loader

Principale

Rinite

Rimozione endoscopica di polipi nel naso con un rasoio e altri metodi

Dopo che al paziente è stata diagnosticata la poliposi nasale, il metodo principale per alleviare la respirazione nasale e ridurre i sintomi, oggi vengono utilizzati solo metodi chirurgici in combinazione con ulteriori farmaci..

La formazione di polipi si basa sul rilascio di istamina e altri mediatori dell'infiammazione, che, distruggendo e causando gonfiore dell'epitelio, iniziano la formazione di un polipo, dopo di che il tessuto ghiandolare della mucosa cambia.

Quando una persona con poliposi ha un disturbo dell'olfatto, l'assenza di respirazione nasale, che riduce notevolmente la qualità della vita, le esacerbazioni della bronchite ostruttiva e gli attacchi di asma bronchiale diventano più frequenti, compaiono russare e mal di testa - questa è un'indicazione per la rimozione chirurgica dei polipi nasali.

Oggi le operazioni vengono eseguite in vari modi e vengono ancora utilizzati metodi abbastanza dolorosi e traumatici: si tratta di polipotomia e rimozione di un anello polipo. Questi metodi sono accompagnati da sanguinamento e un lungo periodo di recupero postoperatorio e lo svantaggio del loro uso è che in questo modo è possibile rimuovere solo i polipi nella cavità nasale e, di norma, quasi tutti i polipi hanno origine nei seni paranasali..

Se il tessuto della poliposi è inaccessibile nei seni, dopo tali metodi di rimozione, le neoplasie si formano di nuovo molto rapidamente nei prossimi 1-2 anni. Pertanto, la tecnologia più moderna e progressiva è la chirurgia endoscopica con un rasoio.

Rimozione endoscopica di polipi

La chirurgia endoscopica sinusale funzionale o la chirurgia endoscopica sinusale funzionale è una tecnica innovativa basata sull'uso delle moderne apparecchiature endoscopiche. Ciò consente agli otorinolaringoiatri di eseguire procedure chirurgiche con un rischio minimo di complicanze e meno traumi. Quando si esegue una tale rimozione, le neoplasie benigne vengono completamente rimosse, il che riduce il rischio di recidiva del 50% e i tessuti sani non sono esposti a traumi inutili.

Quando si sceglie un metodo e un chirurgo, cosa cercare? Scegli l'operazione Endoscopic FESS, ovvero, in modo che l'uso del rasoio o del microdebrider sia controllato dalla navigazione: questo è il metodo più moderno ed efficace, poiché senza un navigatore è abbastanza difficile pulire tutte le camere del labirinto reticolare. In caso contrario, dopo 3-6 mesi il "micelio" del tessuto polipositico può far ricrescere nuovi polipi, poiché il tessuto poliposi rimanente, come il micelio, crea le condizioni per la formazione di nuovi polipi. E il paziente finisce sul nastro trasportatore di nuove operazioni e spese finanziarie. È anche molto importante che il medico che esegue l'operazione endoscopica esegua tali operazioni su base regolare e abbia una vasta esperienza con questa apparecchiatura..

Esistono 3 modi per rimuovere i polipi:

  • endoscopia, strumenti: è difficile pulire le cellule profonde e piccole senza un rasoio
  • endoscopia, rasoio
  • endoscopia, navigazione, rasoio: il metodo più sicuro

Se un paziente è indicato per un trattamento chirurgico, ma per il periodo di un'operazione pianificata, l'asma bronchiale o la bronchite ostruttiva, la rinite allergica peggiora, nonché durante una febbre da fieno stagionale nei soggetti allergici, l'operazione deve essere posticipata ed eseguita solo durante la remissione. L'intervento chirurgico è inoltre controindicato per:

  • Insufficienza cardiaca, cardiopatia ischemica
  • Malattie gravi di organi interni
  • Malattie infettive acute
  • Anche un lieve malessere, un raffreddore, un aumento della pressione sanguigna dovrebbero essere un motivo per rimandare l'operazione
  • Esacerbazione di reazioni allergiche e asma bronchiale

Vantaggi e svantaggi del metodo

  • I vantaggi della chirurgia endoscopica sono che non richiede alcuna incisione, l'intero processo viene eseguito attraverso il naso - endonasalmente.
  • Utilizzando apparecchiature endoscopiche, il chirurgo vede ciò che sta facendo sul monitor e ha accesso a tutte le parti inaccessibili dei seni nasali e della cavità nasale, cosa impossibile con la chirurgia convenzionale.
  • Dispositivi precisi come debrider o rasoio funzionano con un trauma minimo a tessuti sani e membrane mucose, con precisione millimetrica.
  • Anche il sanguinamento minimo è un vantaggio.
  • Questa operazione viene eseguita in ambito ospedaliero e richiede 3-7 giorni per il paziente..
  • Quasi l'80% dei pazienti è soddisfatto dei risultati, dato che prova un enorme sollievo, ha sintomi che erano prima della rimozione dei polipi con un endoscopio..

Svantaggi: Qualsiasi operazione per rimuovere i polipi nasali non elimina la vera causa del loro verificarsi, pertanto, una proliferazione patologica ripetuta del tessuto poliposico si verifica abbastanza spesso, nel 50% dei pazienti. Ma questo di solito accade diversi anni dopo un'operazione riuscita..

Come si svolge la chirurgia endoscopica?

La rimozione endoscopica viene eseguita mediante imaging endovideosurgico con screening del campo operatorio sul monitor. In questo caso, vengono utilizzati strumenti moderni speciali:

  • Debrider (rasoio, microdebrider) - un dispositivo che attira il tessuto polipo nella sua punta e lo rade alla base
  • Proiettore
  • Endoscopio con ottica con diversi angoli di inclinazione
  • Specchi nasali speciali

L'operazione si svolge in anestesia generale, la sua durata e complessità dipendono dal quadro clinico della poliposi e dal numero di seni in cui il drenaggio dovrebbe essere migliorato e l'anastomosi aperta. La visualizzazione conveniente e l'elevata precisione del rasoio consentono la rimozione più completa del tessuto poliposo e dei polipi in tutte le aree della cavità nasale e dei seni paranasali. Pertanto, dopo tale procedura, il tempo di remissione aumenta, le recidive vengono registrate meno spesso e dopo un tempo più lungo rispetto ad altri metodi chirurgici..

Eliminando in questo modo i seni paranasali, vengono semplificati e massimizzati l'ulteriore trattamento postoperatorio e gli interventi ripetuti per rimuovere nuove formazioni. Come è la rimozione endoscopica di polipi nasali con un rasoio?

Dopo l'introduzione dell'anestesia, il paziente si addormenta dopo alcuni minuti. L'anestesista posiziona un tubo di plastica attraverso la bocca nella trachea per consentire la respirazione durante l'intervento chirurgico. Sia il battito cardiaco che la respirazione sono registrati durante l'operazione. Poiché la tecnologia moderna consente la rimozione attraverso le narici, non vengono praticate incisioni, endoscopi e illuminatori vengono utilizzati per esaminare meglio la cavità nasale.

Con l'aiuto di speciali strumenti ossei, oltre all'aspirazione: un rasoio o un debrider, i seni paranasali vengono aperti, da cui vengono rimossi tutti i tessuti modificati, i polipi che bloccano l'anastomosi. Se viene eseguito un FESS endoscopico, il chirurgo rimuove i polipi nasali e può correggere il setto nasale deviato, prelevare tessuti per biopsia e aprire i seni. Dopo l'operazione, nella cavità nasale vengono lasciati tamponi speciali, che vengono rimossi il giorno successivo al mattino.

Preparazione preoperatoria

  • Prima di qualsiasi intervento chirurgico, è molto importante condurre una preparazione preoperatoria completa:

Alla consultazione, viene discusso l'elenco necessario dei test che devono essere passati al paziente. È indispensabile eseguire una TAC dei seni paranasali, un coagulogramma, un esame del sangue generale e biochimico. Dovrebbe anche essere determinato se il paziente ha bisogno di un esame endoscopico preliminare al fine di determinare in anticipo la portata del lavoro e le aree tecnicamente difficili, questo aiuterà il chirurgo e ridurrà i tempi e migliorerà la qualità dell'operazione..

  • 7 giorni prima dell'intervento chirurgico

Se il paziente ha una poliposi nasale grave, una settimana prima dell'operazione pianificata, viene prescritto ogni giorno prednisone 40 mg. Con un'infezione attiva nella cavità nasale, viene prescritta una terapia antimicrobica antinfiammatoria. Inoltre, FANS, aspirina, vitamina E, che influenzano la coagulazione del sangue, sono esclusi a settimana..

  • Il giorno prima dell'intervento

Alla vigilia dell'operazione, la sera, è consentita una cena leggera e per 6 ore non puoi né bere né mangiare, con la bocca asciutta, puoi solo sciacquarti la bocca con acqua.

Periodo postoperatorio

Dopo qualsiasi intervento chirurgico, il recupero della mucosa nasale richiede tempo. Poiché nel periodo successivo all'operazione, l'attività dell'epitelio ciliato diminuisce, la circolazione del muco nella cavità nasale viene disturbata, il che aumenta il rischio di penetrazione e moltiplicazione di varie infezioni, quindi l'igiene della cavità nasale è molto importante. La mattina dopo, al paziente vengono rimossi i tamponi, mentre nella cavità nasale si accumula croste, sangue e forme di placca di fibrina.

In questo momento, in nessun caso dovresti soffiarti il ​​naso, prendi cibo caldo. È solo necessario rimuovere con cura muco e croste dal vestibolo del naso. Di solito, la respirazione nasale ritorna rapidamente e l'olfatto viene ripristinato a volte entro un mese. I medici ritengono che l'operazione abbia avuto successo se si osservano sintomi come il blocco del deflusso nella cavità nasale - questo è un mal di testa e dolore in alcune parti del viso.

Possibili complicanze dopo l'intervento chirurgico:

  • Complicanze infettive
  • emorragia
  • Adesioni e aderenze nei passaggi nasali
  • Ricrescita di nuovi polipi nasali.

Trattamento postoperatorio anti-ricorrente:

Poiché qualsiasi metodo di rimozione non elimina le cause della crescita eccessiva dei tessuti, viene proposto un trattamento anti-recidiva postoperatorio. (vedi Polipi nel trattamento del naso). Dopo l'operazione, già a casa, il paziente può sciacquare il naso con prodotti farmaceutici già pronti, come fisioterapista, acquamarina, aqualor, Allergol del dottor Tais, Marimer, Physiomer, Quicks, Atrivin-More, Goodwada.

E dovresti anche prendere antistaminici: Cetrin, Zodak, Erius, Loratadin, Claritin (un elenco delle migliori pillole moderne per le allergie).

Dopo l'operazione, vengono sempre prescritti aerosol ormonali a dose misurata, come Fliksonase, Nazarel, Asmanex, Aldecin, Avamis, Benorin, Nazonex, Beconase, Rinoklenil, Nasobek, Beclomethasone.

Inoltre, chi soffre di allergie con la febbre da fieno dovrebbe seguire una dieta, specialmente durante il periodo di fioritura delle piante allergeniche, secondo l'elenco dei prodotti che causano allergie crociate (vedere la tabella nell'allergia alla lanugine di pioppo e alla tosse allergica).

Durante l'anno successivo, il paziente dovrebbe essere osservato da un otorinolaringoiatra ogni 3 mesi, e anche chi soffre di allergie dovrebbe essere osservato da un immunologo-allergologo. Se i polipi nasali non sono causati dalla febbre da fieno, dopo l'intervento chirurgico e dopo il trattamento farmacologico anti-recidiva, integrare con l'omeopatia o il trattamento dei polipi nasali con rimedi popolari.

Rimozione di polipi con un anello polipo

Una pinza speciale o un anello polipo è anche un metodo utilizzato in alcune cliniche. Lo svantaggio di questo metodo è il dolore dell'operazione, poiché l'anestesia locale non può penetrare in profondità nei seni e solo i polipi che sono caduti dai seni nella cavità nasale possono essere rimossi. La maggior parte dei polipi cresce dai seni paranasali, quindi questo metodo non è efficace e le ricadute si verificano abbastanza rapidamente. È anche un metodo molto atraumatico con sanguinamento significativo..

Rimozione laser

Questo è un metodo più progressivo, meno traumatico della rimozione dei cappi, quasi senza sangue. (vedi Rimozione di polipi nel naso con un laser). Può essere eseguito in anestesia locale in regime ambulatoriale in soli 20 minuti. Ma uno svantaggio significativo è che in questo modo vengono rimossi solo singoli polipi; con la poliposi multipla, questo metodo non viene utilizzato.

Come evitare la ricaduta dopo aver rimosso i polipi nasali?

Recentemente ho rimosso i polipi nasali. Ho sentito che dopo l'operazione ci sono spesso ricadute e i polipi nel naso ricrescono. È possibile in qualche modo evitare operazioni ripetute?

La tua condizione si chiama rinosinusopatia polipo cronica. Molto spesso questa condizione fa parte della sindrome della "triade di aspirina".

La sindrome ha tre componenti: la crescita di polipi nel naso, intolleranza all'aspirina, asma bronchiale.

La causa della malattia è ancora sconosciuta. Ma il meccanismo biochimico del suo sviluppo è ben studiato. In effetti, esiste un problema di ripresa della crescita dei polipi nei seni paranasali nasali a lungo termine dopo la loro rimozione chirurgica..

Ma puoi aiutare i tuoi problemi. Oggi esistono farmaci efficaci e sicuri per il trattamento della rinosinusite da poliposi e la prevenzione della sua recidiva dopo polipectomia (rimozione delle escrescenze della mucosa nasale).

Questi farmaci sono chiamati steroidi nasali topici. Questi includono farmaci: "Nazonex", "Avamis", "Nazarel", "Fliksonase", "Tafen-nasal".

Per prevenire la ricrescita dei polipi nasali dopo la rimozione, è necessario iniziare a usare il medicinale 1,5 mesi prima dell'intervento e continuare a prenderlo per lo stesso tempo dopo di esso. Il medicinale sotto forma di spray viene iniettato in 1 dose in entrambi i passaggi nasali 1-2 volte al giorno. Il regime posologico per ciascun paziente è determinato dall'otorinolaringoiatra (o allergologo) presente.

Durante l'assunzione di steroidi nasali locali, si verifica una cessazione persistente della crescita di polipi nel naso.

Inoltre, le compresse sono state sviluppate da una nuova classe di farmaci: bloccanti del recettore dei leucotrieni. Queste sostanze bloccano lo sviluppo del processo patologico a un livello biochimico profondo. Il rappresentante di questo gruppo di farmaci è montelukast (nome commerciale "Singolare").

Il farmaco è sicuro e approvato per l'uso anche nella pratica dei bambini. Per un paziente adulto, la dose giornaliera del farmaco è di 10 mg (1 compressa). Si raccomanda l'uso a lungo termine di montelukast per la prevenzione del ripetersi della poliposi. La controindicazione è l'intolleranza individuale. La durata richiesta per l'ammissione è determinata dal medico curante.

Rimozione di polipi nel naso: metodi, riabilitazione

Un polipo nasale è una formazione benigna simile a un tumore che si forma a causa della crescita eccessiva della mucosa nasale o dei seni paranasali. Questa formazione in un modo o nell'altro interrompe o rende impossibile la respirazione nasale. Una malattia in cui i polipi crescono nella cavità nasale è chiamata rinosinite da poliposi. La sua prevalenza nella popolazione è di circa il 4%. Più spesso gli uomini soffrono di questa patologia. Secondo gli scienziati, la poliposi riduce l'aspettativa di vita del paziente di 5-6 anni.

Ragioni per la formazione di polipi

  1. Predisposizione ereditaria.
  2. Malattie infiammatorie croniche dei seni paranasali (sinusite, sinusite frontale, etmoidite).
  3. Rinite allergica da poliposi.
  4. Poliposi deformante del naso.
  5. Deformità del setto nasale, passaggi nasali stretti.
  6. Infezioni respiratorie frequenti.

Tipi di polipi

Il processo patologico nella poliposi può essere unilaterale o bilaterale, mentre le crescite patologiche possono essere singole o multiple. Il danno bilaterale è più tipico per le malattie allergiche, mentre i polipi nella cavità nasale si verificano spesso secondariamente. Il danno unilaterale di solito indica un processo infiammatorio primario nelle cellule dell'osso etmoide, i seni paranasali. I polipi più comuni sono quelli originati dal labirinto etmoidale (etmoidale) e dal seno mascellare (antrochoanal). Questi ultimi sono più comuni nell'infanzia ed etmoidali - negli anziani. Inoltre, i polipi possono crescere dal seno frontale, sfenoidale, dai bordi corali.

I principali sintomi della malattia

I polipi crescono a tassi variabili nel corso degli anni. Possono essere di varie dimensioni, da un pisello a un uovo di gallina. Nelle prime fasi della malattia, queste formazioni sono estremamente rare, poiché i pazienti non prestano sufficiente attenzione a questo problema e non cercano assistenza medica in modo tempestivo. Grandi polipi possono discendere nel vestibolo del naso o nel rinofaringe, a volte possono essere compromessi nel passaggio nasale comune e manifestarsi come sangue dal naso. In alcuni pazienti, i polipi possono staccarsi e cadere. Ciò è possibile con soffiaggio intenso o starnuti..

In alcuni pazienti, il polipo può essere singolo, ma cresce di dimensioni e impedisce l'espirazione attraverso una narice (meccanismo della valvola). Di solito cresce dal seno mascellare, quando cade nel rinofaringe, provoca una voce nasale, un riflesso del vomito (irritazione della parte posteriore della faringe). Se il palato molle è compromesso, acqua o alimenti liquidi possono penetrare nel naso se ingeriti.

Poliposi deformante del naso

Questo tipo di poliposi si sviluppa nei bambini e nei giovani. Le sue ragioni non sono state completamente comprese. Un certo ruolo è assegnato all'eredità gravata. Quando i polipi si verificano durante l'infanzia durante la formazione delle ossa del cranio, compaiono deformità del naso. Ciò si verifica a causa della pressione meccanica sulle fragili formazioni della cavità nasale, che causa la loro ipotrofia, sottosviluppo.

Le masse polipoidi riempiono tutti gli spazi possibili, spingendo parzialmente i processi frontali della mascella superiore, il ponte del naso e le formazioni interne della cavità nasale. Esternamente, la malattia si manifesta con un aumento della piramide del naso, malocclusione, sottosviluppo della mascella superiore, ecc. In alcuni bambini, il deflusso venoso può essere compromesso e l'idrocefalo può svilupparsi, mentre sono in ritardo nello sviluppo fisico e mentale.

complicazioni

  1. Sinuite infettiva-allergica (infiammazione dei seni nasali).
  2. Lesione dell'orecchio medio.
  3. Attacchi di asma o esacerbazione dell'asma bronchiale (se presente).
  4. Bronchite cronica, polmonite.
  5. Sintomi dispeptici, gonfiore.
  6. Colecistite cronica, pancreatite.

Diagnostica

La diagnosi è di solito semplice. Si basa su manifestazioni cliniche tipiche, dati storici ed esame della cavità nasale utilizzando strumenti speciali. Inoltre, viene prescritta una radiografia dei seni o una tomografia computerizzata. Se si sospetta una natura allergica della malattia, un allergologo esegue un esame.

La diagnosi differenziale viene eseguita con un processo tumorale (adenomi, mixomi, angiofibromi). I tumori maligni possono anche crescere con polipi. I segni caratteristici di quest'ultimo sono aumento del sanguinamento da contatto, comparsa precoce di perdite di sangue dal naso con un odore putrido.

Trattamento

Le tattiche terapeutiche dipendono dalla causa e dallo stadio della malattia. Il trattamento farmacologico è prescritto per la rinite polipo allergica e piccoli polipi. Per questo vengono utilizzati antistaminici, corticosteroidi generali e locali, gocce nasali vasocostrittori..

In presenza di grandi polipi che ostruiscono la respirazione nasale e causano altri sintomi patologici, è indicata la rimozione chirurgica.

Metodi per la rimozione di polipi

  1. Polipotomia (sedativi e antidolorifici sono prescritti prima della procedura di rimozione; l'intervento viene eseguito in anestesia locale usando un cappio nasale pressante o tagliante e termina con un tamponamento del naso per 1-2 giorni).
  2. Chirurgia endoscopica (basso trauma, basso rischio di ricrescita del polipo).
  3. Rimozione laser (la procedura è quasi atraumatica, ma i polipi vengono rimossi solo nella cavità nasale, i seni non vengono aperti).

È obbligatorio rimuovere i polipi con poliposi nasale deformante, poiché ciò impedisce lo sviluppo di deformità.

Trattamento di fisioterapia

L'esposizione a fattori fisici è prescritta 10-14 giorni dopo l'operazione. Aiuta a prevenire la ricorrenza della malattia. Tali corsi si svolgono 2-3 volte l'anno. Consideriamo più in dettaglio i principali metodi di fisioterapia che vengono utilizzati durante il periodo di recupero dopo la rimozione dei polipi.

  1. Elettroforesi medicinale con calcio, difenidramina per via intranasale.
  2. L'effetto degli ultrasuoni sull'area nasale e sui seni paranasali (riduce l'infiammazione, accelera i processi di riparazione e rigenerazione, migliora i processi metabolici e l'alimentazione dei tessuti).
  3. Terapia laser (stimola i processi rigenerativi, normalizza il metabolismo dei tessuti, ha effetti antinfiammatori, antiallergici).
  4. Terapia magnetica per i seni paranasali (riduce l'infiammazione e l'edema, attiva la rigenerazione).
  5. Terapia UHF (migliora la circolazione sanguigna e linfatica, stimola il metabolismo e la nutrizione dei tessuti, riduce l'infiammazione).

Conclusione

I polipi nasali che causano sintomi patologici e riducono la qualità della vita dei pazienti devono essere rimossi. Il trattamento deve essere effettuato in modo tempestivo, il medico ti aiuterà a scegliere il metodo giusto. Non vale la pena rimandare la visita dal medico e il tempo di rimuovere i polipi, poiché ciò può portare allo sviluppo di complicanze. Spesso, i polipi continuano a crescere dopo l'intervento chirurgico e devono essere ripetuti più volte. Una caratteristica della poliposi è che i polipi non acquisiscono proprietà maligne, anche se esistono da molti anni. In generale, la prognosi per il trattamento di questa patologia è favorevole..

Uno specialista della Delta Clinic racconta i polipi nasali:

Tipi di interventi chirurgici per rimuovere i polipi nel naso

La proliferazione dei tessuti ghiandolari benigni nei seni viene diagnosticata negli uomini più spesso che nelle donne, indipendentemente dall'età. La crescita ricorda un pisello; quando lo tocchi, una persona non sente dolore. La mancanza di un adeguato trattamento della patologia è irta dello sviluppo di complicanze. Un'operazione per rimuovere i polipi nel naso è considerata un metodo radicale, l'intervento è prescritto dopo un esame completo del paziente.

Classificazione dei polipi nel naso

Esistono diversi tipi principali di polipi formati nei seni paranasali. Questi includono:

  1. Hoanal. È suddiviso condizionatamente in 3 sottogruppi: etmoidocoanal, sphenochoanal, antrochoanal. Molto spesso formato da cellule dei turbinati, setti, seno frontale e labirinto etmoidale.
  2. Fibroso. La base di questo tipo di polipo è il tessuto fibroso. Spesso è associato ai vasi sanguigni, quindi cresce rapidamente. La crescita è benigna, raramente si trasforma in una forma maligna.
  3. Allergico. Si verifica su uno sfondo di maggiore allergia, cresce nei passaggi nasali. Si verifica durante l'infanzia.
  4. Angiomatosa. Si forma nelle cavità nasali con la crescita del tessuto fibroso. Una nave può attraversare la crescita, quindi il polipo inizia a sanguinare.

I polipi sono anche classificati in base al sito di formazione (sfenoide, seno mascellare).

Le cause dei polipi

La crescita eccessiva di polipi nasali si verifica per una serie di motivi. I principali sono:

  • diminuzione delle reazioni di difesa del corpo;
  • predisposizione genetica;
  • curvatura del setto nasale a causa di lesioni meccaniche;
  • reazioni allergiche provocate da polvere, cibo, polline;
  • malattie dell'apparato respiratorio che non vengono trattate in tempo (sinusite, sinusite);
  • patologie di tipo genetico (sindrome di Churg-Strauss, fibrosi cistica).

Malattie come la fibrosi cistica, l'asma, la sindrome di Young possono accelerare la crescita di neoplasie benigne.

Come si formano i polipi

La formazione di crescite si verifica in più fasi:

  1. Gli allergeni hanno un effetto a lungo termine sulla mucosa nasale, indebolendo l'immunità locale. I tessuti sani vengono rapidamente colpiti.
  2. La fase essudativa si verifica a causa della maggiore formazione di muco da parte del tessuto ghiandolare.
  3. Con una visita prematura dal medico, il tessuto connettivo cresce rapidamente, sostituendo la ghiandola.

La poliposi, indipendentemente dallo stadio, presenta sintomi generali (letargia, mal di testa, congestione nasale o naso che cola).

Perché è necessario eliminarli

Le crescite nei seni, che si espandono gradualmente, interrompono la respirazione. Il paziente lamenta mal di testa, disturbi del sonno, riduzione delle prestazioni e malessere generale. Se la poliposi non viene trattata in tempo, aumenta il rischio di complicanze. Questi includono l'ipossia cerebrale e un ridotto senso dell'olfatto. La barriera di filtrazione del naso cessa di funzionare normalmente, quindi i microrganismi patogeni possono entrare liberamente nel corpo.

Indicazioni per la chirurgia

La rimozione endoscopica di polipi nasali o qualsiasi altro intervento chirurgico è prescritta al paziente, a condizione che la terapia farmacologica non abbia portato sollievo. Indicazioni per l'operazione:

  • perdita parziale o completa di gusto, olfatto;
  • patologia respiratoria cronica (inclusa esacerbazione della sinusite);
  • frequenti attacchi di asma;
  • sanguinamento dal naso;
  • scarico purulento con un odore sgradevole;
  • congestione nasale;
  • russare.

La rimozione di escrescenze con il metodo endoscopico è prescritta per le persone con setto nasale anatomicamente deviato.

Prepararsi alla chirurgia

Prima di accettare l'operazione, è necessario familiarizzare con il listino prezzi in anticipo e studiare le recensioni sulla clinica. Il costo di ammissione, i prezzi per le procedure variano a seconda della professionalità del chirurgo e delle relative manipolazioni (plastica, drenaggio).

L'intervento chirurgico viene eseguito dopo aver esaminato il paziente e identificato possibili controindicazioni.

Esame del paziente

Prima di tutto, una persona dovrebbe visitare un otorinolaringoiatra. Lo specialista chiede al paziente in dettaglio e raccoglie un'anamnesi. Il paziente deve informare l'otorinolaringoiatra di una serie di malattie, tra cui patologie:

  • cuore e vasi sanguigni;
  • organi del tratto respiratorio superiore e inferiore.

Malattie di eziologia autoimmune (HIV), fegato (epatite, cirrosi) e tendenza a reazioni allergiche non possono essere mantenute silenziose. Per escludere conseguenze indesiderate, il medico viene informato dei farmaci che il paziente ha assunto prima di contattare l'otorinolaringoiatra.

Dopo aver raccolto un'anamnesi, il medico esegue un esame utilizzando un nasoscopio - un dispositivo speciale dotato di un microlight. L'otorinolaringoiatra determina i sintomi e la natura della secrezione nasale. Se il polipo è profondo, viene indicata l'endoscopia nasale. La risonanza magnetica e la tomografia computerizzata aiuteranno a determinare la posizione e le dimensioni della crescita..

Analisi richieste

Prima dell'operazione, il paziente deve superare una serie di test. Questi includono:

  • consegna di materiale batteriologico (incluso muco dal naso);
  • analisi delle urine (generale) per confermare l'assenza di malattia renale cronica;
  • esame del sangue per immunodeficienze ed epatite virale;
  • analisi per la sifilide (reazione sierologica);
  • donare sangue per determinare l'indice di protrombina, fibrinogeno, INR e APTT;
  • sangue per la coagulazione e la durata del sanguinamento;
  • analisi biochimica del sangue da una vena (determinazione di creatinina, proteine ​​e glucosio);
  • sangue per la determinazione dei leucociti.

I test vengono eseguiti 7 giorni prima dell'intervento proposto.

Controindicazioni

La rimozione chirurgica di polipi non è prescritta per l'allattamento e le donne in gravidanza. Controindicazioni assolute per la conduzione:

  • scarsa coagulazione del sangue;
  • esacerbazione di patologie croniche del cuore, dei reni e del fegato;
  • frequenti attacchi allergici.

Per le persone soggette a reazioni allergiche, le operazioni per rimuovere le escrescenze non vengono eseguite durante il periodo di fioritura.

Preparazione del farmaco

Prima dell'operazione, al paziente può essere prescritta una terapia farmacologica. Se il paziente soffre di malattie respiratorie di un'eziologia infettiva, gli vengono prescritti antibiotici del gruppo di cefalosporine, macrolidi o fluorochinoloni. Sono presi entro 3-5 giorni.

Pochi giorni prima dell'operazione, la cavità nasale inizia a essere trattata con desametasone (soluzione), che consente di alleviare il gonfiore e l'infiammazione locale. Per prevenire reazioni allergiche, il paziente deve assumere antistaminici (Tavegil, Diazolin, Ketotifen).

2-3 giorni prima dell'intervento, il paziente deve iniziare a prendere l'acido acetilsalicilico o i suoi derivati. I farmaci in questa categoria aiutano a ridurre al minimo il rischio di sanguinamento. Il giorno dell'operazione, al paziente viene dato un clistere. L'intervento viene eseguito in anestesia generale.

Tipi di operazioni

Esistono diversi tipi principali di interventi chirurgici per sbarazzarsi dei polipi. Questi includono:

  • polipotomia a onde radio;
  • endoscopia;
  • polypotomy;
  • rimozione laser di polipi.

Un'operazione che si svolge in una clinica spesso termina senza conseguenze per il paziente. In rari casi, può essere necessaria una correzione del setto nasale.

Polypotomy

La polipotomia è prescritta per i pazienti con poliposi, accompagnata da bronchite ostruttiva regolare, aumento degli attacchi di asma, disturbi neurologici (mal di testa, riduzione della concentrazione, insonnia) e mancanza di respiro.

La procedura ha una serie di controindicazioni:

  • patologia di tipo allergico;
  • malattie polmonari;
  • malattie infettive acute;
  • picchi di pressione sanguigna.

La polipotomia è considerata il metodo tradizionale di rimozione dei polipi. Nel processo di intervento, viene utilizzato un anello Lange in metallo con diversi ganci, con il quale viene catturata e tagliata la crescita. Il paziente viene iniettato in anticipo con anestesia locale (novocaina, lidocaina). Il cappio viene inserito nel passaggio nasale, il gancio viene gettato sopra la gamba della crescita.

L'anello viene stretto gradualmente, tagliando il polipo. Un risultato positivo dipende dalla professionalità del chirurgo: lo specialista deve rimuovere la neoplasia dalla radice. Diverse escrescenze possono essere rimosse in una sola operazione.

La polipotomia è una procedura dolorosa. Con lo sviluppo di recidive, si ripete dopo 2-3 settimane..

Chirurgia endoscopica

La polipotomia endoscopica è considerata il metodo più sicuro ed efficace per rimuovere le escrescenze nasali. Durante l'operazione, un dispositivo speciale viene inserito nel passaggio nasale, consentendo al medico di vedere le sue azioni sul monitor. Il metodo presenta numerosi vantaggi e svantaggi. Professionisti:

  • la crescita di piccole particelle nell'epitelio è completamente esclusa, i polipi vengono rimossi completamente;
  • il livello di lesioni durante l'operazione è ridotto al minimo;
  • il chirurgo è in grado di raggiungere i luoghi più inaccessibili;
  • il sanguinamento dopo chirurgia endoscopica è minimo;
  • durante il processo di rimozione, non vengono praticate incisioni sulla mucosa, quindi i tessuti guariscono rapidamente;
  • la polipotomia endoscopica non lascia cicatrici o cicatrici;
  • il metodo viene utilizzato indipendentemente dal numero di escrescenze nel naso;
  • l'intervento può essere eseguito in anestesia generale o locale;
  • il recupero dopo l'intervento chirurgico per rimuovere i polipi nel naso richiede diversi giorni.

Nonostante la relativa sicurezza del metodo, esiste il rischio di complicanze. Prima dell'intervento, il chirurgo deve spiegare al paziente come procederà l'operazione. L'anestesia viene somministrata per via endovenosa, è possibile l'anestesia locale con spray. Il tubo per tracheostomia viene inserito nella bocca del paziente, la frequenza cardiaca viene costantemente monitorata.

L'immagine viene visualizzata su un monitor, il medico utilizza apparecchiature chirurgiche nel processo. Le particelle di accumulo vengono inviate per l'analisi al laboratorio. Se la formazione si è rivelata maligna, il paziente necessita di un trattamento specifico. Dopo la rimozione, i bastoncini di cotone vengono inseriti nel naso del paziente. Dopo l'anestesia, il paziente può lamentare malessere (debolezza generale, bruciore nei passaggi, vertigini), che scompare da solo.

Rimozione laser

La chirurgia endoscopica mini-invasiva è caratterizzata da un basso trauma; i tessuti sani non sono interessati durante l'intervento. Un endoscopio viene inserito nella cavità nasale, dotato di una fotocamera e un ugello che produce un raggio laser. Taglia la gamba del polipo, la crescita viene rimossa. Minima perdita di sangue durante la polipotomia laser.

Il metodo presenta numerosi vantaggi e svantaggi. Professionisti:

  • l'operazione può essere eseguita in anestesia locale;
  • l'intervento viene eseguito in una clinica ambulatoriale e in un ospedale;
  • una procedura relativamente sicura viene eseguita rapidamente;
  • la probabilità di sviluppare sanguinamento è minima.

La rimozione del laser è possibile se i polipi sono piccoli. La probabilità di ricaduta è del 50-60%: il metodo non elimina la causa della crescita. Per 6-8 ore prima dell'intervento, al paziente è vietato mangiare e bere acqua. Se necessario, è necessario pulire i passaggi da pus e muco.

Dopo che l'anestesia ha funzionato, il chirurgo inserisce un dispositivo che produce radiazioni nel naso del paziente. Il LED si riscalda rapidamente (40-60 secondi) a + 100 ° C, il raggio viene diretto verso il polipo. L'umidità delle cellule di crescita evapora, il che accelera la loro distruzione. La neoplasia viene tagliata, il tessuto viene rimosso dalla cavità con una pinza speciale. La coagulazione (cauterizzazione) viene eseguita con un raggio. La procedura richiede 15-20 minuti. Sono presenti lievi sensazioni dolorose, nonostante l'anestesia.

Polipotomia a onde radio

Un analogo senza sangue della rimozione di escrescenze mediante onde radio viene spesso eseguito su base ambulatoriale; non è necessario utilizzare tamponi. Il metodo delle onde radio è efficace contro le singole crescite, indipendentemente dalle loro dimensioni. La coagulazione viene eseguita durante il taglio del polipo. Un anello viene gettato sopra la crescita, la formazione viene tagliata alla radice.

Periodo postoperatorio

Nonostante il fatto che qualsiasi metodo di polipotomia sia considerato parsimonioso, il periodo postoperatorio del paziente è spesso in ospedale. Il paziente è in ospedale per 5-6 giorni. Affinché le ferite guariscano rapidamente, gli esperti raccomandano di aderire a una serie di regole. Nei primi 2 giorni di riabilitazione dopo la rimozione dei polipi, il paziente non deve pulire i passaggi nasali con bastoncini di cotone. È anche vietato soffiarsi il naso.

Non è consentito mangiare cibi caldi e sollevare pesi: questo può provocare emorragie. Al paziente è vietato rimanere alla luce diretta del sole per lungo tempo, in ambienti polverosi e sporchi. La pulizia a umido nell'appartamento viene effettuata due volte al giorno, le stanze devono essere regolarmente ventilate. Durante la pulizia, è necessario indossare bende di garza o maschere mediche.

Per le persone con allergie, un medico prescriverà una dieta. Qualsiasi alimento che può provocare un attacco dovrebbe essere escluso dalla dieta. Prodotti proibiti:

  1. Cereali. Il grano contiene gliadina e glutine.
  2. Carni Grasse Le proteine ​​riducono la capacità del corpo di sensibilizzare.
  3. Legumi. Le proteine ​​vegetali agiscono come allergeni.
  4. Conserve alimentari, prodotti semilavorati. I prodotti dovuti agli additivi alimentari nella composizione causano reazioni pseudo-allergiche e vere.

Gli alimenti ipoallergenici includono:

  • cereali (orzo perlato, farina d'avena, semola);
  • latte fermentato (kefir, latte fermentato al forno, ricotta);
  • carne magra (pollo, tacchino, carne magra);
  • frattaglie (fegato, reni di manzo);
  • pesce (merluzzo, pesce persico);
  • bacche (uva spina, ribes rosso e bianco);
  • frutta e verdura (cavoli, zucchine, rape, mele verdi, pere).

Nelle prime 24 ore dopo l'intervento, il paziente deve assumere solo alimenti liquidi. La durata della riabilitazione dopo che il paziente è dimesso dall'ospedale è di 15-25 giorni. Il paziente potrebbe aver bisogno di una terapia di riabilitazione medica, che include l'uso di spray a base di ormoni e l'assunzione di antistaminici.

È meglio rifiutarsi di praticare sport attivi per un po '. Il paziente deve riposare completamente e non sovraccaricare il corpo durante il giorno. Se la rimozione è stata eseguita con il metodo tradizionale, la ferita deve essere cauterizzata regolarmente.

Perché i polipi nel naso sono pericolosi? Sintomi, trattamento e rimozione

I polipi nel naso sono neoplasie benigne e arrotondate che sono il risultato di una crescita eccessiva della mucosa che riveste la cavità nasale. In apparenza, possono sembrare funghi, piselli o grappoli d'uva..

Secondo le statistiche, i polipi nasali sono la complicanza più comune della rinite cronica. Nel mondo, secondo varie fonti, dall'1 al 4% delle persone ne soffre, la maggior parte dei portatori sono maschi. Formano crescite 4 volte più spesso delle donne. Se ci rivolgiamo alla struttura delle escrescenze, allora nei bambini predominano i polipi antrochoanal (formati dalla membrana mucosa che riveste i seni mascellari) e nella popolazione adulta - etmoidali (formati dalla membrana mucosa che riveste il labirinto etmoide).

Il principale pericolo dei polipi nasali è che, se non curati, possono ridurre la vita del paziente di circa 6 anni. Il fatto è che qualsiasi goccia di vasocostrittore non sarà in grado di facilitare la respirazione nasale con polipi. Per questo motivo, una persona deve respirare continuamente attraverso la bocca, il che aggrava significativamente il rischio di varie malattie respiratorie e aumenta anche la probabilità di sviluppare l'asma..

Sintomi di polipi nasali

I sintomi che indicano la presenza di polipi sulla mucosa nasale sono i seguenti:

La respirazione attraverso il naso è difficile o impossibile. La persona sperimenta una sensazione di costante congestione. Tali difficoltà sono dovute al fatto che i tessuti della mucosa sono cresciuti e bloccato (completamente o parzialmente) il lume respiratorio del passaggio nasale;

Quando si unisce un'infezione secondaria, le ghiandole mucose iniziano a lavorare sodo. Per questo motivo, la produzione di muco aumenta nel paziente, in casi avanzati può avere impurità purulente;

La persona inizia a starnutire più spesso. Questa reazione protettiva del corpo è dovuta al fatto che il polipo irrita le ciglia che coprono le pareti della mucosa nasale. Lo prendono per un corpo estraneo e provano a schiarirsi il naso con uno starnuto;

Mal di testa. Sono dovuti a una serie di fattori. Innanzitutto, il corpo, incluso il cervello, inizia a soffrire di mancanza di ossigeno. In secondo luogo, le formazioni significativamente ricoperte di vegetazione premono sulle terminazioni nervose, causando una reazione dolorosa naturale. In terzo luogo, il mal di testa può essere causato da un processo infiammatorio che si verifica nei seni paranasali (nel labirinto sfenoide, mascellare, etmoidale o nel seno frontale);

Disturbi della funzione olfattiva. Con polipi significativamente cresciuti, si può osservare una completa perdita di sensibilità agli odori. Questo sintomo è dovuto al fatto che il tessuto connettivo troppo cresciuto interrompe il funzionamento dei recettori responsabili della percezione degli aromi;

Grandi polipi nasali possono influenzare le sensazioni gustative del paziente e persino causare un sapore sgradevole in bocca;

Nell'infanzia, l'istruzione può causare la formazione di un morso errato. Se un polipo appare nel primo anno di vita, ciò rende difficile nutrirlo, poiché il bambino non può succhiare e deglutire il cibo normalmente. Di conseguenza, il bambino soffre di malnutrizione cronica, che porta alla perdita di peso e alla malnutrizione generale;

Cambio di voce, sviluppo nasale. A causa del fatto che il flusso d'aria attraverso i passaggi nasali è disturbato, il paziente inizia a parlare nel naso. Inoltre, è noto che il naso è l'organo direttamente coinvolto nella formazione dei suoni del linguaggio..

La gravità dei sintomi dipende dallo stadio in cui la crescita è:

Nella prima fase, l'espansione è piccola, quindi copre solo il setto nasale superiore. Il paziente sperimenta una piccola congestione nasale, che viene spesso percepita come un ARVI comune. Tuttavia, già nelle fasi iniziali, un polipo può provocare lo sviluppo di otite media, tonsillite o adenoidite;

Il secondo stadio della poliposi nasale è caratterizzato da un'ulteriore proliferazione del tessuto connettivo. Il paziente inizia a provare difficoltà con l'olfatto, la sua voce cambia e viene acquisito un tono nasale. Quando la formazione raggiunge il tubo uditivo, il linguaggio inizia a distorcere, l'udito si deteriora. Se non cerchi aiuto in questa fase, i cambiamenti patologici possono rimanere per sempre;

Il terzo stadio è caratterizzato da un blocco completo del passaggio nasale, i sintomi stanno acquisendo piena forza. Quando l'infezione si unisce, la temperatura corporea aumenta. Inoltre, i pazienti soffrono di mal di testa e aumento della fatica. La qualità della vita è notevolmente ridotta dallo scarico nasale persistente.

Cause di polipi nel naso

Prima di passare a un elenco dei motivi che portano alla comparsa di polipi, è necessario comprendere il meccanismo del loro verificarsi. Quando un virus o batteri entrano nel corpo umano, gli agenti infettivi si moltiplicano. Ciò provoca il distacco delle cellule della mucosa nasale. La persona inizia a soffrire di congestione, difficoltà respiratorie, secrezione nasale abbondante. Se il sistema immunitario funziona normalmente e la persona riceve un trattamento adeguato, quindi dopo circa una settimana, si verifica un recupero completo..

Quando il processo è cronizzato, i malfunzionamenti dell'immunità locale e la mucosa, al fine di aumentare la resistenza alla malattia, cercano di aumentare l'area occupata. L'unico modo per rendersene conto è iniziare a crescere e addensarsi. Molto spesso, questo processo si verifica nei seni paranasali. Ad un certo punto, c'è poco spazio per le cellule che si dividono ed entrano nella cavità nasale e si forma un polipo.

Pertanto, i motivi specifici che portano alla proliferazione della mucosa nasale sono:

Infezioni e raffreddori, che sono accompagnati da un naso che cola e si verificano abbastanza spesso;

Infiammazione cronica che si verifica nei seni paranasali - sinusite frontale, etmoidite, sinusite;

Naso che cola allergico (febbre da fieno);

Malattie come l'asma bronchiale, la fibrosi cistica, la sindrome di Young, la sindrome di Churg-Strauss, la mastocitosi nasale, la sindrome di Kartagener, l'intolleranza all'aspirina;

Predisposizione ereditaria alla poliposi;

Passaggi nasali troppo stretti, disturbi nella struttura del setto nasale;

Malfunzionamenti patologici della difesa immunitaria.

Cioè, i polipi nasali sono una malattia polietiologica, che è contemporaneamente influenzata dall'anatomia del naso, dall'infiammazione cronica dei suoi seni e dalle allergie.

Perché i polipi nel naso sono pericolosi??

Il pericolo di crescita eccessiva della mucosa nasale risiede principalmente nello sviluppo di complicanze. Quando la respirazione naturale attraverso il naso non è ostacolata da nulla, l'aria che entra nei polmoni viene umidificata e riscaldata. Inoltre, le particelle di polvere vengono rimosse da essa, che rimangono sulla mucosa e quindi vengono rimosse naturalmente. I polipi impediscono all'aria di passare liberamente attraverso il tratto nasale, costringendo una persona a respirare attraverso la bocca.

Di conseguenza, l'aria non ha il tempo di riscaldarsi correttamente, provocando malattie come:

A causa del fatto che esiste una violazione della comunicazione naturale tra i seni, il paziente soffre di sinusite cronica.

Maggiore è la crescita, più preme sui vasi sanguigni del tessuto nasofaringeo, causando così l'infiammazione delle tonsille e la formazione di adenoidi, un aumento delle tonsille palatine con sintomi di tonsillite. Inoltre, la circolazione sanguigna compromessa può portare allo sviluppo di una clinica di tonsillite cronica. Per quanto riguarda le violazioni del tubo uditivo, l'aumento della pressione su di esso porta allo sviluppo di otite media o eustachite..

Diagnosi di un polipo nel naso

Il medico può sospettare che un paziente abbia un polipo nel naso con una voce nasale, anche se il paziente stesso non si lamenta della difficoltà nella respirazione nasale. Se durante l'infanzia si forma un polipo, l'aspetto del bambino informerà il medico su questo. In tali bambini, la bocca è costantemente aperta, la mascella inferiore scende, le pieghe del triangolo nasolabiale sono levigate.

Per chiarire la diagnosi, viene eseguita una rinoscopia, durante la quale il medico esamina le cavità nasali utilizzando uno specchio speciale. I polipi sono escrescenze carnose esternamente, aciniformi o singole.

Per valutare il loro stadio di sviluppo, a volte viene prescritta la TAC dei seni paranasali. Questa procedura è obbligatoria per quei pazienti che sono programmati per un intervento chirurgico. Sono i risultati della tomografia che forniranno informazioni al chirurgo sul volume di interventi futuri. Se la scansione TC è impossibile per qualsiasi motivo, il paziente deve essere sottoposto a raggi X..

Oltre a rilevare la presenza di polipi, l'infezione concomitante deve essere esclusa o confermata. Per questo, viene prelevata una coltura batterica dal naso e dalla gola, vengono eseguite faringoscopia, otoscopia e microlaryngoscopy. È inoltre necessario il prelievo di sangue per l'analisi clinica. Se c'è il sospetto della natura allergica della crescita, è consigliabile condurre test allergici.

Tutte le procedure diagnostiche sono prescritte da un otorinolaringoiatra.

Risposte alle domande più frequenti sui polipi nasali

I polipi nasali devono essere rimossi? I polipi sono terribili per le loro complicanze, come apnea notturna, esacerbazione dell'asma, sinusite cronica. La chirurgia è l'unico modo per rimuovere i polipi nasali. Tuttavia, vale la pena evidenziare metodi moderni di rimozione come la masterizzazione laser e la resezione endoscopica con un rasoio. Per quanto riguarda la terapia conservativa, mira innanzitutto a eliminare la causa della proliferazione della mucosa nasale. Il trattamento terapeutico funge da fase preparatoria prima dell'intervento;

I polipi nel naso possono essere riscaldati? Non puoi riscaldare i polipi. Questa non è solo una procedura assolutamente inefficace, ma in parte anche pericolosa, poiché esiste un alto rischio di bruciare la mucosa. Il riscaldamento non deve essere confuso con la rimozione termica del polipo utilizzando la fibra di quarzo. Questa procedura viene eseguita da un medico in ambito ospedaliero;

È possibile trattare la poliposi nasale senza chirurgia? Il trattamento senza chirurgia può essere mirato a prevenire il ripetersi di polipi o se vi sono specifiche controindicazioni all'intervento chirurgico. Tuttavia, è importante capire che se un polipo si è già formato nella cavità nasale, non sarà in grado di eliminarsi senza intervento chirurgico..

Trattamento di polipi nel naso

La terapia conservativa della poliposi nasale è progettata, innanzitutto, per eliminare quei fattori che influenzano l'aumento della proliferazione della mucosa. Questa può essere tutta una serie di procedure offerte dalla medicina moderna: terapia laser, trattamento di iniezione, riscaldamento terapeutico, assunzione di farmaci.

Solo un chirurgo otorinolaringoiatra può scegliere il regime di trattamento ottimale. A volte è necessaria un'ulteriore consultazione con un allergologo-immunologo.

Quindi, il trattamento conservativo si riduce a:

Elimina l'influenza di fattori provocatori che hanno un effetto positivo sull'ispessimento e sulla crescita dello strato mucoso. È importante evitare il contatto con tutti i tipi di allergeni (domestici, pollini, medicinali, professionali);

Eliminazione di tutti i processi infettivi e infiammatori nel rinofaringe;

Rispetto di una dieta ad eccezione di cibi allergenici, nonché piccante e salato. Caffè e alcol sono vietati. È altamente desiderabile interrompere l'assunzione di FANS, nonché alimenti contenenti conservanti, coloranti, salicilati;

Risciacquo regolare della cavità nasale usando soluzioni saline, ad esempio Dolphin, Aqua-Maris, Marimer, Goodwada, Physiomer, Dr. Theiss Alergol, Otrivin-More;

Ginnastica speciale per ripristinare la respirazione nasale secondo Strelnikova, secondo il metodo Buteyko, massaggio indipendente del nervo ternario;

Correzione di farmaci antiallergici e immunitari.

Un altro trattamento non chirurgico per i polipi è il trattamento termico, quando le formazioni vengono riscaldate utilizzando una fibra di silice inserita nel naso. La temperatura raggiunge i 70 ° C, il che porta al rigetto dei polipi dopo circa tre giorni. Se il paziente non è in grado di soffiarsi il naso da solo, il medico rimuoverà i polipi staccati con una pinzetta..

Si consiglia di effettuare tale trattamento se una persona ha le seguenti controindicazioni:

Disturbi della coagulazione del sangue;

Asma bronchiale grave.

Il trattamento con farmaci ormonali viene eseguito se qualsiasi intervento chirurgico è completamente escluso. Ad alte dosi, il paziente riceve corticosteroidi orali per 3 settimane. Oppure vengono iniettati direttamente nelle escrescenze. Tuttavia, questo metodo di trattamento dei polipi nasali presenta un alto rischio di recidiva..

Inoltre, la terapia ormonale è pericolosa per le sue complicanze, tra cui la dipendenza dal corpo, l'effetto immunosoppressivo, la soppressione delle ghiandole surrenali. Il risultato dell'uso di farmaci ormonali arriva molto rapidamente, ma dopo un po 'il paziente si sentirà di nuovo peggiorare. Se questa terapia viene praticata spesso, la salute umana sarà compromessa..

Polipotomia medica

È necessario soffermarsi più in dettaglio sul trattamento della poliposi nasale con gli ormoni. Molto spesso, i medici usano il prednisone per questo. La sua azione si basa su una diminuzione del tasso di divisione cellulare, che non consente alla membrana mucosa di abbassarsi ulteriormente e la crescita stessa viene distrutta nel tempo. Questa tecnica si chiama "polipotomia farmacologica". Tuttavia, al fine di ottenere un effetto positivo, il paziente dovrà assumere dosi molto elevate di prednisone quotidianamente e per lungo tempo. Ciò allevia i polipi, ma porta ad altri gravi problemi di salute, ad esempio ulcere allo stomaco, obesità, calo della forza immunitaria, ecc..

Pertanto, esiste un'altra opzione per la polipotomia con l'aiuto di agenti ormonali: questa è l'introduzione di loro direttamente nella crescita stessa. In questo modo, puoi ottenere la distruzione del polipo ed evitare gravi complicazioni dall'assunzione di ormoni all'interno. La scelta di un farmaco specifico e il suo dosaggio viene effettuata individualmente per ciascun paziente..

Al paziente vengono somministrate fino a due iniezioni con un intervallo di due settimane. Ciò contribuisce alla morte dei tessuti invasi della mucosa e viene rimosso dal corpo durante l'esplosione. Se la tecnica di realizzazione della polipotomia medica non è stata violata e il dosaggio e il farmaco stesso sono stati scelti correttamente, questo porterà a un significativo miglioramento del benessere del paziente dopo 30-60 giorni.

Un programma di riabilitazione ben progettato rimanderà la prossima ricaduta della malattia per diversi anni. Sfortunatamente, gli ormoni non possono eliminare completamente il rischio di proliferazione della mucosa..

Rimozione di polipi nel naso con un laser

Bruciare la crescita usando un raggio laser è uno dei metodi moderni di intervento chirurgico. Viene eseguito utilizzando apparecchiature laser e un endoscopio con una fotocamera..

Tra i vantaggi del trattamento laser:

La velocità dell'operazione;

Mancanza di forte dolore;

Nessun rischio di sanguinamento durante l'intervento chirurgico;

Nessun rischio di infezione;

Controllo visivo delle azioni eseguite;

Bassa probabilità di recidiva della malattia;

Breve periodo di recupero (non più di 4 giorni);

La possibilità di una procedura ambulatoriale.

Tra gli svantaggi del trattamento laser per polipi nasali:

L'impossibilità di eliminare crescite multiple;

L'incapacità di aprire i seni e rimuovere il tessuto poliposico al loro interno, che può provocare una ricaduta.

Indicazioni e controindicazioni per la rimozione laser dei polipi nasali

Tra le controindicazioni alla terapia laser:

Crescite multiple di poliposi;

Il periodo in cui nasce un figlio;

Stagione di fioritura.

L'indicazione per l'intervento è un singolo polipo nasale con sintomi concomitanti. Inoltre, la bassa invasività consente di eseguire interventi chirurgici in pazienti affetti da asma bronchiale..

Come sta andando l'operazione?

Il giorno in cui viene eseguita la procedura, il paziente deve astenersi dal mangiare. L'essenza dell'operazione è la seguente: il medico inietta un anestetico locale, dopo di che un endoscopio equipaggiato con una telecamera, così come un'apparecchiatura laser, viene portato sul sito della crescita esistente. Il raggio riscalda le cellule del polipo e iniziano a evaporare. Il sanguinamento non si verifica a causa della chiusura istantanea dei vasi sanguigni (coagulazione).

Dopo che l'operazione è stata completata, la persona rimane sotto controllo medico per un altro giorno, anche se a volte viene rilasciato a casa dopo diverse ore. Nei prossimi 4 giorni, ha bisogno di visitare un medico in modo da monitorare il processo di guarigione della mucosa nasale. Durante il periodo di recupero, è necessario escludere l'alcool, visitare bagni di vapore e bagni e astenersi da un'elevata attività fisica al fine di ridurre al minimo il rischio di sanguinamento postoperatorio..

Quanto costa la procedura di rimozione laser dei polipi nel naso??

In una particolare clinica, il costo della rimozione laser dei polipi nasali varierà. Ma in media, il prezzo è di 16.000 rubli, il che rende l'operazione abbastanza conveniente per la maggior parte della popolazione..

Rimozione endoscopica di polipi nel naso con un rasoio

Functinal Endoscopic Sinus Surgery è una nuova tecnologia che utilizza le più moderne apparecchiature endoscopiche. Pertanto, i chirurghi sono stati in grado di eseguire interventi a basso traumatico con un rischio estremamente basso di complicanze. Con questa procedura, la formazione sarà completamente rimossa dal corpo, il che riduce la probabilità di ricrescita del 50%. Inoltre, i tessuti sani non sono affatto interessati..

Avendo deciso una tale procedura, si dovrebbe privilegiare il FESS endoscopico. È questa operazione che consente il controllo della navigazione dell'operazione del rasoio (o del microdebrider). Solo questo approccio consente di pulire completamente la cavità del labirinto reticolare. L'importanza della pulizia globale è ridurre al minimo il rischio di ricaduta. Dopotutto, se ci sono aree di tessuto polipo, dopo un breve periodo (da 3 a 6 mesi) crescerà di nuovo. Di conseguenza, nuovi interventi e perdite finanziarie. Inoltre, dovresti prestare attenzione all'esperienza del medico con tali attrezzature moderne..

Esistono diverse opzioni per eseguire un intervento utilizzando apparecchiature endoscopiche:

Endoscopio + strumenti (non ti permette di ripulire le cellule più piccole, così come quelle che sono profondamente localizzate);

Endoscopio + rasoio + navigazione (metodo ottimale).

Tuttavia, nonostante tutti i vantaggi di un tale intervento, è impossibile implementare se:

Gravi violazioni degli organi interni;

Infezioni nella fase acuta;

Esacerbazioni di allergie, asma bronchiale o bronchite ostruttiva;

Cardiopatia ischemica o insufficienza cardiaca;

Ipertensione, grave malessere richiedono un certo ritardo nell'intervento.

Vantaggi e svantaggi del metodo

Tra i vantaggi del trattamento endoscopico dei polipi nasali con un rasoio:

Non sono necessarie incisioni, la procedura viene eseguita endonasalmente;

Pieno controllo delle azioni del medico;

Ottenere l'accesso alle aree del naso difficili da raggiungere;

Nessun trauma a tessuti sani;

Rapida insorgenza di sollievo, segnalata fino all'80% dei pazienti;

Operazione in ospedale, un breve soggiorno in un reparto ospedaliero (da 3 giorni a una settimana).

Tra gli svantaggi di questa procedura:

Incapacità di eliminare la vera causa della crescita, che porta al rischio della sua ricomparsa (nel 50% dei casi).

Come sta andando l'operazione?

Il campo in cui si svolgerà l'intervento è monitorato dal medico sul monitor. Per attuare la procedura, il medico avrà bisogno di:

Il rasoio stesso (debrider o microdebrider), che ritrarrà la crescita e la taglierà alla base stessa;

Endoscopio ottico con diversi livelli di inclinazione;

Per la procedura, sarà necessario introdurre il paziente in uno stato di anestesia generale, poiché ciò consente di aprire completamente l'anastomosi e migliorare il drenaggio. Sebbene il tempo di recupero dopo l'intervento chirurgico sia leggermente più lungo rispetto ad altri metodi di rimozione dei polipi, il rischio di recidiva in questo caso è molto più basso. Se si presenta, allora è significativamente ritardato nel tempo..

Quando l'anestesia inizia a funzionare, uno speciale tubo di plastica verrà inserito nella bocca del paziente per consentirgli di respirare. I seni vengono aperti utilizzando strumenti speciali, quindi tutti i polipi e i tessuti alterati vengono rimossi da essi. Con FESS, esiste un'eccellente opportunità per correggere il setto nasale, se è curvo, nonché per eseguire una biopsia tissutale. Al completamento dell'intervento, la cavità nasale viene chiusa con tamponi di cotone. Possono essere rimossi dopo 12 ore..

Preparazione preoperatoria

Il prossimo intervento richiede un certo programma preparatorio. È necessario superare tutti i test richiesti dal medico e sottoporsi a una tomografia computerizzata dei seni, inoltre è possibile prescrivere un coagulogramma, esami del sangue per biochimica e una clinica. È importante determinare la necessità di un esame endoscopico preliminare, che fornirà al chirurgo informazioni sull'operazione imminente e la ottimizzerà..

Una settimana prima dell'intervento. Con una poliposi grave, al paziente viene prescritto prednisolone per 7 giorni. La dose giornaliera è di 40 mg. Se viene rilevata un'infezione attiva, deve essere eliminata. È importante escludere completamente l'uso di farmaci antinfiammatori non steroidei, aspirina e vitamina E. Ciò è dovuto al fatto che hanno un effetto negativo sulla velocità della coagulazione del sangue..

Il giorno prima dell'operazione. Il paziente può cenare, ma il cibo non dovrebbe essere pesante. Quando rimangono 6 ore fino all'intervento, è vietato qualsiasi cibo e bevande. Se hai sete, puoi sciacquarti la bocca.

Periodo postoperatorio

In questo momento, viene alla ribalta l'igiene competente della cavità nasale. Il fatto è che dopo l'intervento, l'attività dell'epitelio ciliato diminuisce, la mucosa viene danneggiata e non è in grado di produrre un segreto protettivo completo. Questo diventa un terreno fertile favorevole per i batteri. Dopo aver rimosso il cotone idrofilo, nel naso si accumulano croste di sangue e fibrina.

Puoi rimuovere solo le croste che si trovano alla vigilia del naso, è severamente vietato soffiarti il ​​naso o mangiare cibi caldi. Il successo dell'operazione è evidenziato da mal di testa e indolenzimento in alcune regioni del viso. L'olfatto può essere ripristinato entro 30 giorni.

Nel periodo postoperatorio, possono svilupparsi complicazioni: sanguinamento, recidiva del polipo, formazione di aderenze e aggiunta di infezione.

Al fine di prevenire la crescita eccessiva dei tessuti, è necessario sciacquare il naso con soluzioni saline, che sono state elencate sopra, e utilizzare anche antistaminici, tra cui Loratadin, Claritin, Tsetrin, Zodak, Erius, ecc..

Inoltre, è necessario l'uso di aerosol a base di ormoni: