loader

Principale

Rinite

Acido aminocaproico per bambini con raffreddore: istruzioni per l'uso

L'acido aminocaproico è un farmaco utilizzato dai chirurghi per fermare l'emorragia e le trasfusioni di sangue. Tuttavia, questo strumento può essere utilizzato per molti altri scopi medici, incluso il trattamento di raffreddori e malattie virali..

Di solito, i pediatri prescrivono l'acido aminocaproico a piccoli pazienti per curare il naso per influenza, raffreddore o adenoidite.

Forme di rilascio e principio di azione del farmaco

L'acido aminocaproico è spesso usato per sanguinamento. È un agente emostatico efficace. Il farmaco viene venduto sotto forma di polvere e una soluzione al 5% per iniezione endovenosa.

Il farmaco smette rapidamente di sanguinare, impedisce la ripresa del versamento di sangue, quindi è usato per trattare le ferite postoperatorie, per prevenire profonde emorragie nell'emofilia e altre malattie simili.

Ma in questo caso, i genitori hanno la domanda su come l'acido aminocaproico può aiutare i bambini con il raffreddore.

Forse il pediatra si è sbagliato gravemente, ha prescritto il farmaco sbagliato per il piccolo paziente? No, il medico ha prescritto il medicinale correttamente. Ci sono diverse spiegazioni del perché l'acido aminocaproico al 5% viene usato per trattare il naso per il naso che cola..

Quando viene usato l'acido aminocaproico per i bambini?

  1. Per il raffreddore, ai bambini vengono quasi sempre prescritte gocce nasali vasocostrittori. Questi farmaci sono efficaci per alleviare il raffreddore comune. Ma il problema è che queste gocce restringono i capillari delle mucose della cavità nasale, rendendole deboli e fragili. Durante l'esplosione, tali capillari si rompono facilmente, di conseguenza una persona vede muco nasale con macchie di sangue sulla sciarpa. In modo che queste strisce non ci siano e viene utilizzato l'acido aminocaproico. Questa sostanza medicinale allevia il gonfiore della mucosa della cavità nasale, rafforza i vasi sanguigni, favorisce il deflusso del sangue dal rivestimento infiammato dei passaggi nasali.
  2. L'acido aminocaproico è raccomandato per il trattamento della rinite allergica. Una sostanza medicinale, una volta sulle mucose della cavità nasale, blocca la sintesi di istamina. Di conseguenza, i sintomi di una reazione allergica sono ridotti.
  3. L'acido aminocaproico, in una certa misura, aiuta ad attivare la risposta immunitaria del corpo. Di conseguenza, aumenta la resistenza del corpo alle infezioni..
  4. Con le iniezioni endovenose del farmaco, il funzionamento del fegato migliora, l'organo inizia a combattere più attivamente le tossine. Pertanto, i medici raccomandano l'uso di acido aminocaproico per la sinusite e altre gravi complicanze del comune raffreddore, quando si usano potenti medicinali che causano intossicazione del corpo.

Indicazioni per l'uso del farmaco

Il farmaco è prescritto al naso del bambino per le seguenti patologie:

  • malattie respiratorie acute accompagnate da naso che cola,
  • lo stadio iniziale di adenoidite,
  • sinusite,
  • rinite allergica,
  • epistassi.

L'acido aminocaproico può essere usato come agente profilattico durante l'altezza delle malattie infettive respiratorie.

Controindicazioni all'uso del farmaco

L'acido aminocaproico può essere definito un rimedio originale per il trattamento della rinite, ma non si dovrebbe aver paura di usarlo. Il farmaco è controindicato solo per le persone con le seguenti patologie:

  • ematuria,
  • aumento della coagulazione del sangue,
  • sindrome da coagulazione intravascolare disseminata,
  • una tendenza a formare coaguli di sangue nei vasi sanguigni,
  • compromissione della funzionalità renale.

Inoltre, il farmaco è vietato per l'uso da parte di donne in gravidanza e madri che allattano. Per i bambini, la medicina può essere instillata nel naso, ma solo sotto la stretta supervisione di uno specialista medico. Se una persona ha una tendenza alle allergie ai farmaci o alla sensibilità all'acido aminocaproico, l'uso del farmaco dovrà essere abbandonato.

Chi soffre di allergie deve studiare attentamente la composizione dei medicinali: l'acido aminocaproico sulla confezione del farmaco è talvolta chiamato acido aminoesanoico.

Effetti collaterali

Se non c'è allergia all'acido aminocaproico, il farmaco può essere usato senza paura. Gli effetti collaterali sono noti solo con un sovradosaggio del farmaco. Con l'uso prolungato e incontrollato del farmaco, si osservano i seguenti spiacevoli fenomeni:

  • mal di testa,
  • vertigini,
  • nausea,
  • rumori nella testa,
  • convulsioni,
  • disturbi del ritmo cardiaco,
  • eruzioni cutanee,
  • diarrea,
  • infiammazione delle mucose del tratto respiratorio.

Per non affrontare i sintomi di cui sopra, è necessario seguire attentamente le istruzioni per l'uso del medicinale. Se il sovradosaggio è grave, tutti gli effetti collaterali diventano gravi e pericolosi. In questa situazione, è necessario chiamare urgentemente un'ambulanza: una persona malata ha bisogno di un ricovero immediato.

  • Gocce nasali complesse per bambini - composizione, istruzioni,
  • Vedi qui Proorgol rilascia le istruzioni per l'uso,
  • Gocce di naso che cola - elenco:.

Istruzioni per l'uso del medicinale

Il foglietto illustrativo fornito con il flacone del medicinale non contiene informazioni su come utilizzare l'acido aminocaproico per il raffreddore comune. Per scoprire come sciacquare il naso di un bambino con i farmaci, i genitori devono contattare il proprio medico. Uno specialista medico scriverà una prescrizione per l'acquisto di un farmaco in farmacia, darà istruzioni per l'uso per il raffreddore.

È meglio acquistare il medicinale sotto forma di una soluzione iniettabile al 5%. Puoi comprare la polvere, ma devi dissolverla in acqua con le tue mani, il che non è molto conveniente. Di seguito viene descritto come l'acido aminocaproico viene utilizzato sotto forma di gocce nasali e per inalazione.

  1. Gocce nasali. Molto spesso, l'acido aminocaproico viene instillato nel naso dei bambini. Ai bambini di età inferiore a un anno viene prescritta 1 goccia in ciascuna narice tre volte al giorno. I bambini da uno a 12 anni devono instillare 3 gocce in ciascun passaggio nasale 3 volte al giorno. I bambini di età superiore ai 12 anni e gli adulti instillano 4 gocce in ciascuna narice quattro volte al giorno. Il corso della terapia dura una settimana. Su consiglio di un medico, l'acido aminocaproico viene miscelato in parti uguali con soluzione salina.
  2. Inalazione. Questo tipo di terapia viene solitamente eseguita per il raffreddore, accompagnato non solo da una rinite abbondante, ma anche da una tosse intensa. Va notato che l'acido aminocaproico non deve essere sciolto in acqua bollente e non deve essere usato per inalazione di vapore. In questo caso, per eseguire le procedure di inalazione, è necessario utilizzare un nebulizzatore.

Per preparare una soluzione medicinale, è necessario assumere 2 ml di acido aminocaproico e la stessa quantità di soluzione salina. Il liquido viene versato in un nebulizzatore, inalato sotto forma di piccole particelle attraverso una maschera. Puoi andare in clinica per un medico per eseguire la procedura utilizzando apparecchiature ad alta efficienza.

L'uso del farmaco per il raffreddore

L'acido aminocaproico è stato usato con successo per trattare il raffreddore comune nei neonati, nei bambini più grandi e negli adulti. Ma prima di usare il farmaco, è indispensabile consultare un medico, verificare l'intolleranza al principio attivo e la tendenza alle allergie ai farmaci.

Si consiglia di instillare acido aminocaproico nel naso per raffreddori:

La sostanza farmacologica non ha solo un effetto deprimente su virus e batteri patogeni che si sono moltiplicati nel tratto respiratorio, ma impedisce anche a una nuova infezione di entrare nel corpo. Nella fase iniziale dell'adenoidite, è consigliabile eseguire una terapia complessa: instillare il medicinale nel naso e fare inalazioni più volte al giorno per una settimana.

L'acido aminocaproico ha un effetto antivirale e antibatterico, allevia il gonfiore e sopprime la reazione infiammatoria nelle vie aeree, elimina il raffreddore comune nelle malattie respiratorie acute e reazioni allergiche.

Il farmaco può essere utilizzato in forma di flebo non solo per la terapia, ma anche per la prevenzione del raffreddore stagionale. I medici consigliano di utilizzare il farmaco come misura preventiva durante le epidemie di influenza. Per prevenire l'infezione da influenza, l'acido aminocaproico deve essere instillato nel naso 3-4 volte al giorno per una settimana.

In caso di un grave decorso del raffreddore, si raccomanda di non trattare la cavità nasale con un medicinale, ma di inalare e per via endovenosa. In questo caso, il farmaco aiuterà a evitare complicazioni..

Di solito per il raffreddore, l'acido aminocaproico viene utilizzato in combinazione con farmaci per via orale e gocce nasali. Tale terapia complessa dà un effetto più veloce e più stabile, accelera il recupero..

Uso di droghe per adenoidite

Il farmaco è abbastanza efficace nella lotta contro l'adenoidite incipiente. Instillando acido aminocaproico nel naso del bambino, nonché per inalazione, è possibile eliminare l'infiammazione della tonsilla nasofaringea nella fase iniziale.

Il dosaggio di gocce per adenoidite è standard, lo stesso di un raffreddore. Per inalazione, viene assunto acido aminocaproico al 5%. Una procedura richiede 2 ml di liquido medicinale. Le inalazioni vengono eseguite due volte al giorno. La terapia dura 4 giorni.

L'acido aminocaproico può essere utilizzato per inalazione non solo per adenoidite, ma anche per tosse intensa.

Acido aminocaproico nel naso per i bambini con raffreddore

L'acido aminocaproico fa parte di molti farmaci importati efficaci per il raffreddore. Può essere usato come rimedio autonomo per la rinite nei bambini. In combinazione con altri medicinali, l'agente allevia rapidamente l'infiammazione nel naso e riduce la gravità dei sintomi della malattia.

Cos'è l'acido aminocaproico e come potrebbe essere utile nel trattamento del raffreddore comune?

L'acido aminocaproico o ACA è un composto biologicamente attivo che, in termini di meccanismo d'azione, è simile a sostanze che regolano quotidianamente la risposta immunitaria, la coagulazione del sangue e altri importanti processi nel corpo umano. Il farmaco emostatico riduce l'intensità del sanguinamento fino a quando non si ferma completamente. Queste proprietà dell'ACC vengono utilizzate attivamente in chirurgia, odontoiatria e trasfusioni di sangue e plasma per prevenire la perdita di sangue. L'acido viene somministrato a pazienti con gravi lesioni interne per ridurre il rischio di emorragia interna.

In che modo un farmaco così potente è correlato al trattamento della rinite infantile? Il punto è nelle proprietà aggiuntive dell'acido aminocaproico, che non sono indicate nelle istruzioni per l'uso:

  • Potente azione antistaminica. A contatto con le mucose, l'agente blocca la produzione di istamina. La separazione attiva del muco si arresta, l'edema tissutale si attenua.
  • Rafforzare la piccola parete vascolare. Il farmaco satura le membrane cellulari, funge da supporto completo per i piccoli vasi.
  • Risveglio delle proteine ​​antivirali umane - interferoni. Cominciano a essere prodotti dal momento in cui viene rilevata un'infezione. Senza un aiuto esterno, il corpo del bambino non avrà il tempo di respingere in tempo il corriere dell'infezione e il bambino si ammalerà. L'attivazione dei propri interferoni riduce più volte il tempo di trattamento, previene le complicanze.

In altri paesi, l'acido aminocaproico è disponibile in siero, compresse e gocce nasali con un ugello spray per un comodo utilizzo. In Russia, è disponibile per la vendita solo siero con una concentrazione del 5%. Formalmente, deve essere somministrato tramite iniezione o flebo. Ma i pediatri russi hanno sviluppato uno schema di lavoro per il trattamento della rinite infantile con questo siero diluito molto economico, che può essere trovato in qualsiasi farmacia per meno di 100 rubli. In questa forma, i fondi di bilancio hanno ricevuto feedback positivi dai genitori:

“Il farmaco più efficace di tutto ciò che può essere instillato nei nostri bambini. Il naso si pulisce da solo in pochi minuti! "

"So che questo acido non uccide i virus - ma ci sono mezzi speciali per questo. Ciò che è buono dell'ACC è che il bambino viene" rilasciato "dai sintomi. E senza i gravi sintomi tipici della rinite da bambini, è molto più piacevole essere curati a casa ".

Indicazioni per l'uso e meccanismo d'azione

Molti genitori sentono parlare dell'esistenza di acido aminocaproico per la prima volta nella loro vita durante una visita da pediatra. Allo stesso tempo, l'ACC rimane uno dei rimedi più frequentemente prescritti per il raffreddore comune nei bambini. L'acido ha un minimo di controindicazioni, non provoca reazioni allergiche. È prescritto anche ai bambini, ma solo dopo una visita medica e solo se il bambino non è allattato al seno..

Indicazioni principali:

  • rinite virale acuta;
  • infiammazione dei seni mascellari;
  • adenoidi di primo grado (le tonsille iniziano a bloccare la respirazione);
  • forte scarica di muco dal naso con allergie (stagionali o croniche);
  • altri processi infiammatori acuti nella cavità nasale.

Dopo la prima instillazione, il naso smette di gonfiarsi, viene ripristinata la normale respirazione nasale. Il moccio purulento e lo scarico del liquido scompaiono in 2-5 giorni. I bambini con cavità nasali sensibili sperimentano sangue dal naso, innescato da infiammazione o pressione dell'aria quando starnutisce. I canali si aprono, il bambino dorme pacificamente di notte. Quando instillato nel naso, l'acido non provoca prurito o prurito, non secca i tessuti molli dei seni. Questo ci consente di raccomandarlo per il trattamento dei neonati..

Foto: Ben_Kerckx / pixabay.com

Sebbene l'ACC tratti la maggior parte dei sintomi di malattie virali acute, non può essere usato come monoterapia. Per combattere le infezioni, il corpo del bambino ha bisogno di aiuti esterni. L'azione dell'ACC è il più vicino possibile alla normale attività dei processi naturali nel corpo. Questo non è abbastanza per sconfiggere alcuni patogeni infettivi. Senza un trattamento adeguato, vi sono rischi di contrarre una forma cronica della malattia..

È possibile utilizzare ACC senza altri preparativi del corso solo in un caso: per la prevenzione di un'infezione virale. Se un bambino va all'asilo o a scuola durante focolai stagionali di infezioni virali respiratorie acute o influenza, l'instillazione giornaliera del farmaco aiuterà a prevenire l'infezione primaria e non dovrai combattere la malattia.

Come seppellire con un raffreddore

Le istruzioni per il farmaco non includono una descrizione del dosaggio o della durata dell'uso della rinite. Se il bambino non ha ancora un anno, ottenere queste informazioni dal proprio medico. I bambini che allattano al seno hanno spesso una maggiore sensibilità ai farmaci, che si normalizza all'età di un anno e mezzo o due anni. Scegliere una dose giornaliera da soli può essere pericoloso, anche se hai già trattato tuo figlio con questo metodo..

Per altre fasce di età, si applicano raccomandazioni generali:

  • All'età di uno a 12 anni - un corso settimanale con instillazioni nasali giornaliere da 3 a 5 volte, a seconda dei sintomi espressi. 1-2 gocce per narice, in parallelo con l'assunzione di altri farmaci.
  • Dai 12 anni in su - un corso settimanale con instillazione in base ai sintomi, ma non più di cinque volte al giorno. 3-4 gocce per narice.

L'acido aminocaproico è approvato per l'uso in donne in gravidanza. Non inibisce il lavoro dei sistemi del corpo principale, non influisce sullo sviluppo del bambino nell'utero. Lo schema di applicazione è lo stesso degli adolescenti di 12 anni: gocciolare nel naso fino a 4 gocce in ciascuna narice, fino a 5 volte al giorno.

Se instilli un agente profilattico, non è necessario consultare un pediatra. Per prevenire il naso che cola, un bambino di qualsiasi età viene instillato goccia a goccia in ciascuna narice una volta al giorno per 10-14 giorni.

Acido aminocaproico: i segreti dell'utilizzo di medici ORL esperti

L'industria farmaceutica sta avanzando a passi da gigante, ed è già impossibile contare quanti nuovi farmaci per il trattamento delle malattie infettive e infiammatorie del naso siano apparsi sugli scaffali. Ma ci sono rimedi efficaci e comprovati per anni che solo i medici con una vasta esperienza nella pratica ORL conoscono. Uno di questi farmaci è l'acido aminocaproico.

Qual è il suo vero scopo?

L'acido aminocaproico non è affatto un farmaco di prima linea nel trattamento delle malattie infiammatorie del naso. La maggior parte dei giovani medici non prescrive e non vede nemmeno il punto di usarlo per il trattamento delle malattie infettive e infiammatorie del naso, mentre i medici più esperti sono felici di prescriverlo. Qual è la ragione di tali contraddizioni?

Il fatto è che l'acido aminocaproico al 5% è un agente emostatico (emostatico). Nelle istruzioni per esso, solo le seguenti condizioni sono elencate come indicazioni per l'uso:

  • sanguinamento durante le procedure chirurgiche (operazioni su cuore, cervello e midollo spinale, ghiandola tiroidea, vasi sanguigni, polmoni, ecc.);
  • malattie degli organi interni con un aumentato rischio di sanguinamento (stomaco o ulcera duodenale);
  • operazioni ostetriche e ginecologiche.

Nell'annotazione alla medicina, non c'è una parola sulla patologia degli organi ENT. Ma alcuni medici raccomandano fortemente di gocciolare l'acido aminocaproico nel naso o di inalarlo, sostenendo che ciò contribuisce alla cura precoce della rinite e della sinusite di varie eziologie. L'esperienza dimostra che questo è vero: sullo sfondo dell'uso di acido aminocaproico, le malattie infettive e infiammatorie del naso e dei seni sono risolte molto più rapidamente. Ci sono delle spiegazioni per questo fatto?

Le possibilità segrete di acido aminocaproico

Le istruzioni per l'uso dell'acido aminocaproico descrivono in dettaglio il suo meccanismo d'azione, che consiste nel ridurre l'attività delle sostanze che aumentano la coagulazione del sangue. Un'attenta lettura dell'annotazione rivela due proprietà interessanti che ci aprono gli occhi alla possibilità di utilizzare l'acido aminocaproico nel trattamento delle malattie ORL per bambini e adulti. Oltre all'effetto emostatico, è in grado di:

  • ridurre la permeabilità capillare, rafforzando la parete vascolare;
  • avere un effetto antiallergico.

Pertanto, l'applicazione topica di acido aminocaproico sulla mucosa nasale consente:

  • ridurre il gonfiore;
  • ridurre la quantità di secrezione patologica dalla cavità nasale (secrezione mucosa o purulenta);
  • rafforzare la parete vascolare;
  • fermare le manifestazioni di rinite allergica (prurito, bruciore al naso, starnuti).

Inoltre, non ha un effetto vasocostrittore e non secca la mucosa nasale..

È stato scoperto un altro effetto sorprendente del farmaco: la sua attività antivirale. Gli esperti hanno scoperto che l'acido aminocaproico è in grado di legarsi alle cellule della mucosa nasale, che sono "bersagli" per gli agenti virali. Ciò consente di controllare e ridurre gli effetti negativi dell'interazione tra il corpo e il virus..

Per quali malattie del naso si può usare l'acido aminocaproico??

Le indicazioni per l'uso possono essere tutte le malattie infettive e infiammatorie del tratto respiratorio superiore, che sono accompagnate da edema, secrezione purulenta o mucosa, congestione nasale:

  • rinite infettiva acuta;
  • rinite allergica cronica;
  • sinusite (sinusite, etmoidite, sinusite frontale);
  • influenza, SARS, tonsillite, bronchite.

Con gli epistassi, che a volte possono accompagnare le malattie infiammatorie del naso dovute alla fragilità capillare, l'acido aminocaproico può essere utilizzato per lo scopo previsto.

Questo medicinale è un complemento del complesso trattamento delle malattie del naso e del tratto respiratorio superiore. La monoterapia con questo farmaco non sarà efficace e potrebbe persino portare alla formazione di un processo cronico.

Tecnica di inalazione e instillazione nel naso: regole che non sono nelle istruzioni per l'acido aminocaproico

In alcuni paesi, l'acido aminocaproico può essere trovato sotto forma di polvere o spray nasale. Nel nostro paese, è prodotto solo sotto forma di una soluzione al 5% intesa per infusione endovenosa, cioè non ci sono informazioni nelle istruzioni su come usare il medicinale in altri modi. I medici ORL hanno sviluppato i propri schemi per il suo utilizzo.

Per il trattamento delle malattie nasali, si raccomanda di instillare acido aminocaproico nei seguenti dosaggi:

  • bambini 1-2 gocce di soluzione in ogni passaggio nasale 4-5 volte al giorno (ciclo di trattamento 5-7 giorni);
  • adulti 3-4 gocce 5 volte al giorno per una settimana.

Per la profilassi durante la diffusione di infezioni virali e batteriche, adulti e bambini devono instillare 1-2 gocce di acido aminocaproico in ciascuna narice 3 volte al giorno per una settimana.

Poiché il medicinale contenuto nella fiala è sterile, è necessario perforare attentamente il cappuccio di gomma della fiala con l'ago di una siringa monouso e aspirare la quantità necessaria di soluzione. L'ago deve essere rimosso e il farmaco deve essere instillato nei passaggi nasali nella quantità raccomandata. Conservare la soluzione ad una temperatura compresa tra 2 e 25 ° C.

L'inalazione con acido aminocaproico è raccomandata dai medici per le malattie del tratto respiratorio superiore protratto, sia per i bambini che per gli adulti. Per una corretta inalazione, è necessario posizionare 2 ml di acido aminocaproico con 2 ml di soluzione salina in un nebulizzatore. Non aggiungere altri medicinali alla soluzione. Dopo la procedura, assicurarsi di risciacquare le parti del dispositivo con acqua calda per evitare l'accumulo di batteri patogeni..

I bambini con naso che cola, sinusite o bronchite devono respirare i vapori di acido aminocaproico per 5 minuti 1 volta al giorno per 3-5 giorni. Per gli adulti, il numero di procedure può essere aumentato fino a 2 volte al giorno. La maggior parte delle persone che hanno provato questo metodo di trattamento affermano che dopo 3 procedure, le condizioni generali migliorano notevolmente: i fenomeni catastrofici (naso che cola, congestione, tosse) diminuiscono, la temperatura diminuisce.

Non usare l'acido aminocaproico per via orale (orale). Alcune istruzioni descrivono un tale metodo, ma può essere utilizzato solo per fermare un sanguinamento maggiore nella patologia degli organi interni. Non è razionale usare la soluzione di acido aminocaproico all'interno per le malattie del naso e del tratto respiratorio superiore.

Le cure in uso non fanno male

Le istruzioni per l'uso del farmaco indicano solo quelle reazioni avverse che si sono sviluppate in pazienti con flebo endovenoso. Poiché quando inalato e instillato nel naso, questo farmaco ha un effetto prevalentemente locale e viene assorbito nel corpo in una quantità insignificante, non dovresti avere paura della maggior parte degli effetti collaterali elencati. Ma alcuni di loro dovrebbero essere notati.

Con l'intolleranza individuale all'acido aminocaproico, il metodo di introduzione della sostanza nel corpo non importa, quindi, se si verifica una forte sensazione di bruciore dopo l'instillazione del farmaco, appare un'eruzione cutanea, un aumento del gonfiore della mucosa nasale, dovresti immediatamente smettere di usare il farmaco, sciacquare il naso con soluzione fisiologica o salina e consultare un medico.

Altre reazioni avverse includono diarrea, vertigini, acufeni, nausea, contrazioni muscolari incontrollate, calo della pressione sanguigna, sviluppo di insufficienza renale e alcune altre condizioni gravi.

Per lo sviluppo di reazioni avverse gravi, è necessaria la somministrazione endovenosa della soluzione in grandi quantità. Il rischio del loro verificarsi con una breve applicazione locale della soluzione sotto forma di inalazione e instillazione nel naso tende a zero. In ogni caso, il farmaco deve essere utilizzato solo con il permesso del medico, poiché è una prescrizione.

È necessario rifiutare la terapia con acido aminocaproico quando:

  • intolleranza al farmaco individuale;
  • malattie del sangue associate a disturbi della coagulazione (sindrome della coagulazione intravascolare disseminata, coagulopatia, ecc.);
  • predisposizione allo sviluppo della trombosi;
  • disturbi circolatori nel cervello (ictus, attacchi ischemici transitori);
  • alterazione della funzione renale;

Inoltre, l'uso di acido aminocaproico non è raccomandato per i bambini di età inferiore a 1 anno, quando trasportano un bambino e durante l'alimentazione..

Contraddizione nell'uso di droghe

Quando prescrive questo farmaco, il medico deve spiegare al paziente in dettaglio la necessità della sua nomina, poiché raccomandando di instillare acido aminocaproico nel naso o utilizzandolo per inalazione, lo specialista viola le istruzioni per il suo uso. Sorge una domanda ragionevole: se il medicinale è così efficace nel trattamento delle malattie infettive del naso, perché queste condizioni non possono essere incluse nelle istruzioni??

Il fatto è che ciò richiede ampi studi clinici in grado di confermare la sua efficacia nel trattamento delle malattie infettive e infiammatorie del naso. Non una singola azienda farmaceutica condurrà costose ricerche su un farmaco economico, il cui meccanismo principale è fermare l'emorragia..

Nel trattamento delle malattie infettive del naso, l'acido aminocaproico non è una panacea. Sul mercato farmaceutico, esiste un'enorme quantità di fondi che non sono affatto inferiori ad esso. Ma uno dei suoi maggiori vantaggi è il suo basso costo, che è di circa 60 rubli per una bottiglia da 50 ml. Diversi decenni fa, quando non esisteva ancora un'ampia varietà di soluzioni per inalazione, i medici ENT iniziarono a usare l'acido aminocaproico con buoni risultati di trattamento. Fino ad ora, alcuni specialisti continuano a includerlo nella complessa terapia delle malattie infiammatorie del naso e dei seni nasali, mentre prescrivono antibiotici, antisettici per il lavaggio e glucocorticosteroidi locali. L'acido aminocaproico è un'ottima alternativa ai moderni e costosi agenti antivirali, comprovati negli anni..

Possibilità di usare acido aminocaproico nei bambini

Raffreddori, naso che cola, infiammazione delle adenoidi, sangue dal naso sono condizioni che spesso accompagnano i bambini. Molti dei più nuovi farmaci costosi per il trattamento del raffreddore e di altre malattie infantili si trovano nelle vetrine delle farmacie, ma non sono sempre efficaci. Medici otorinolaringoiatri esperti e pediatri sono sempre pronti a offrire ai genitori medicinali economici e testati nel tempo. Tra questi c'è l'acido aminocaproico.

Azione farmacologica ed efficacia

L'acido aminocaproico, o ACC in breve, si è dimostrato un efficace agente emostatico per vari sanguinamenti. È particolarmente conveniente usarlo per sangue dal naso nei bambini: efficace, sicuro e poco costoso. Tuttavia, non tutti i genitori sanno che l'acido aminocaproico tratta le malattie infiammatorie del rinofaringe e ha proprietà antivirali..

L'acido aminocaproico non solo smette di sanguinare, ma tratta anche le malattie infiammatorie del rinofaringe

Molto spesso, le istruzioni per il farmaco non dicono nulla sulla possibilità di utilizzare il farmaco per il trattamento del tratto respiratorio superiore. Dopotutto, questo è un agente emostatico che viene prescritto per fermare e prevenire il sanguinamento. L'annotazione afferma che l'acido aminocaproico fornisce un effetto emostatico e descrive le principali aree di applicazione:

  • fermare l'emorragia durante l'intervento chirurgico;
  • condizioni patologiche in cui vi è un alto rischio di sanguinamento interno (ad esempio un'ulcera allo stomaco);
  • procedure dentali;
  • prevenzione dell'ipofebrinogenemia con trasfusioni di sangue (sanguinamento associato a disturbi della coagulazione);
  • brucia la malattia.

Descrizioni più dettagliate dell'acido aminocaproico indicano le proprietà grazie alle quali può essere usato con successo per trattare le malattie ORL..

  • rinforza le pareti vascolari, riduce la permeabilità capillare;
  • migliora le difese locali delle mucose;
  • ha un effetto antivirale;
  • riduce la produzione di istamina, cioè presenta proprietà antiallergiche;
  • migliora la funzionalità epatica tossica.

Molto spesso, per il trattamento viene utilizzata una soluzione sterile di acido aminocaproico al 5%

Applicando topicamente l'acido aminocaproico sotto forma di gocce nasali, risciacquo o inalazione, si possono ottenere i seguenti effetti:

  • eliminare l'edema delle mucose;
  • ridurre la quantità di secrezione nasale;
  • alleviare il bambino dai sintomi della rinite allergica (starnuti, prurito, congestione nasale);
  • accelerare il processo di recupero con ARVI;
  • eliminare il rischio di sangue dal naso.

Uno dei principali vantaggi dell'acido aminocaproico rispetto ad altri preparati nasali è che non secca le mucose..

Moduli di rilascio

La medicina è disponibile in diverse forme:

  • Soluzione al 5% in flaconcini;
  • polvere per somministrazione orale;
  • granuli in fiale con un bicchiere per preparare una sospensione per bambini;
  • pillole.

La soluzione per infusione contiene acido aminocaproico e componenti ausiliari: cloruro di sodio e acqua distillata.

La soluzione di acido aminocaproico in flaconcini contiene 50 g di sostanza attiva, 9 g di cloruro di sodio e acqua per preparazioni iniettabili

  • acido aminocaproico, 500 mg;
  • componenti aggiuntivi:
    • povidone;
    • stearato di magnesio;
    • silice;
    • croscarmellosa sodica.

Le compresse di acido aminocaproico sono utilizzate internamente come agente emostatico

Le polveri contengono 1 g di acido aminocaproico puro.

Quando viene prescritto il farmaco

In pediatria, il farmaco viene utilizzato per sanguinamento di varie origini, condizioni allergiche, nonché per il trattamento di malattie del tratto respiratorio superiore e la prevenzione delle infezioni virali.

In caso di sanguinamento interno, il medicinale viene prescritto per via endovenosa a goccia, in caso di sangue dal naso, si consiglia di mettere i tamponi imbevuti di una soluzione di acido aminocaproico nel naso o instillare il farmaco.

I pediatri prescrivono un rimedio per tali malattie:

  • rinite acuta (freddo);
  • sinusite;
  • adenoidi di 1 grado;
  • rinite allergica;
  • influenza, ARVI.

L'acido aminocaproico ha proprietà antivirali, quindi può essere usato per trattare e prevenire l'influenza e l'ARVI

Date le proprietà anti-tossiche del farmaco, i pediatri a volte lo raccomandano per il vomito nei bambini.

L'attività antivirale dell'acido aminocaproico è stata dimostrata, il che rende possibile utilizzarlo per la prevenzione delle infezioni virali, specialmente durante le epidemie stagionali. Il farmaco crea una barriera per la parainfluenza, gli adenovirus, i virus dell'influenza A, B, ne blocca l'introduzione e la riproduzione nelle cellule del rinofaringe e dei polmoni. Il medicinale può essere usato fin dai primi giorni di vita, mentre altri farmaci anti-influenza non possono essere utilizzati.

Per il trattamento delle malattie del rinofaringe, l'acido aminocaproico non viene utilizzato da solo, ma solo in combinazione con altri farmaci.

Controindicazioni ed effetti collaterali

L'acido aminocaproico è un farmaco efficace, ma tutt'altro che innocuo. Ha una serie di controindicazioni, tra cui:

  • violazione della circolazione cerebrale;
  • tendenza a formare coaguli di sangue;
  • nefropatia:
    • ematuria (sangue nelle urine);
    • insufficienza renale;
  • ipercoagulabilità (disturbo della coagulazione del sangue);
  • intolleranza individuale.

Il farmaco viene usato con cautela in caso di malattie cardiache e patologie epatiche - sempre sotto controllo medico. I bambini di età inferiore a un anno possono anche essere trattati con acido aminocaproico solo con il permesso e sotto la supervisione di un pediatra..

L'acido aminocaproico è controindicato in violazione della coagulazione del sangue, gravidanza, malattia renale, con cautela prescritta per i bambini di età inferiore a un anno

Quando si utilizza il farmaco per via topica, il rischio di effetti collaterali è ridotto al minimo. Se il farmaco viene utilizzato per via orale o endovenosa, aumenta la minaccia di effetti negativi sul corpo.

Possibili effetti collaterali:

  • dal lato del cuore e dei vasi sanguigni:
    • abbassamento della pressione sanguigna;
    • bradicardia;
    • aritmia (disturbo del ritmo cardiaco);
    • emorragia intracardiaca;
  • dal sistema digestivo:
    • nausea;
    • diarrea;
  • dal sistema nervoso:
    • vertigini;
    • rumore nelle orecchie;
    • mal di testa;
    • convulsioni;
  • dal lato del sangue (con uso prolungato):
    • sindrome emorragica (sanguinamento delle mucose);
  • da altri organismi:
    • infiammazione del rinofaringe;
    • eruzioni cutanee;
    • compromissione della funzionalità renale.

Gli effetti collaterali possono verificarsi quando il farmaco viene somministrato per via endovenosa in grandi quantità. Se si riduce la dose o si annulla il farmaco, questi fenomeni scompaiono. In caso di intolleranza individuale, possono verificarsi reazioni indesiderate all'ACC anche con applicazione locale, cioè instillazione nel naso o inalazione.

Con una maggiore sensibilità individuale o reazione allergica al farmaco, possono verificarsi:

  • sensazione di bruciore e prurito nel sito di applicazione;
  • arrossamento e gonfiore delle mucose;
  • eruzione cutanea.

In questo caso, è necessario interrompere urgentemente l'uso del farmaco, sciacquare il naso con soluzione salina (o soluzione salina ordinaria) e contattare immediatamente il pediatra.

Sovradosaggio e interazioni farmacologiche

Il sovradosaggio si manifesta nel verificarsi e nell'intensificazione degli effetti collaterali. Se compaiono uno o più di questi sintomi, è necessario interrompere immediatamente l'uso del farmaco e consultare un medico che prescriverà un trattamento sintomatico. Per evitare complicazioni, è necessario seguire rigorosamente le istruzioni del medico e utilizzare acido aminocaproico al dosaggio indicato dal pediatra..

Se assunto per via orale, il farmaco è ben compatibile con la trombina. Se l'acido aminocaproico è prescritto come agente emostatico, anticoagulanti e agenti antipiastrinici possono ridurne l'efficacia. Se applicato localmente, il medicinale può essere combinato con farmaci antinfiammatori..

Termini d'uso - istruzioni

Il regime di trattamento - dosaggio, frequenza di applicazione e durata del corso - è determinato dal pediatra.

L'ingestione

Per il trattamento dell'emorragia e delle infezioni virali, l'acido aminocaproico viene somministrato per via orale. La polvere viene diluita con acqua zuccherata alla velocità di 1 pacchetto (1 g) per 50 ml di liquido. Devi bere la soluzione dopo aver mangiato. La dose giornaliera determinata dal pediatra è divisa in 3-5 dosi. Molto spesso, il corso del trattamento dura 3-7 giorni.

Gocce nasali

Per la prevenzione delle infezioni virali respiratorie acute e dell'influenza, l'acido aminocaproico è prescritto principalmente a livello locale, sotto forma di instillazione nel naso. Per questo è meglio usare una soluzione farmaceutica sterile pronta all'uso in flaconcini. Il farmaco viene assunto con una siringa monouso, senza rimuovere il coperchio, in modo da non violare la sterilità del farmaco. La durata della prevenzione è di due settimane.

Per i bambini fino a un anno di età, ACC viene instillato nel naso per il trattamento di un rinofaringe infiammato con una frequenza di tre volte al giorno. Molto spesso, i medici raccomandano ai bambini di diluire il medicinale con soluzione salina sterile in proporzioni uguali.

L'acido aminocaproico può essere instillato nel naso di un bambino solo in un dosaggio strettamente prescritto da un medico.

Ai bambini di età superiore a un anno viene instillata una soluzione al 5% fino a 5 volte al giorno, il dosaggio viene aumentato di conseguenza. In condizioni acute, il pediatra può raccomandare di instillare o posizionare tartarughe imbevute di droga nel naso ogni 3 ore fino a quando la condizione non migliora. Il corso generale di trattamento è in media una settimana.

Inalazione e vampate di calore

I pediatri raccomandano l'inalazione di farmaci per:

  • adenoidi;
  • sinusite;
  • sinusite;
  • raffreddori accompagnati da tosse, cioè con infiammazione del tratto respiratorio inferiore.

Non è raccomandato per i bambini di inalare a casa, è consigliabile farlo in un ospedale sotto controllo medico. I bambini più grandi possono essere inalati a casa usando un nebulizzatore. Per la procedura viene utilizzato un preparato farmaceutico sterile, diluito in parti uguali con soluzione salina. I vapori vengono inalati 1-2 volte al giorno per 5 minuti. In totale, sono sufficienti diverse procedure per il trattamento per inalazione entro 3-5 giorni.

L'acido aminocaproico viene utilizzato sotto forma di inalazione per il trattamento di malattie del rinofaringe e dei seni paranasali

Con sinusite o sinusite persistente, gli ENT raccomandano di sciacquare la cavità nasale con una soluzione. Per evitare l'irritazione delle mucose e non causare edema ancora maggiore, è necessario lavare non più di una volta al giorno e diluire il farmaco con soluzione salina.

Sostituti e analoghi dell'acido aminocaproico

Poiché l'acido aminocaproico è principalmente un agente emostatico, i suoi analoghi sono farmaci che smettono di sanguinare. Ma a causa del fatto che il medicinale viene utilizzato anche per il trattamento del tratto respiratorio superiore e la prevenzione delle infezioni virali respiratorie acute, i sostituti dell'acido aminocaproico possono essere farmaci nasali per bambini.

Tabella - Analoghi e sostituti dell'acido aminocaproico

Una drogaModulo per il rilascioSostanza attivaindicazioniControindicazioniA che età puoi candidartiIl costo
VikasolIniezione,
pillole.
Menadione sodico
bisolfito (analogo sintetico della vitamina K).
  • Prevenzione e trattamento dell'ipoprotrombinemia;
  • sindrome emorragica nei neonati.
  • Intolleranza individuale al farmaco;
  • disturbo della coagulazione;
  • formazione di trombi;
  • condizioni emolitiche di neonati;
  • insufficienza epatica.
Dalla nascita.13-105 rubli.
Etamsilat (Dicinon)Soluzione iniettabile, compresse.Acido diidrossibenzensolfonico con dietilammina.
  • Prevenzione e arresto del sanguinamento capillare;
  • sanguinamento durante le operazioni;
  • emorragia interna;
  • diatesi emorragica.
  • Intolleranza individuale;
  • tendenza a formare coaguli di sangue;
  • porfiria;
  • hemoblastosis.
Dai primi giorni di vita.87 rbl.
AmbenIniezione.Acido amminometilbenzoico.
  • Emorragia interna;
  • fermare l'emorragia capillare;
  • condizioni allergiche;
  • sanguinamento durante le operazioni;
  • ustioni;
  • sepsi;
  • leucemia;
  • diatesi emorragica;
  • emofilia.
  • Intolleranza individuale;
  • tendenza a formare coaguli di sangue;
  • insufficienza renale.
Dalla nascita.RUB 317-425.
NazoferonGocce nasali.interferone.Immunomodulatore per la prevenzione e il trattamento dell'ARVI.
  • Intolleranza individuale;
  • condizioni allergiche.
Da 1 mese.160 rbl.
Otrivin babyGocce nasali,
spray.
Soluzione salina isotonica sterile.
  • Igiene della cavità nasale per raffreddori, malattie del rinofaringe, sinusite, rinite allergica;
  • idratare la mucosa della cavità nasale;
  • prevenzione delle malattie infettive e infiammatorie del rinofaringe.
  • Intolleranza ai componenti;
  • tendenza allergica.
Dalla nascita.226-298 rubli.
NazivinGocce,
spray nasale.
Ossimetazolina cloridrato.Vasocostrittore per:
  • rinite acuta;
  • rinite allergica;
  • sinusite;
  • eustachite;
  • otite media.
  • Intolleranza ai componenti del farmaco;
  • forma atrofica di rinite;
  • glaucoma.
Da 1 anno.170 rbl.EvkazolinGocce.Xilometazolina, olio di eucalipto.
  • Eliminazione della congestione nasale con:
    • raffreddori;
    • rinite allergica;
    • sinusite;
  • migliorare il deflusso di essudato con infiammazione dei seni paranasali;
  • trattamento complesso dell'otite media.
  • Intolleranza ai componenti del farmaco;
  • malattie del cuore, ghiandola tiroidea;
  • asma;
  • glaucoma.
Dai 7 anni.54 rbl.DelufenSpray.
  • Diluizioni omeopatiche di ingredienti vegetali attivi:
    • mostarda;
    • euforbia;
    • lombalgia di prato;
    • luffa;
  • ioduro di mercurio.
Trattamento:

  • naso che cola di qualsiasi origine e forma;
  • eustachite.
Intolleranza individuale agli ingredienti.Dall'anno.210-280 rubli.MiramistinSoluzione, unguento.Miramistin.Malattie acute e croniche del rinofaringe.ipersensibilità.Dall'età di tre anni.170-200 rubli.Aqua MarisSpray, gocce.Acqua di mare purificata con oligoelementi.
  • Infiammazione acuta e cronica del rinofaringe;
  • mucosa nasale secca
Intolleranza ai componenti.
  • Gocce - dal primo giorno di vita;
  • spray - dopo un anno.
160-320 rubli.

Recensioni dei genitori che hanno usato l'acido aminocaproico per il trattamento dei bambini

Il figlio ha i vasi sanguigni deboli. Tocca leggermente il naso, il sangue scorre immediatamente. Su raccomandazione di un pediatra, hanno iniziato a usare l'acido aminocaproico. Ci hanno prescritto 1 goccia 3 volte al giorno per 10 giorni per rafforzare i vasi sanguigni e poi, con sangue dal naso, 2 gocce in ciascuna narice una volta. Quando instillato, l'acido aminocaproico non provoca disagio. Ora lo usiamo per lavare il naso. Aiuta anche a liberarsi dal raffreddore più velocemente. Per il raffreddore, l'acido aminocaproico è stato lasciato cadere allo stesso modo del rafforzamento dei vasi sanguigni. Sono stato piacevolmente sorpreso dal costo del farmaco! Venduto in quasi tutte le farmacie.

lediDi123region

http://otzovik.com/review_3497183.html

Con mia sorpresa, mi sono reso conto che ero negli strati in ritardo della popolazione) Che tutti trattano con successo il moccio con l'aminocapron da molto tempo. Il nostro pediatra ci ha prescritto 4 ml di aminocapronka pura per inalazioni, ho già letto su Internet ciò che prescrive e fa come. Chi è pulito, chi diluisce 1: 1. Inoltre, per ottenere il massimo effetto, deve essere instillato nel naso 5 volte al giorno in parallelo con le inalazioni. Devo dire che ci ha aiutato molto, ora trattiamo rapidamente il normale moccio trasparente.

Katerina33333

http://irecommend.ru/content/deshevoe-i-nadezhnoe-sredstvo-ot-soplei

Come misura preventiva, abbiamo fatto l'inalazione con ACC per due settimane l'anno scorso - non ci siamo ammalati per tutto l'inverno. Grazie per avermelo ricordato, dobbiamo farlo anche quest'anno. Abbiamo anche alternato ACC con Dekasan.

WunderKing

http://sovet.kidstaff.com.ua/question-221333

In effetti, l'acido aminocaproico è una cosa buona, efficace ed economica. Non appena compaiono i primi segni di un naso che cola, lo seppelliamo immediatamente. Non ha quasi gusto e odore, il bambino è tollerato molto facilmente. È un peccato che ho scoperto di lei in ritardo. Penso che abbia un effetto migliore rispetto alle soluzioni saline..

Fiore

http://www.baby.ru/community/view/22622/forum/post/49689056/

Ora tutti i medici senza eccezione raccomandano AKK + gocce per sciacquare il naso con soluzione salina contro il raffreddore comune. Inoltre, questo trattamento è prescritto per adulti e bambini. Il nostro medico di famiglia ha affermato che le gocce sono delicate, hanno un effetto essiccante e disinfettano. Mia figlia e io siamo stati trattati in questo modo, alternando ACC e acqua salata. Dopo cinque giorni, il naso che colava era completamente sparito. Quello che mi piace di più dell'acido aminocaproico rispetto alle diverse gocce nasali è che l'ho gocciolato come acqua e basta, e dopo le gocce di vasocostrittore ho mal di testa, sicuramente non lo farò gocciolare a un bambino. Dirò anche del prezzo. La prima volta che abbiamo acquistato ACC in piccoli sacchetti di plastica, i miei 5 ml ciascuno. Non mi è piaciuto. In primo luogo, risulta molto costoso e, in secondo luogo, è sgradevole gocciolare. La prossima volta che abbiamo preso una bottiglia di vetro, lì 100 ml e pipettato.

Malima

http://otzovik.com/review_1417994.html

Video - Dr. Komarovsky sul raffreddore comune e medicine per il raffreddore comune

L'acido aminocaproico è un farmaco unico che può essere usato per prevenire e curare una varietà di condizioni, dal sanguinamento interno all'influenza e alle adenoidi. Recensioni dei genitori che hanno trattato i loro figli con questo rimedio su consiglio dei pediatri indicano che la loro esperienza ha avuto successo. Le droghe moderne non sono sempre migliori delle vecchie droghe comprovate. Tratta correttamente e sii sano!

ACIDO AMINOCAPRONICO

Gruppo clinico e farmacologico

Sostanza attiva

Forma di rilascio, composizione e confezione

Soluzione per infusione 5%1 ml
acido aminocaproico50 mg

100 ml - contenitori polimerici (1) (per soluzioni per infusione) - sacchetti laminati in alluminio (per ospedali).
250 ml - contenitori polimerici (1) (per soluzioni per infusione) - sacchetti laminati in alluminio (per ospedali).
500 ml - contenitori polimerici (1) (per soluzioni per infusione) - sacchetti laminati in alluminio (per ospedali).

effetto farmacologico

Agente emostatico, inibisce la conversione della profibrinolisina in fibrinolisina, apparentemente a causa dell'inibizione dell'attivatore di questo processo, e ha anche un effetto inibitorio diretto sulla fibrinolisina; inibisce l'effetto attivante di streptochinasi, urochinasi e chinasi tissutali sulla fibrinolisi, neutralizza gli effetti di kallikrein, tripsina e ialuronidasi, riduce la permeabilità capillare. Ha attività antiallergica, migliora la funzione antitossica del fegato.

farmacocinetica

Quando somministrato per via endovenosa, l'effetto si manifesta dopo 15-20 minuti. Assorbimento - alto, C max - 2 ore, T 1/2 - 4 ore Escreto dai reni - 40-60% invariato. Se la funzione escretoria dei reni è compromessa, l'eliminazione dell'acido aminocaproico è ritardata, a seguito della quale la sua concentrazione nel sangue aumenta bruscamente.

indicazioni

Sanguinamento (iperfibrinolisi, ipo e afibrinogenemia), sanguinamento durante interventi chirurgici e condizioni patologiche, accompagnato da un aumento dell'attività fibrinolitica del sangue (durante le operazioni neurochirurgiche, intracavitarie, toraciche, ginecologiche e urologiche, anche su prostata, polmoni, pancreas; tonsillectomia, dopo interventi dentali, durante le operazioni utilizzando una macchina cuore-polmone). Malattie degli organi interni con sindrome emorragica; distacco prematuro della placenta, aborto complicato. Prevenzione dell'ipofibrinogenemia secondaria con trasfusioni massicce di sangue in scatola.

Controindicazioni

Ipersensibilità al farmaco, ipercoagulazione (trombosi, tromboembolia), coagulopatia dovuta a diffusione, coagulazione intravascolare disseminata (sindrome DIC), tendenza alla trombosi e alle malattie tromboemboliche, malattie renali con compromissione della funzione escretoria, ematuria, disturbi della circolazione cerebrale, periodo di lattazione,.

Con cautela: ipotensione arteriosa, cardiopatia valvolare, ematuria, sanguinamento dal tratto urinario superiore di eziologia sconosciuta, insufficienza epatica, insufficienza renale cronica, bambini di età inferiore a 1 anno.

Dosaggio

IV, flebo. Se è necessario ottenere un effetto rapido (ipofibrinogenemia acuta), vengono somministrati fino a 100 ml di soluzione da 50 mg / ml ad una velocità di 50-60 gocce al minuto per 15-30 minuti. Durante la prima ora viene somministrata una dose di 4-5 g (80-100 ml), quindi, se necessario, 1 g (20 ml) ogni ora per circa 8 ore o fino a quando il sanguinamento si interrompe completamente. In caso di sanguinamento in corso o ripetuto, l'infusione di 50 mg / ml di soluzione di acido aminocaproico viene ripetuta ogni 4 ore.

Per i bambini, al ritmo di 100 mg / kg - in 1 ora, quindi 33 mg / kg / h; la dose massima giornaliera è di 18 g / m2. La dose giornaliera per gli adulti è di 5-30 grammi La dose giornaliera per i bambini di età inferiore a 1 anno è di 3 grammi; 2-6 anni - 3-6 g; 7-10 anni - 6-9 g, dai 10 anni - come per gli adulti. In caso di perdita di sangue acuta: bambini di età inferiore a 1 anno - 6 g, 2-4 anni - 6-9 g, 5-8 anni - 9-12 g, 9-10 anni - 18 g. Durata del trattamento - 3-14 giorni.

Effetti collaterali

Capogiri, acufeni, mal di testa, nausea, diarrea, congestione nasale, rash cutaneo, diminuzione della pressione sanguigna, ipotensione ortostatica, convulsioni, rabdomiolisi, mioglobinuria, insufficienza renale acuta, emorragia subendocardica.

Overdose

Aumento degli effetti collaterali (vertigini, nausea, diarrea, catarro del tratto respiratorio superiore) e una forte soppressione della fibrinolisi.

In caso di sovradosaggio, gli attivatori del plasminogeno (streptochinasi, urokinase o anistreptase) devono essere somministrati con urgenza.

Interazioni farmacologiche

Può essere combinato con l'introduzione di idrolizzati, soluzioni di glucosio (soluzioni di destrosio), soluzioni anti-shock. Nella fibrinolisi acuta, la somministrazione di acido aminocaproico con un contenuto di fibrinogeno di 2-4 g (massimo - 8 g) deve essere integrata con una successiva infusione.

Riduzione degli antiaggregati durante l'assunzione di anticoagulanti diretti e indiretti.

Nessun medicinale deve essere aggiunto alla soluzione di acido aminocaproico.

istruzioni speciali

Quando si prescrive il farmaco, è necessario controllare l'attività fibrinolitica del sangue e il contenuto di fibrinogeno. Con l'accensione / nell'introduzione, è necessario controllare il coagulogramma, in particolare con la cardiopatia ischemica, dopo un infarto, con malattie del fegato.