loader

Principale

Consulenza

Acido aminocaproico

L'acido aminocaproico - un farmaco del gruppo di emostatici, è ampiamente usato in chirurgia e ginecologia per fermare l'emorragia.

Indicazioni per l'uso

L'acido aminocaproico deve essere usato quando:

  • Terapia sintomatica in caso di sanguinamento, provocata da trombocitopenia, nonché funzione difettosa delle cellule piastriniche
  • Prevenzione di possibili sanguinamenti durante le operazioni su pancreas, fegato e polmoni
  • Prevenzione e trattamento complesso dell'emorragia che si verifica negli organi interni e nelle mucose, con malattie erosive del tratto gastrointestinale
  • Trattare le menorragie
  • Iperfibrinolisi di varie origini, inclusa quella che si è sviluppata con l'uso di farmaci trombolitici e dopo una trasfusione di sangue
  • Effettuare la terapia medica per l'ARVI, l'influenza e la loro prevenzione.

Composizione e forme di rilascio

L'acido aminocaproico al 5% (1 ml) contiene l'unico componente attivo, che è l'acido e-aminocaproico. Inoltre, la soluzione include acqua salata e preparata..

Polvere di acido aminocaproico (1 g) include acido epsilon-aminocaproico in una quantità di 1 g.

La soluzione per iniezione incolore di acido aminocaproico viene versata in flaconcini di vetro da 100 ml e 200 ml.

La polvere bianca fine-cristallina è confezionata in sacchetti (1 g), ci sono 10 sacchetti all'interno della scatola.

Proprietà curative

Secondo il radar, il nome del farmaco in latino coincide con la DCI (nome internazionale non proprietario). L'acido epsilon-aminocaproico (la formula chimica è rappresentata da NH2 (CH2) 5COOH) è classificato come analogo artificiale di una sostanza come la lisina. Inibisce la fibrinolisi, mentre i recettori leganti la lisina sono saturi, promuovono il legame del plasmina con la fibrina.

Il meccanismo d'azione si basa sull'inibizione dei polipeptidi biogenici: le chinine, l'azione della kallikrein, la ialuronidasi e anche la tripsina sono neutralizzate. Si registra una diminuzione della permeabilità delle pareti dei capillari, si manifesta attività antistaminica, aumenta la funzione disintossicante delle cellule del fegato, viene inibito il processo di formazione degli anticorpi.

Con l'infusione endovenosa, l'effetto dell'uso dell'acido epsilon-aminocaproico si osserva dopo 15-20 minuti. Viene registrato un elevato grado di assorbimento, il livello plasmatico più elevato viene raggiunto dopo 2 ore. L'emivita è di 4 ore.

Circa il 40-60% della dose somministrata viene escreto nella sua forma originale con la partecipazione del sistema renale. In caso di compromissione della funzionalità renale, si osserva un aumento del livello di acido aminocaproico nel plasma.

Acido aminocaproico: istruzioni complete

Prezzo: da 30 a 60 rubli.

Una soluzione al 5% viene utilizzata per infusione e somministrazione endovenosa. In caso di ipofibrinogenemia acuta, viene somministrato acido aminocaproico (soluzione per infusione) in un volume di 100 ml di soluzione a 50-60 gocce / min, la durata dell'infusione è di 30 minuti. Durante la prima ora, è necessario introdurre 4-5 g di questo farmaco (corrisponde a 100 ml), quindi la dose viene ridotta a 1 grammo (circa 20 ml) in 1 ora per 8 ore fino a quando il sanguinamento si interrompe completamente. Se viene registrata la riapertura del sanguinamento, si raccomanda di iniettare farmaci ad un intervallo di tempo di 4 ore.

Il calcolo del dosaggio del farmaco per i bambini è di 100 mg per 1 kg di peso corporeo per 1 ora, quindi 33 mg per 1 kg di peso corporeo per un'ora. Va notato che il dosaggio giornaliero massimo del farmaco non deve superare i 18 grammi per 1 m 2..

  • Pazienti adulti - da 5 a 30 g
  • Bambini nella fascia di età inferiore a 1 anno - non più di 3 g
  • Bambini nella fascia d'età da 2 a 6 anni - da 3 a 6 g
  • Bambini nella fascia di età dai 7 ai 10 anni - non più di 6-9 g
  • Ai bambini da 11 anni vengono prescritti gli stessi dosaggi degli adulti.

In caso di perdita di sangue acuta, si consiglia di utilizzare le seguenti dosi del farmaco:

  • Bambini fino a un anno - viene mostrata l'introduzione di 6 g del farmaco
  • Bambini da 1 a 4 anni - non devono essere somministrati più di 6-9 g
  • Bambini da 5 anni a 8 anni - la dose è di 9-12 g
  • Bambini nella fascia di età da 8 a 10 anni - sono prescritti 18 g di farmaci.

La durata della terapia medica è in media da 3 a 14 giorni.

Come viene prescritta la polvere

La polvere medicinale viene assunta per via orale dopo diluizione preliminare con acqua durante un pasto o immediatamente dopo. Va notato che il dosaggio giornaliero è diviso in 3-6 dosi, per bambini - 3-5 applicazioni..

Con un leggero aumento dell'attività fibrinolitica, viene prescritta una dose giornaliera da 5 a 23 g.

Dosaggi per bambini:

  • Fino a un anno - 0,05 g per 1 kg di peso corporeo
  • Per i bambini da 1 anno a 7 anni - non più di 3-6 g
  • I bambini dai 7 agli 11 anni non devono assumere più di 6-9 g di medicinale
  • Adolescenti (dagli 11 anni) - dose 10-15 g.

Nel caso di terapia medica per sanguinamento acuto, viene prescritto l'uso di 5 g di farmaci, quindi la dose viene ridotta a 1 g all'ora fino a quando il sanguinamento non viene completamente interrotto. Appuntamento per bambini:

  • Fino a un anno - non più di 6 g
  • Da 1 anno a 5 anni - circa 6-9 g
  • 5-9 anni - non più di 9-12 g
  • 10-11 anni - la dose non deve essere superiore a 18 g.

Durante il trattamento del tipo di sanguinamento subaracnoideo, si consiglia di bere 6-9 g del farmaco.

Iema traumatico: è prescritto per calcolare il dosaggio come segue: 0,1 grammi per 1 kg di peso corporeo, assunto ogni 4 ore per i successivi 5 giorni.

Metrorragia: si consiglia di assumere 3 g di farmaci ad intervalli di 6 ore (se la donna non ha bevuto altri farmaci emostatici).

Patologie dentali: prendere da 2-3 ga 5 p. durante il giorno.

SARS e influenza: si consiglia di diluire 1 g di medicinale in 30 ml di acqua (dolcificato). Il farmaco viene assunto per via orale nelle seguenti dosi:

  • Fino a 2 anni - prendendo 1-2 cucchiaini 4 r. durante il giorno
  • Bambini 2-6 anni - l'uso di 1-2 cucchiai. cucchiai 4 p. al giorno
  • Ai bambini dai 6 ai 10 anni vengono prescritti 4-5 g di farmaci al giorno
  • Da 10 anni - è dimostrato di assumere 1-2 g di droghe 5 r. al giorno.

Si raccomanda inoltre di utilizzare topicamente l'acido aminocaproico. Una turunda di cotone viene inumidita in una soluzione e quindi posata per 10 minuti. nel naso, la procedura viene eseguita con un intervallo di tempo di 3 ore. Puoi anche instillare la soluzione medicinale direttamente nei passaggi nasali per 4-5 gocce. Uso intranasale della soluzione durante un'epidemia e per prevenzione - 4 r. durante il giorno, la durata della terapia è determinata individualmente.

Controindicazioni e precauzioni

Il farmaco non deve essere usato per:

  • Sensibilità eccessiva ai componenti
  • Sviluppo di ematuria
  • coagulopatia
  • Tendenze trombotiche
  • ipercoagulazione
  • Gravi patologie renali
  • Gravidanza, HB
  • Deterioramento della circolazione cerebrale.

Utilizzare il farmaco con estrema cautela in caso di CVS e patologie epatiche, ematuria, rilevazione di sanguinamento criptogenetico (localizzato nel tratto urinario superiore).

Interazioni tra farmaci

È possibile utilizzare contemporaneamente idrolizzati, varie soluzioni anti-shock e glucosio.

Non mescolare la soluzione con altri farmaci.

Effetti collaterali e overdose

Possono comparire i seguenti sintomi collaterali:

  • Nausea grave con vomito frequente
  • rabdomiolisi
  • Gonfiore della mucosa nasale
  • mioglobinuria
  • Tinnito
  • Diarrea
  • Eruzioni cutanee
  • Lo sviluppo della sindrome convulsiva
  • Abbassamento della pressione sanguigna
  • Segni di ipotensione ortostatica
  • Patologia renale
  • Emorragia subendocardica.

Si osserva un aumento delle manifestazioni negative, è possibile la formazione di coaguli di sangue. Con un trattamento a lungo termine, può svilupparsi emorragia.

Viene indicata la terapia sintomatica, il farmaco viene annullato.

Analoghi

Tranexam

Pianta endocrina di Mosca, Russia

Prezzo da 227 a 1802 rubli.

Tranexam appartiene ai farmaci emostatici, ha un effetto antifibrinolitico, aiuta ad eliminare il processo infiammatorio e i segni di allergia. Il principale ingrediente attivo è l'acido tranexamico. Disponibile in forma di tablet e soluzione.

Professionisti:

  • Può essere prescritto durante la gravidanza
  • Elimina l'edema di Quincke e le manifestazioni cutanee di allergie
  • Alta efficienza.

Lati negativi:

  • Può provocare lo sviluppo di tromboembolia
  • Non deve essere usato in concomitanza con prodotti sanguigni
  • Dispensato su prescrizione medica.

Acido aminocaproico

Indicazioni per l'uso

Sanguinamento (iperfibrinolisi, ipo e afibrinogenemia), sanguinamento durante interventi chirurgici e condizioni patologiche, accompagnato da un aumento dell'attività fibrinolitica del sangue (durante le operazioni neurochirurgiche, intracavitarie, toraciche, ginecologiche e urologiche, anche su prostata, polmoni, pancreas; tonsillectomia, dopo interventi dentali, durante le operazioni usando una macchina cuore-polmone).

Malattie degli organi interni con sindrome emorragica; distacco placentare prematuro, aborto complicato.

Prevenzione dell'ipofibrinogenemia secondaria con acido aminocaproico nelle trasfusioni massicce di sangue conservato.

Possibili analoghi (sostituti)

Ingrediente attivo, gruppo

Forma di dosaggio

Granuli per preparazione di sospensione orale [per bambini], soluzione per infusione

Controindicazioni

Ipersensibilità all'acido aminocaproico, ipercoagulabilità (trombosi, tromboembolia), tendenza alla trombosi e alle malattie tromboemboliche, incidente cerebrovascolare, coagulazione intravascolare disseminata, gravidanza.

Con cura. Ipotensione arteriosa, cardiopatia valvolare, ematuria (rischio di sviluppare insufficienza renale acuta), sanguinamento dal tratto urinario superiore di eziologia sconosciuta, insufficienza epatica, insufficienza renale cronica.

Come usare: dosaggio e ciclo di trattamento

IV, flebo. Nel sanguinamento acuto, 4-5 g di acido aminocaproico, sciolti in 250 ml di soluzione di NaCl allo 0,9%, vengono somministrati per 1 ora, quindi, se necessario, 1 g (in 50 ml) ogni ora per 8 ore o fino a quando il sanguinamento si interrompe completamente. Se il sanguinamento continua, ripetere le infusioni ogni 4 ore.

All'interno, 5 g di acido aminocaproico, quindi 1 g ogni ora per non più di 8 ore fino a quando il sanguinamento si arresta completamente.

Per i bambini, al ritmo di 100 mg / kg - in 1 ora, quindi 33 mg / kg / h; la dose massima giornaliera è di 18 g / m2. La dose giornaliera per gli adulti è di 5-30 g; per bambini di età inferiore a 1 anno - 3 g; 2-6 anni - 3-6 g; 7-10 anni - 6-9 g. In caso di perdita di sangue acuta: bambini di età inferiore a 1 anno - 6 g, 2-4 anni - 6-9 g, 5-8 anni - 9-12 g, 9-10 anni - 18 g. Durata del trattamento con acido aminocaproico - 3-14 giorni.

effetto farmacologico

Agente emostatico, inibisce la conversione della profibrinolisina in fibrinolisina, apparentemente a causa dell'inibizione dell'attivatore di questo processo, e ha anche un effetto inibitorio diretto sulla fibrinolisina; inibisce l'effetto attivante di streptochinasi, urochinasi e chinasi tissutali sulla fibrinolisi, neutralizza gli effetti di kallikreina, tripsina e ialuronidasi, riduce la permeabilità capillare. Gli acidi LF aminocaproici hanno attività antiallergica, migliorano la funzione antitossica del fegato.

Effetti collaterali

Capogiri, acufeni, mal di testa, nausea, diarrea, congestione nasale, rash cutaneo, diminuzione della pressione sanguigna, ipotensione ortostatica, convulsioni, rabdomiolisi, mioglobinuria, insufficienza renale acuta, emorragia subendocardica.

istruzioni speciali

Non ci sono indicazioni speciali per l'uso di acido aminocaproico..

Interazione

Anticoagulanti ad azione diretta e indiretta, gli agenti antipiastrinici riducono l'efficacia dell'acido aminocaproico.

Domande, risposte, recensioni sul farmaco Acido aminocaproico


Le informazioni fornite sono destinate a professionisti medici e farmaceutici. Le informazioni più precise sul farmaco sono contenute nelle istruzioni fornite con il pacchetto dal produttore. Nessuna informazione pubblicata su questa o qualsiasi altra pagina del nostro sito può servire da sostituto di un ricorso personale a uno specialista.

Acido aminocaproico

Prezzi nelle farmacie online:

effetto farmacologico

L'acido aminocaproico è un farmaco antiemorragico ed emostatico che ha un effetto emostatico specifico nel sanguinamento correlato all'aumentata fibrinolisi (il processo di dissoluzione dei coaguli di sangue). Questo farmaco aiuta a ridurre la permeabilità capillare, nonché l'inibizione della fibrinolisi in generale. L'acido aminocaproico aumenta la capacità antitossica del fegato, presenta moderata attività anti-shock e anti-allergica. Il farmaco è in grado di migliorare alcuni indicatori di protezione specifica e non specifica dell'ARVI.

Dopo l'applicazione, dopo 2-3 ore si osserva la massima concentrazione di acido aminocaproico nel sangue. Il legame con le proteine ​​plasmatiche è praticamente assente. La parte principale del farmaco viene escreta invariata dai reni e il 10-15% è biotrasformato nel fegato. L'accumulo di acido aminocaproico si verifica solo in caso di violazione della funzione urinaria.

Indicazioni per l'uso di acido aminocaproico

Questo farmaco viene utilizzato quando è necessario interrompere l'emorragia con una maggiore attività fibrinolitica del sangue e dei tessuti che accompagnano interventi chirurgici e varie condizioni patologiche. Pertanto, l'acido aminocaproico è efficace nel sanguinamento dopo operazioni su pancreas, polmoni, prostata, ghiandola tiroidea, nonché su distacco prematuro della placenta, pancreatite acuta, malattie del fegato..

Metodo di applicazione dell'acido aminocaproico

Questo farmaco è disponibile sotto forma di polvere per somministrazione orale (1 bustina corrisponde a 1 g) e una soluzione per infusione del 5%.

La polvere viene assunta per via orale durante o dopo un pasto, lavata con acqua dolce o precedentemente sciolta in essa. Secondo le istruzioni per l'acido aminocaproico, una singola dose del farmaco per somministrazione orale viene calcolata come segue: 0,1 g viene moltiplicato per il peso del paziente in chilogrammi. La dose giornaliera deve essere suddivisa in 3-6 dosi, di solito corrisponde a 5-24 g.

L'acido aminocaproico per i bambini viene calcolato moltiplicando 0,05 g del farmaco per il peso del bambino, ma non deve superare 1 grammo. La dose giornaliera del farmaco dipende dall'età del bambino: ai bambini di età inferiore a 1 anno vengono prescritti 3 g, i bambini 2-6 anni - 3-6 bustine; i bambini di età compresa tra 7 e 10 anni possono assumere il farmaco in una quantità di 6-9 g; oltre 10 anni - 10-15 g.

La dose giornaliera di acido aminocaproico per i bambini è divisa in 3-5 dosi.

In caso di ipofibrinogenemia acuta, l'acido aminocaproico sotto forma di soluzione viene somministrato per via endovenosa alla dose di 100 ml, se necessario, la somministrazione viene ripetuta dopo 4 ore.

Acido aminocaproico nel naso

Per la prevenzione dell'influenza, l'acido aminocaproico viene utilizzato nel naso, a causa della capacità del farmaco di rafforzare i vasi nei seni, ridurre il rischio di sanguinamento e aumentare la coagulazione del sangue. Questo metodo di utilizzo del farmaco si basa sul suo effetto decongestionante e antiallergico, nonché sulla capacità di ridurre la quantità di secrezione nasale. La nomina di acido aminocaproico nel naso può interrompere l'interazione tra il corpo e il virus.

Si consiglia di utilizzare una soluzione al 5% di acido aminocaproico secondo il seguente schema: 2-3 gocce nel naso 4 volte al giorno a scopo preventivo e ogni 3 ore durante il trattamento. Il corso dura 3-7 giorni. L'acido aminocaproico nel naso non è controindicato per le donne in gravidanza (3 gocce 3 volte al giorno), tuttavia, è necessario consultare un medico prima dell'uso.

Effetti collaterali

Le istruzioni per l'acido aminocaproico indicano le seguenti conseguenze negative:

- aritmia, bradicardia, emorragia subendocardica, ipotensione ortostatica;

- diarrea e nausea; convulsioni, acufeni, vertigini, mal di testa;

- eruzione cutanea, insufficienza renale acuta, sintomi catarrali del tratto respiratorio superiore.

Controindicazioni

L'uso di acido aminocaproico è inaccettabile quando:

  • tendenza all'embolia e alla trombosi;
  • sindrome da coagulazione intravascolare disseminata;
  • trombofilia ereditaria e secondaria;
  • macroematuria;
  • ipersensibilità;
  • grave disfunzione renale;
  • l'allattamento al seno;
  • gravidanza.

Informazioni aggiuntive

L'acido aminocaproico deve essere conservato in un luogo asciutto a una temperatura non superiore a 25 ° C. Periodo di validità - 2 anni.

Acido aminocaproico: istruzioni per l'uso

Forma di dosaggio

Soluzione per infusione 5%

Composizione

100 ml di farmaco contengono

principio attivo - acido aminocaproico 5 g,

eccipienti: cloruro di sodio 0,9 g, acqua per preparazioni iniettabili.

Osmolarità teorica 689 mOsm / L

Descrizione

Liquido trasparente incolore

Gruppo farmacoterapico

Farmaci che influenzano l'ematopoiesi e il sangue. Emostatici. Aminoacidi. Acido aminocaproico

Codice ATX B02AA01

Proprietà farmacologiche

Quando somministrato per via endovenosa, l'azione dell'acido aminocaproico appare dopo 15-20 minuti. Il farmaco viene rapidamente escreto dal corpo, sostanzialmente invariato (viene metabolizzato circa il 10-15% della dose somministrata del farmaco). Con la normale funzionalità renale, il 40-60% della quantità somministrata viene escreto dai reni in 4 ore.

In caso di compromissione della funzione escretoria renale, la concentrazione di acido aminocaproico nel sangue aumenta significativamente.

L'acido aminocaproico inibisce l'attività degli enzimi proteolitici. Inibisce l'effetto di attivazione delle chinasi endogene sul processo di fibrinolisi e interrompe la transizione del plasminogeno in plasmina. Parzialmente inattiva l'azione del plasmina stesso. Ha un effetto emostatico specifico nel sanguinamento causato dall'attivazione del processo di fibrinolisi. Altri meccanismi sono anche coinvolti nell'attuazione dell'effetto emostatico dell'acido aminocaproico. Pertanto, riduce l'attività della ialuronidasi e riduce la permeabilità capillare. Aumenta l'attività adesiva delle piastrine, aumenta le funzioni sintetiche e disintossicanti del fegato. Inibendo l'attività degli enzimi proteolitici (kallikrein, tripsina, chimotripsina, plasmina, ecc.), Inibisce la formazione di chinine (bradichinina e kallidin).

L'acido aminocaproico viene utilizzato in condizioni patologiche quando si osserva un'aumentata attività del sistema della chinina (pancreatite acuta, ustioni estese, shock, operazioni traumatiche su organi parenchimali, ecc.).

L'acido aminocaproico inibisce la formazione di anticorpi e impedisce l'attivazione del sistema del complemento, quindi viene utilizzato nelle allergie gravi per eliminare o prevenire i fenomeni di citolisi e la formazione di complessi immunitari.

Il farmaco ha una bassa tossicità.

Indicazioni per l'uso

- sanguinamento (iperfibrinolisi, ipo e afibrinogenemia): sanguinamento durante interventi chirurgici e condizioni patologiche accompagnato da un aumento dell'attività fibrinolitica del sangue (durante le operazioni neurochirurgiche, intracavitarie, toraciche, ginecologiche e urologiche, compreso il pancreas e la ghiandola prostatica, i polmoni; tonsillectomia, dopo interventi dentali, durante le operazioni usando una macchina cuore-polmone)

- malattie degli organi interni con sindrome emorragica - distacco prematuro della placenta, aborto complicato

- prevenzione dell'ipofibrinogenemia secondaria con trasfusioni massicce di sangue in scatola

Metodo di somministrazione e dosaggio

Per gli adulti, il farmaco viene iniettato per via endovenosa alla velocità di 50-60 gocce al minuto, alla velocità di 1 ml di soluzione di acido aminocaproico al 5% per 1 kg di peso del paziente. Durante la prima ora, si consiglia di iniettare 80-100 ml (4-5 g), quindi, se necessario, 20 ml (1 g) ogni ora fino a quando il sanguinamento si interrompe completamente, ma non più di 8 ore. In caso di sanguinamento in corso o ripetuto, l'infusione di una soluzione di acido aminocaproico al 5% viene ripetuta dopo 4 ore. Dose massima giornaliera per adulti 600 ml (30 g).

Per i bambini di età superiore a 1 anno, la soluzione di acido aminocaproico al 5% viene prescritta per via endovenosa alla dose di 100 mg / kg nella prima ora, quindi 33 mg / kg / ora, la dose massima giornaliera è di 18 g / m2.

Con un moderato aumento dell'attività fibrinolitica:

Acido aminocaproico

L'acido aminocaproico è un farmaco emostatico che inibisce la conversione della profibrinolysin in fibrinolysin.

  • Polvere per preparazione di soluzione per uso endovenoso;
  • Granuli (acido aminocaproico per bambini);
  • Soluzione al 5% di prodotto in soluzione isotonica di cloruro di sodio.

Il farmaco viene utilizzato per via orale, endovenosa ed esterna. L'acido aminocaproico è spesso usato nel naso per il trattamento e la prevenzione delle malattie infettive.

effetto farmacologico

Secondo le istruzioni, l'acido aminocaproico è un inibitore della fibrinolisi. Il farmaco produce un effetto emostatico specifico in vari sanguinamenti, che sono causati da un aumento della fibrinolisi. Questo processo è associato al blocco degli attivatori del plasminogeno e, in parte, all'inibizione dell'effetto del plasmina. Il farmaco inibisce le chinine - polipeptidi biogenici che si formano nel corpo dalle α-globuline sotto l'influenza della kallikrein.

L'acido aminocaproico è un agente antiallergico. Inoltre, il farmaco migliora la funzionalità epatica finalizzata all'eliminazione delle tossine e riduce la permeabilità capillare.

Questo farmaco ha una bassa tossicità. 15-20 minuti dopo l'iniezione endovenosa, il farmaco inizia ad agire. L'escrezione di acido aminocaproico avviene attraverso i reni: circa il 40-60 percento viene escreto nelle urine entro 4 ore dall'ingestione. Se la funzione escretoria dei reni è compromessa, le sostanze del farmaco vengono trattenute nel corpo e la loro concentrazione nel sangue aumenta bruscamente.

Indicazioni per l'uso

L'uso di acido aminocaproico è indicato per le seguenti condizioni e malattie:

  • Sanguinamento (afibrinogenemia, ipofibrinogenemia, iperfibrinolisi), sanguinamento dovuto a interventi chirurgici e condizioni patologiche, che sono accompagnati da un aumento dell'attività fibrinolitica del sangue (con interventi chirurgici intracavitari, neurochirurgici, ginecologici, toracici e urologici, anche sulla prostata e sul pancreas; nonché sui polmoni; dopo procedure dentali, tonsillectomia; durante le operazioni utilizzando una macchina cuore-polmone);
  • Malattie degli organi interni con sindrome emorragica;
  • Distacco prematuro della placenta, aborto complicato;
  • Anemia ipoplastica;
  • Condizioni di shock;
  • Trasfusioni massicce di sangue in scatola in presenza della probabilità di ipofibrinogenemia secondaria;
  • Brucia la malattia.

Metodo di somministrazione e dosaggio

La somministrazione endovenosa del farmaco negli adulti è mostrata in una quantità di 4-5 g sciolta in 250 ml di soluzione di cloruro di sodio allo 0,9%. Questo dosaggio viene utilizzato per sanguinamento acuto. Il farmaco viene somministrato entro 1 ora. Terapia di supporto - dosi di 1 g (cinquanta ml) ogni ora fino alla cessazione della perdita di sangue. Ma non è possibile utilizzare il prodotto in questo modo per più di 8 ore. La dose giornaliera di acido aminocaproico varia da 5 a 30 g.

La dose giornaliera di acido aminocaproico per i bambini è:

  • fino a un anno - 3 g;
  • da 2 a 6 anni - 3-6 g;
  • da 7 a 10 anni - 6-9 g.

Nella perdita di sangue acuta, l'acido aminocaproico è indicato per i bambini nelle seguenti dosi:

  • fino a 1 anno - 6 g;
  • 2-4 anni - da 6 a 9 g;
  • 5-8 anni - fino a 12 g;
  • 9-10 anni - 18 g.

Il trattamento dura da 3 a 14 giorni.

Se il farmaco viene assunto per via orale, deve essere lavato con acqua dolce. La dose iniziale, secondo le istruzioni per l'acido aminocaproico, è di 5 g, dopo di che il dosaggio viene ridotto a 1 g, che deve essere assunto ogni ora per 8 ore fino a quando il sanguinamento si interrompe. La dose giornaliera approssimativa è di 10-18 g, il massimo è di 24 g. La dose di acido aminocaproico per i bambini è di 50-100 mg per kg di peso corporeo.

Inoltre, il farmaco viene utilizzato localmente: la superficie sanguinante viene spruzzata con una soluzione refrigerata o un tovagliolo imbevuto nella preparazione viene posizionato sopra.

Effetti collaterali

Dalle istruzioni per l'acido aminocaproico è noto che il farmaco può causare vertigini, nausea, mal di testa, diarrea, acufene, ipotensione ortostatica, ipotensione arteriosa, aritmia, bradicardia, fenomeni catarrali del tratto respiratorio superiore, infiammazione della pelle, convulsioni, respiro corto, insufficienza renale, debolezza muscolare, compromissione dell'udito.

Controindicazioni per l'uso

Il farmaco è controindicato in:

  • Intolleranza individuale;
  • Tendenza alla trombosi e alle malattie tromboemboliche;
  • Malattia renale con funzionalità compromessa;
  • Coagulopatia basata sulla coagulazione intravascolare diffusa;
  • Sindrome DIC;
  • Gravidanza e allattamento;
  • Disturbi della circolazione cerebrale;
  • Sanguinamento del tratto respiratorio superiore di origine sconosciuta.

Applicazione durante la gravidanza e l'allattamento

Il farmaco non è prescritto per le donne in gravidanza e in allattamento. Questo rimedio è inappropriato nei casi in cui esiste una probabilità di aumento della perdita di sangue durante il parto, poiché nel periodo postpartum possono svilupparsi complicanze tromboemboliche.

Informazioni aggiuntive

Oltre al fatto che l'acido aminocaproico è ampiamente utilizzato in chirurgia per fermare l'emorragia e le trasfusioni di sangue, grazie alla sua versatilità, la gamma di applicazioni è piuttosto ampia..

L'acido aminocaproico nel naso è prescritto come un'eccellente prevenzione dell'influenza e della SARS, perché rafforza i vasi dei seni, aumenta la coagulazione del sangue e riduce il rischio di sangue dal naso. Inoltre, il farmaco resiste allo sviluppo di allergie ed edema, riduce la quantità di secrezione dai passaggi nasali..

Per proteggersi dai virus, è necessario instillare acido aminocaproico nel naso 2-3 gocce 4 volte al giorno, mentre si cura la malattia - ogni tre ore. In media, il corso del trattamento dura fino a una settimana..

Il vantaggio di questo uso del farmaco è che può essere instillato durante la gravidanza. Il dosaggio in questo caso è di 3 gocce tre volte al giorno. Puoi anche integrare il trattamento con vasodilatatori se approvato dal medico..

Come tale, la moderna industria farmacologica non produce gocce, quindi una soluzione al 5% di acido aminocaproico viene utilizzata a scopi terapeutici..

Condizioni e periodi di conservazione

Il farmaco deve essere conservato a una temperatura da 0 a 20 gradi in un luogo buio e asciutto.

Se viene utilizzata una soluzione per somministrazione endovenosa, deve essere applicata immediatamente dopo la preparazione e non conservata ulteriormente..

Indipendentemente dalla forma di rilascio, il farmaco deve essere conservato fuori dalla portata dei bambini..

È importante notare che se c'è un precipitato nella soluzione o se diventa torbido, quando compaiono una sospensione o fiocchi o se il pacchetto è sigillato, il farmaco diventa completamente inutilizzabile..

La durata di conservazione del medicinale è di 3 anni..

Iniezioni e polvere di acido aminocaproico: istruzioni per l'uso

L'acido aminocaproico è un agente antiemorragico ed emostatico che interrompe il sanguinamento. Le istruzioni per l'uso informano che la soluzione al 5% per infusione e polvere per somministrazione orale aiuta a sanguinare negli adulti, nei bambini e durante la gravidanza.

Composizione e forma di rilascio

L'acido aminocaproico è disponibile in due forme di dosaggio: polvere per somministrazione orale e soluzione per infusione endovenosa.

  • 1 ml di soluzione al 5% per infusione di farmaco L'acido aminocaproico contiene 50 mg di un principio attivo chiamato acido ε (epsilon) -aminocaproico. Sostanze aggiuntive: acqua, cloruro di sodio.
  • 1 grammo di polvere di farmaco L'acido aminocaproico contiene 1 grammo di un principio attivo chiamato acido ε (epsilon) -aminocaproico.

La soluzione per infusione di acido aminocaproico è disponibile in flaconcini da 100 ml, che contengono 5 g di acido aminocaproico (soluzione al 5%). Varie forme di dosaggio e il numero di compresse consentono di selezionare il dosaggio e il tipo di somministrazione del farmaco nel corpo, a seconda della gravità del sanguinamento e della gravità patologia di base.

Con cosa aiuta l'acido aminocaproico?

Il farmaco è raccomandato per l'uso da parte di pazienti di qualsiasi categoria di età. Le indicazioni per l'uso di acido aminocaproico sono:

  • sanguinamento durante l'intervento chirurgico (durante le operazioni urologiche);
  • distacco prematuro della placenta;
  • durante le operazioni neurochirurgiche;
  • aborto complicato;
  • prevenzione dell'ipofibrinogenemia secondaria con trasfusioni di sangue;
  • per operazioni toraciche.

In condizioni patologiche:

  • afibrinogenemia;
  • iperfibrinolisi;
  • malattie degli organi interni con sindrome emorragica;
  • attività fibrinolitica del sangue (dissoluzione dei coaguli di sangue).

Questo strumento è ampiamente usato in cosmetologia: ci sono molte ricette per maschere fatte in casa. Tali fondi aiutano a combattere lividi e borse sotto gli occhi, la rosacea, aiutano a eliminare efficacemente il gonfiore sul viso. Puoi usare un po 'della sostanza nella sua forma pura, insieme alle vitamine della capsula o aggiungere a una crema da giorno.

Importante! La decisione sulla necessità di un corso di farmacoterapia deve essere presa esclusivamente dal medico. L'automedicazione è assolutamente inaccettabile.

Istruzioni per l'uso

L'acido aminocaproico sotto forma di soluzione viene somministrato per via endovenosa, a gocce. Per ottenere un'azione rapida (ad esempio, nell'ipofibrinogenemia acuta), vengono prescritti fino a 100 ml di una soluzione al 5% a 50-60 gocce al minuto per 20-30 minuti.

Nella prima ora vengono iniettati 4-5 grammi di farmaco (circa 100 ml), quindi, se necessario, 1 grammo (circa 20 ml) all'ora per altre 8 ore o fino alla fine dell'emorragia. Se il sanguinamento continua o si verifica una ripetizione del sanguinamento, il farmaco viene somministrato ogni 4 ore.

Nei pazienti pediatrici, il farmaco viene somministrato alla velocità di 100 mg per chilogrammo di peso corporeo all'ora, quindi alla velocità di 33 mg per chilogrammo di peso corporeo all'ora; la dose giornaliera massima è di 18 grammi per metro quadrato di superficie corporea.

  • per gli adulti è di 5-30 g;
  • per i bambini di età inferiore a 1 anno è di 3 grammi;
  • per i bambini di età compresa tra 2-6 anni è di 3-6 grammi;
  • per i bambini di 7-10 anni è di 6-9 grammi;
  • per i bambini dagli 11 anni vengono utilizzati dosaggi per adulti.

Per la perdita di sangue acuta, vengono utilizzati i seguenti dosaggi:

  • ai bambini di età inferiore a 12 mesi vengono iniettati 6 grammi di farmaco;
  • i bambini di età compresa tra 1 e 4 anni vengono iniettati con 6-9 grammi di farmaco;
  • ai bambini di 5-8 anni vengono iniettati 9-12 grammi di farmaco;
  • i bambini di età compresa tra 9 e 10 anni vengono iniettati con 18 grammi di farmaco.

La durata del trattamento varia da 3 a 14 giorni.

Polvere

La polvere viene assunta per via orale durante o dopo un pasto, lavata con acqua dolce o precedentemente sciolta in essa. Secondo le istruzioni per l'acido aminocaproico, una singola dose del farmaco per somministrazione orale viene calcolata come segue: 0,1 g viene moltiplicato per il peso del paziente in chilogrammi. La dose giornaliera deve essere suddivisa in 3-6 dosi, di solito corrisponde a 5-24 g.

L'acido aminocaproico per i bambini viene calcolato moltiplicando 0,05 g del farmaco per il peso del bambino, ma non deve superare 1 grammo. La dose giornaliera del farmaco dipende dall'età del bambino: ai bambini di età inferiore a 1 anno vengono prescritti 3 g, i bambini 2-6 anni - 3-6 bustine; i bambini di età compresa tra 7 e 10 anni possono assumere il farmaco in una quantità di 6-9 g; oltre 10 anni - 10-15 g.

La dose giornaliera di acido aminocaproico per i bambini è divisa in 3-5 dosi.

Acido aminocaproico nel naso

Oltre a trattare le patologie del sangue, questa sostanza è prescritta per trattare ed eliminare i sintomi dell'influenza e del raffreddore. L'acido aminocaproico è spesso usato per il raffreddore comune, poiché ha un effetto benefico sui vasi sanguigni. Inoltre, il prodotto non secca la mucosa nasale, non restringe i vasi sanguigni. Risciacquare con 2-4 gocce, 5 volte al giorno, il corso del trattamento è di 3 giorni. L'acido caproico nel naso è raccomandato per:

  • rafforzamento dei vasi sanguigni;
  • eliminazione del gonfiore;
  • trattamento delle adenoidi nei bambini;
  • ridurre la quantità di secrezione purulenta dalla cavità nasale;
  • eliminare i sintomi della rinite.

La soluzione di acido aminocaproico è classificata come agente antiemorragico ed emostatico. È usato come emostatico per sanguinamento caratterizzato da un aumento della fibrinolisi (assottigliamento dei coaguli di sangue).

Il farmaco aiuta a ridurre la permeabilità capillare, aumentare la funzione antitossica del fegato. Se usato internamente, l'acido presenta attività anti-shock e anti-allergica. Con ARVI, l'agente aiuta a migliorare una serie di indicatori responsabili della protezione immunitaria specifica e non specifica.

La sostanza raggiunge la sua massima concentrazione nel sangue 120-180 minuti dopo l'ingestione o la somministrazione endovenosa. Quando somministrato per via orale, l'acido aminocaproico viene attivamente assorbito dal tratto digestivo. Il farmaco viene escreto attraverso i reni senza subire cambiamenti. Una piccola parte della sostanza è sottoposta a biotrasformazione all'interno del fegato.

Controindicazioni

  • Ipersensibilità ai componenti del farmaco.
  • ematuria.
  • Ipercoagulabilità, coagulopatia correlata alla diffusione, coagulazione intravascolare disseminata, predisposizione alla trombosi o alla malattia tromboembolica.
  • Malattia renale con compromissione della funzione escretoria.
  • Disturbi della circolazione cerebrale.
  • Gravidanza o allattamento.

Si raccomanda di usare il farmaco con cautela nelle cardiopatie valvolari, ipotensione arteriosa, ematuria, sanguinamento criptogenetico dal tratto urinario superiore, insufficienza epatica, insufficienza renale cronica, età inferiore a un anno.

Effetti collaterali

Quando si utilizza il farmaco acido aminocaproico, può svilupparsi intolleranza individuale, che si manifesta con i seguenti sintomi:

  • Vertigini.
  • Nausea, vomito, diarrea.
  • Ipertensione ortostatica - una diminuzione della pressione arteriosa sistemica quando il corpo si sposta in posizione verticale.
  • Eruzioni cutanee.
  • Catarro del tratto respiratorio superiore.

In caso di effetti collaterali, è necessario ridurre il dosaggio o interrompere l'uso del farmaco..

Analoghi del farmaco acido aminocaproico

Gli analoghi per il trattamento degli ematomi includono:

  1. Amben;
  2. Acido aminocaproico;
  3. Gumbix;
  4. Contrikal;
  5. Polycapran;
  6. Solfato di protamina;
  7. Remestype;
  8. Salviette emostatiche;
  9. Simesan;
  10. Stabizol HES 6%;
  11. Stylamine;
  12. Kit Tissukol;
  13. Tranexam;
  14. Transamcha;
  15. Trasilol 500.000;
  16. Exatsil;
  17. Etamsilat.

Interazioni farmacologiche

Può essere combinato con l'introduzione di idrolizzati, soluzioni di glucosio (soluzioni di destrosio), soluzioni anti-shock. Nella fibrinolisi acuta, la somministrazione di acido aminocaproico con un contenuto di fibrinogeno di 2-4 g (massimo 8 g) deve essere integrata con una successiva infusione.

Nessun medicinale deve essere aggiunto alla soluzione di acido aminocaproico.

Riduzione antipiastrinica durante l'assunzione di anticoagulanti diretti e indiretti.

Condizioni speciali

Prima di usare il farmaco, è necessario studiare attentamente le istruzioni per il suo uso. Vale la pena prestare attenzione alle caratteristiche del suo utilizzo:

  • L'assunzione a lungo termine di acido aminocaproico o la sua somministrazione endovenosa sotto forma di soluzione deve essere accompagnata da un monitoraggio di laboratorio dello stato funzionale del sistema di coagulazione del sangue.
  • Durante il periodo di utilizzo del farmaco, è necessario rifiutare di assumere cibi grassi, che possono provocare coaguli di sangue nei vasi con conseguente tromboembolia.
  • Non assumere acido aminocaproico con contraccettivi orali, poiché ciò può aumentare la coagulazione del sangue.
  • Durante il periodo di trattamento, è impossibile eseguire lavori associati alla necessità di una maggiore concentrazione di attenzione e velocità delle reazioni psicomotorie.

Prezzo e condizioni per le vacanze

Il prezzo medio di acido aminocaproico (Mosca) per 1 confezione è di 38 rubli. Dispensato su prescrizione medica.

Conservare il farmaco Le istruzioni per l'uso dell'acido aminocaproico prescrivono in un luogo inaccessibile ai bambini, a una temperatura non superiore a 25 C, evitando la luce solare diretta. Periodo di validità - 2 anni.