loader

Principale

Scarlattina

Antibiotici per raffreddori

Un antibiotico è una sostanza di natura naturale, sintetica o semi-sintetica e viene utilizzato per combattere i microrganismi viventi che influenzano negativamente il corpo umano. Molto spesso, gli antibiotici sono usati per combattere i batteri, ma possono anche essere usati per sopprimere il DNA di alcuni virus. La necessità di utilizzare antibiotici sorge se un'infezione virale rappresenta una minaccia significativa per il corpo, può indebolirla gravemente e portare alla creazione di condizioni favorevoli per lo sviluppo di batteri pericolosi (stafilococchi, streptococchi, ecc.). L'efficacia dell'uso di antibiotici in tale situazione dipende dalla competenza del medico che li ha nominati, dallo stato del sistema immunitario e dal rispetto delle raccomandazioni per l'assunzione di essi..

Quando iniziare a bere antibiotici

Molte persone iniziano a prendere antibiotici quando hanno il minimo segno di raffreddore. Questo è sbagliato, se il paziente ha segni di SARS, tossisce, non può deglutire il cibo a causa di mal di gola, si lamenta di febbre nel corpo, quindi si consiglia:

  • rimanere a letto, se possibile, per diversi giorni di seguito;
  • bere più bevande calde;
  • assumere farmaci antivirali;
  • gargarismi 4-5 volte al giorno;
  • vestiti caldi e pace assoluta.

Se dopo 3-4 giorni, il freddo non scompare, la tosse si intensifica e la temperatura aumenta regolarmente a 38 gradi, quindi, molto probabilmente, i batteri si stanno attivamente sviluppando nel corpo indebolito dal virus. La loro presenza è evidenziata da:

  • perdita dell'olfatto;
  • l'apparenza di raucedine nella voce;
  • linfonodi ingrossati;
  • scolorimento delle urine;
  • la comparsa di muco, sangue e persino pus nelle feci;
  • l'espettorato diventa giallo-verde.

I sintomi noti indicano che il raffreddore comune è stato complicato dall'aggiunta di un'infezione batterica ad esso.

Per evitare possibili complicazioni, gli specialisti usano antibiotici in combinazione con farmaci antivirali. Dovrai prenderli fino a quando i sintomi spiacevoli scompaiono. Il medicinale specifico è prescritto dal medico. Gli antibiotici non devono essere trattati da soli con antibiotici, come menzionato sopra, non tutti sono adatti per il trattamento delle infezioni virali e potrebbero non essere compatibili con i farmaci antivirali.

Elenco di antibiotici per adulti

Per evitare complicazioni dopo un raffreddore o per far fronte alle sue conseguenze, se presenti, usano antibiotici dei gruppi di penicillina, cefalosporina e macrolidi, lincosamidi. La maggior parte dei farmaci di questo tipo ha un ampio spettro di azione e può essere utilizzata per trattare i raffreddori. Molto spesso, agli adulti vengono prescritti:

  1. Amoxilav. Gruppo di penicilline di droghe. Contiene amoxicillina e acido clavulanico, che aiutano il farmaco a combattere anche quei batteri che sono considerati resistenti ad esso. Nella catena di farmacie, viene venduto sotto forma di compresse, polvere per sospensioni e iniezioni. Consigliato per il trattamento delle complicanze delle infezioni del tratto respiratorio. Viene erogato senza prescrizione medica, ma prima di iniziare il trattamento è meglio consultare un medico, ci sono controindicazioni. Il corso del trattamento è di 7-14 giorni. Il dosaggio e il tempo di somministrazione dipendono dalla forma di rilascio del farmaco e dalla gravità della malattia..
  2. Amoxicillina. Incluso nel gruppo della penicillina. Un farmaco antibatterico, prescritto sotto forma di compresse o capsule da 500 mg. La dose standard è di 1 compressa ogni 7-8 ore. Il farmaco ha controindicazioni. Quindi, non è consigliabile prenderlo per le donne in gravidanza e in allattamento, con dysbacteriosis, diatesi, che è sorto sullo sfondo di allergie, asma, disfunzione epatica, mononucleosi e alcune forme di leucemia.
  3. Azitromicina. Azalide, le cui caratteristiche strutturali sono state utilizzate con successo nella lotta contro molti batteri resistenti ad altri farmaci. Disponibile in compresse, capsule, soluzioni per preparazione di sospensione. Cura la tonsillite, l'infiammazione della mucosa laringea, l'otite media, l'infiammazione dei polmoni, i bronchi e i seni paranasali, il mal di gola. Il corso del trattamento dura da 3 a 6 giorni. Il farmaco è indesiderabile per le persone con disturbi del ritmo cardiaco, malattie renali ed epatiche, donne che allattano. A volte il farmaco viene prescritto alle donne in gravidanza, ma viene assunto sotto la stretta supervisione di un medico; non vale la pena trattarlo da soli. Alcuni farmaci, ad esempio l'eparina, non sono compatibili con l'azitromicina.
  4. Augmentin. Contiene amoxicillina e acido clavulanico. È venduto sotto forma di compresse, capsule, soluzione per sospensioni. Per ottenere un effetto terapeutico positivo, il farmaco viene assunto tre volte al giorno, 250 ml, se stiamo parlando di iniezioni, quindi vengono eseguite ogni 4 ore. Il corso del trattamento è di almeno 1 settimana. Augmentin è usato per trattare le infezioni del tratto respiratorio superiore e inferiore. Utilizzare il medicinale con cautela durante la gravidanza. È vietato usarlo per ittero, disfunzioni epatiche e reazioni allergiche ai suoi singoli componenti..
  5. Lincomicina. Appartiene al gruppo dei lincosamidi. Utilizzato per combattere i batteri gram-positivi. Viene erogato dalla farmacia sotto forma di compresse o una soluzione per somministrazione intramuscolare e endovenosa. La lincomicina è efficace per la polmonite e l'infiammazione dell'orecchio medio, angina, bronchite. Vietato durante la gravidanza e l'allattamento, problemi ai reni e al fegato. Il farmaco viene erogato senza prescrizione medica, ma sotto la stretta supervisione di un medico. L'uso indipendente di lincomicina può avere conseguenze tragiche. Quindi, il farmaco è assolutamente incompatibile con la somministrazione simultanea non steroidea che porta a difficoltà respiratorie.
  6. Flemoxin Solutab. Si riferisce al gruppo di antibiotici della penicillina. Il principio attivo è l'amoxicillina. È venduto sotto forma di compresse. Efficace nel trattamento delle infezioni che colpiscono il tratto respiratorio. È meglio non usare il medicinale da solo, se il paziente ha problemi con il tratto gastrointestinale, i reni e la leucemia linfocitaria, il farmaco può causare complicazioni. Durante la gravidanza e l'alimentazione del bambino, anche il trattamento con Flemoxin Solutab deve essere abbandonato. L'effetto medicinale non dipende dall'ora del pasto. La dose dipende dalla gravità della malattia, ma non più di 3 compresse al giorno.
  7. Zinnat. Incluso nel secondo gruppo di cefalosporine. Il principio attivo - cefuroxime axetil - ha un effetto positivo sui batteri sia gram-positivi che gram-negativi. Il farmaco viene venduto sotto forma di compresse e granuli per sospensione. La dose dipende dalla forma della malattia. Zinnat si è dimostrato efficace nel trattamento di sinusite, otite media e infezioni del tratto respiratorio. Praticamente non ha controindicazioni, una sensazione di disagio dopo l'assunzione del farmaco può verificarsi solo nei pazienti con intolleranza, così come quelli che hanno disturbi nel funzionamento del tratto gastrointestinale. Il medicinale è prescritto, anche durante la gravidanza e l'allattamento.
  8. Suprax. Cefalosporina di terza generazione. Il principio attivo è la cefixima. È venduto in capsule e granuli per sospensione, a volte in compresse per riassorbimento e dissoluzione in acqua. Suprax è usato per polmonite, tonsillofaringite, bronchite, sinusite e otite media. L'auto-somministrazione è indesiderabile. Il farmaco è controindicato in caso di problemi con la funzione renale, riduzione della clearance della creatinina, colite. La vecchiaia può anche essere una barriera nella scelta di questo antibiotico come trattamento principale. Allo stesso tempo, la gravidanza non interferisce con l'assunzione del farmaco, ma la cefixina può penetrare nel latte materno, quindi, durante l'alimentazione, è meglio astenersi dal prendere Suprax.
  9. Claritromicina. Appartiene ai macrolidi di terza generazione, combatte i microbi che infettano le cellule dei tessuti. È preso in una quantità di 500 mg al giorno. Per le malattie gravi, la dose è raddoppiata. Le controindicazioni includono l'allattamento, l'intolleranza, il primo trimestre di gravidanza..

L'elenco presentato dei farmaci può essere continuato se lo si desidera, ma i suddetti farmaci si trovano più spesso in una prescrizione scritta da un terapeuta. A volte nell'ufficio del medico suonano altri nomi di antibiotici per il raffreddore, ma questo accade solo se nessuno dei precedenti è adatto per una ragione o per l'altra.

Antibiotici economici ed efficaci

Non è facile trovare un antibiotico di alta qualità che risolva rapidamente eventuali problemi di salute. I medicinali più efficaci per il raffreddore sono piuttosto costosi, ad eccezione di:

  • Ampicillina (una droga semisintetica che costa da 15 a 60 rubli);
  • Amoxicillina (per le caratteristiche del farmaco, vedi sopra, il suo costo varia tra 65 e 110 rubli);
  • Azitromicina (agente altamente efficace che costa da 100 a 150 rubli);
  • Claritromicina (costa tra 230-450 rubli).

Antibiotici relativamente economici ed efficaci includono anche Cefixime e Ceforuxim, che costano fino a 500 rubli. È importante capire che il prezzo è un aspetto importante, ma non dominante, nella scelta di un antibiotico..

Importante! È necessario utilizzare medicinali adatti al trattamento della malattia specifica e che non causano effetti collaterali. È impossibile selezionare da soli uno strumento adatto, basato solo sulle istruzioni ad esso allegate e sulle recensioni da Internet. Un medico dovrebbe raccomandare un farmaco specifico.

Quanti giorni dare

La durata del trattamento antibiotico dipende da fattori come:

  • nome e caratteristiche della malattia;
  • l'età del paziente;
  • il sesso del paziente (il trattamento del raffreddore con antibiotici durante la gravidanza può richiedere meno tempo del solito);
  • il nome del farmaco stesso e le proprietà medicinali inerenti ad esso.

Di solito, gli antibiotici per il raffreddore negli adulti vengono assunti per 7-10 giorni. In alcuni casi, il trattamento dura non più di 3-4 giorni. La quantità di farmaci assunti può anche dipendere dall'organismo specifico. Le persone con un sistema immunitario più forte guariscono più rapidamente di quelle senza la forza nei loro corpi per combattere l'infezione. In quest'ultimo caso, il trattamento antibiotico può richiedere fino a 2 settimane..

Alcuni antibiotici possono avere scarso o nessun effetto. Se la temperatura dopo l'assunzione del medicinale prescritto dal medico non scompare per 2 giorni consecutivi e i sintomi della malattia si intensificano, ha senso contattare nuovamente uno specialista e chiedere di prescrivere un altro medicinale. Non è necessario aspettarsi un effetto benefico da un simile antibiotico. Il motivo dell'assenza di qualsiasi effetto può essere una dipendenza elementare del corpo dal farmaco o una diagnosi errata. Come accennato in precedenza, alcuni batteri hanno una maggiore resistenza alle sostanze utilizzate per combatterli..

Controindicazioni e regole di ammissione

Gli antibiotici per l'influenza e il raffreddore non sono una panacea per tutte le malattie, devono essere presi con cautela, ricordando che, sebbene utili, ma comunque le sostanze chimiche entrano nel corpo. Alcuni nomi di antibiotici sono controindicati in:

  • gravidanza;
  • insufficienza epatica e renale;
  • le allergie;
  • asma bronchiale.

Importante! Gli antibiotici non funzionano bene con alcol e droghe. Durante il trattamento, dovrai rifiutare di usarli. Alcuni altri medicinali sono anche incompatibili con gli antibiotici. Se la loro ricezione non può essere sospesa, il freddo dovrà essere trattato con altri metodi..

Le frequenti conseguenze dell'uso incontrollato di antibiotici sono:

  • fallimenti funzionali nel lavoro degli organi interni;
  • esacerbazione delle ulcere allo stomaco;
  • violazione della microflora intestinale;
  • compromissione della funzionalità epatica e renale;
  • reazione allergica;
  • gonfiore degli arti inferiori, del viso e del rinofaringe.

Anche se un medico ha prescritto un buon antibiotico per il raffreddore, dovrebbe essere preso con cautela, specialmente quando si utilizza un nuovo farmaco per te stesso. Prima dell'uso, è necessario studiare attentamente le istruzioni. Le regole per l'assunzione di antibiotici sono le seguenti:

  1. Accettato come prescritto da un medico. Acquistando un farmaco in farmacia, un paziente non riceverà mai tutte le informazioni di cui ha bisogno, il che significa che potrebbe sbagliarsi con la scelta. Le infezioni virali e batteriche hanno sintomi simili, è facile confonderle e, quindi, iniziare il trattamento antibiotico quando questo non è ancora necessario.
  2. È impossibile regolare da solo la dose del medicinale. Prendere una doppia dose non sarà in grado di accelerare il recupero, ma è abbastanza in grado di causare intossicazione. Complicazioni possono verificarsi da reni, cuore e altri organi interni. Se la dose viene ridotta, il batterio può sviluppare resistenza al farmaco, rendendolo inutile..
  3. Non assumere diversi tipi di antibiotici contemporaneamente. Alcuni di essi sono incompatibili, mentre altri possono causare effetti collaterali come nausea, prurito ed eruzione cutanea sulla pelle, dolore al cuore. Al fine di rilevare tempestivamente quale degli antibiotici ha causato una reazione avversa, non sono quasi mai combinati. Se questo è necessario, il paziente viene pre-controllato per le allergie a una sostanza specifica..
  4. Tutti i cambiamenti nella salute che si sono verificati dopo l'assunzione del farmaco devono essere segnalati al medico. Se la situazione è migliorata, allora il farmaco funziona, ma se al contrario, il medico deve saperlo. Forse il paziente dovrebbe usare meno o più del farmaco, essere trattato secondo uno schema speciale.
  5. Il tempo e la frequenza di ammissione sono estremamente importanti. Non dimenticare il tempo di assunzione del farmaco, in quanto ciò può portare a un cambiamento nel grado richiesto della sua concentrazione per ottenere un effetto terapeutico. Se il medico prescrive di assumere un antibiotico 3 volte al giorno, ogni 8 ore è necessario assumere 1 compressa o fare un'iniezione. Il tempo di ammissione è estremamente importante, l'uso di un antibiotico in ritardo anche di un'ora può ridurre il grado della sua efficacia. Ridurre il tempo tra le dosi può portare ad un aumento della concentrazione del farmaco, che non è sempre buono.
  6. Gli antibiotici devono essere assunti correttamente. Per questo, l'acqua calma in grandi quantità è più adatta. Non puoi prendere medicine con tè, latte, soda o caffè. 50 ml di acqua sono sufficienti per deglutire e sciogliere la compressa.

Gli antibiotici sono incompatibili con sonniferi e antistaminici. Non è inoltre necessario mescolare il farmaco con l'antipiretico, poiché l'antibiotico contiene già le sostanze necessarie per ridurre la temperatura ed eliminare il mal di testa. Per la durata del trattamento del raffreddore con antibiotici, è meglio rifiutare carni affumicate, fast food, conservanti, sottaceti, sottaceti e dolci. Possono aggravare la situazione e causare intossicazione del corpo..

Gli antibiotici non sono il miglior trattamento per il raffreddore, ma a volte sono essenziali. Se un paziente con segni di infezioni virali respiratorie acute o influenza si sente ancora molto male, 3-4 giorni dopo la nomina dei farmaci antivirali, molto probabilmente il decorso della malattia è diventato complicato. Per evitare ciò, il medico può prescrivere antibiotici nella dose minima profilattica insieme ai soliti farmaci per il raffreddore. Devono sopprimere i batteri nocivi presenti nel corpo e non dare loro la possibilità di svilupparsi.

Antibiotici per l'influenza per adulti e bambini

Gli antibiotici non possono curare raffreddori e influenza. Ma quando i processi si complicano, la terapia antibiotica è indispensabile. I farmaci funzionano bene contro le complicanze postinfluenzali. In alcuni casi, con alcuni sintomi, sono prescritti da un medico nella complessa terapia dell'influenza.

Molte persone iniziano a prendere antibiotici al primo segno di raffreddore. Senza consultare un medico in una situazione del genere, esiste il rischio di danni alla salute. La febbre non è un motivo per iniziare a prendere agenti antibatterici..

L'influenza è una malattia virale. I virus lo causano. Attraversando il sistema respiratorio, iniziano rapidamente a moltiplicarsi. Il risultato è un processo infiammatorio. Gli antibiotici per l'influenza non aiutano nel trattamento, non hanno un effetto sull'infezione virale.

Il processo virale dura fino a quattro giorni. Durante questo periodo, l'immunità diminuisce. I batteri che causano malattie iniziano a moltiplicarsi. La malattia può causare complicazioni. La nomina di farmaci antibatterici in tali casi è giustificata e talvolta persino necessaria. Questa misura consente di prevenire le conseguenze dell'infezione.

L'assunzione incontrollata di farmaci, la modifica del regime e la dose di somministrazione senza consultare un medico possono ridurre l'immunità, dare ulteriori complicazioni più gravi.

Come prendere gli antibiotici

Per non danneggiare la tua salute, devi considerare attentamente l'assunzione di farmaci. Il medico prescrive sempre medicinali per l'assunzione secondo un determinato schema.

È indispensabile seguire il regime e la dose. Questa è una condizione necessaria per il trattamento con agenti antibatterici. È necessario mantenere un livello costante del farmaco nel sangue. Se la concentrazione di farmaci diminuisce, la crescita batterica riprenderà e in alcuni casi aumenterà. I batteri saranno in grado di adattarsi a nuove condizioni. Ciò può causare superinfezione. Sarà molto più difficile trattarlo..

È indispensabile osservare la reazione del corpo all'assunzione di agenti antibatterici.

Non è possibile interrompere il corso del trattamento immediatamente dopo la scomparsa dei sintomi. La terapia farmacologica dura da 3 a 10 giorni.
Il medico decide in merito alla durata del ricovero, al regime posologico e al dosaggio..
Il medicinale deve essere assunto con acqua pulita o acqua minerale non gassata. Il ricevimento simultaneo con epatoprotettori e probiotici è la prevenzione delle conseguenze dell'uso di agenti antibatterici. Si consiglia di riconsiderare la dieta, passare a cibi più leggeri, assumere pillole un'ora prima dei pasti o dopo i pasti.
Il rispetto delle regole durante l'assunzione di antibiotici ti consentirà di ottenere una cura finale più velocemente e di prevenire gli effetti collaterali.

Antibiotici per influenza e raffreddore

I farmaci antibatterici aiutano nel trattamento della maggior parte delle malattie e molto spesso è consigliabile.

Una volta al centro dell'infiammazione, i farmaci iniziano a funzionare. La loro azione è rivolta ai batteri.

Gli antibiotici per raffreddore e influenza sono prescritti per le seguenti complicanze:

  • tonsillite purulenta;
  • gola infiammata;
  • laringotracheite;
  • otite media purulenta;
  • sinusite;
  • linfoadenite;
  • polmonite.

La scelta del farmaco, tenendo conto delle caratteristiche di una situazione particolare, rimane con il medico. I farmaci antibatterici appartengono a gruppi diversi a seconda della composizione, del tipo di esposizione, dei possibili effetti collaterali.

Gli antibiotici per l'influenza sono selezionati dai gruppi:

  • Penicilline. Farmaci a bassa tossicità, ad ampio spettro, ma possono causare allergie. I rappresentanti sono Ampicillin, Amoxicillin, Augmentin, Amoxiclav. La serie di penicilline è ufficialmente approvata per le donne in gravidanza.
  • Cephalosproins. Questi sono medicinali di terza e quarta generazione. Sono i più efficaci, ma ci sono molte controindicazioni. Rappresentanti del gruppo - Cefatoxime, Ceftriaxone, Cefixim, Zinnat.
  • Macrolidi. Efficace per il trattamento del tratto respiratorio superiore. Sono ben tollerati. Hanno pochi effetti collaterali. Rappresentanti popolari sono Azitromicina, Sumamed, Macropen, Klabaks, Clarithromycin.
  • I fluorochinoloni. Rappresentanti - Levofloxacin, Moxifloxacin. Prescritto ai pazienti adulti in caso di intolleranza alle penicilline.

Il principio principale della terapia antibiotica è la corretta selezione del farmaco.

Di solito il secondo giorno di assunzione delle pillole, lo stato di salute migliora e la temperatura ritorna normale. Se ciò non accade, il farmaco non è selezionato correttamente o la dose non è sufficiente.

Le conseguenze dell'assunzione di antibiotici

L'influenza è trattata con antibiotici? Con un processo virale, è del tutto possibile fare a meno di tali farmaci. Solo un medico in casi speciali, con complicazioni emergenti, può prescrivere agenti antibatterici.

La terapia antibiotica può avere conseguenze negative, molto diverse e persino imprevedibili..

Possibili effetti collaterali:

  • allergie crociate;
  • eruzione da ampicillina;
  • disturbi del tratto gastrointestinale;
  • disbiosi;
  • tordo;
  • diarrea e colite pseudomembranosa.

A volte ci sono gravi forme di conseguenze. Oltre all'effetto sul tratto gastrointestinale, gli effetti collaterali possono influenzare le condizioni e il funzionamento del fegato, dei reni, dei sistemi nervoso e cardiovascolare..

Antibiotici per bambini

Il trattamento antibiotico per i bambini non è sempre il benvenuto, ma è necessario. Il corpo del bambino è molto sensibile alle droghe tossiche, quindi la selezione dei fondi viene effettuata tenendo conto di ciò.

Se una temperatura elevata, tosse, naso che cola persiste a lungo, lo specialista medico decide di nominare agenti antibatterici. I genitori devono monitorare le condizioni dei loro figli e monitorare i loro farmaci..

Ai bambini non vengono prescritte tetracicline, chinoloni fluorurati, cloramfenicolo.

Antibiotici raccomandati e testati per influenza e raffreddore per i bambini:

  • amoxicillina.
  • ampicillina.
  • Flemoxin Solutab.
  • Moximak.

È conveniente prescrivere medicinali per bambini: Inspiron, Augmentin, Ospamox sotto forma di sciroppo.

Trattamento antibiotico per l'influenza

L'influenza è considerata una delle infezioni virali più sfavorevoli. La malattia è particolarmente difficile nei bambini, negli anziani e nelle donne in gravidanza. Spesso si verificano complicazioni gravi.

Il corpo di una persona che soffre di un'infezione virale è un terreno fertile per la riproduzione e la vita dei batteri. I medici prescrivono antibiotici per fermare l'attività dei batteri. Ma l'infezione virale stessa deve essere trattata con altri medicinali..

Gli antibiotici non sono una misura preventiva per le complicanze dell'influenza, ma se il funzionamento dei sistemi del corpo è già interrotto durante il processo della malattia, è impossibile esitare a prendere i farmaci..

Le complicazioni con influenza e raffreddore non si verificano necessariamente contemporaneamente all'inizio del processo virale. Il loro aspetto può essere tre, sette e talvolta dieci giorni dopo la fine del trattamento antivirale.

I segni dell'inizio delle complicanze possono includere i seguenti sintomi:

  • Cambiamento nella composizione e nel colore delle secrezioni dal naso, dai bronchi.
  • Aumento della temperatura.
  • Fiato corto.
  • Dolore al petto.
  • Urina nuvolosa.
  • Pus o sangue nelle feci.
  • Linfonodi ingrossati.
  • Placca sulle tonsille.
  • Gola infiammata.
  • Mal d'orecchi.
  • Perdita dell'olfatto.

L'automedicazione e la prescrizione di farmaci a se stessi senza esame possono danneggiare la salute.

I moderni agenti antibatterici sono considerati i rimedi più efficaci. Basta prendere tre compresse. La dose è di una compressa al giorno.

Rappresentanti del gruppo di droghe di nuova generazione:

Quali antibiotici può prescrivere un medico per l'influenza

È difficile dire quale farmaco è meglio. È impossibile individuare un rimedio che aiuterà tutti con l'influenza e le complicazioni dopo di esso. Per ogni paziente, il suo rimedio funziona in modo efficace.

Il medico, quando sceglie i farmaci per il paziente, tiene conto delle caratteristiche di età, sesso, presenza di patologie croniche nell'anamnesi. A volte viene prescritto un ulteriore esame del corpo. Il trattamento antibiotico a lungo termine deve essere accompagnato dal monitoraggio dei risultati del test, che di solito sono prescritti in modo tempestivo dal medico curante.

Sono prescritti agenti antibatterici, tenendo conto di:

  • la posizione del focus infettivo;
  • l'età del paziente;
  • sintomi;
  • intolleranza individuale ai componenti del preparato;
  • stato di immunità.

Gli antibiotici aiutano nel trattamento della malattia, ma possono anche danneggiare la salute, quindi devono essere assunti rigorosamente con il permesso del medico.

Antibiotici per il raffreddore: ragioni per l'uso in bambini e adulti. Nomi antibiotici efficaci

Gli antibiotici per raffreddori, infezioni respiratorie, influenza non sono efficaci nelle prime fasi della malattia. Sono prescritti solo per le forme gravi della malattia, quando esiste il rischio di complicanze causate dalla flora batterica..

Indicazioni per la nomina di agenti antimicrobici per il raffreddore

Con un decorso prolungato di un'infezione virale nell'uomo, diminuiscono l'immunità generale e le funzioni protettive locali delle mucose del tratto respiratorio. Ciò crea condizioni favorevoli per l'attacco di varie microflora patogene.

Entrando in un organismo indebolito, i microbi iniziano a moltiplicarsi attivamente, formando numerose colonie. L'infezione si diffonde rapidamente nell'epitelio degli organi vicini, creando focolai patologici.

Gli antibiotici sono prescritti quando l'ARI è accompagnata da infiammazione acuta o cronica dei seni nasali: sinusite, frontite, etmoidite. La riproduzione attiva degli streptococchi nei seni richiede la nomina di farmaci antimicrobici generali e locali.

Se un bambino sviluppa angina sullo sfondo di un'infezione respiratoria, questa è un'indicazione diretta per la prescrizione di antibiotici.

Con prolungata congestione nasale e infiammazione della tromba di Eustachio (il canale che collega il rinofaringe e l'orecchio), si verifica spesso l'otite media. Pertanto, il trattamento antimicrobico è inevitabile.

Complicanze del raffreddore comune che richiedono la nomina di farmaci antibatterici:

linfoadenite purulenta ─ infiammazione dei linfonodi.

Importante! È estremamente raro che l'influenza e altri raffreddori provocino lo sviluppo della meningite - infiammazione delle meningi. Questa condizione richiede un ricovero urgente e la somministrazione parenterale di antibiotici (intramuscolari, endovenosi).

I pazienti indeboliti e malnutriti, in particolare quelli con basso stato sociale, bambini prematuri e con basso peso alla nascita, persone con stati di immunodeficienza, sono a rischio. Un grave decorso di infezione respiratoria viene diagnosticato nelle donne in gravidanza, nelle persone con patologie croniche degli organi interni.

Quali sintomi sono prescritti farmaci antimicrobici

L'indicazione principale per la nomina di un antibiotico è la produzione di essudato purulento o sieroso-purulento da parte delle mucose dell'apparato respiratorio. Per valutare le condizioni del paziente, non è sempre necessaria la conferma di test di laboratorio per la microflora batterica. Un terapeuta esperto o un pediatra determina la necessità di un trattamento specifico durante l'assunzione della storia.

Si presta attenzione al colore, alla consistenza del muco separata dall'epitelio. L'espettorato purulento può tossire dal tratto respiratorio inferiore (albero bronchiale). La rinite abbondante con essudato giallo-verde si verifica con sinusite.

Un'infezione batterica è sempre accompagnata da un'alta intossicazione del corpo, che si manifesta con un'alta temperatura corporea di 38,5-40 ° C. Questo sintomo è un'indicazione per l'uso di agenti antimicrobici.

I preparati di azione battericida o batteriostatica vengono utilizzati per l'infiammazione delle tonsille con la formazione di placca difficile da separare, tosse secca (soffocante) intensa che non porta sollievo.

Le indicazioni sono forti dolori alla gola, al torace, alla testa, all'orecchio medio, che sono aggravati da cambiamenti nella posizione del corpo e nell'attività fisica.

Segni di una condizione pericolosa con influenza che richiede terapia intensiva:

sangue nelle feci, nelle urine;

torbidità e sedimenti nelle urine;

ingrossamento anormale dei linfonodi.

Gruppi di farmaci e loro proprietà per il raffreddore

In caso di infezioni respiratorie, ai pazienti vengono prescritti farmaci di diversi gruppi farmacologici: macrolidi, penicilline, cefalosporine. La scelta di un farmaco dipende da diversi fattori: la localizzazione del focus infettivo e il paziente, i dati di anamnesi, lo stato di immunità, nei bambini, il peso corporeo.

macrolidi

I macrolidi sono i farmaci antibatterici meno tossici. Sono relativamente sicuri e facilmente tollerati dai pazienti. Pertanto, sono più spesso prescritti a persone indebolite e anziane, a bambini. I farmaci di questo gruppo non hanno un effetto tossico sui reni e sul sistema nervoso centrale. Non provocare reazioni allergiche. Orticaria, prurito della pelle, una lieve forma di dermatite sono estremamente rari. Questi sintomi scompaiono da soli immediatamente dopo la fine del trattamento..

I macrolidi hanno proprietà batteriostatiche, bloccano la crescita e la riproduzione di stafilococchi e streptococchi. Creano alte concentrazioni del principio attivo nei tessuti interessati, pur non avendo un effetto tossico. Il farmaco principale del gruppo è l'eritromicina.

penicilline

Le penicilline sono antibiotici, che sono divisi in naturali (sintetizzati dai funghi) e chimici (semi-sintetici). La loro azione principale è battericida. Al contatto con una cellula patogena, il farmaco penetra all'interno, interrompe la produzione di un enzima che assicura l'attività vitale dei batteri. Ecco come si verificano la distruzione e la morte dell'agente infettivo. Preparazioni: Amoxicillina, Ampicillina, Benzilpenicillina.

cefalosporine

Le cefalosporine sono agenti che si distinguono per la loro elevata resistenza e resistenza agli enzimi rilasciati dai batteri. I farmaci di questo gruppo non diminuiscono la loro attività sotto l'influenza della microflora patogena. Interagendo con la cellula microbica, distruggono la sua membrana. Il rilascio di sostanze biologicamente attive porta alla morte dell'agente infettivo.

Le cefalosporine possono causare reazioni allergiche di diversa gravità, quindi sono prescritte con cautela. Farmaci: Cefotaxime, Ceftriaxone, Cefazolin.

Elenco di agenti antimicrobici per adulti con ARVI

Per il raffreddore negli adulti, gli antibiotici sono prescritti in capsule e compresse. Si tratta principalmente di cefalosporine e macrolidi. I farmaci penicillinici (benzilpenicillina, penicillina) influenzano negativamente le condizioni e la funzionalità della mucosa gastrointestinale, in particolare lo stomaco. Portare allo sviluppo di sintomi di gastrite. Pertanto, questi farmaci vengono somministrati per via intramuscolare.

Elenco dei medicinali per il trattamento dell'ARVI negli adulti:

Flemoxin Solbtab ─ compresse antimicrobiche ad ampio spettro. Prescritto per le infezioni respiratorie batteriche. Indicato per pazienti di peso superiore a 40 kg. Viene assunto per via orale 2-3 volte al giorno.

Suprax Solutab è una cefalosporina per il trattamento delle infezioni ORL. Queste sono compresse dispersive. Possono essere presi interi o sciolti in poca acqua. Il farmaco viene lavato con un bicchiere di liquido.

Sumited ─ capsule per il trattamento delle complicanze del tratto respiratorio (sinusite, bronchite, polmonite, tonsillite, faringite). La dose prescritta viene assunta una volta al giorno, tra i pasti. Il farmaco si rompe nel fegato, quindi non può essere prescritto a pazienti con gravi disturbi funzionali, con epatite e cirrosi.

Cefuroxime è compresse rivestite con proprietà battericide. Indicato per infezioni respiratorie con lesioni della mucosa respiratoria ─ rinite, sinusite, tracheite, bronchite, polmonite.

Emomicina ─ capsule di gelatina blu con polvere bianca. Assegnare agli adulti l'infiammazione batterica delle mucose del rinofaringe e dell'albero bronchiale. Il farmaco interagisce con molti agenti farmacologici. Questo dovrebbe essere preso in considerazione prima di includere l'emomicina nel trattamento complesso..

Azitrox è una compressa rivestita con film. Sono bevuti interi, senza masticare, lavati con abbondante acqua. Questo è un rimedio efficace che elimina rapidamente i sintomi dell'infiammazione degli organi ENT. Il corso del trattamento non supera i 3 giorni. Prendi 1 compressa al giorno.

Tra i farmaci economici che possono essere prescritti a un paziente adulto sono i seguenti: Amoxicillina, Penicillina, Azitromicina, Eritromicina.

Importante! I pazienti anziani con gravi malattie degli organi interni e un sistema immunitario indebolito sono mostrati agenti antibatterici meno tossici Moxifloxacin, Sparfloxacin, Piperacillin, Cefotaxime.

Farmaci antimicrobici per il trattamento delle infezioni respiratorie acute nei bambini

Per determinare quali antibiotici sono i migliori per il trattamento dei bambini piccoli, vengono eseguiti test di anamnesi e sensibilità. Ciò è particolarmente vero nei casi in cui è richiesta una terapia a lungo termine..

Cephalexin ─ è disponibile in granuli per l'auto-preparazione di una sospensione. Nominato dalla nascita. Indicazioni: tonsillite, sinusite, otite media, faringite, bronchite. Il corso terapeutico dura 7-10 giorni. Il farmaco viene assunto al mattino, all'ora di pranzo e alla sera.
Regimi di trattamento:

da 1 a 12 mesi ─ 2,5 ml;

da 1 a 3 anni ─ 5 ml;

da 3 a 6 anni ─ 5-7,5 ml;

da 6 a 12 anni ─ 10 ml;

da 12 a 18 anni ─ 10 ml 4 volte al giorno.

Cefixime è un farmaco economico sviluppato per l'uso in pediatria. Disponibile in polvere per sospensione orale. Indicazioni: otite media, bronchite acuta e cronica, tonsillite. Il dosaggio richiesto del medicinale viene calcolato dal medico tenendo conto del peso corporeo del bambino. Prescritto ai bambini dai 6 mesi. Il corso del trattamento dipende dalla diagnosi, dalle condizioni generali e dura da 3 giorni a 2 settimane.

Augmentin è una polvere per la preparazione della sospensione orale. Il farmaco è indicato dalla nascita. Il dosaggio viene calcolato individualmente, a seconda del peso del bambino. Indicazioni: sinusite batterica, otite media, polmonite. Il corso massimo di trattamento è di 14 giorni. Prescrivere con cautela ai bambini con insufficienza renale ed epatica.

Amoxiclav ─ polvere per la preparazione della soluzione. Possiede un'ampia attività contro molti tipi di microflora patogena. Viene assunto per via orale (all'interno). Nominare da 2 mesi. La dose viene calcolata secondo la formula: non più di 40 mg di principio attivo per 10 kg di peso del bambino.

Macropen: granuli per sospensione, in pediatria è prescritto per le infezioni respiratorie, pertosse con tosse grave. Assumere prima dei pasti. Il corso terapeutico dura 7-14 giorni. Regimi di trattamento:

0-12 mesi ─ 3-4 ml 2 al mattino e alla sera;

1-2 anni ─ 7 ml 2 volte al giorno;

3-4 anni ─ 10 ml 2 volte al giorno;

4-6 anni ─ 15 ml mattina e sera;

da 10 anni ─ 20-22 ml due volte al giorno.

Pancef: granuli gialli per la preparazione della soluzione. Prescritto per i bambini dai 6 mesi. Indicazioni ─ tonsillite, tonsillite, bronchite, polmonite. Il medicinale è prescritto con cautela per le malattie dell'intestino crasso e l'insufficienza renale. La sospensione viene presa una volta (una volta al giorno). Dosi giornaliere massime (a seconda del peso corporeo):

fino a 6 kg ─ 50 mg (2,5 ml);

da 6 a 12 kg ─ 100 mg (5 ml);

da 12 a 25 kg ─ 200 mg (10 ml);

da 25 a 38 kg ─ 300 mg (15 ml);

da 38 a 50 kg ─ 300-400 mg (15-20 ml).

Farmaci antimicrobici per bambini di età inferiore a un anno

La prescrizione di farmaci con proprietà battericide nei neonati dovrebbe essere giustificata. Ciò è dovuto al fatto che i farmaci influenzano l'ulteriore sviluppo del bambino, causando conseguenze negative..

Gli antibiotici per ARVI per i bambini di età inferiore a un anno sono prescritti con una tosse forte e prolungata, attacchi soffocanti con un rischio di spasmo laringeo, rinite abbondante che blocca la respirazione nasale (c'è una minaccia di fermarlo). L'uso di agenti antimicrobici è giustificato dall'alta temperatura corporea, che non viene eliminato dagli analgesici.

Nomi dei farmaci:

La clindamicina ─ è usata da 1 mese di età. Controindicazioni ─ processi ulcerativi nell'intestino crasso, enterite. Facilmente assorbito nel flusso sanguigno, rapidamente concentrato nei tessuti molli e nei focolai infiammatori.

Emssef ─ prescritto dalla nascita, usato per via intramuscolare, dissolvendosi in lidocaina. Con la somministrazione parenterale, sono possibili effetti collaterali degli organi interni, lo sviluppo di shock anafilattico.

La lincomicina è una polvere per la preparazione della soluzione (somministrazione intramuscolare e endovenosa). Indicato da 1 mese di vita.

Sulbactam è prescritto dalla nascita, compresi neonati prematuri e con basso peso alla nascita. Il farmaco è destinato alla somministrazione parenterale.

Antibiotici topici per infezioni respiratorie acute

Il trattamento complesso include soluzioni antimicrobiche che vengono utilizzate localmente (per trattare la mucosa del tratto respiratorio superiore e inferiore). Sono disponibili sotto forma di gocce, spray, aerosol. Le soluzioni irrigano i passaggi nasali, le pareti dell'orofaringe, la mucosa bronchiale con inalazione.

Preparazioni nasali

Isofra (framicetina) è un aminoglicoside per uso topico. Possiede attività battericida. Indicato dal primo anno di vita. Regime terapeutico: 1 iniezione in ciascun passaggio nasale da 4 a 6 volte al giorno.

Polydexa (neomicina) è un farmaco combinato, spray nasale. Indicato da 15 anni. Regime di trattamento: 1 iniezione in ciascuna narice da 3 a 5 volte al giorno. Corso terapeutico 5 giorni.

Bioparox (fusafungin) è una soluzione per la somministrazione per inalazione attraverso i passaggi nasali o la cavità orale. Prescritto da 2,5 anni. Metodo di applicazione: 4 inalazioni attraverso la bocca o ogni passaggio nasale, la procedura viene eseguita ogni 4 ore.

Preparazioni per inalazione usando un nebulizzatore

Gli antibiotici per le complicanze dell'influenza possono essere somministrati per inalazione. I farmaci non vengono utilizzati nella loro forma pura, ma vengono diluiti con una soluzione di NaCl salina allo 0,9% in un rapporto 1: 1. Il vantaggio di questo metodo è che quando inalato, il farmaco è concentrato nei tessuti, mentre non entra nella circolazione sistemica e non influisce sul lavoro degli organi e dei sistemi interni..

La gentamicina è un antibiotico prolungato (a lunga durata d'azione). Limitazioni d'uso: pazienti anziani, grave insufficienza renale, infiammazione dei nervi.

Fluimucil, un altro nome di acetilcisteina, è un farmaco ad ampio spettro. Se applicati localmente, sono possibili reazioni di ipersensibilità. Pertanto, la procedura con questo antibiotico è prescritta con cautela ai bambini indeboliti. Se ingerito accidentalmente nel tratto digestivo, provoca disagio nella regione epigastrica, bruciore di stomaco, nausea.

Le inalazioni vengono eseguite 1-2 volte al giorno. Quando si tossisce, non è consigliabile inalare soluzioni medicinali immediatamente prima di coricarsi. La procedura serale viene eseguita entro e non oltre le 18-00 ore. Quando si utilizza un nebulizzatore, è necessario seguire le regole prescritte per il funzionamento del dispositivo..

Antibiotici per l'influenza

Secondo molti di noi, i farmaci antibatterici possono essere considerati una panacea per la maggior parte delle malattie che l'umanità deve affrontare. Dopotutto, tutti conoscono i fatti storici confermati, secondo i quali gli antibiotici sono stati riconosciuti come la più grande invenzione del secolo scorso. Questi farmaci hanno contribuito a salvare milioni di vite durante le guerre e le epidemie, e ora alcuni scienziati moderni sono in un continuo processo di ricerca di nuovi regimi terapeutici che porteranno certamente l'umanità, se non alla vita eterna, per poi completare la vittoria sulla maggior parte delle malattie conosciute dalla scienza..

Sembrerebbe che se i farmaci antibatterici possono salvare vite umane, sicuramente aiuteranno con l'influenza. E non è richiesto nessun altro trattamento, è sufficiente prendere una pillola e sintomi spiacevoli come è successo. Ma ancora, perché, con tutto il successo di tale terapia, si pone ancora la questione dell'adeguatezza del loro uso per l'influenza? Scopriamolo.

La parola "antibiotici" nella traduzione dall'antica lingua greca significa "contro la vita". Nell'interpretazione moderna, questi farmaci sopprimono davvero l'attività vitale dei patogeni di molte malattie. Gli storici affermano che il grande medico e filosofo Avicenna trattò i suoi pazienti con sostanze simili ai moderni antibiotici. Ma i farmaci antibatterici ricevettero un ampio riconoscimento solo nel 1929, quando lo scienziato britannico Alexander Fleming annunciò una nuova sostanza miracolosa, che riuscì a isolare dalle colonie di muffe. Questa sostanza era chiamata penicillina. È stato anche popolarmente chiamato "proiettili magici", che ha colpito proprio sul bersaglio - contro i patogeni. La sostanza trovata è stata in grado di combattere stafilococchi, streptococchi e pneumococchi.

Nel tempo, gli antibiotici sono migliorati, grazie ai quali i medici sono stati in grado di salvare sempre più pazienti che in precedenza erano considerati senza speranza. Cefalosporine, augmentin, macrolidi: tutti questi farmaci sono probabilmente ascoltati da tutti coloro che hanno dovuto combattere malattie infettive o trattare i bambini per loro.

L'arsenale di questo tipo di farmaci aumenta ogni anno. Sono oggetto di studio da milioni di scienziati nei settori della microbiologia, farmacologia, medicina e radiobiologia. Negli ultimi anni sono state scoperte centinaia di farmaci con diverso spettro d'azione. Ma, in pratica, viene ancora utilizzato un numero abbastanza limitato di farmaci. Ciò può essere spiegato sia dal fatto che la resistenza (immunità) può svilupparsi piuttosto rapidamente ai farmaci in questo gruppo, sia dal fatto che non tutti i farmaci possono essere utilizzati per tutti i gruppi di pazienti. Va anche ricordato che gli antibiotici sono inutili contro alcune malattie. L'elenco di queste malattie comprende l'influenza. Nella maggior parte dei casi, non è necessario un antibiotico per questa malattia. Parliamo di sfumature ed eccezioni separatamente..

La dipendenza del corpo dagli antibiotici per l'influenza

"Posso bere antibiotici per l'influenza?" Questa è una delle domande più frequenti che i pazienti pongono ai medici. In alcuni casi, i pazienti con infezione da influenza decidono di automedicazione con farmaci antibatterici al fine di abbreviare il periodo di malattia. Credono che i farmaci antibatterici possano eliminare rapidamente sintomi come febbre, naso che cola, mal di gola, mal di testa e dolori muscolari e articolari..

Sfortunatamente, come mostrano le statistiche, l'automedicazione con questo tipo di farmaco non porta ai risultati desiderati, ma diventa la causa di un aumento della resistenza agli antibiotici della microflora.

Una persona che assume in modo incontrollato farmaci antibatterici per malattie virali, senza consultare un medico e selezionando autonomamente una dose, può successivamente affrontare il fatto che questi farmaci non saranno più efficaci nel trattamento di varie malattie. La resistenza ai farmaci batterici è un grave ostacolo al trattamento di una serie di malattie pericolose, che porta al fallimento della terapia.

Prendendo antibiotici per un'infezione influenzale senza una buona ragione, si corre il rischio di trovarsi un giorno in una situazione in cui questi farmaci non ti aiuteranno nella lotta contro le gravi malattie batteriche. ii La diffusione di vari ceppi farmacologici di varie malattie potrebbe portare a conseguenze imprevedibili per l'umanità.

Antibiotici per l'influenza: ha senso?

Gli scienziati non si stancano mai di ricordare che con un'eziologia esclusivamente virale (quando la malattia è stata causata da virus), i farmaci antibatterici sono inutili o addirittura dannosi, poiché interrompono la biocenosi del tratto respiratorio. iii Ciò può portare al fatto che nel tratto respiratorio sarà dominato da una flora insolita, ad esempio intestinale, che porta a ulteriori complicazioni.

Uno dei maggiori pericoli nella diffusione della resistenza ai farmaci è l'uso diffuso di macrolidi, un gruppo di antibiotici, la cui base è l'anello macrociclico di lattone. Questo tipo di farmaco è in grado di interrompere la formazione di proteine ​​batteriche, a causa della quale gli organismi patogeni perdono la loro capacità di riprodursi e quindi vengono distrutti..

Con un uso non sistematico e ingiustificato, i macrolidi si accumulano e vengono molto lentamente rimossi dalle cellule, il che porta alla comparsa di ceppi virali resistenti ai farmaci non solo ai macrolidi, ma anche ad altri tipi di farmaci antibatterici. iv Ci vuole un lungo periodo di tempo per ripristinare la sensibilità della flora dopo l'automedicazione e per essere in grado di trattare efficacemente con farmaci antibatterici. Ricorda: influenza e antibiotici possono essere combinati solo dopo aver consultato un medico.

Trattamento dell'influenza con antibiotici nei bambini: l'opinione dei medici

La letteratura scientifica fornisce vari dati sulla frequenza d'uso dei farmaci antibatterici per l'ARVI, inclusa l'infezione influenzale nei bambini. Gli studi hanno dimostrato che gli antibiotici sono usati più spesso nei bambini di quanti ne abbiano effettivamente bisogno. Per molti genitori, il trattamento influenzale e antibiotico è inseparabile. Naturalmente, questa terapia viene spesso utilizzata senza prescrizione medica. Il desiderio diffuso di trattare i bambini con farmaci antibatterici in presenza di un motivo serio e in sua assenza si osserva in tutti i paesi del mondo. Ad esempio, in Canada, i farmaci antibatterici sono prescritti per quasi il 15% dei bambini con segni di SARS. In Danimarca, oltre il 60% dei bambini di età inferiore ai due anni riceve almeno un ciclo di questo tipo di farmaco all'anno. E in Cina, i farmaci antibatterici sono raccomandati per quasi il 97% dei bambini con sintomi di raffreddore..

La situazione è aggravata dal fatto che in alcuni paesi, inclusa la Russia, la vendita di antibiotici nella maggior parte dei casi non è regolamentata. Tutti i farmaci antibatterici (compresi quelli usati localmente) in Russia sono attualmente farmaci da prescrizione. Tuttavia, poiché non esistono ancora misure normative a livello statale per l'erogazione di questi farmaci, possono essere acquistati liberamente dalle farmacie statali e commerciali. I farmaci sono per lo più disponibili senza prescrizione medica e sono ampiamente utilizzati per l'automedicazione.

Molti genitori trovano più facile somministrare al proprio bambino antibiotici sotto forma di polveri o compresse e quindi cercano di prevenire lo sviluppo di complicanze dell'infezione influenzale piuttosto che aspettarsi una situazione in cui il bambino non frequenterà l'asilo o la scuola per settimane. Ma i medici ricordano che nessun farmaco antibatterico che viene assunto con l'automedicazione e senza la raccomandazione di uno specialista non aiuterà a proteggere il bambino dallo sviluppo di complicanze, ma aumenterà solo il rischio di effetti collaterali, incluso il pericolo di morte.

Le raccomandazioni delle comunità professionali di pediatri, terapisti e i risultati del consenso dei medici di altre specialità sottolineano l'importanza di evitare l'uso di agenti antibatterici nei bambini con infezione da influenza semplice. Le seguenti manifestazioni cliniche, che si osservano nei primi 10-14 giorni della malattia, non giustificano l'uso di antibiotici senza una buona ragione:

  • tosse;
  • rinorrea;
  • aumento della temperatura corporea;
  • arrossamento della gola;
  • raucedine della voce;
  • affanno;
  • ostruzione bronchiale;
  • respiro affannoso.

Nella maggior parte dei casi, gli antibiotici per l'ARVI, compresa l'influenza, negli adulti non sono necessari nella maggior parte dei casi.

Quando è necessario un trattamento antibiotico per l'influenza

Esiste una linea molto sottile tra infezioni batteriche, per le quali è indicato il trattamento con farmaci antibatterici e infezioni virali, per le quali non sono richiesti antibiotici, che non possono sempre essere stabilite rapidamente. Tuttavia, ci sono alcuni segnali che possono indicare che al momento il paziente ha sviluppato una complicazione batterica:

  • l'aumento della temperatura corporea non passa per più di 5-6 giorni e rimane ad un livello molto alto;
  • la temperatura corporea è calata, ma dopo 1-2 giorni è tornata a salire a numeri elevati;
  • dopo un periodo di miglioramento, c'è stato un forte deterioramento della salute;
  • ci sono sintomi che prima non c'erano - aumento di mal di testa e tosse, dolori alle orecchie, ecc.;
  • appare secrezione purulenta - ad esempio, la secrezione nasale ha acquisito una tinta verdastra, un liquido giallo-bianco viene rilasciato dal condotto uditivo, l'espettorato diventa una tinta grigiastra torbida durante l'espettorazione.

Di norma, le complicanze batteriche nelle persone appartenenti a gruppi a rischio (bambini, donne in gravidanza, anziani) si sviluppano rapidamente.

Tutti i suddetti sintomi dovrebbero allertare il paziente e costringerlo a consultare immediatamente un medico. Solo un medico può fare una diagnosi corretta e decidere se iniziare a prendere antibiotici. Ad esempio, se un patogeno batterico si unisce al patogeno virale della bronchite e la malattia stessa è cronica, ricorrente o atipica, è quasi impossibile fare a meno dei farmaci antibatterici.

Trattamento antivirale per l'influenza

La terapia delle malattie respiratorie acute, compresa l'infezione influenzale, può essere sia sintomatica, finalizzata ad alleviare le manifestazioni della malattia, sia eziologica, finalizzata all'eliminazione della causa principale della malattia. Per combattere la causa principale della malattia - vengono utilizzati virus - farmaci antivirali.

Uno dei farmaci che aiutano a ripristinare il sistema immunitario e hanno una vasta gamma di attività antivirale è VIFERON.

L'interferone ricombinante alfa-2b, che fa parte di questo farmaco, interferisce con la sintesi del DNA virale e blocca la moltiplicazione del virus, aiuta a ripristinare il sistema immunitario e ha anche proprietà antiproliferative - la capacità di sopprimere la crescita cellulare sopprimendo la sintesi di RNA e proteine.

Il farmaco, che viene prodotto sotto forma di supposte, gel e unguento, è stato sviluppato a seguito di ricerche fondamentali nel campo dell'immunologia, che ha dimostrato che in presenza di antiossidanti (vitamine C, E), l'effetto antivirale dell'interferone è migliorato. L'elenco dei vantaggi dei farmaci contenenti interferone rispetto ad altri farmaci antivirali comprende la loro elevata attività antivirale non selettiva. Ciò significa che tali farmaci sono in grado di combattere una vasta gamma di tipi di ARVI. Se necessario, VIFERON è combinato con antibiotici e consente di ridurne la dose.

Le supposte VIFERON sono prodotte sotto forma di supposte rettali a forma di proiettile di colore bianco-giallo o giallo. Durante il trattamento, il farmaco sopprime l'attività dei virus e aumenta l'efficacia della risposta immunitaria del corpo ai microrganismi patogeni.

Il farmaco sotto forma di supposte (supposte) può essere usato durante la gravidanza (dalla 14a settimana), così come durante l'allattamento e nel trattamento dei bambini.

La dose raccomandata per gli adulti è VIFERON 500.000 ME, 1 supposta 2 volte al giorno ogni 12 ore ogni giorno per 5 giorni. Secondo le indicazioni cliniche, la terapia può essere continuata.

VIFERON Gel può essere usato per la prevenzione e il trattamento di ARVI in adulti e bambini, comprese le donne in gravidanza dalla 1a settimana di gravidanza e le donne che allattano.
L'unguento VIFERON è usato per trattare le malattie respiratorie.

Materiale di riferimento

Categorie Popolari

Una Cisti Nel Naso

Perdita Dell'Olfatto