dai bambini.

Il trattamento conservativo può essere integrato con elementi di esercizi di respirazione - una serie di esercizi per il tratto respiratorio. L'esercizio fisico regolare per tre mesi può eliminare la congestione nasale e far fronte all'ipossia.

Solo un medico ORL può prescrivere una terapia efficace. Prima si inizia il trattamento, più breve è la fase di crescita della vegetazione, più facile sarà far fronte alla malattia. Se la salute del bambino non viene curata e la visita dal medico ORL viene ignorata, è molto probabile che non sia possibile evitare la rimozione delle adenoidi..

Se tuo figlio si trova ad affrontare il problema delle adenoidi, contatta la clinica ORL del Dr. Zaitsev. Gli otorinolaringoiatri altamente qualificati della nostra clinica ORL selezioneranno il trattamento più efficace e sicuro. Siamo situati nel centro di Mosca, a soli quattro minuti a piedi dalla stazione della metropolitana Paveletskaya (anello) all'indirizzo: 5th Monetchikovsky lane, 14.

Trattamento conservativo delle adenoidi nei bambini

L'allargamento delle tonsille rinofaringee (infiammazione e / o ipertrofia) è oggi considerato una patologia abbastanza comune nei bambini dai 3 ai 7 anni. Secondo le statistiche, ogni quarto bambino ha adenoidi patologicamente alterate, quindi il trattamento corretto ed efficace delle vegetazioni adenoidi nei bambini è una priorità in otorinolaringoiatria..

Quando si scelgono le tattiche per il trattamento dell'adenoidite cronica e dell'ipertrofia delle tonsille rinofaringee a 1-2 gradi, la priorità è l'uso completo di tutti i possibili metodi di trattamento conservativo. La rimozione chirurgica delle vegetazioni adenoidi viene eseguita secondo determinate indicazioni o se il trattamento è inefficace a casa.

Per trattare un bambino con metodi conservativi con un aumento delle adenoidi dovrebbe essere iniziato immediatamente dopo la diagnosi di patologia.

Il trattamento non chirurgico viene effettuato:

  • con un leggero aumento delle tonsille (1-2 gradi);
  • se ci sono controindicazioni all'intervento chirurgico.

I trattamenti conservativi includono quanto segue.

Risciacquo della cavità nasale e rinofaringe con soluzioni saline, disinfettanti e farmaci antinfiammatori (rinosept, furacillina, albucid, collargol, protargol); puoi anche sciacquarti il ​​naso con infusi di erbe, rimedi popolari; trattamento locale, solo come prescritto dal medico curante:

Trattamento di rafforzamento generale:

  • antistaminici come edem, cetrin, erius;
  • immunostimolanti - adattogeni vegetali, ribomunile;
  • preparazioni di complessi vitaminici e minerali.

Procedure di fisioterapia per la cavità nasale, procedure intranasali:

  • UFO;
  • laser elio-neon;
  • UHF;
  • elettroforesi con ioduro di potassio, antistaminici;
  • applicazione della lampada al sale.

Inoltre, si applica il regime conservativo:

  • terapia omeopatica (lymphomyosot, IOV - baby, thuja oil);
  • terapia laser;
  • fitoterapia - trattamento con rimedi popolari;
  • terapia con ozono;
  • climatoterapia;
  • aromaterapia con mezzi speciali;
  • massaggio della zona del colletto in un bambino;
  • esercizi di respirazione.

Aspetti importanti della terapia:

  • approccio individuale - è impossibile trattare un paziente secondo lo schema elaborato per un altro;
  • osservazione a lungo termine, almeno sei mesi, con il controllo dell'efficacia dei metodi non chirurgici e della dinamica dei cambiamenti nelle dimensioni delle tonsille rinofaringee nell'adenoidite cronica o nelle vegetazioni adenoidi;
  • combinazione di diversi metodi di terapia;
  • aderenza ai principi di base del trattamento del raffreddore che provocano la progressione dell'ipertrofia delle tonsille rinofaringee;
  • correzione dell'immunodeficienza, che è una delle ragioni dell'aumento delle adenoidi.

I genitori devono sapere che è difficile trattare un bambino con metodi conservativi: è necessario seguire costantemente le raccomandazioni e le prescrizioni del medico curante, seguire i regimi di trattamento, combinare vari metodi di terapia, alcuni di essi sono spiacevoli per il bambino.

Ma è importante ricordare che con la diagnosi precoce di adenoidite e vegetazioni adenoidi di piccole dimensioni, la patologia può essere curata senza chirurgia, che, oltre al trauma psicologico e all'anestesia generale, ha conseguenze avverse per il corpo del bambino (recidiva o sanguinamento).

Vegetazioni adenoidi di vari gradi di ingrandimento si sovrappongono parzialmente o completamente al lume del rinofaringe, ai passaggi nasali e ai choana, che provoca una difficoltà significativa nella respirazione attraverso il naso e un costante accumulo di muco nella cavità nasale, drenandolo lungo la parte posteriore della faringe nella trachea del bambino. Pertanto, è necessario il lavaggio e l'aspirazione costanti delle secrezioni. Queste procedure vengono eseguite quando il muco si accumula, con l'aggravamento delle manifestazioni cliniche della malattia..

Con l'aggiunta di infiammazione ed edema del tessuto linfodenoide delle tonsille (adenoidite), viene prescritto un trattamento farmacologico aggiuntivo: uso intranasale di gocce, spray, aerosol. Qualsiasi medicinale in presenza di vegetazioni adenoidi viene utilizzato solo dopo l'esame da uno specialista e come indicato.

In questo caso, è necessario seguire chiaramente tutte le raccomandazioni per il dosaggio, la frequenza, la durata della terapia (regime di trattamento). È importante ricordare che l'automedicazione può portare alla proliferazione attiva del tessuto linfoide, allentamento delle tonsille ingrossate del bambino, aumento della vulnerabilità e sanguinamento della mucosa, sua atrofia.

Con adenoidite e ipertrofia delle tonsille rinofaringee, specialmente nei bambini frequentemente malati, viene prescritto un regime farmacologico per aumentare la reattività immunologica generale del corpo (dimephosphone, ribomunil, bronco-vaxon, adattogeni a base di erbe, complessi vitaminico-minerali) e farmaci che attivano l'immunità locale (IRS- 19, imudon, tonsinale). La terapia è prescritta da un otorinolaringoiatra, immunologo o pediatra e viene eseguita sotto la supervisione dinamica di uno specialista.

Questo metodo di trattamento è considerato sicuro, ma l'efficacia dei farmaci è individuale, quindi è indispensabile combinare questi farmaci (linfomiosot, IOV-baby e olio di thuja) con altri metodi di trattamento.

Lymphomyosot è una complessa preparazione omeopatica della società farmaceutica tedesca "Heel", che ha effetti di drenaggio linfatico, antinfiammatori e antiedema. Con cautela, questo medicinale è usato per la patologia tiroidea; nei primi giorni di assunzione del farmaco può esserci anche un aggravamento dei sintomi o nessun effetto.

"Job-baby" è una preparazione complessa attiva, prodotta sotto forma di granuli omeopatici. Si considera la condizione principale per il suo utilizzo: ricovero a lungo termine, attuazione precisa del regime di trattamento e controllo specialistico.

Controindicazioni alla sua nomina sono sinusite acuta, reazioni allergiche acute o intolleranza individuale. Durante il periodo di trattamento, la vaccinazione viene effettuata solo per indicazioni epidemiologiche..

La terapia con rimedi popolari viene eseguita a casa.

Per il trattamento delle escrescenze delle adenoidi vengono utilizzati:

  • raccolta di piante medicinali - camomilla, equiseto, salvia, calendula, piantaggine;
  • lavaggio con decotti di erbe antinfiammatorie e corteccia di quercia;
  • trattamento della mucosa nasale con farmaci "chiacchieroni" con propoli, clorofilla e decotti a base di erbe, olio di rosa canina o olivello spinoso a casa;
  • inalazioni con decotti alle erbe, olii essenziali; inalazione di soluzioni saline e decotti di piante medicinali attraverso un nebulizzatore;
  • trattamento della mucosa e instillazioni intranasali di olio di olivello spinoso, succo di barbabietola, thuja ed olio di eucalipto (1: 1).

Il metodo di trattamento con rimedi popolari è abbastanza efficace se usato in combinazione con altri metodi: trattamento farmacologico generale e locale, climatoterapia e procedure di fisioterapia.

Una controindicazione alla terapia conservativa delle vegetazioni adenoidi con rimedi popolari, comprese le inalazioni, sono reazioni allergiche nella storia del bambino, intolleranza individuale a determinati componenti. Per endocrinopatie, disturbi metabolici, è necessaria una consulenza specialistica.

È prescritta la rimozione chirurgica delle vegetazioni adenoidi:

  • con l'inefficacia dei metodi conservativi;
  • con frequenti esacerbazioni di adenoidite;
  • con ipertrofia delle tonsille rinofaringee di 3 gradi;
  • in caso di sinusite, otite media, deformazione dello scheletro facciale e del torace;
  • con persistente difficoltà nella respirazione nasale, che è accompagnata da disturbi del sonno e arresto respiratorio durante la notte;
  • con lo sviluppo di complicanze: glomerulonefrite, reumatismi, vasculite.

Le controindicazioni all'adenotomia sono:

  • malattie del sangue;
  • anomalie congenite del palato molle e duro;
  • sospetti di gravi malattie somatiche - cuore e vasi sanguigni, asma bronchiale, diabete mellito, malattie oncologiche;
  • reazioni allergiche;
  • processi infiammatori e infettivi acuti nel corpo, tra cui adenoidite e bacilli (l'operazione viene eseguita non prima di un mese dopo il recupero del bambino);
  • fino a tre anni, l'adenotomia viene eseguita secondo rigorose indicazioni a causa dell'elevato rischio di recidiva.


È auspicabile un intervento chirurgico da eseguire un mese dopo la vaccinazione.

Caratteristiche dello stile di vita durante il trattamento del bambino

Quando eseguono metodi di trattamento conservativo, i genitori devono:

  • evitare l'ipotermia o il surriscaldamento;
  • escludere l'impatto sul corpo di fattori causali: infezioni, allergeni, correzione dei disturbi metabolici;
  • seguire tutte le raccomandazioni del medico curante;
  • rafforzare il sistema immunitario del bambino;
  • per garantire una sufficiente permanenza all'aria aperta, l'attività fisica delle briciole;
  • il cibo dovrebbe essere equilibrato, nutriente e fortificato;
  • per una maggiore efficienza del trattamento, è indicata la climatoterapia: la residenza del bambino nelle regioni della costa del Mar Nero della Crimea e del Caucaso, preferibilmente con un trattamento sanatorio aggiuntivo.

Caratteristiche nel periodo postoperatorio:

  • limitazione dell'attività fisica (almeno un mese);
  • esclusione di bagni caldi, esposizione prolungata al sole o in ambienti caldi;
  • aderenza a una dieta rigorosa ad eccezione di cibi caldi e ruvidi per 10-14 giorni;
  • esercizi di respirazione obbligatoria a casa.

Se sei riuscito a rilevare le adenoidi in un bambino nelle prime fasi, non risparmiare energia e tempo per il trattamento conservativo a casa (lavaggio, inalazione, ginnastica) per evitare la necessità di un intervento chirurgico.

Autore: Sazonova Olga Ivanovna, pediatra

Ti consigliamo di leggere: Informazioni complete sui metodi di rimozione chirurgica delle adenoidi nei bambini e sulle caratteristiche del periodo di riabilitazione

Un aumento delle adenoidi si verifica in tutti i bambini con ARVI. Dopo la malattia, i tessuti linfoidi rimangono gonfi per 1-2 settimane. Pertanto, la diagnosi di "adenoidite", fatta immediatamente dopo la malattia, deve essere riconfermata. Il trattamento conservativo delle adenoidi nei bambini ha un effetto positivo nel caso di gradi da lievi a moderati. Molto spesso, l'ipertrofia adenoidea si verifica nei bambini in età prescolare.

L'esacerbazione dell'adenoidite cronica è tipica del periodo invernale, quando inizia la "stagione" della SARS. In estate, le adenoidi sono generalmente curate dal sole, dalle vitamine, dall'aria fresca e dal clima marittimo. Al fine di prevenire l'adenoidite ricorrente, è importante osservare misure preventive: lasciare che il bambino vada all'asilo o alla scuola completamente guarito dopo un'infezione virale. I bambini con adenoidi ingrossati catturano facilmente nuove SARS.

I motivi possono essere i seguenti:

  • ARVI, frequenti processi infiammatori nel rinofaringe;
  • malattie virali infettive - morbillo, scarlattina, tonsillite, pertosse e altri;
  • tendenza alle allergie;
  • immunità debole, malattie congenite e acquisite del sistema immunitario;
  • violazione degli standard preventivi: aria secca, polverosa, calda nella stanza, miscela di sostanze nocive nell'aria;
  • cattiva alimentazione: molti dolci nella dieta, poche vitamine e liquidi, alimentazione eccessiva.

Le grandi adenoidi in un bambino possono anche essere associate all'ereditarietà. Se la mamma o il papà soffrivano spesso di adenoidite, le possibilità del bambino di ripetere il loro "percorso" aumentano significativamente. La crescita intensiva del tessuto adenoideo è spesso geneticamente determinata.

I sintomi delle adenoidi nei bambini sono determinati da un otorinolaringoiatra durante l'esame con uno speculum rinofaringeo e l'esame digitale. Visivamente, un aumento delle tonsille rinofaringee può essere rilevato in questo modo. Tuttavia, il medico non riesce sempre a farlo, perché i piccoli pazienti resistono. La procedura può essere frustrante e vomito..

Ulteriori metodi diagnostici (radiografia ed endoscopia) forniscono informazioni molto più accurate e sono sicure per i bambini. La radiografia mostra la posizione e la dimensione delle adenoidi, ma non riflette il processo infiammatorio. L'endoscopia (visualizzazione delle adenoidi su un monitor) è un metodo diagnostico più accurato che consente di vedere sia le dimensioni e la localizzazione, sia la presenza di infiammazione e il grado di occlusione del tubo uditivo. Una forma ancora più progressiva di diagnostica delle adenoidi è la tomografia computerizzata. La diagnosi finale di "adenoidite" è confermata solo dopo ulteriori metodi di esame.

Come identificare le adenoidi in un bambino senza strumenti e metodi diagnostici? La malattia può essere sospettata dai suoi sintomi caratteristici. È importante considerare che il bambino non ha una lesione al naso e al momento non ha un'infezione virale..

  • Difficoltà respiratoria nasale. Se durante il giorno il bambino riesce ancora a respirare in qualche modo attraverso il naso, allora di notte dorme spesso con la bocca aperta. Sniffling appare durante la respirazione nasale. Questo sintomo è caratteristico del 1 ° grado di allargamento delle adenoidi. In questo caso, il tessuto linfoide si sovrappone all'apertura nasofaringea di circa il 30%.
  • Voce nasale, russare di notte, naso che cola prolungato, arresto respiratorio durante il sonno. Il muco che corre lungo la parte posteriore del rinofaringe può provocare una tosse notturna. Il bambino non dorme bene, spesso si sveglia. Interrompere la respirazione durante il sonno (apnea) è un sintomo pericoloso. I segni elencati possono parlare di adenoidi di grado 2, quando l'apertura nasofaringea è bloccata del 60%.
  • Compromissione dell'udito, otite media frequente. Le adenoidi ingrandite bloccano il tubo uditivo, che porta a otite media ricorrente. Di norma, tali sintomi compaiono nelle adenoidi di grado 3, quando il tessuto linfoide si sovrappone al rinofaringe del 90%. Se un bambino soffre di otite media più di 4 volte durante l'anno, il medico può raccomandare un trattamento chirurgico.
  • Tipo di viso adenoide. Questo è un segno pronunciato e chiaro di adenoidite. Il bambino respira continuamente attraverso la bocca, ci sono deformità maxillo-facciali, difetti del linguaggio e malocclusione. "Adenoide faccia" - un segno di una forma avanzata della malattia, è un'indicazione diretta e immediata per la rimozione di adenoidi.
  • Temperatura. Succede in forme acute di adenoidite. A volte la temperatura sale a 39 ° C e nel decorso cronico della malattia rimane a 37,2-37,3 ° C.
  • Aumento dei linfonodi cervicali. Ci sono lamentele di dolore nell'area dei linfonodi quando vengono toccati.
  • Irritazione cutanea sotto il naso. Si verifica a causa del fatto che il moccio scorre costantemente dal naso. Di conseguenza, possono formarsi ferite e lesioni cutanee..
  • Intossicazione cronica. I sintomi dell'infiammazione delle adenoidi nei bambini possono anche essere: scarso sonno, mancanza di appetito, letargia, debolezza, mal di testa. Tutto ciò influenza lo stato psico-emotivo. Il bambino diventa irritabile e distratto.

Frequenti ARVI e complicazioni dopo di essi (sinusite, otite media, sinusite, laringite, tonsillite, polmonite, bronchite) possono verificarsi sullo sfondo dell'infiammazione cronica delle adenoidi. Se il bambino non respira normalmente attraverso il naso, l'aria fredda e inquinata entra sempre nel tratto respiratorio attraverso la bocca..

Il trattamento dell'infiammazione delle adenoidi nei bambini viene effettuato con due metodi principali: conservativo e chirurgico. Maggiori informazioni sulla rimozione di adenoidi nei bambini nel nostro altro articolo. Il trattamento conservativo comprende molti metodi diversi e nella maggior parte dei casi dà risultati positivi. La scelta e il regime terapeutico dipendono non solo dalla gravità della malattia, ma anche dalle capacità finanziarie dei genitori..

Questa è una delle prime raccomandazioni del medico. Il naso è lavato con decotti di erbe medicinali (calendula, erba di San Giovanni, camomilla, eucalipto, celidonia). Vengono anche utilizzate soluzioni di soda, propoli, sale marino. Di solito, la procedura viene eseguita entro una o due settimane, almeno 3 volte al giorno. È importante che il bambino non ingerisca liquidi dopo il risciacquo. Inoltre, con una leggera ipertrofia delle adenoidi, l'ENT può prescrivere un lavaggio nasale, nella gente comune chiamata "cuculo". Secondo la testimonianza, il medico prescrive gocce con un effetto essiccante, antiallergico, antisettico, antimicrobico: Protargol, Nazonex, Avamis, Miramistin, Isofra. Sfortunatamente, molti farmaci forniscono solo un sollievo temporaneo. Dopo la fine del ciclo di trattamento, i sintomi dell'adenoidite ritornano.

Si ritiene che gli antibiotici sistemici siano inefficaci nel trattamento delle adenoidi, poiché il farmaco penetra male nel tessuto adenoideo attraverso il sangue. Sono utilizzati solo per l'infezione batterica secondaria che si è manifestata sullo sfondo dell'infiammazione delle adenoidi. Il trattamento improprio dell'adenoidite nei bambini con farmaci antibatterici e il loro uso frequente portano ad un aumento delle adenoidi. Gli antibiotici topici sono spesso prescritti. Di questi, il farmaco combinato "Sofradex" è spesso usato in otorinolaringoiatria..

Come si possono ridurre le adenoidi in un bambino? Il medico può prescrivere fitoterapia (respirare sopra un decotto di erbe), un corso di vitamine, irradiazione ultravioletta, elettroforesi, procedure di indurimento, esercizi di respirazione, un clima marittimo. Inoltre, il medico può raccomandare l'immunomodulatore locale Derinat come gocce nasali. Nel trattamento dell'adenoidite cronica, viene utilizzata la terapia inalatoria con un nebulizzatore.

Qualunque sia il metodo di trattamento scelto dai genitori, è importante seguire le misure preventive. Che tipo di aria respira il bambino? Va spesso a fare passeggiate? Come si mangia È anche importante ricordare che i tessuti linfoidi rispondono alla frequenza delle infezioni. I bambini con adenoidi ingrossati richiedono un'attenzione speciale nel trattamento dell'ARVI. L'asciugatura delle mucose del rinofaringe non dovrebbe essere consentita! Se i parametri dell'aria nella stanza vengono minimamente violati, il rischio di complicanze aumenta in modo significativo.

L'omeopatia è efficace se le monopreparazioni sono selezionate correttamente e il farmaco è rigorosamente osservato. La terapia richiede molto tempo, il corso del trattamento può durare diversi mesi. La terapia ORL tradizionale utilizza anche medicinali di origine omeopatica. Uno dei farmaci più comuni - gocce dalle adenoidi "Lymphomyosot". Leggi sul suo uso per le adenoidi nei bambini nel nostro altro articolo..

Qual è l'essenza della crioterapia? L'azoto viene brevemente spruzzato sui tessuti adenoidi. Dopo averlo applicato, le adenoidi dovrebbero diminuire. La crioterapia viene eseguita in cliniche moderne. Nessuno offre una garanzia al 100% di recupero dall'uso di azoto. Anche il 50% è un risultato incoraggiante. Il successo del trattamento dipende dalle caratteristiche individuali dell'organismo e dal grado di adenoidi. La crioterapia viene eseguita in un corso - almeno da 2 a 4 volte secondo le indicazioni con un intervallo di un mese. Sono possibili reazioni dopo la procedura: naso che cola, gola rossa, gonfiore delle mucose, altri segni di malattia respiratoria. Secondo l'opinione dei genitori: la procedura è indolore, ma psicologicamente difficile. I bambini spesso piangono, si liberano, hanno paura dei tubi che vengono spinti nel loro naso. Le recensioni sulla crioterapia sono miste. Se il bambino ha chiare indicazioni per un intervento chirurgico, questa procedura è generalmente inefficace..

Il trattamento laser delle adenoidi nei bambini ha lo scopo di ridurre l'edema infiammatorio e, di conseguenza, il volume del tessuto adenoide. La radiazione laser non svolge alcuna altra funzione. Qui vengono presi in considerazione diversi punti importanti.

  • Effetto diretto sui tessuti. Per questo motivo, la guida della luce laser viene inserita nel rinofaringe. L'impatto del laser sul ponte del naso non ha alcun effetto.
  • Superficie pulita delle adenoidi. Prima della procedura, il medico deve necessariamente sciacquare, pulire il rinofaringe dal muco.
  • Controindicazioni. Ce ne sono alcuni: infiammazione purulenta acuta e malattie oncologiche.

I trattamenti tradizionali possono essere combinati con trattamenti alternativi. È importante che vengano prescritti da professionisti qualificati dopo una diagnosi accurata..

I segni di adenoidi nei bambini nella fase iniziale della malattia non devono essere ignorati. Le adenoidi ingrandite in un bambino richiedono innanzitutto un trattamento conservativo. La proliferazione del tessuto adenoideo può fermarsi all'età di sette anni e il bambino "supererà" la malattia. Sfortunatamente, non è sempre così. Se ci sono indicazioni precise per il trattamento chirurgico, questo non può essere trascurato..

Le ricadute di raffreddore, congestione nasale, respiro trattenuto e russare durante il sonno sono sintomi che possono indicare lo sviluppo di adenoidi. La malattia porta a una respirazione compromessa, che influisce negativamente sulle condizioni del bambino e sul suo sviluppo mentale. È possibile trattare le adenoidi nei bambini senza chirurgia?

I metodi di trattamento non chirurgici possono ripristinare le dimensioni normali della tonsilla faringea, ma solo in assenza di gravi complicanze.

Se i tessuti linfoidi che compongono l'organo immunitario si sovrappongono ai passaggi nasali di oltre il 40%, è probabile che sia necessario un intervento chirurgico.

Nelle fasi iniziali dello sviluppo della malattia, l'ipertrofia (ingrossamento) delle tonsille può essere fermata con l'aiuto di farmaci e fisioterapia (ultrasuoni, laser, terapia magnetica).

Il trattamento conservativo delle adenoidi nei bambini consente di ridurre al minimo le probabilità di ricrescita della tonsilla faringea, in quanto mira a eliminare la causa dello sviluppo della malattia. L'intervento chirurgico è uno dei metodi sintomatici di terapia che eliminano i sintomi, ma non impediscono la ricrescita del tessuto ghiandolare nel fornice del rinofaringe.

Perché la chirurgia è considerata un metodo obsoleto e inefficace per il trattamento delle adenoidi nei bambini?

  • il tessuto della tonsilla nasofaringea è quasi impossibile da rimuovere completamente, quindi è possibile una crescita ripetuta dell'organo;
  • l'intervento chirurgico rimuove l'effetto, non la causa della malattia;
  • la rimozione della tonsilla, che è un organo immunitario, porta a una riduzione dell'immunità;
  • l'operazione danneggia la psiche del bambino e aumenta il rischio di complicanze come cicatrici della tromba di Eustachio, paralisi del palato molle, stenosi della gola, ecc.;
  • non sempre l'escissione delle adenoidi elimina il russare, in quanto può essere il risultato di una rinite cronica, una struttura anormale del setto nasale o reazioni allergiche.

L'adenotomia (rimozione chirurgica delle adenoidi) non garantisce il 100% di cura per la malattia ENT.

Inoltre, il trattamento chirurgico è altamente indesiderabile nei bambini di età inferiore ai 5 anni, poiché ciò può portare a disturbi mentali e allo sviluppo di numerose fobie. In circa 2 casi su 10, il bambino inizia a balbettare e sente paura anche prima degli esami di routine da parte dei pediatri.

È possibile curare in modo indolore e rapido le adenoidi nei bambini? La chirurgia può essere evitata solo se la malattia viene diagnosticata e trattata in modo tempestivo. Cioè, prima i genitori riconoscono i sintomi delle adenoidi e consultano un medico, maggiore sarà l'efficacia del trattamento conservativo..

Si può sospettare lo sviluppo di una malattia ORL in un bambino dalle seguenti caratteristiche:

  • Difficoltà respiratoria nasale;
  • congestione nasale persistente;
  • rinite persistente;
  • letargia e sonnolenza;
  • raffreddori frequenti;
  • cambiamento nella voce (nasale);
  • trattenere il respiro durante il sonno.

Ignorare il problema e ritardare il trattamento porta ad anemia, disabilità mentali, nevrosi e cambiamenti nella forma del cranio. La comparsa di sintomi patologici è associata alla proliferazione dei tessuti linfodenoidi nella cavità nasale..

Un'amigdala allargata blocca l'apertura dei tubi uditivi e dei passaggi nasali, il che porta successivamente a ristagno di muco nelle vie aeree e difficoltà nella respirazione.

Come curare le adenoidi in un bambino senza chirurgia? In assenza di complicazioni formidabili, il trattamento della malattia viene effettuato con l'aiuto di farmaci e procedure di fisioterapia. La tattica della terapia dipende in gran parte dai sintomi e dal grado di ingrandimento della tonsilla nasofaringea. Se i tessuti molli si sovrappongono solo al 25-30% dei passaggi nasali, puoi limitarti a prendere farmaci antinfiammatori, tonici e antisettici.

Il trattamento non chirurgico comprende molti metodi diversi, il cui utilizzo fornisce risultati terapeutici positivi. Per quanto riguarda il trattamento delle adenoidi con i farmaci, i seguenti mezzi sono generalmente inclusi nel regime terapeutico:

  • immunostimolanti;
  • fortificando;
  • anti allergico;
  • vasocostrittore;
  • disinfezione;
  • espettorante.

Il medico curante può prescrivere al bambino un corso di trattamento fisioterapico, grazie al quale verrà ripristinata la normale pervietà dei passaggi nasali e, di conseguenza, il deflusso di muco dai seni paranasali e dal rinofaringe.

L'installazione di gocce di vasocostrittore nel naso consente di normalizzare la pervietà dei canali nasali e prevenire la trattenimento del respiro (apnea) durante il sonno. Per il trattamento dei bambini piccoli, si consiglia di utilizzare medicinali contenenti oli essenziali ed emollienti. Impediscono l'essiccamento e l'irritazione delle mucose, che provoca sensazioni spiacevoli: bruciore, mal di gola, formicolio, ecc..

Le gocce nasali vasocostrittori sono farmaci per terapia sintomatica che alleviano solo le condizioni del bambino, ma non eliminano la causa della comparsa di adenoidi.

I seguenti preparati farmaceutici possono essere inclusi nello schema di trattamento complesso delle malattie ORL:

Molti vasocostrittori portano alla disidratazione delle mucose, quindi, dopo il loro uso, si raccomanda di instillare 2-3 gocce di thuja o olio dell'albero del tè nei passaggi nasali.

Come trattare le adenoidi nei bambini? La lavanda nasale è una delle principali raccomandazioni di un otorinolaringoiatra, che dovrebbe essere presa in considerazione nel trattamento delle adenoidi. Con il suo aiuto, puoi non solo pulire i passaggi nasali del muco, ma anche prevenire la moltiplicazione di virus e microbi patogeni negli organi ENT. In altre parole, il risanamento del rinofaringe consente di aumentare l'immunità e prevenire l'infiammazione della tonsilla nasofaringea.

Va notato che il lavaggio può essere eseguito solo se il bambino ha almeno 3-4 anni. Quando si risciacqua il naso nei bambini di età inferiore a 3 anni, è possibile che le soluzioni medicinali entrino nel tratto respiratorio, il che può provocare attacchi di tosse grave. Secondo le indicazioni, lo specialista prescrive farmaci con effetto antiallergico, antimicrobico e essiccante.

Di norma, i bambini vengono trattati con:

"Miramistin"antisetticoinibisce la riproduzione di microrganismi condizionatamente patogeni, che previene l'infiammazione del rinofaringe
"Avamis"corticosteroidielimina l'infiammazione, aumentando così la pervietà dei passaggi nasali
"Protargol"antisetticodisinfetta il rinofaringe e previene lo sviluppo di processi infiammatori purulenti
Delfinosoluzione salina isotonicaaccelera l'evacuazione delle secrezioni viscose dalla cavità nasale, crea un ambiente sfavorevole per la crescita dei batteri
"Physiomer"soluzione isotonicaelimina la manifestazione di malattie respiratorie facilitando la respirazione e aumentando il lume nei passaggi nasali

La maggior parte delle soluzioni porta solo un sollievo temporaneo dei sintomi della malattia, quindi vengono utilizzati solo in aggiunta al complesso trattamento delle adenoidi.

Per il risciacquo del naso, si consiglia di utilizzare decotti di farfara, eucalipto, celidonia, camomilla, iperico e calendula. Hanno pronunciato proprietà antinfiammatorie e antiedema. Regolari procedure di sanificazione possono ridurre le dimensioni della tonsilla e quindi eliminare le principali manifestazioni della malattia.

L'assunzione di medicinali omeopatici aiuta a migliorare i processi metabolici e ad aumentare l'immunità del corpo del bambino. Gli studi dimostrano che sono le frequenti ricadute dei processi infiammatori negli organi respiratori che provocano la proliferazione della tonsilla nasofaringea. L'eliminazione della causa principale del suo aspetto non solo accelera il processo di guarigione, ma impedisce anche l'ipertrofia ripetuta (aumento) dell'organo immunitario.

Nel trattamento di vegetazioni adenoidi nei bambini piccoli, medicinali omeopatici come:

  • "Euphorbium compositum" - elimina i segni di allergie e accelera la rigenerazione (ripristino) delle mucose;
  • "Job-Kid" - impedisce lo sviluppo di infiammazione ed elimina le manifestazioni di una rinite lenta;
  • "Edas" - allevia il gonfiore e l'infiammazione nel rinofaringe, elimina le manifestazioni di malattie di eziologia allergica;
  • "Silicea" - normalizza il metabolismo cellulare, a seguito del quale viene accelerato il processo di riassorbimento dei tessuti iperplastici (ricoperti di vegetazione);
  • "Rhiniltiks complexon" - elimina l'infiammazione, a seguito della quale migliora la pervietà dei choanas (passaggi nasali).

Molti medici sono scettici sul trattamento delle malattie ORL con rimedi omeopatici. Tuttavia, con la corretta selezione di monopreparazioni e la preparazione di un adeguato regime terapeutico, è possibile prevenire un ulteriore aumento delle dimensioni della tonsilla nasofaringea. Le medicine a base di erbe medicinali ripristinano l'attività dell'epitelio ciliato, che previene il ristagno di muco nel rinofaringe.

I farmaci antimicrobici sono prescritti solo quando compaiono reazioni infettive e allergiche nel tratto respiratorio superiore: gola, cavità nasale, trombe di Eustachio, seni paranasali, ecc. L'infiammazione virale e batterica della tonsilla faringea si chiama adenoidite. Si consiglia di utilizzare antibiotici per eliminare l'infiammazione e i sintomi di una malattia infettiva..

Per il trattamento dei bambini piccoli, vengono utilizzati solo quei farmaci che hanno il minor effetto tossico sul corpo..

È possibile distruggere i batteri patogeni che causano infiammazione purulenta del rinofaringe con l'aiuto di antibiotici come:

La terapia antibiotica non deve essere interrotta senza la raccomandazione del medico, poiché ciò può portare a recidive di infiammazione purulenta..

Quando si sottopone a terapia antimicrobica, è molto importante mantenere una normale microflora nell'intestino. Lo sviluppo della disbiosi comporta una diminuzione dell'immunità generale, che può portare alla comparsa di malattie respiratorie. Per popolare il tratto gastrointestinale con batteri benefici, puoi usare probiotici come "Acidophilus" o "Hilak Forte".

Il trattamento non chirurgico delle adenoidi prevede l'uso di procedure fisioterapiche che normalizzano le reazioni redox nei tessuti e quindi accelerano il processo di guarigione. Nonostante il fatto che la fisioterapia abbia un effetto benefico sul decorso della malattia, deve essere combinata con la terapia farmacologica..

I metodi hardware di trattamento stimolano solo la rigenerazione delle mucose e aumentano l'effetto terapeutico dei farmaci. Quali procedure di fisioterapia saranno più efficaci nel trattamento delle adenoidi? I metodi più efficaci per il trattamento della patologia nei bambini includono:

  • UFO-terapia - ha un effetto desensibilizzante (antiallergico) sul corpo, a causa del quale vengono eliminati il ​​gonfiore delle mucose, la congestione nasale, la lacrimazione e la rinite allergica; i raggi ultravioletti disinfettano il rinofaringe, a seguito del quale vengono accelerati i processi di ripristino dell'integrità dei tessuti;
  • elettroforesi: fornisce una profonda penetrazione dei farmaci antinfiammatori e antibatterici nei tessuti interessati, contribuendo alla rapida eliminazione dei sintomi della malattia;
  • magnetoterapia: aumenta l'attività biologica delle cellule immunitarie, che comprendono leucociti, neutrofili, macrofagi, a seguito della quale viene accelerato il processo di distruzione di virus e microbi patogeni nella tonsilla nasofaringea.

Per ottenere risultati evidenti, le procedure di fisioterapia vengono eseguite in cicli di 10-15 sessioni. La terapia hardware aumenta le forze immunitarie del corpo e ripristina l'attività funzionale della tonsilla nasofaringea. Secondo le osservazioni, quando si è sottoposti a fisioterapia nelle fasi iniziali dello sviluppo della malattia, è possibile ripristinare le dimensioni normali dell'organo in 8 casi su 10..

Le adenoidi (vegetazione adenoidea, escrescenze adenoidi) sono escrescenze patologiche della tonsilla nasofaringea, che si trova in profondità nel rinofaringe, sono costituite da tessuto linfoide. Normalmente, questa amigdala è ben sviluppata nell'infanzia e dopo i dodici anni inizia a diminuire, quindi le adenoidi sono rare negli adulti..

Normalmente, le tonsille sono un piccolo accumulo di tessuto linfoide nello spessore della mucosa attorno ai fori che portano alla cavità nasale, alla bocca e alla faringe. Ci sono tonsille accoppiate: due tubi, due palatine; e spaiato - tre tonsille linguali e faringee (rinofaringee). Le tonsille compongono il cosiddetto anello linfoepiteliale Pirogov-Valdeer, che è parte integrante dell'immunità del corpo - lo protegge dalle influenze patogene esterne. Quindi, la funzione principale delle tonsille è protettiva. Sono una barriera sulla via di batteri e virus estranei inalati dall'aria, "catturarli" e distruggerli.

Le adenoidi non sono le tonsille che vedi ai lati della gola quando guardi nella bocca del tuo bambino. Non sarai in grado di vedere le adenoidi senza i dispositivi appropriati, poiché si trovano sopra la faringe, approssimativamente di fronte al naso, quasi al centro del cranio.

Le adenoidi sono una malattia comune tra i bambini. È comune tra 1 e 15 anni, ma più comune nei bambini 3-7.

Le adenoidi e l'adenoidite sono spesso confuse. L'adenoidite è una malattia infiammatoria di una tonsilla nasofaringea patologicamente ingrandita (adenoidi). Si verifica sia in forma isolata che in combinazione con l'infiammazione delle tonsille palatine allargate. L'adenoidite è accompagnata da un aumento della temperatura corporea e da una forte violazione della respirazione nasale.

1. Varie infezioni infantili (morbillo, scarlattina), in cui è interessata la mucosa della cavità nasale e delle tonsille;
2. Frequenti malattie infiammatorie del tratto respiratorio superiore;
3. Malattie virali;
4. Immunodeficienza;
5. Allergizzazione del bambino.

• Difficoltà respiratoria nasale e secrezione nasale;
• Naso che cola frequentemente;
• Russare in un sogno;
• Scarso sonno;
• La bocca del bambino è spesso aperta;
• La comparsa di linguaggio nasale e incomprensibile.
• Fatica, letargia, apatia;
• Mal di testa;
• Perdita dell'udito. Il bambino spesso chiede di nuovo.

Se si riscontrano diversi o addirittura uno dei sintomi in un bambino, è necessario visitare immediatamente un medico ORL per fare una diagnosi e fornire un trattamento adeguato.

1. Interruzione del normale funzionamento dell'orecchio medio.
Quando la tonsilla nasofaringea viene ingrandita, chiude la bocca del tubo uditivo. Questa formazione anatomica (tromba di Eustachio) serve a regolare la differenza di pressione tra interno (nella cavità nasale e rinofaringe) ed esterno (atmosferico). Normalmente, l'aria fluisce attraverso il tubo uditivo dalla cavità nasale all'orecchio medio. Quando la bocca è chiusa, diventa difficile per l'aria entrare nell'orecchio medio. Di conseguenza, il timpano diventa meno mobile e questo influisce sull'udito. In casi avanzati, tale perdita dell'udito (perdita dell'udito) non può essere completamente curata.

2. Malattie infiammatorie dell'orecchio medio. Se il passaggio dell'aria nell'orecchio medio è difficile, vengono create eccellenti condizioni per la penetrazione e lo sviluppo dell'infezione lì (otite media).

3. Deformazioni dello scheletro facciale e del torace, malocclusione. La respirazione costante della bocca porta a tali complicazioni..

4. Interruzione della ventilazione polmonare e riduzione delle prestazioni. Ciò porta a una diminuzione della saturazione di ossigeno nel sangue, a seguito della quale il cervello non lo riceve e ciò influisce sul suo normale funzionamento. Pertanto, i bambini che hanno adenoidi spesso studiano male, sono meno efficienti e attenti..

5. La presenza costante di un focus di infezione cronica nel corpo. Poiché la tonsilla nasofaringea è costantemente infiammata, contiene molti virus e batteri, il che ha un effetto negativo sul corpo del bambino nel suo insieme..

6. Malattie infiammatorie del tratto respiratorio. Il muco che viene costantemente prodotto nelle tonsille infiammate cronicamente affonda più in basso e provoca faringite (infiammazione del rivestimento della faringe), laringite (infiammazione della laringe), tracheite (infiammazione della trachea) e bronchite (infiammazione dei bronchi).

7. Interruzione del tratto gastrointestinale.

8. Violazione della composizione del sangue.

9. Enuresi (bagnare il letto).

10. Spasmo della laringe.

11. Tosse adatta.

Primo grado: le adenoidi coprono la parte superiore dell'apriporta. Nel primo grado, il bambino può provare disagio e difficoltà a respirare solo quando dorme.

Secondo grado: le adenoidi coprono i due terzi superiori dell'apriporta. Nel secondo grado, il bambino russa regolarmente durante la notte e spesso respira attraverso la bocca durante il giorno, a causa della difficoltà nella respirazione nasale.

Terzo grado: le adenoidi coprono tutto o quasi l'intero apri. Nel terzo grado, l'accesso dell'aria attraverso il naso è completamente bloccato dalle adenoidi e il bambino può solo respirare attraverso la bocca.

Aumenti delle adenoidi

Adenoidi 1 grado, foto attraverso un endoscopio

Adenoidi di grado 3, foto attraverso un endoscopio

Il quadro clinico (gravità dei cambiamenti patologici) non corrisponde sempre al grado di ingrandimento delle adenoidi. Accade così che le adenoidi di primo e secondo grado possano causare gravi difficoltà nella respirazione nasale, una forte riduzione dell'udito e le adenoidi di terzo grado non causino disturbi visibili. Pertanto, solo per dimensione è impossibile dire in modo inequivocabile cosa deve essere fatto: trattare in modo conservativo o radicale (per rimuovere le adenoidi).

Le malattie vengono diagnosticate utilizzando i metodi di ricerca di base (sondaggio, esame) e aggiuntivi. Questi ultimi includono:
- Faringoscopia - un metodo di esame visivo dell'orofaringe.
Viene eseguito alla luce artificiale, usando una spatola e uno specchio rinofaringeo, laringeo. Con la faringoscopia, viene valutata la condizione dell'orofaringe (colore della mucosa, superficie della parete faringea posteriore), vengono rivelate le formazioni patologiche di questa parte della faringe. Puoi vedere le adenoidi, valutare il grado del loro allargamento.

- Rinoscopia anteriore - un metodo per esaminare la cavità nasale. Viene eseguito utilizzando un dilatatore nasale. Allo stesso tempo, vengono esaminati e valutati i passaggi nasali anteriori (la presenza di edema separato dal naso) e il suo setto. Se instilli farmaci vasocostrittori, puoi considerare la parete posteriore della parte nasale della faringe, le adenoidi.

- Rinoscopia posteriore - un metodo per esaminare le parti posteriori del naso.
Può essere effettuato utilizzando uno specchio nasale, un fibroscopio. Con la rinoscopia posteriore, puoi esaminare l'apri, la superficie posteriore del palato molle, il fornice della faringe, le cicale e le parti posteriori dei turbinati. È informativo e innocuo, ma durante l'infanzia è difficile da realizzare.

- Esame radiografico. Ti consente di diagnosticare le adenoidi in un bambino e stabilirne il grado di crescita.

- Esame endoscopico del rinofaringe. Consiste in un esame dettagliato della cavità nasale e del rinofaringe, la valutazione della loro funzionalità utilizzando endoscopi speciali. Questo è un metodo informativo e innocuo. Ti consente di registrare i risultati della ricerca su foto e video..

Esistono due metodi di trattamento: conservativo e chirurgico.

effettuato con l'aiuto di metodi di trattamento medicinali e fisioterapici. I metodi conservativi vengono generalmente utilizzati con un piccolo grado di ingrandimento della tonsilla nasofaringea o in presenza di controindicazioni alla loro rimozione.

Il trattamento conservativo dovrebbe essere locale e generale. Per il trattamento locale vengono utilizzati farmaci antinfiammatori e antimicrobici. Per l'esposizione locale (instillazione nel naso), vengono utilizzate gocce di vasocostrittore. Le gocce vengono utilizzate per 5-7 giorni. Una soluzione allo 0,05% di naftizina o una soluzione all'1-2% di efedrina, galazolina, sanorina, ecc. Viene instillata nel naso, dopodiché viene lavata la cavità nasale. Può essere effettuato con farmaci (ad esempio, protargol 1 - 2% o collargol 1 - 3% o rinosept o albucid, soluzione di furacilina) o piante medicinali (infuso di equiseto, decotto di camomilla, eucalipto, corteccia di quercia, ecc.).

Oltre agli effetti locali, viene utilizzato anche un trattamento generale. I rimedi comuni includono il rafforzamento generale (vitamine con oligoelementi, immunostimolanti (tintura di echinacea)), antistaminici (fencarol, suprastin).

Per migliorare l'efficacia del trattamento conservativo, vengono inoltre utilizzati metodi fisioterapici:

1. UFO. Può essere utilizzato endonasalmente (all'interno del naso) per un massimo di 10 procedure.
2. L'elio è un laser al neon. Anche endonasalmente fino a 10 volte.
3. Elettroforesi con soluzioni di ioduro di potassio, difenidramina - endonasalmente.
4. UHF sull'area nasale fino a 10 procedure.

La climatoterapia spesso dà risultati positivi sulle condizioni del bambino. Le località della Crimea e della costa del Mar Nero nel Caucaso sono particolarmente buone per questo..

La decisione finale sulla scelta del metodo di trattamento viene presa dal medico curante, in base alle condizioni del bambino

Questa operazione deve essere eseguita il più presto possibile dal momento del rilevamento e della diagnosi delle adenoidi, ma solo se indicato. Questo è il trattamento più efficace. Dopotutto, le adenoidi sono una formazione anatomica e non andranno da nessuna parte, e nessun farmaco è in grado di dissolverla..

- fallimento del trattamento conservativo delle adenoidi;
- persistente difficoltà respiratoria attraverso il naso, che porta a raffreddori costanti e malattie infettive del bambino (tonsillite, polmonite, tonsillite cronica);
- otite media frequente;
- la comparsa di complicanze dai seni paranasali (sinusite);
- russare e trattenere il respiro durante il sonno.

1. Malattie del sangue
2. Periodo acuto di malattie infettive e della pelle o con malattie recenti.

Molto spesso, la chirurgia dell'adenomia viene eseguita prima dei tre anni, dai cinque ai sei anni, dai 9 ai 10 anni e dopo 14 anni. La scelta di tale età per l'operazione è associata a periodi di crescita del corpo del bambino.

Prima dell'operazione, è necessario disinfettare la cavità orale e curare le adenoidi infiammate. Se ciò non viene fatto, il chirurgo potrebbe non essere in grado di rimuovere l'intero focus dell'infezione e sono possibili varie complicazioni dopo l'operazione..

La rimozione chirurgica dell'adenoide (adenotomia) può essere eseguita in regime ambulatoriale (in un policlinico) o in un ospedale in anestesia locale o generale. Esistono tecniche di rimozione convenzionali e l'utilizzo di moderne tecnologie mediche (endoscopi). L'operazione viene eseguita in modo rapido e indolore in anestesia locale. In anestesia generale, l'operazione viene eseguita con una maggiore eccitabilità del bambino o quando le adenoidi sono vicine alla bocca dei tubi uditivi nel rinofaringe.

L'operazione è breve nel tempo, dura 15-20 minuti, il "taglio" del tessuto cresciuto richiede solo 2-3 minuti. L'adenotoma di Beckman (coltello a forma di anello) cattura il tessuto adenoideo e lo taglia in un colpo (tecnica convenzionale).

Durante l'operazione, il bambino si siede con la testa leggermente inclinata all'indietro. Le narici del naso sono tappate con cotone. La testa è supportata dall'assistente (infermiera), premendo leggermente dall'alto in modo che sia impossibile alzarsi.

1. Condurre l'anestesia. Innanzitutto, la cavità nasale viene anestetizzata, viene prestata particolare attenzione all'estremità posteriore dell'apriporta, quindi alla parete posteriore del rinofaringe e alla superficie rinofaringea del palato molle. A volte puoi fare a meno del sollievo dal dolore.
2. La lingua viene premuta con una spatola per una visione migliore.
3. L'adenotoma è tenuto dalla mano destra, come un bastoncino, e viene inserito nella faringe dietro il palato molle.
4. La lama dell'anello viene tirata in avanti fino a quando non tocca l'apriporta e si sposta verso l'alto fino al fallimento.
5. Il tessuto adenoideo viene interrotto da un forte movimento posteriore dell'adenotoma e da una simultanea rotazione verso il basso, dopo di che il coltello viene estratto.

Fasi di adenotomia

Dopo aver rimosso le adenoidi, il batuffolo di cotone viene rimosso dal naso. La persona operata deve soffiare il naso, quindi respirare attraverso il naso, mentre chiude la bocca. Il sanguinamento si osserva di solito e si interrompe rapidamente. Diversi esami ripetuti vengono eseguiti entro un paio d'ore. Se non ci sono complicazioni, l'emorragia si è fermata, quindi di solito sono autorizzati a tornare a casa (questo è se l'operazione è stata eseguita in anestesia locale).

Il primo giorno dopo l'operazione a casa, al bambino viene mostrato un rigoroso riposo a letto. È necessario escludere l'attività fisica (per almeno due settimane), cibo caldo e ruvido. È necessario limitare l'esposizione al sole, non lavare in acqua calda e vapore. È utile eseguire esercizi di respirazione, che dovrebbe essere consigliato dal medico ORL. Inoltre, una transizione graduale a uno stile di vita normale.

Oltre al solito metodo di rimozione delle adenoidi, esiste un'operazione più moderna: adenoidectomia endoscopica. Questa operazione viene eseguita utilizzando una tecnica speciale (endoscopio). Con il suo aiuto, si verifica la penetrazione nel rinofaringe, dove non solo puoi esaminare bene le dimensioni e le condizioni del tessuto adenoide in un bambino, scattare una foto di questo tessuto e rimuoverlo.

L'effetto dell'operazione è generalmente buono: nella maggior parte dei casi, la respirazione nasale viene ripristinata immediatamente dopo l'operazione, il bambino diventa mobile e inizia a svilupparsi meglio. Sfortunatamente, sono possibili ricadute, le adenoidi possono ricrescere. In tali casi, è necessaria una seconda operazione..