loader

Principale

Sinusite

Angina durante la gravidanza: sintomi e trattamento

La gravidanza non è sempre accompagnata da emozioni positive. Sfortunatamente, per tutto il periodo, nessuna donna è immune dalle infezioni. Dopotutto, l'immunità di una donna incinta è significativamente ridotta durante questo periodo, il che consente a batteri e virus di entrare facilmente nel corpo, causando così molti problemi. Una di queste malattie è l'angina (tonsillite acuta).

L'angina è una malattia infettiva acuta caratterizzata da infiammazione delle tonsille. L'agente causale della malattia è batteri stafilococco, streptococchi. La tonsillite acuta durante la gravidanza è molto pericolosa, causando gravi conseguenze..

Sintomi tipici

L'angina nelle donne in gravidanza inizia rapidamente con l'insorgenza di un forte mal di gola, con un aumento della temperatura a 39,5 ° C. In futuro, a questi sintomi si aggiungono debolezza, mal di testa, perdita di appetito. Alla palpazione, puoi trovare un aumento e il dolore dei linfonodi. Fioritura bianca o pustole si formano su tonsille rosse.

Tipi comuni di malattia

Mal di gola catarrale durante la gravidanza

La malattia è lieve C'è un aumento, un'infiammazione delle tonsille, ma non in modo significativo. Una donna incinta è preoccupata per il sudore, il mal di gola, la temperatura corporea non supera i 37,5 ° C.

Mal di gola follicolare

La malattia è difficile, le tonsille palatine si gonfiano significativamente, si infiammano, si formano pustole, la temperatura sale a 39 ° C.

Angina lacunare

La malattia si diffonde molto rapidamente in tutto il corpo. Una donna è preoccupata per il mal di gola grave, l'aumento della salivazione durante la gravidanza. C'è un significativo aumento della temperatura, del vomito e di un rivestimento bianco delle tonsille.

Mal di gola erpetico durante la gravidanza.

Questo è il tipo di malattia più pericoloso, caratterizzato dall'apparizione sulla parete posteriore della laringe di eruzioni cutanee che si diffondono rapidamente nella cavità orale. La temperatura sale a 40 ° C, compaiono vomito, debolezza, indolenzimento nei muscoli.

effetti

L'angina è particolarmente pericolosa all'inizio della gravidanza. La malattia può avere un impatto negativo sulla formazione della placenta e sulla deposizione di organi vitali nel feto. Inoltre, può causare carenza di ossigeno nel bambino, portare a morte intrauterina o aborto spontaneo..

Nel secondo e terzo trimestre, l'angina non è meno pericolosa, il feto inizia a soffrire di mancanza di ossigeno, sostanze nutritive e intossicazione. La malattia può causare disturbi nello sviluppo e nella formazione di sistemi e organi nel feto.

Inoltre, nella donna incinta possono verificarsi complicazioni del mal di gola:

  • otite media (dolore all'orecchio, disturbi dell'udito),
  • flemmone (diffusione di un processo purulento ai tessuti circostanti),
  • gonfiore laringeo (difficoltà respiratoria),
  • linfoadenite (infiammazione dei linfonodi),
  • miocardio, insufficienza cardiaca (dolore toracico, sudorazione eccessiva, respiro corto, palpitazioni),
  • disfunzione renale (gonfiore degli arti, mal di schiena, pressione alta),
  • danno articolare (dolore e gonfiore dei tessuti delle articolazioni, aumento del flusso sanguigno sopra l'articolazione),
  • intossicazione settica (interruzione di tutti gli organi, che rappresenta una minaccia per la vita).

Tutte queste gravi conseguenze dell'angina di solito si verificano sullo sfondo di un trattamento prematuro, oltre che errato. Pertanto, è necessario consultare immediatamente un medico per una diagnosi e un trattamento..

Come trattare un'infezione

Il trattamento dell'angina durante la gravidanza dovrebbe essere completo e includere l'uso di farmaci per mal di gola, antipiretici, antibiotici. Fortunatamente, ci sono farmaci che le future mamme possono usare. Pertanto, è possibile e necessario combattere la malattia..

Come affrontare l'angina:

  • Gargarismi regolari con soluzioni (furacilina, soluzione salina, soda) e decotti alle erbe (salvia, camomilla).
  • Prendi i farmaci per il mal di gola (spray Givalex, Stopangin, losanghe di Strepsils).
  • Prendi antipiretici. La temperatura dovrebbe essere già abbassata a circa 38 ° C, poiché può influire negativamente sul feto. A una donna viene prescritto di prendere Panadol o Paracetamol.
  • Utilizzare antibiotici approvati per l'angina durante la gravidanza. Sfortunatamente, è molto difficile curare una malattia senza l'uso di antibiotici. Alla futura mamma è permesso Penicillina, Sumamed, Eritromicina. " Un antibiotico è prescritto solo da un medico, a seconda del tipo di malattia.
  • Osserva la dieta. Una dieta equilibrata (brodo di pollo, prodotti lattiero-caseari fermentati, cereali, carne magra, cotolette al vapore, verdure in umido, verdura, purea di frutta) aiuterà a superare la malattia più velocemente e ripristinare il corpo. È anche necessario bere molti liquidi se l'edema non ti disturba (tè, composta, gelatina). Cibi piccanti, piccanti, grassi, succhi aspri, caffè, bevande gassate sono completamente esclusi dalla dieta.
  • Osservare il riposo a letto. Nei primi giorni di malattia, la futura mamma dovrebbe sdraiarsi e riposare il più possibile..

È importante notare che non è consigliabile trattare l'angina, soprattutto nelle prime fasi, usando metodi popolari. Ad esempio, gambe fluttuanti durante la gravidanza, in quanto ciò può tonificare l'utero e questo è irto di aborto.

In che modo l'angina durante la gravidanza influisce sul feto?

Il più grande pericolo per il feto è rappresentato dalle malattie infettive nel primo trimestre, tuttavia, a lungo termine, esiste anche il rischio di parto prematuro a causa di patologia della placenta, deterioramento delle condizioni della donna incinta. L'angina durante la gravidanza rappresenta una minaccia per la salute di una donna, un feto. Può essere causato sia dall'attività dei microrganismi patogeni che dall'assunzione di droghe proibite..

Il contenuto dell'articolo

A seconda della forma di tonsillite, si osserva un diverso quadro clinico:

  • La forma catarrale si manifesta con moderati sintomi di intossicazione, ipertermia subfebrilare, mal di gola. In questa fase, il medico, quando esamina la gola, rivela arrossamento, gonfiore, infiltrazione delle tonsille. Con un inizio precoce del trattamento, è possibile evitare l'assunzione di antibiotici, la progressione della malattia. I sintomi regrediscono dopo 3 giorni.
  • Lacunare, follicolare è caratterizzato da segni di intossicazione più pronunciati, quando la temperatura raggiunge i 39 gradi, intenso dolore alla gola, cefalalgia, dolori articolari, disturbi della mialgia. Con la faringoscopia, vengono visualizzati i follicoli suppuranti sotto forma di grani, nelle lacune si accumula secrezione purulenta. Un film appare sulla superficie delle tonsille.
  • Le forme ulcerative e necrotiche si manifestano con la formazione di difetti ulcerativi sulle tonsille, la comparsa di una placca grigia e opaca. Se provi a rimuovere il film da solo, rimane una ferita aperta. La necrosi successivamente si diffonde alla parete faringea posteriore, con archi palatine. La febbre raggiunge i 40 gradi, ci sono difficoltà ad aprire la bocca, intenso mal di gola, da cui la donna rifiuta di mangiare, non parla.

In caso di mal di gola, una donna incinta dovrebbe iniziare immediatamente a sciacquare con soluzioni antisettiche, senza attendere la comparsa di ipertermia.

Ciò contribuirà a fermare la diffusione dell'infezione, dell'infiammazione prima della diagnosi..

Complicanze dell'angina per il feto

Perché l'angina è pericolosa durante la gravidanza? Il pericolo di angina risiede nell'alto rischio di penetrazione di un agente infettivo nel flusso sanguigno generale, dopo di che si sviluppa uno stato settico, gli organi interni sono interessati.

  • Il periodo di febbre febbrile ha un effetto negativo sul feto a causa dello sviluppo dell'ipossia. Durante un persistente aumento della temperatura, si verifica un fallimento nella sintesi delle proteine, che sono i "mattoni" del corpo. Inoltre, l'ipertermia porta a dispnea in una donna, grandi perdite di liquido con sudore, respirazione, rallentamento del flusso sanguigno nella placenta, che porta ad un aumento dell'ipossia fetale.
  • Formazione di malformazioni.
  • Congelamento del feto.
  • Minaccia di aborto spontaneo.
  • Tossicosi grave.

Complicanze dell'angina per una donna incinta

Il trattamento improprio e prematuro della tonsillite porta allo sviluppo di complicanze locali e generali. A seconda del livello di difesa immunitaria, la malattia può essere complicata dalla generalizzazione dell'infezione, dal danno agli organi interni.

La complicazione più comune è la febbre reumatica. Si sviluppa a causa della disfunzione immunitaria, quando i propri tessuti vengono percepiti dal sistema immunitario come estranei. Ciò è dovuto al fatto che il complesso di antigeni nello streptococco è simile agli antigeni del muscolo cardiaco, dei reni, delle articolazioni, quindi il sistema immunitario inizia a sintetizzare gli anticorpi contro il patogeno e, di conseguenza, i suoi tessuti. Di conseguenza, a un processo patologico sistemico viene diagnosticato un danno a molti organi di origine autoimmune..

  1. Il danno miocardico si manifesta sotto forma di difetti valvolari. In presenza di un processo infiammatorio, vale la pena parlare di miocardite, in caso di danno alla membrana interna, si sviluppa endocardite, membrana esterna - pericardite. Sintomaticamente, una donna è preoccupata per l'angina pectoris con diffusione al collo, al braccio, mancanza di respiro, febbre. L'insufficienza cardiaca si verifica mentre la malattia progredisce..
  2. Disfunzione renale sotto forma di glomerulonefrite, pielonefrite. Tra i sintomi clinici, c'è dolore alla colonna lombare, gonfiore delle estremità, aumento della pressione sanguigna, ipertermia febbrile. Nei test delle urine viene registrato un aumento del livello di eritrociti, leucociti, proteine, comparsa di batteri.
  3. Danno articolare (artrite migratoria). Il processo infiammatorio si manifesta con gonfiore dei tessuti delle articolazioni, dolore, iperemia della pelle sopra l'articolazione, limitazione della mobilità.
  4. Sepsi.

Delle complicanze locali, va notato:

  • otite media, che si manifesta con indolenzimento nella zona dell'orecchio, disturbi dell'udito, ipertermia;
  • ascesso, quando la tonsilla diventa edematosa, tesa, acutamente dolorosa;
  • il flemmone è caratterizzato dalla diffusione di un processo purulento ai tessuti circostanti senza contorni chiari;
  • L'edema laringeo è una grave complicazione che richiede attenzione immediata. Con un aumento dell'edema, la respirazione diventa difficile, il che porta all'ipossia;
  • sanguinamento dai vasi che alimentano le tonsille, che vengono sciolte da masse purulente con angina lacunare.

Pericolo di terapia antibiotica per il feto

Nel trattamento della tonsillite, vengono utilizzati agenti antibatterici per combattere il patogeno patogeno. Il medico prescrive farmaci, tenendo conto del periodo, delle peculiarità del corso della gravidanza, della presenza di patologia concomitante. L'opportunità di utilizzare antibiotici è determinata esclusivamente dal medico. Le azioni di ciascun gruppo di farmaci mirano a combattere un certo tipo di microrganismi infettivi. La terapia antibiotica a lungo termine può provocare molti effetti collaterali che influenzano negativamente la salute del feto, la futura mamma.

Vale anche la pena notare che gli antibiotici hanno un effetto dannoso non solo sui patogeni, ma anche sui microrganismi benefici. Di conseguenza, la microflora soffre, la difesa immunitaria del corpo diminuisce. Inoltre, i farmaci aumentano il rischio di disfunzione degli organi interni (fegato, reni, udito).

La terapia antibiotica è particolarmente pericolosa nel 1 ° trimestre, quando il danno all'embrione raggiunge il suo livello massimo. Le sostanze tossiche penetrano attraverso la protezione della placenta nel flusso sanguigno del feto. Il danno maggiore viene arrecato all'organo che si trova in quel momento nella fase attiva dello sviluppo. Spesso i denti, le strutture ossee, il cuore, i reni, gli organi uditivi soffrono di effetti tossici.

A partire dalla seconda metà della gravidanza, la tossicità dei farmaci non è così aggressiva per l'embrione, tuttavia è necessario osservare cautela nella scelta dei medicinali fino alla fine della gravidanza.

L'auto-selezione di un antibiotico porta alla comparsa di resistenza di agenti patogeni infettivi, allo sviluppo di complicanze dal feto.

Il danno degli antibiotici al feto

Oggi esiste una vasta selezione di agenti antibatterici. Ciò è necessario per la selezione più accurata dei farmaci contro i patogeni infettivi, che consente di ottenere un risultato positivo in breve tempo senza un numero minimo di effetti collaterali..

Alcuni antibiotici possono avere un effetto dannoso sull'embrione, quindi è necessario consultare il proprio medico prima di iniziare gli antibiotici. Tra le droghe proibite, vale la pena sottolineare:

  1. La doxiciclina, la tetraciclina, che penetrano facilmente nella placenta, interrompono il metabolismo minerale, si accumulano nei germi dei denti, nelle strutture ossee e colpiscono il fegato.
  2. I fluorochinoloni (norfloxacina, ciprofloxacina, ofloxacina) danneggiano le articolazioni (cartilagine, tessuto osseo) quando entrano nell'embrione.
  3. I macrolidi (claritromicina, altrimenti fromilide, klacid, roxithromycin) hanno un effetto tossico sul feto.
  4. Gli aminoglicosidi (streptomicina, kanamicina, gentamicina) dopo aver superato la barriera placentare hanno un effetto dannoso sui reni, sull'orecchio interno, che porta allo sviluppo della sordità.
  5. Il cloramfenicolo (sintomicina, cloramfenicolo) passa rapidamente attraverso la placenta, inibisce l'ematopoiesi, colpisce il midollo osseo, interrompe il trattamento delle cellule del sangue, specialmente nella seconda metà della gravidanza.
  6. Il co-trimoxazolo (biseptolo), se assunto in dosi elevate, penetra nella barriera placentare, portando allo sviluppo di difetti cardiaci, mutazioni.
  7. I nitrofurani (furazolidone, furadonin) interrompono la formazione del sistema urinario nell'embrione.

Naturalmente, non tutti gli antibiotici elencati sono usati per trattare l'angina anche al di fuori del periodo della gravidanza, tuttavia, una donna dovrebbe ricordare i pericoli di ogni farmaco e non prenderli da soli.

Se una donna ha assunto antibiotici illegali durante il periodo "in gravidanza", quando non era ancora a conoscenza di un feto, questo può portare ad aborto spontaneo, sbiadimento della gravidanza.

È particolarmente pericoloso assumere antibiotici su consiglio di amici che assicurano l'efficacia del farmaco e l'assenza di reazioni avverse durante la gravidanza.

Per quanto riguarda la terapia antibiotica consentita, che viene utilizzata per l'angina durante la gravidanza, va notato:

  • Il gruppo di penicilline, che include amoxiclav, amoxicillin, augmentin. Le medicine non hanno un effetto negativo sull'embrione, sono ben tollerate da una donna.
  • Le cefalosporine (cefepime, cefalessina, ceftriaxone) sono prescritte abbastanza ampiamente in presenza di allergia alle penicilline, insensibilità dei patogeni patogeni a loro. Non hanno effetti tossici sul feto.
  • I macrolidi (eritromicina, sumamed) in concentrazione minima penetrano nella barriera placentare, non sono in grado di causare anomalie dello sviluppo se assunti per un breve periodo. Prescritto in caso di inefficacia, sospetto di reazioni allergiche a penicilline, cefalosporine.

Trattamento dell'angina durante la gravidanza

Oltre agli agenti antibatterici per il trattamento della tonsillite, vengono utilizzati agenti antisettici sotto forma di soluzioni di risciacquo, spray e losanghe..

  • Miramistin, Chlorhexidine, Rotokan, Chlorophyllipt, Furacilin sono adatti per la preparazione di soluzioni di risciacquo. Grazie ai componenti antimicrobici, i microrganismi patogeni vengono combattuti senza danni al feto. La procedura viene ripetuta ogni 1,5-2 ore.
  • Geksoral, Ingalipt, Tantum-Verde, Chlorfillipt sono utilizzati sotto forma di spray per irrigare le tonsille tra i risciacqui.
  • Lizobact, Faringosept in compresse sono usati per il riassorbimento.

Con ipertermia superiore a 37,5-38 gradi, è necessario assumere antipiretici a base di paracetamolo. I preparati di aspirina sono vietati. Tuttavia, va ricordato che l'uso frequente di Nurofen, paracetamolo non è auspicabile. Si consiglia di utilizzare prima i metodi fisici di raffreddamento (docce calde, bere molti liquidi, strofinare con una soluzione di aceto diluita).

In alcune fonti, puoi trovare ricette per la medicina tradizionale a base di erbe (infusi, decotti per assunzione interna, risciacquo), ma devi fare attenzione.

Ci concentriamo sul fatto che molte erbe che vengono utilizzate nel trattamento della tonsillite sono in grado di influenzare i livelli ormonali, il tono uterino, che minaccia di interrompere la gravidanza.

Inoltre, una donna incinta non è raccomandata per alcuna procedura che utilizza temperature elevate, ad esempio docce calde, pediluvi, impacchi. Riposo a letto, abbondanti bevande calde e una corretta alimentazione ad eccezione di cibi piccanti, duri e caldi sono particolarmente importanti nel periodo acuto della malattia. Per prevenire la disidratazione, accelerare l'eliminazione delle tossine dal corpo, bevande alla frutta, composte, gelatina sono perfetti.

Abbiamo analizzato in dettaglio perché l'angina è pericolosa durante la gravidanza - l'influenza e le conseguenze per il feto, ora il compito della donna è seguire le raccomandazioni e visitare regolarmente il medico per gli esami preventivi. Ciò contribuirà a controllare il corso della gravidanza e dare alla luce un bambino sano..

Angina durante la gravidanza: prevenzione e trattamento

L'angina durante la gravidanza può causare danni irreparabili a un bambino non ancora nato. Ecco perché è importante non solo trattare correttamente l'angina, ma anche dirigere tutti gli sforzi per prevenire questa malattia..

Cos'è l'angina?

Cosa dovrebbe fare una donna incinta se sospetta di avere mal di gola? Prima di tutto, devi sapere che l'angina è lontana da ogni malattia della gola. Inoltre, nelle donne in gravidanza, è estremamente raro in generale, poiché colpisce principalmente bambini, bambini in età prescolare e studenti più giovani..

Se ti senti male e mal di gola, non affrettarti a ricompensarti con la diagnosi di angina, molto probabilmente hai preso un banale ARVI - anche un destino non invidiabile, ma ancora non così pericoloso. Se, tuttavia, un medico ORL o uno specialista in malattie infettive (e sono stati loro, e non il terapeuta) a diagnosticare l'angina, allora dovresti sapere qualcosa su questa malattia.

I medici la caratterizzano come una comune malattia infettiva-allergica acuta, manifestata principalmente da un processo infiammatorio nel tessuto linfodenoide della faringe. L'angina viene trasmessa da goccioline trasportate dall'aria al contatto con un paziente, nonché attraverso mani sporche, oggetti domestici e cibo. Le malattie purulente del naso, i seni paranasali e la carie possono anche essere una fonte di infezione che contribuisce allo sviluppo del mal di gola..

Angina durante la gravidanza: sintomi

L'angina di solito inizia in forma acuta, la temperatura aumenta bruscamente a 39-40 ° C, si verificano debolezza generale e malessere e l'appetito scompare. Appare una sensazione nasale, i linfonodi sotto la mascella inferiore si allargano e fanno male. Ma i primi sintomi del mal di gola, a cui più spesso si presta attenzione: mal di gola grave, deglutizione dolorosa, difficoltà a parlare e persino respirazione. Cosa fare se si verificano questi sintomi?

Chiama immediatamente un medico!

Angina durante la gravidanza: trattamento

Perché se questo è davvero un mal di gola, trattarlo da soli non è la decisione giusta ed essere incinta, farlo è completamente rischioso. Il modo più efficace per curare il mal di gola è con gli antibiotici. Poiché gli antibiotici sono prescritti alle donne in gravidanza con cautela, naturalmente, l'autosomministrazione di farmaci è fuori discussione. Ma non bisogna temere che i farmaci prescritti dal medico danneggino anche il feto, perché tra i moderni antibiotici ce ne sono molti che non danneggiano la gravidanza in alcun modo, specialmente nelle fasi successive. Oltre agli antibiotici, vengono solitamente prescritti gargarismi con decotto di salvia o camomilla, alternati a soluzioni antisettiche (miramistina, clorexidina). È stato anche dimostrato che i pazienti bevono molti liquidi, ma non bevande alla frutta e non tè al limone, perché l'ambiente acido irrita solo la gola e la malattia può persino progredire a causa di ciò. L'opzione migliore per bere per i pazienti con angina è il latte caldo (ma per nulla caldo). Il medico ti dirà in che modo le donne in gravidanza possono abbassare la temperatura e partendo da quale indicatore deve essere fatto, ma vogliamo ricordare che oltre ai farmaci, ci sono molti metodi popolari per abbassare la temperatura: decotto di tiglio, sfregamento con acqua con aceto e altri metodi, dimostrato per secoli... Nonostante il fatto che i pazienti con angina di solito non abbiano appetito, è indispensabile mangiare, poiché sia ​​tu che il bambino avete bisogno di energia.

Anche prima di una visita dal medico, è necessario iniziare frequentemente, cioè non 3-4 volte al giorno, ma ogni ora, gargarismi. Per il risciacquo, è meglio non usare droghe, ma una soluzione di sale caldo debole.

Attenzione! I pediluvi caldi sono controindicati per le future mamme nel primo trimestre (la minaccia di aborto spontaneo). Anche i pediluvi caldi non sono raccomandati per le donne in gravidanza con ipertensione e vene varicose in qualsiasi momento.

Angina durante la gravidanza: terapia nutrizionale

Brodi, cereali e altri alimenti facilmente digeribili sono alimenti adatti per i malati. Assicurarsi che il cibo non sia caldo. Anche l'acuto e l'acido durante il periodo di malattia sono controindicati. È categoricamente impossibile fare impacchi riscaldanti, non è anche consigliabile rimuovere la placca da un mal di gola da soli. Questo può peggiorare la situazione..

Il mal di gola in sé, con la sua febbre alta e il mal di gola, è una cosa molto spiacevole, ma non è la malattia stessa che è molto più pericolosa, ma le complicazioni che può dare.

Perché l'angina è pericolosa durante la gravidanza

Le malattie del cuore, delle articolazioni e dei reni si verificano a causa del fatto che il corpo umano sta combattendo troppo attivamente lo streptococco, che è l'agente eziologico dell'angina. E nel tentativo di liberarsene, colpisce non solo le tonsille nella gola, ma anche altre parti del corpo, causando gravi malattie.

Per moderare l'ardore della nostra immunità, i medici di solito prescrivono antistaminici a pazienti con angina insieme a antibiotici, che riducono la probabilità di complicanze. Ma il corpo in gravidanza può reagire in modo non convenzionale agli antistaminici, quindi solo un medico dovrebbe prescriverli. Per evitare complicazioni, in nessun caso il riposo a letto deve essere annullato in anticipo - cerca di rispettare le raccomandazioni mediche e datti l'opportunità di ammalarti.

Angina durante la gravidanza: prevenzione

La migliore prevenzione del mal di gola è quella di evitare il contatto con i malati..

Durante la gravidanza, è necessario sottoporsi a esami profilattici da uno specialista ORL e un dentista. Si consiglia di visitare questi medici, a partire dal secondo trimestre di gravidanza, e assicurarsi di non avere tali agenti patogeni che contribuiscono allo sviluppo del mal di gola, come la carie o le malattie infiammatorie del tratto respiratorio superiore. O guarisci i focolai esistenti. Questa è una buona prevenzione del mal di gola durante la gravidanza..

Se una persona con mal di gola appare in casa, è necessario osservare le massime precauzioni: indossare una maschera, non mangiare o bere dallo stesso piatto con il paziente ed evitare generalmente il contatto con lui, se possibile.

Dottor Roman Kornienko, Ph.D. otorinolaringoiatra, assistente del dipartimento ORL, MGMSU:

L'angina si verifica più spesso sullo sfondo di ARVI (infezione virale respiratoria acuta). E, a proposito, si verifica non solo in quei casi in cui le persone non trattano affatto l'ARVI, ma anche quando lo trattano in modo errato, analfabeticamente e irragionevolmente usando determinati farmaci. Molto spesso, questo quadro viene osservato con l'auto-trattamento con farmaci immunomodulatori (anaferone, influenzaferone) o con l'uso di farmaci antivirali. Tutti questi farmaci non possono essere prescritti a se stessi da soli; un medico deve farlo. E certamente non è necessario sperimentare la nomina di questi farmaci se si aspetta un bambino. Anche se in TV negli spot pubblicitari ti è stato detto mille volte che questo particolare farmaco non danneggia affatto le future mamme, è meglio non giocare con l'immunità durante la gravidanza e non tentare di nuovo il destino. Perché qualsiasi farmaco che entra nel tuo corpo, in un modo o nell'altro, influenza non solo il tuo corpo, ma anche il feto.

Naturalmente, non stiamo parlando di quegli appuntamenti che sono necessari se si è malati. Ma da solo, soprattutto senza indicazioni e senza il permesso di un medico, non è ancora necessario prescrivere farmaci per te stesso.

Rimedi popolari per l'angina

1. Preparati a base di erbe per angina.

Leggere attentamente le istruzioni e le controindicazioni. Le infusioni e i decotti di erbe medicinali sono rimedi abbastanza forti. L'assunzione indiscriminata di preparati a base di erbe durante la gravidanza non è possibile!

2. Inalazione, aromaterapia per angina.

Un rimedio efficace all'inizio di un raffreddore e durante il trattamento di follow-up (quando non c'è la febbre!) - Inalazione con olio di rosa canina, olio di eucalipto, timo, issopo e olio di camomilla. Scalda l'acqua, aggiungi qualche goccia di olio. Copriti con un asciugamano e respira per alcuni minuti sulla pentola "magica". E vai subito a letto! Fai solo attenzione, l'intolleranza individuale agli oli aromatici e alle erbe è comune. Quindi sii consapevole dei tuoi sentimenti..

Per inalazione, puoi usare i tuberi di patata, preferibilmente di piccole dimensioni, lavarli accuratamente e farli bollire in poca acqua fino a quando non appare il tipico odore di patata (in modo che il vapore provenga dalle patate, non dall'acqua). Puoi aggiungere 1-2 gocce di olio di abete o un pizzico di cannella al brodo. Coprendoti con la testa, devi piegarti sulla padella in modo che il vapore penetri nel tuo viso e inalarlo delicatamente attraverso la bocca e il naso per 10-15 minuti. Dopo l'inalazione, devi andare a letto immediatamente per non rinfrescarti e prendere un bicchiere di tè vitaminico caldo a letto..

Prendi 2 parti di fiori di camomilla, 4 parti di foglie di salvia, 3 parti di foglie di eucalipto, 2 parti di erbe di menta piperita, 2 parti di erbe di timo, 3 parti di gemme di pino, 4 parti di radici di elecampane. 3 cucchiai della raccolta versare 0,5 litri di acqua bollente in un bollitore, far bollire per 3-4 minuti. Quindi rimuovere il bollitore dal fuoco, mettere un imbuto di carta sul beccuccio e respirare vapore caldo attraverso la bocca.

Non automedicare mai. Prima di utilizzare qualsiasi farmaco, leggere attentamente le istruzioni e assicurarsi di consultare il proprio medico. Abbiamo raccolto per te i rimedi domestici più famosi ed efficaci per l'angina durante la gravidanza..

3. Gargarismi con mal di gola

  1. Preparare 2 tazze. In un bicchiere, diluire 1 cucchiaio di perossido di idrogeno al 3% in mezzo bicchiere d'acqua.
    Il risciacquo con tale soluzione riduce la placca fibrinosa sulle tonsille e questo riduce l'intossicazione del corpo.
  2. Versare la soluzione medicinale nel secondo bicchiere, può essere: una soluzione debole (rosa) di calendula (tintura alcolica, 1 cucchiaino per 1 bicchiere d'acqua), rotocan (questo farmaco è in realtà un concentrato di erbe, 1 cucchiaino per 1 bicchiere acqua).
    Questi farmaci hanno proprietà antinfiammatorie, antimicrobiche, cicatrizzanti, analgesiche..

Tecnica di risciacquo: prendere un sorso dal primo bicchiere e pronunciare chiaramente la lettera O o E, sciacquarsi la gola. Quindi, dopo aver sputato la soluzione, bevi ancora un sorso della soluzione, ma dal secondo bicchiere e risciacqua di nuovo la gola.

4. Comprime per angina

1. Immergere una benda o una garza piegata in più strati con alcool altamente diluito (diluizione 1: 3), legare il collo, sopra è necessario uno strato di carta o tela cerata per impacchi, lo strato successivo è una sciarpa semplice, calda e non pungente. Un altro impacco. Una miscela di 2 parti di miele, 1 parte di aloe e 3 parti di vodka. Saturare diversi strati della benda e applicare sul collo, più vicino alla mascella, coprire con un film, una sciarpa. Applicare più volte al giorno, per diverse ore, può essere lasciato durante la notte.

Uso: applicare impacchi di semi-alcool o vodka sul collo - le sue aree sottomandibolari. È necessario mantenere l'impacco per diverse ore, durante il giorno - 2-3 volte. Nel mezzo, puoi mettere una benda di garza di cotone sul terzo superiore del collo per diverse ore. Le compresse sono utili per i linfonodi ingrossati o dolorosi.

5. Decotti e infusi per angina

Le infusioni vengono solitamente preparate al ritmo di 20,0 ml: 200 ml
1 cucchiaio di pianta frantumata secca in un bicchiere di acqua bollente. Insistere 1 ora.
I decotti sono preparati in un rapporto di 1: 10 e per un gruppo di piante potenti - 1: 400,
1: 500. Per preparare il decotto, la pianta medicinale viene versata con acqua grezza per 1-2 ore, quindi fatta bollire a fuoco basso per 20-30 minuti, mescolando gradualmente. Infusi e decotti sono forme di dosaggio deperibili, quindi è consigliabile prepararli quotidianamente. Possono essere ubriachi o gargarismi.

  • Versare 1 cucchiaio di salvia tritata secca con 1 tazza di acqua bollente, lasciare, avvolto per 1 ora, scolare. Fai dei gargarismi alla gola più volte al giorno e allo stesso tempo prendi 0,5 tazze per via orale 3 volte al giorno 15 minuti prima dei pasti.
  • Versare 1 cucchiaio di cestini di fiori di camomilla con 1 tazza di acqua bollente, lasciare, avvolto per 30 minuti, scolare. Applicare sotto forma di risciacqui, lozioni e impacchi per tonsillite e raffreddori. Allo stesso tempo, assumere l'infusione per via orale sotto forma di camomilla con miele e limone più volte al giorno.
  • Versare 1 cucchiaio di bacche di sambuco essiccate con 1 tazza di acqua bollente. Lasciare agire per 20 minuti, filtrare, aggiungere 1 cucchiaio di miele. Prendi 0,25 tazze.
  • Versare 2 cucchiai di sambuco nero con 2 tazze di acqua bollente, immergere a bagnomaria per 30 minuti, raffreddare e filtrare. Bere 0,5 tazze di notte.
  • Versare 1 cucchiaio di erba tritata e fiori di fiordaliso con 0,5 litri di acqua bollente. Insistere, avvolto, 2 ore, scolare. Dolcificare con miele o zucchero. Prendere per via orale 1 bicchiere 3 volte al giorno prima dei pasti. Con un uso prolungato, questo rimedio cura finalmente il mal di gola..

Influenza del mal di gola durante la gravidanza nel terzo trimestre

La tonsillite, nell'angina delle persone comuni - una malattia che colpisce i tessuti mucosi della gola e delle tonsille, può essere di natura virale, fungina o batterica. È importante iniziare il trattamento della patologia in tempo, perché è irto di conseguenze pericolose per i reni, i polmoni e altri sistemi del corpo. L'angina durante la gravidanza nel terzo trimestre non provoca più un duro colpo al feto in via di sviluppo, ma se i sintomi della malattia vengono ignorati, può influenzare negativamente il bambino, fino all'ipossia e alla morte.

A 30 settimane, prima del 34-35, termina la formazione di tutti gli organi e sistemi del feto, è quasi pronto per la vita fuori dall'utero. Ma il grave decorso della tonsillite nella madre può danneggiare il bambino, specialmente con un forte aumento della temperatura e un'ipertermia prolungata. Se l'infezione si è verificata per un periodo di 36-37 settimane, la forma acuta di patologia provoca spesso parto prematuro, soprattutto in combinazione con preeclampsia (tossicosi tardiva). A 38-39 settimane, il mal di gola gravato può causare lavoro debole e complicazioni durante il parto.

Molte donne credono che nel terzo trimestre le infezioni non siano più pericolose per il feto e non prestino attenzione ai sintomi della malattia o siano curate a casa senza visitare un medico, il che provoca complicazioni. Prima del parto, il corpo spende tutta la sua energia per sopportare il feto prima della data di scadenza, il carico sui sistemi raddoppia e il sistema immunitario si indebolisce bruscamente, di conseguenza, il corso dell'angina può essere grave. Ecco perché è importante trattare le malattie infettive in qualsiasi fase della gravidanza..

La malattia deve essere trattata

Tipi di angina e loro sintomi

Quando infetto, il corpo spende energia per migliorare il flusso di nutrienti e vitamine verso il feto attraverso la placenta, motivo per cui molte donne in gravidanza inizialmente hanno l'angina senza temperatura. Gli agenti causali sono streptococco di gruppo A, stafilococco aureo, pneumococco, funghi e haemophilus influenzae, l'infezione si verifica per goccioline trasportate dall'aria e per uso domestico.

I sintomi della patologia sono simili all'ARVI e all'influenza: una donna sente mal di gola, debolezza generale, dolori muscolari.

Man mano che la progressione progredisce, i segni diventano più pronunciati e dipendono dal tipo di angina:

  • catarrale: questa forma è considerata la più semplice. Le tonsille sono colpite superficialmente, la temperatura aumenta leggermente, il benessere generale potrebbe non essere disturbato. Se non si inizia il trattamento, la malattia scompare da sola o passa alle fasi successive;
  • follicolare: l'infiammazione colpisce i follicoli delle tonsille. La gola è gonfia, le macchie purulente sono visibili attraverso la mucosa. Il contenuto viene rilasciato dai follicoli e si accumula sulla superficie delle tonsille. La temperatura raggiunge i 38-39 ° C;
  • lacunare - ha una corrente pesante, la colonna del termometro sale a 39-40 ° C. Il pus si accumula nelle lacune delle tonsille, sembrano larghi solchi bianco-gialli. La placca patologica si estende su tutta la superficie della laringe;
  • necrotico ulceroso - la forma più grave di angina. Le tonsille sono coperte da una fioritura verde scuro, dopo averla pulita, le ulcere sanguinanti rimangono sulla mucosa. La condizione peggiora bruscamente, aggravata da vomito, febbre alta, coscienza compromessa.


Attenzione!
Il mal di gola purulento è più pericoloso per la futura madre e il bambino, poiché gli agenti batterici possono penetrare nel flusso sanguigno generale verso il feto e causarne l'infezione. La terapia deve essere avviata nella fase iniziale catarrale, quando è possibile rinunciare agli antibiotici e prevenire gravi conseguenze.

Come trattare un mal di gola in una donna incinta nel 3 ° trimestre

Durante la gestazione, è importante evitare di assumere farmaci da soli, che hanno effetti collaterali e possono fare più danni che aiuti dalla tonsillite.

Nella fase iniziale della malattia di una donna incinta, vengono mostrate le seguenti misure terapeutiche:

  • aderenza al riposo a letto per almeno 2-3 giorni in isolamento dagli altri membri della famiglia;
  • bevanda calda abbondante - dovresti consumare almeno 2 litri al giorno di composta, bevanda di frutta, tè verde e latte, acqua minerale;
  • trattamento locale mediante spray con effetti disinfettanti e analgesici, pastiglie per riassorbimento, soluzioni di tipo Lugol;
  • risciacquo della laringe con composti antisettici e decotti a base di erbe;
  • assunzione di vitamine e agenti immunomodulatori;
  • aderenza a una dieta - non mangiare cibi che irritano la gola (troppo caldo o freddo, piccante, acido, salato, ruvido).

Il trattamento principale per il mal di gola è il risciacquo della gola: la procedura deve essere eseguita ogni 2 ore utilizzando diverse formulazioni. Puoi preparare una normale soluzione salina o fare un decotto di erbe con proprietà antinfiammatorie e antisettiche, ad esempio da camomilla, farfara, calendula, piantaggine, menta.

Il risciacquo aiuta a lavare via la flora patogena dalla superficie delle tonsille e ad accelerare il recupero. Si consiglia di lubrificare l'epitelio della laringe con la soluzione di Lugol: riduce la temperatura e il livello di infiammazione.

L'inalazione con erbe e soluzione salina è sicura per una donna incinta, ma può essere effettuata in assenza di alte temperature. Come prescritto dal medico, viene eseguita l'irradiazione ultravioletta della gola, questo consente di interrompere la moltiplicazione della flora microbica e guarire la mucosa.

Farmaci per il mal di gola

La tonsillite è una patologia che può essere curata senza l'uso di farmaci solo in una fase precoce. Il corso complicato richiede farmaci, ma non tutti i farmaci possono essere utilizzati.

Elenco dei farmaci ammessi durante la gravidanza:

  • antipiretico: paracetamolo e ibufen. Sono sicuri per il feto ed eliminano efficacemente l'ipertermia, a differenza dell'aspirina, che è pericolosa per la circolazione sanguigna compromessa;
  • rimedi locali - Miramistin, Chlorophyllipt, Chlorhexidine. La gola viene trattata con antisettici più volte al giorno;
  • spray con proprietà disinfettanti e analgesiche - Hexoral, Ingalipt, Kameton, Proposol. Non hanno un effetto sistemico, agiscono direttamente nel fuoco dell'infiammazione e sono sicuri per il bambino;
  • losanghe e losanghe per succhiare - Strepsils, Lizobakt, Faringosept, Doctor Mom. Gli agenti locali hanno un effetto anestetico, antinfiammatorio e detergente sul mal di gola;
  • antistaminici - Suprastin, Zyrtec. Prescritto per grave gonfiore della laringe e presenza di predisposizione allergica nel paziente.


Opinione di un esperto
Borovikova Olga
L'auto-somministrazione di antibiotici a donne in gravidanza è vietata, poiché influenzano negativamente le condizioni del feto. I farmaci Tetraciclina e Levomicetina sono particolarmente pericolosi, dopo il loro uso il bambino sviluppa problemi di udito, disfunzione dei sistemi renale ed epatico.

antibiotici

Se una donna consulta un medico nella fase iniziale dell'angina, quindi senza l'uso di agenti antibatterici, puoi fare a meno.

La loro nomina è obbligatoria nei seguenti casi:

  • grave decorso della patologia della forma ulcerosa lacunare o necrotica;
  • calore;
  • coscienza offuscata, vomito, sindrome convulsiva;
  • ipertermia prolungata, pericolosa per lo sviluppo di ipossia fetale;
  • mal di gola acuto con incapacità di deglutire cibo e liquidi.


Osservazione
I farmaci più sicuri sono considerati Amoxicillina, Amoxiclav, Augmentin, Oxacillin (penicilline), Cefazolin, Cefotaxime, Ceftriaxone (cefalosporine), Sumamed, Azithromycin, Macropen (macrolides). Non influenzano negativamente il feto e sono approvati per l'uso durante la gravidanza. Il dosaggio viene calcolato dal medico, a seconda della gravità dei sintomi e della sensibilità dell'agente patogeno agli antibiotici.

Neo-Angin

Il farmaco è in compresse senza contenuto di zucchero e losanghe. Neo-Angin contiene componenti antinfiammatori, antimicotici, analgesici, i cui principali sono levomentolo e amilmetacresolo. Il prodotto è caratterizzato da buona tolleranza, gusto gradevole e rapido assorbimento..

Alle donne in gravidanza viene prescritta una compressa ogni 2-3 ore, fino a sei compresse durante il giorno. La neo-angina elimina il mal di gola acuto, previene l'ulteriore crescita di batteri e funghi e allevia l'infiammazione. Il rimedio ha il massimo effetto nella fase iniziale della tonsillite, quando non è necessario prescrivere antibiotici ad ampio spettro.

Anti-Angin

Il medicinale viene venduto sotto forma di spray per il trattamento topico della laringe e delle losanghe. L'aerosol contiene clorexidina e tetracaina, la vitamina C è presente anche nel dragee e può essere usata nel terzo trimestre di gravidanza, sicura per la futura mamma e bambino.

L'effetto del farmaco anti-angina è spiegato dalle proprietà dei componenti:

  • clorexidina: è attiva contro i ceppi di batteri e funghi che spesso causano lo sviluppo di tonsillite;
  • tetracaina: elimina efficacemente il dolore e l'irritazione della laringe;
  • vitamina C - stimola la risposta immunitaria non specifica del corpo e aumenta la resistenza della mucosa alle infezioni.

Le losanghe vengono utilizzate ogni 2-3 ore, una alla volta, non più di 6 compresse al giorno. Lo spray viene spruzzato sull'area delle tonsille interessate 5-6 volte al giorno per 1-2 dosi. Il corso del trattamento è determinato dal medico, ma non supera i 5 giorni consecutivi.

Cosa fare a casa

Insieme al trattamento prescritto dal medico, le ricette della medicina tradizionale possono essere utilizzate a casa. Sono sicuri per il feto, supportano il corpo per accelerare il recupero e aumentare la resistenza alle infezioni..

A casa, vengono utilizzate le seguenti tecniche:

  • applicare impacchi: un impacco con patate crude aiuta a lenire la gola (la verdura viene strofinata e applicata su una garza, lasciata sul collo durante la notte). Un impacco di ricotta fresco e distraente non è meno efficace: deve essere schiacciato, applicato su un panno e tenuto sulla zona del collo per mezz'ora;
  • gargarismi - tra i rimedi popolari, la barbabietola diluita e il succo di carota, lo sciroppo di limone o l'aceto di mele mescolato con acqua, vengono isolati i decotti di erbe medicinali;
  • inalazioni: le procedure del vapore vengono eseguite in assenza di temperatura. Puoi preparare una soluzione di sale e soda, eucalipto secco al vapore, camomilla o erba di menta. L'inalazione avviene entro 8-10 minuti, dopodiché non è possibile raffreddare eccessivamente, mangiare e bere per un quarto d'ora.

Per l'accoglienza interna, puoi preparare un drink con foglie fresche di ribes, ciliegie, viburno. Il famoso rimedio al miele viene utilizzato in assenza di una predisposizione allergica. Il prodotto dell'apicoltura viene aggiunto al tè, l'acqua viene fatta con esso per fare i gargarismi. Puoi sciogliere un pezzo di propoli in bocca, allevia bene il dolore e allevia l'infiammazione.

Perché l'angina è pericolosa durante la gravidanza nel terzo trimestre

Nonostante il fatto che dopo 33-35 settimane gli organi del bambino siano già formati, l'angina è ancora un pericolo non solo per il bambino, ma anche per la madre. Il corpo della donna è indebolito dall'aumento del carico sui sistemi, anche le difese sono ridotte.

A causa del grave decorso della tonsillite, la futura mamma può soffrire di conseguenze pericolose:

  • meningite;
  • polmonite;
  • reumatismi;
  • miocardite;
  • infezione al rene;
  • poliartrite;
  • intossicazione generale del corpo.

Tali complicanze si manifestano a causa dell'avvelenamento pronunciato degli organi interni con prodotti di decomposizione di microrganismi patogeni. Per evitarli, non puoi ignorare i sintomi della malattia e auto-medicare a lungo. La tonsillite batterica richiede l'uso di antibiotici, senza i quali la patologia passa al feto.

Conseguenze per il bambino

La tonsillite minaccia non solo la donna stessa, ma anche la salute del bambino. Se non trattata, l'inizio prematuro del travaglio è considerato la principale complicazione. Può essere innescato da distacco della placenta, grave tossicosi tardiva (gestosi), aumento dell'attività contrattile uterina.


Recensione di esperti
Borovikova Olga
A una temperatura elevata in una donna, il feto sperimenta la fame di ossigeno. Se l'ipertermia non viene eliminata, l'ipossia prolungata provoca la morte delle particelle cerebrali e la morte del feto. Ecco perché è così importante per l'angina consultare immediatamente un medico ed eseguire un trattamento adeguato..

Recensioni di donne

La mia gravidanza è di 31 settimane, il secondo giorno mi fa male la gola, la mia temperatura è aumentata. Su consiglio di un medico, mi sciacquo la gola con la soluzione di Miramistin, resto a letto, bevo molti liquidi e faccio inalazioni con erbe. Spero che non arriverà a prescrivere antibiotici, temo che potrebbero danneggiare il bambino.

Quando il figlio maggiore era malato di angina a 7 mesi, gli fu prescritta la sospensione di Augmentin. Pertanto, ora, quando la gola mi faceva molto male e la temperatura saliva a 39 ° C, ho iniziato a bere questo medicinale, penso che sia sicuro se è prescritto per i bambini piccoli. Non posso andare dal dottore ora, bevo il tè con miele in parallelo e mi sciacquo la gola con una soluzione salina - tutto dal salvadanaio della medicina tradizionale.

Conclusione

La migliore prevenzione del mal di gola durante la gravidanza è di aumentare l'immunità generale. Per evitare l'infezione, la futura mamma deve camminare molto all'aria aperta, mangiare cibi ricchi di vitamine e minerali e riposare bene. Se l'infezione non può essere evitata, è importante consultare un medico in tempo per evitare complicazioni per se stessa e il bambino..

Soldatov I.B. (1994). "Lezioni frontali di otorinolaringoiatria". M.: Medicina.

A cura del prof. L.E. Ziganshina (2014). "Ottimo libro di consultazione di medicinali." "GEOTAR-Media".

Pluzhnikov M.S., Lavrenova G.V., et al. (2014). "Tonsillite cronica".

V. N. Koshelev (1982). "Terapia laser della tonsillite cronica".

Informazioni sull'autore: Borovikova Olga

Angina durante la gravidanza

Tutto il contenuto di iLive viene esaminato da esperti medici per garantire che sia il più preciso e fattuale possibile.

Abbiamo linee guida rigorose per la selezione di fonti di informazione e ci colleghiamo solo a siti Web affidabili, istituti di ricerca accademica e, ove possibile, comprovata ricerca medica. Si noti che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono collegamenti cliccabili a tali studi.

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri materiali sia impreciso, obsoleto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

L'angina durante la gravidanza è una malattia di eziologia virale o batterica, i cui agenti causali possono essere sia adenovirus, pneumococchi, streptococchi e stafilococchi. L'angina si manifesta con un'infiammazione acuta delle tonsille - il tessuto linfoide della gola. La malattia viene trasmessa da goccioline trasportate dall'aria e la trasmissione è anche possibile per contatto e persino in modo domestico (attraverso oggetti sporchi contaminati da batteri).

L'immunità di una donna durante la gravidanza è leggermente ridotta, in modo da non danneggiare la vita nascente: il feto con le sue proprietà attive. Inoltre, il periodo di gravidanza è piuttosto lungo, in un modo o nell'altro, cattura un periodo freddo per nove mesi, quando vengono attivate malattie infiammatorie acute e virus.

L'angina è un pericolo per qualsiasi persona, indipendentemente dall'età, dal sesso, può provocare patologie cardiologiche, reumatiche, urologiche.

Tipi di mal di gola durante la gravidanza

L'angina è causata da vari agenti patogeni, il decorso della malattia dipende dal loro tipo. La più comune è l'angina dell'eziologia batterica, cioè provocata da streptococchi o stafilococchi. Inoltre, l'infiammazione può essere causata da enterovirus, adenovirus

Nella pratica clinica, è consuetudine sistematizzare l'angina in questo modo:

  1. Mal di gola catarrale, che differisce da quello batterico in quanto non ci sono macchie bianche e placche sulle tonsille gonfie e arrossate. Le tonsille sono coperte di muco, tutti gli altri sintomi sono simili a quelli della tonsillite purulenta.
  2. Mal di gola purulento. La tonsillite purulenta durante la gravidanza può essere nelle seguenti forme: •
    • Follicolare (la forma più lieve), con caratteristici punti bianchi (ascessi). •
    • Angina lacunare, in cui le tonsille sono ricoperte da un rivestimento giallastro sotto forma di un film. •
    • La tonsillite necrotizzante o agranulocitrana è la forma più grave in cui il tessuto tonsillare diventa necrotico.

Il mal di gola purulento durante la gravidanza si verifica più spesso. Puoi distinguere indipendentemente le sue forme da tali segni.

La tonsillite follicolare durante la gravidanza, così come in tutti gli altri pazienti, è caratterizzata da specifici punti bianco-gialli, che sono "sparsi" sulla superficie delle tonsille infiammate. Questi punti sono la fonte di infiammazione..

L'angina lacunare è caratterizzata dal fatto che le tonsille vengono gradualmente coperte con uno specifico film bianco-giallo, praticamente coprendo tutta la loro superficie, creando così una lacuna (cavità).

La forma necrotica dell'angina si sviluppa più spesso sullo sfondo della scarlattina, che di per sé è una minaccia mortale per il feto. Con questo tipo di mal di gola, il tessuto tonsillare si spegne, necrotico.

L'angina all'inizio della gravidanza è irta di grave tossicosi, distacco di placenta da ipertermia, c'è anche una minaccia di aborto spontaneo o anomalie intrauterine nello sviluppo e nella formazione di organi e sistemi del feto. L'angina nelle prime settimane di gravidanza, di regola, è molto più facile da trasportare e meno pericolosa. Ciò è spiegato dal fatto che l'immunità della madre non è ancora cambiata in un'altra modalità di funzionamento e adempie adeguatamente alla sua difesa. L'angina comporta molte più minacce nel primo trimestre di gravidanza, specialmente se a una donna viene diagnosticata una forma follicolare purulenta. I batteri possono essere trasportati attraverso il flusso sanguigno e provocare avvelenamento settico generale del corpo, che spesso porta all'aborto o al congelamento fetale.

L'angina alla fine della gravidanza non è meno pericolosa, poiché le proprietà di riserva del corpo della madre sono già esaurite, c'è una minaccia di miocardite e persino di insufficienza cardiaca. Inoltre, abbastanza spesso, l'angina nella tarda gravidanza provoca lo sviluppo di glomerulonefrite. Inoltre, il mal di gola purulento può causare un travaglio debole..

Perché l'angina è pericolosa durante la gravidanza?

L'angina durante la gravidanza minaccia la salute della madre e la salute del feto nel caso in cui la malattia diventi acuta o si trovi in ​​uno stato trascurato, il che si verifica con un auto-trattamento improprio, di regola. L'angina è pericolosa durante la gravidanza? Naturalmente, ci sono pericoli, tra cui le seguenti minacce principali:

  • Ascesso laringeo con grandi lacune purulente (cavità).
  • Meningite, che può svilupparsi quando l'infezione si diffonde nella cavità cranica.
  • Intossicazione settica del corpo.
  • Infiammazione dei linfonodi - linfoadenite.
  • Poliartrite infettiva.
  • pielonefrite.
  • Miocardite reumatica.

L'angina può anche verificarsi in una forma atipica, specialmente all'inizio del suo sviluppo. L'angina senza febbre durante la gravidanza si verifica periodicamente perché il sistema immunitario della madre dirige le sue risorse per preservare il feto e non rispondere adeguatamente all'invasione di batteri. Un tale inizio di angina è irto di un'esacerbazione in rapido sviluppo, quando la temperatura corporea può salire a 40 gradi entro una o due ore.

Perché l'angina è più pericolosa durante la gravidanza? Naturalmente, una minaccia per la salute del bambino, poiché qualsiasi malessere della madre colpisce tutti gli organi e i sistemi di formazione del feto, inoltre, l'ipertermia nella madre durante la malattia provoca la fame di ossigeno nel bambino. L'ipossia fetale può finire molto male: aborto spontaneo o morte fetale. L'angina durante la gravidanza può avere le conseguenze più gravi, quindi, ai primi segni allarmanti, la futura mamma deve consultare un medico e ottenere un aiuto tempestivo.

Segni e sintomi di angina durante la gravidanza:

  • Un forte aumento della temperatura corporea, fino a 39-40 gradi.
  • Mal di gola, che si caratterizza per la sua crescita.
  • Difficoltà a deglutire, difficoltà a deglutire il liquido.
  • Arrossamento delle tonsille, spesso mostrando macchie bianche.
  • Debolezza, dolori.
  • Brividi.
  • Perdita di appetito, possibile nausea.
  • Linfonodi sotto la mascella che sono dolorosi al tatto.

Come trattare l'angina durante la gravidanza?

Il trattamento dell'angina durante la gravidanza dovrebbe essere il più delicato possibile, ma allo stesso tempo complesso. È noto che i farmaci per l'angina durante la gravidanza sono un rischio di patologie fetali intrauterine. Tuttavia, la forma batterica del mal di gola viene trattata solo con antibiotici, quindi il trattamento farmacologico è inevitabile. La moderna industria farmaceutica produce molti farmaci che possono influenzare il corpo della madre, bypassando la placenta e non avendo un effetto dannoso sul feto. Gli antibiotici relativamente sicuri includono quanto segue:

  • Gruppo cefalosporina - cefazolina, cefepime.
  • Macrolidi: sumamed, rovamicina, claritromicina.

Ridurre la temperatura con acido acetilsalicilico è controindicato. Sono accettabili solo farmaci a base di paracetamolo. L'appuntamento dovrebbe essere preso solo da un medico, solo lui sa come curare il mal di gola durante la gravidanza e non danneggiare la salute della madre e del bambino.

Il trattamento del mal di gola durante la gravidanza comporta l'adesione alle seguenti regole:

  • La futura mamma deve rispettare il riposo a letto. È consentito alzarsi solo se assolutamente necessario per la somministrazione di bisogni fisiologici naturali e, possibilmente per mangiare, anche se è meglio prendere il cibo a letto. Anche una donna relativamente in buona salute che non si aspetta un bambino, e in effetti tutte le altre persone che hanno mal di gola, sono categoricamente controindicate per sopportare un mal di gola, che si chiama "sulle gambe". Quando si tratta della salute della futura mamma, vale la pena riflettere sull'effetto dell'angina sulla gravidanza e su quanti rischi e minacce comporta.
  • L'assunzione di cibo dovrebbe corrispondere ai desideri della donna incinta e al suo appetito. Non puoi costringerla a mangiare, presumibilmente a beneficio del bambino. Il fatto è che esiste il rischio di trasferire l'infezione con il cibo nel corpo, quando le pustole sono danneggiate e aperte durante la deglutizione. Naturalmente, anche la fame non ne vale la pena, in verità dovrebbe esserci una misura. Il cibo dovrebbe essere ad una temperatura dietetica e confortevole. Sono esclusi i cibi piccanti e caldi, così come i cibi ruvidi e irritanti. È meglio cuocere a vapore i piatti e renderli il più tritati possibile..
  • Bere molti liquidi è un must, in quanto promuove l'eliminazione più rapida delle tossine dal corpo. La temperatura delle bevande non dovrebbe essere troppo alta. Tè caldi, latte e così via sono inaccettabili.
  • Un gargarismo frequente e regolare è indispensabile. È meglio fare la soluzione da speciali preparati farmaceutici: clorofillio, furacilina. Anche l'iniezione o il risciacquo con miramistina o una soluzione di clorexidina allo 0,1% sono efficaci. L'irrigazione della gola con Bioparox è possibile, il che non rappresenta un pericolo per il corso della gravidanza. Il metodo generalmente accettato di risciacquo con sale è inefficace, inoltre, può provocare complicazioni.
  • In nessun caso dovresti vaporizzare, riscaldare i piedi o fare bagni caldi. È anche inaccettabile avvolgere la gola con sciarpe o impacchi caldi. Qualsiasi procedura termica di questo tipo comporta il rischio di aborto spontaneo o diffusione di infezione in tutto il corpo, fino alla sepsi.

Durante la gravidanza, il trattamento del mal di gola purulento è una prerogativa del medico. Solo il medico curante ha il diritto esclusivo di prescrivere e raccomandare medicinali, metodi e metodi di trattamento dell'angina. Tutti i tipi di rimedi popolari che consiglio come panacea possono danneggiare la salute della futura mamma. L'uso di molti rimedi a base di erbe, le erbe è controindicato durante la gravidanza, quindi come viene trattata l'angina durante la gravidanza, come affrontarne le conseguenze, è meglio chiedere a un medico.