loader

Principale

Bronchite

Rimedi per il trattamento di raffreddori e influenza

Coautore, editore ed esperto medico - Maksimov Alexander Alekseevich.

Data ultimo aggiornamento: 18/05/2020.

Numero di visualizzazioni: 393.710

È noto che l'influenza è causata dal virus dell'influenza e dal cosiddetto raffreddore (ARVI) - oltre 200 altri virus. Nonostante le loro diverse origini, entrambe le malattie sono caratterizzate da manifestazioni simili (dolori muscolari, brividi, febbre alta, naso che cola, ecc.). Aiuto efficace per raffreddori e influenza - preparazioni moderne e complesse. Includono diversi ingredienti attivi contemporaneamente. Ciascuno dei principi attivi aiuta ad alleviare un sintomo specifico e insieme contribuiscono alla rapida eliminazione della malattia. Per capire cosa puoi prendere per raffreddore e influenza, devi capire come si verificano queste malattie..

Quali sono le cause delle infezioni respiratorie?

22.jpg

Rinovirus. La riproduzione di questi microrganismi si verifica nelle cellule della mucosa del rinofaringe. I rinovirus sono facilmente trasmessi da una persona infetta a una persona sana, causando un naso che cola. I primi sintomi di un raffreddore causato da questi agenti patogeni compaiono il secondo o il quarto giorno dopo l'infezione. La durata della malattia, se trattata con mezzi efficaci, è in media di 5-9 giorni.

Adenovirus. Gli adenovirus di gruppo B, gruppo C e gruppo E causano infezioni acute del tratto respiratorio e degli occhi. Febbre, infiammazione della faringe e congiuntiva degli occhi sono sintomi comuni del comune raffreddore causato dagli adenovirus..

Virus della parainfluenza. Quando viene infettato da un tale virus, di norma, la laringe si infiamma (si sviluppa la laringite) e quindi l'infezione entra nei bronchi. Un po 'meno spesso, la mucosa nasale è interessata (in questo caso, si osserva un naso che cola). I primi sintomi di un raffreddore di solito compaiono nei giorni 2-7. Se non si assumono farmaci, la durata del periodo febbrile negli adulti è di 8 giorni..

Medicinali per il trattamento di raffreddori e influenza

Farmaci antivirali. Per il trattamento di raffreddori e influenza, vengono utilizzati agenti antivirali etiotropici, che possono essere attivi contro un microrganismo specifico che causa la malattia. Per l'influenza e altre infezioni virali respiratorie acute, si raccomanda anche di assumere farmaci a base di interferone, che attivano sostanze che impediscono la riproduzione di virus.

Farmaci antibatterici Gli antibiotici per l'influenza possono essere trattati solo se si sospetta che la malattia sia causata da batteri, nonché in presenza di un rischio di complicanze (come bronchite o polmonite).

Agenti immunostimolanti. Per il raffreddore, puoi assumere farmaci contenenti acido ascorbico nella composizione. Durante la malattia, il bisogno di una persona di vitamina C aumenta (da 70 mg a 200 mg al giorno). Durante le infezioni respiratorie acute e l'influenza, l'acido ascorbico promuove la produzione di interferone e riempie il bisogno crescente di vitamina C da parte dell'organismo. Nelle malattie infettive ricorrenti, gli immunomodulatori batterici possono essere assunti come farmaci immunocorrettivi.

Farmaci per il trattamento sintomatico

  • Farmaci antipiretici. Il paracetamolo è ancora considerato il farmaco più popolare per alleviare manifestazioni spiacevoli di influenza e SARS. È il principio attivo di molte polveri fredde, ad esempio RINZAcip® con vitamina C.
  • Farmaci antinfiammatori Queste sono solitamente terapie topiche per alleviare il mal di gola spesso visto con l'influenza. Le medicine sono disponibili sotto forma di spray, losanghe, risciacqui, ecc..
  • Antistaminici. Questi farmaci, che possono far parte di una polvere per l'influenza, aiutano ad eliminare il gonfiore della mucosa nasale, la quantità di secrezione (moccio). Tali fondi vengono prelevati per ripristinare la respirazione nasale libera..
  • Farmaci vasocostrittori. Di solito sono emessi sotto forma di gocce dal comune raffreddore. È possibile trattare i sintomi dell'influenza con l'uso di farmaci per alleviare la respirazione nasale per non più di 3-5 giorni!
  • Medicina per la tosse. Questo gruppo comprende antitosse, farmaci mucolitici, espettoranti. Il trattamento di ARVI e influenza che utilizzano tali farmaci deve essere effettuato sotto la supervisione di un medico!

Come funzionano i rimedi complessi contro raffreddori e influenza

Per scoprire cosa puoi prendere con l'influenza per fornire un pronto soccorso immediato al tuo corpo, devi studiare l'effetto di tali farmaci.

I sintomi della SARS (dolore, dolori muscolari, debolezza, temperatura elevata, congestione nasale, naso che cola, ecc.) Possono essere eliminati utilizzando speciali "rimedi complessi" (ad esempio compresse RINZA® o polveri di bevande calde RINZAcip® con vitamina C ). Non influenzano le manifestazioni individuali, ma contribuiscono in modo completo alla rimozione di manifestazioni spiacevoli di influenza e altre infezioni virali respiratorie acute, ripristinando la forza necessaria per il recupero.

Le compresse SARS sono un trattamento conveniente: possono essere assunte a casa, sul posto di lavoro o in viaggio. Non occuperanno molto spazio nell'armadietto dei medicinali e saranno sempre a portata di mano. Le polveri per influenza e raffreddore combinano l'azione di una medicina complessa e l'effetto curativo delle bevande calde, di cui il corpo ha bisogno in caso di raffreddore.

Le polveri influenzali e fredde sono disponibili in tre gusti di frutta (arancia, limone, ribes nero), da cui ognuno può scegliere il proprio preferito.

Il paracetamolo, contenuto nella composizione di compresse RINZA® e polvere RINZAcip®, è un rimedio comprovato per l'influenza con effetti antipiretici e analgesici. La fenilefrina aiuta ad alleviare il gonfiore e riduce il rossore delle mucose del rinofaringe, la clorfenamina (feniramina) ha un effetto antiallergico, la caffeina riduce l'affaticamento e la sonnolenza, aumenta l'efficienza e l'acido ascorbico nella polvere di RINZAcip® ripristina le difese dell'organismo nel trattamento dell'ARVI e dell'influenza.

Altri trattamenti per raffreddore e influenza

Tè ai lamponi. I lamponi contengono acido acetilsalicilico, che ha effetti antinfiammatori e antipiretici. La caffeina contenuta nel tè nero forte può aiutare ad alleviare l'affaticamento da raffreddore e influenza. È importante ricordare che le proprietà benefiche dei lamponi quando entrano in acqua calda sono ridotte, poiché l'acido acetilsalicilico viene distrutto sotto l'influenza delle alte temperature. Le dosi ottimali di antipiretico (paracetamolo) e caffeina per il trattamento del raffreddore sono contenute nella polvere per raffreddore RINZAcip®.

Decotti di erbe medicinali. Si consiglia una bevanda calda come pronto soccorso per raffreddori e tutti i tipi di influenza. Nelle ricette popolari, ci sono varie opzioni per le bevande: decotti di camomilla, infuso di tiglio, tè allo zenzero e molto altro. È importante ricordare che eventuali ingredienti vegetali possono provocare allergie. Il trattamento del raffreddore e dell'influenza con le erbe si basa su dosaggi imprecisi di sostanze attive e, di conseguenza, è spesso inefficace. Ecco perché è più consigliabile assumere farmaci..

Maggiori informazioni nell'articolo "Cosa bere con il raffreddore?"

Citrus. Si ritiene che questi frutti contengano molta vitamina C, che aiuta a combattere raffreddori e vari tipi di influenza. In effetti, 100 g di arance fresche contengono fino a 60 mg di vitamina C e, con ogni giorno di conservazione, la quantità di nutrienti nei frutti diminuisce. Per fare un confronto, una porzione della medicina fredda in polvere RINZAcip® contiene 200 mg di vitamina C..

Intonaci alla senape. Se non si seguono le raccomandazioni per il tempo di trattamento, esiste il rischio di ustioni o irritazioni della pelle. È importante ricordare che la senape, come qualsiasi componente a base di erbe, può causare allergie.

Inalazione di vapore Durante la procedura nei primi giorni di ARVI o influenza, la tua condizione potrebbe peggiorare. Il motivo è che le inalazioni contribuiscono alla diffusione dell'infezione in tutto il corpo, perché sotto l'azione del vapore si espandono i vasi del rinofaringe e del tratto respiratorio e vengono attivati ​​organismi patogeni.

I modi principali per prevenire raffreddori e influenza

Rispetto della routine quotidiana. Questa è l'organizzazione corretta e la tempistica più ragionevole di sonno, alimentazione, lavoro, riposo, igiene personale, ecc. Per mantenere una buona immunità, è necessario evitare stress eccessivo e sovraccarico.

Attività sportive. Rafforzano il corpo nel suo insieme, rendendolo più resistente agli effetti dei cambiamenti di temperatura.

Mangiare cibi sani. Per la prevenzione dell'influenza e dell'ARVI, si consiglia di mangiare più frutta e verdura, che contengono vitamine per rafforzare il sistema immunitario (agrumi, kiwi, mele, ribes, melograni, aglio, ecc.).

Medicinali antinfluenzali: come combattere la malattia?

L'influenza è uno dei tipi di infezioni virali respiratorie acute (ARVI). Rappresentano il 95% di tutti i casi di malattie infettive. Le epidemie di influenza causano 290-650 mila morti ogni anno [1]. Nell'articolo ti diremo perché è importante iniziare a trattare la malattia in modo tempestivo e quali farmaci assumere per gli adulti con influenza.

L'importanza di combattere l'influenza

La parola "influenza" nella vita di tutti i giorni è consuetudine chiamare qualsiasi malattia respiratoria acuta, tuttavia, oltre ai virus influenzali, sono stati descritti oltre 200 diversi agenti causali di infezioni respiratorie che causano condizioni simil-influenzali [2].

La particolarità dei virus influenzali dei tipi "A" e "B" è considerata la loro massima variabilità. Inoltre, ogni nuova variante dei virus dei tipi indicati supera facilmente l'immunità acquisita rispetto alle precedenti varianti dello stesso virus [3]. L'agente causale dell'influenza ha caratteristiche uniche che mancano ad altri virus, a causa della struttura del suo genoma, che consiste di frammenti di RNA. A causa di questa frammentazione, è possibile scambiare geni tra due virus dello stesso tipo, a seguito dei quali compaiono nella prole virus con combinazioni genetiche diverse e riorganizzate. Questo fenomeno si chiama spostamento antigenico. È lui che contribuisce alla nascita di nuovi tipi di virus, che alla fine può portare a epidemie e pandemie [4].

La trasmissione dell'agente patogeno avviene principalmente da goccioline trasportate dall'aria: è sufficiente trovarsi nel raggio di due o tre metri da una persona infetta con una forma evidente o cancellata della malattia. L'agente patogeno viene escreto con secrezioni rinofaringee: quando si starnutisce o si tossisce. Non meno pericoloso è un altro meccanismo di trasmissione: il contatto domestico. La diffusione del virus si verifica quando viene a contatto con oggetti domestici o quando si stringono la mano. Va notato che la vitalità e le proprietà del virus persistono per un periodo piuttosto lungo: da nove ore a due giorni su superfici diverse [5].

Prima di tutto, l'influenza colpisce il tratto respiratorio, stabilendosi sulla mucosa del naso, della laringe, della trachea e penetrando nei bronchioli. Questo agente patogeno è caratterizzato da un tasso di riproduzione estremamente elevato: una singola particella virale nel tratto respiratorio superiore dà 103 progenie entro otto ore e entro la fine del primo giorno - 1023. Ecco perché il periodo di incubazione è generalmente breve e non supera i tre giorni. Inoltre, una persona è contagiosa fin dalle prime ore della malattia..

Nonostante non ci siano sintomi specifici caratteristici esclusivi dell'influenza ed è possibile distinguerlo da altre infezioni virali respiratorie acute con precisione solo con l'aiuto della diagnostica di laboratorio, un certo numero di segni che consentono di sospettare una malattia sono ancora lì. Tra i sintomi caratteristici vi sono un inizio improvviso e brusco con un aumento della temperatura a 38–39 ° C, brividi, affaticamento generale, mal di testa e dolore ai muscoli e alle articolazioni. Dopo alcuni giorni, questi sintomi si attenuano gradualmente, ma compaiono tosse secca, naso che cola, dolore e mal di gola, congestione nasale..

Il rischio di complicanze da influenza è relativamente basso, tuttavia, il loro sviluppo rappresenta una grave minaccia, fino alla morte compresa, soprattutto quando si tratta di forme di influenza gravi e tossiche. In questo caso, lo spettro delle complicanze è piuttosto ampio:

  • Dal sistema polmonare: polmonite batterica ed emorragica, ascesso polmonare, empiema, sindrome da distress respiratorio acuto.
  • Da parte del sistema cardiovascolare: miocardite, pericardite.
  • Dal sistema nervoso: encefalite virale, meningite, neurite.
  • Dal tratto respiratorio superiore e dagli organi ENT: otite media, sinusite, rinite e tracheite.

Una visita tempestiva da un medico e un inizio precoce del trattamento aiuteranno a evitare il rischio di complicanze e a migliorare significativamente la prognosi..

Farmaci influenzali per adulti

Quindi quali farmaci bere per l'influenza? Naturalmente, solo un medico può determinare le tattiche terapeutiche e prescrivere i fondi necessari. La visione moderna del trattamento di questa malattia comporta un approccio integrato. L'effetto corretto su determinati collegamenti del processo infettivo consente di attivare i meccanismi di difesa del corpo nel più breve tempo possibile.

La gamma di farmaci inclusi nell'elenco dei farmaci per l'influenza è piuttosto ampia, tuttavia, in realtà, possono essere suddivisi in tre gruppi: etiotropico, sintomatico e volto a rafforzare l'immunità.

Farmaci Etiotropici

Come trattamento etiotropico, i medici prescrivono agenti antivirali. In un modo o nell'altro, la loro azione è diretta in diverse fasi del ciclo di vita dell'agente patogeno. Quindi, i farmaci antivirali per l'influenza possono essere suddivisi in:

  • impedendo la penetrazione nella cellula. Dei nuovi farmaci, Nobazit ha tali proprietà;
  • prevenire la moltiplicazione del virus all'interno della cellula. I rappresentanti di questa classe di fondi comprendono "Remantadin";
  • impedire alle copie del virus di lasciare la cellula. Esempi di tali fondi sono Tamiflu e Relenza..

A causa dell'aggressività del virus dell'influenza e del suo tasso di replicazione estremamente elevato, i farmaci antivirali devono essere assunti il ​​prima possibile, preferibilmente entro le prime 48 ore dall'insorgenza dei sintomi.

Trattamenti per alleviare i sintomi

Il trattamento sintomatico ha lo scopo di alleviare la condizione, tuttavia, non può influenzare la causa della malattia, cioè il virus. I farmaci antipiretici contenenti paracetamolo (ad esempio Panadol, Coldrex) possono essere riferiti a questo gruppo di medicinali per l'influenza. Usavano anche medicinali del gruppo di antinfiammatori non steroidei (FANS), come "Ibuprofen" o "Antigrippin". Questi agenti sono anche usati come antipiretici, inoltre hanno effetti analgesici e antinfiammatori. Con una tosse secca, i secretolitici sono molto efficaci al fine di liquefare e una migliore espettorazione (radice di liquirizia, "Bromexina").

Con la congestione nasale, gocce e spray vasocostrittori, ad esempio "Tizin" o "Xylometazoline", possono aiutare - riducono il gonfiore della mucosa, facilitando la respirazione nasale. Non dovresti lasciarti trasportare, poiché l'uso a lungo termine (più di cinque giorni) è irto dello sviluppo della rinite da farmaci. In questo caso, il gonfiore della mucosa diventerà cronico..

Mezzi per rafforzare la funzione protettiva del corpo

Non tutti gli esperti ritengono che l'uso di immunostimolanti per l'influenza sia ragionevole e opportuno. Il meccanismo d'azione degli immunostimolanti è l'attivazione della resistenza aspecifica dell'organismo e dell'immunità cellulare. Tuttavia, il virus dell'influenza stimola anche la produzione di interferone e attiva le difese dell'organismo per combatterlo. Un'eccessiva attivazione del sistema immunitario può portare a un'eccessiva risposta infiammatoria, una tempesta di citochine, peggiorando la malattia. Pertanto, la comunità scientifica accoglie farmaci con un effetto diretto sui virus con un ulteriore effetto antinfiammatorio [6].

L'assunzione di vitamine aiuta anche a sostenere il sistema immunitario. La formazione di una difesa antinfettiva non specifica del corpo dipende da loro [7]. La vitamina C (acido ascorbico) è più comunemente raccomandata per l'influenza. Aumenta l'attività dei macrofagi nella lotta contro gli agenti infettivi, stimola i processi riparativi e la resistenza alle infezioni.

Rimedi domestici per combattere la malattia

I trattamenti non farmacologici sono ugualmente importanti. Prima di tutto - riposo a letto e abbondanza di bevande sotto forma di tè caldo con l'aggiunta di miele; succo di mirtillo rosso o mirtillo rosso e acque minerali alcaline.

Tra i metodi per trattare la rinorrea, è popolare il risciacquo dei passaggi nasali con soluzioni saline. Questo dovrebbe essere fatto con cautela e non troppo spesso, in modo da non seccare la mucosa. E alcuni noti metodi domestici non valgono assolutamente la pena utilizzarli. Quindi, l'uso di gocce di aglio o cipolla comporta il rischio di bruciare la mucosa, che, ovviamente, peggiorerà solo la condizione.

Al momento non esiste un'unica opinione in merito ai gargarismi. Il muco che copre la mucosa della faringe contiene cellule immunocompetenti e svolge la funzione protettiva dell'epitelio. Insieme a questo, la mucosa è coinvolta nella produzione di interferone e immunoglobuline, responsabili dei processi di immunità locale [8]. Il lavaggio con soluzioni concentrate favorisce l'eradicazione della membrana, interrompendo la funzione di barriera e riducendo la risposta immunitaria. Tuttavia, si ritiene ampiamente che questa procedura abbia anche un effetto curativo. I rimedi casalinghi per i gargarismi sono soluzioni a base di erbe e saline. Il primo può essere basato sull'estratto di camomilla, sui fiori di calendula e sulle foglie di eucalipto a causa dell'antinfiammatorio, dell'antisettico, della guarigione delle ferite e di alcuni effetti analgesici. Con l'uso di soluzioni saline, dovresti stare attento, di nuovo, a causa del rischio di asciugare eccessivamente la mucosa.

Nella maggior parte dei casi, l'influenza si risolve in pochi giorni. Tuttavia, molto dipende dalle caratteristiche individuali del corpo del paziente. Quindi abbandonare i farmaci per l'influenza non è il miglior esperimento di salute..

Aiuta a combattere il virus dell'influenza

Nobazit® può essere usato come medicinale antivirale ad azione rapida per l'influenza. Il farmaco sopprime l'effetto dei virus influenzali e di altri agenti patogeni dell'ARVI a causa dell'effetto diretto (inibitorio) sul processo di penetrazione dei virus attraverso la membrana cellulare. L'azione del farmaco inizia prontamente - 2–2,5 ore dopo la somministrazione. Nobazit® non solo agisce direttamente sul virus, ma aumenta anche la resistenza del corpo alle infezioni virali, riduce le manifestazioni cliniche acute di intossicazione virale e aiuta a ridurre la durata della malattia.

È consigliabile l'uso simultaneo del farmaco con acido ascorbico e altre vitamine. Si consiglia di discutere altre opzioni per le combinazioni di farmaci con il proprio medico..

Il corso raccomandato per l'assunzione di Nobazit® è di 5-7 giorni. Secondo le istruzioni, gli adulti di 18 anni devono assumere il medicinale dopo i pasti, 0,5 g tre volte al giorno.

* Numero di registrazione di Nobazit® nel registro statale dei medicinali - LS-003508 del 16 marzo 2016, ristampato il 1 ° novembre 2019 [9].

  • 1 https://www.who.int/ru/news-room/fact-sheets/detail/influenza-(seasonal)
  • 2 https://www.rmj.ru/articles/pulmonologiya/Roly_respiratornyh_virusov_pri_bronhialynoy_astme/
  • 3 Ivannikov, Yu. G. Influenza // Guida all'epidemiologia delle malattie infettive: in 2 volumi / Ed. AC. Accademia delle scienze mediche dell'URSS V.I. Pokrovsky. - M.: Medicina, 1993. - T. 2: Epidemiologia privata, Infezioni del tratto respiratorio. - S. 182-196.
  • 4 Zhdanov, VM Man and Viruses // Scienza e umanità: int. annuario. - M.: Conoscenza, 1984.-- P. 44−55.
  • 5 https://medi.ru/info/8595/
  • 6 Ramos, I., Fernandez-Sesma, A. (2015). Modulazione della risposta immunitaria innata al virus dell'influenza A: potenziale uso terapeutico di farmaci antinfiammatori. Frontiers in immunology, 6, 361.
  • 7 https://cyberleninka.ru/article/n/vitaminno-mineralnye-kompleksy-v-profilaktike-grippa-i-orvi-u-vzroslyh/viewer
  • 8 Principi della terapia etiopatogenetica della faringite acuta. Raccomandazioni metodiche / Compilato da: S. V. Ryazantsev. - SPb. - 32 s.
  • 9 https://grls.rosminzdrav.ru/Grls_View_v2.aspx?routingGuid=a59e9e38-3715-4dcc-a692-71ccd2464b39&t=

Nota: una diminuzione della temperatura corporea per uno o più giorni a 37-37,5 ℃, quindi un forte aumento a 38 ℃ e oltre indica l'aggiunta di un'infezione secondaria. Inoltre, le prove dello sviluppo di complicanze sono convulsioni febbrili, dolore alle costole durante la tosse, espettorato rosa, perdita di coscienza. In tutti questi casi, è necessario consultare immediatamente un medico..

Uccidiamo il virus. Quali farmaci aiutano con l'influenza e quali no

Gli scienziati giapponesi affermano di aver creato una tale droga super. Perché finora non è stato possibile? Il fatto è che il virus dell'influenza può esistere solo all'interno di una cellula vivente, penetrare in essa e già lì inizia a riprodursi. E come assicurarsi che il farmaco entri nel corpo, uccida il virus, ma non uccida la cellula? Tutti i farmaci esistenti oggi cercano di fermare la moltiplicazione del virus e bloccarne l'uscita dalla cellula. Secondo i giapponesi, hanno creato una sostanza che uccide il virus al momento della rottura della cellula, impedendogli di iniziare un'infezione su larga scala del corpo. Il nuovo farmaco dovrebbe funzionare in un giorno. Tuttavia, il super farmaco potrebbe non arrivare sul mercato fino al prossimo anno. E come essere trattati ora?

Su quali farmaci antinfluenzali esistono e su come usarli correttamente, “AiF. Salute ", ha detto il professore del Dipartimento di Terapia Ospedaliera della prima Università medica statale di Mosca. Sechenov Sergei Yakovlev.

Arriva al parassita

Sfortunatamente, ci sono solo due farmaci antivirali per l'influenza stagionale, che sono inclusi in tutti gli standard americani, europei e russi. Questi sono oseltamivir (in capsule) e zanamivir (per somministrazione intranasale per via orale). In particolare, negli standard di Mosca per il trattamento dell'influenza, l'oseltamivir è un farmaco obbligatorio per i pazienti ospedalizzati. A proposito, esiste un terzo farmaco per l'influenza negli Stati Uniti, ma non viene venduto in Russia..

L'efficacia di questi farmaci è stata dimostrata. Tuttavia, ci sono due problemi. In primo luogo, devono essere assunti nelle prime ore della malattia - non oltre 48 ore dopo l'insorgenza dei sintomi dell'influenza. Il 3-4 ° giorno, bevendoli è inutile. In secondo luogo, i virus dell'influenza hanno già iniziato a sviluppare resistenza a questi farmaci. In alcune regioni, fino al 40% dei ceppi virali è insensibile all'oseltamivir. Semplicemente non esistono tali dati per la Russia. Si può solo sperare che i numeri non siano così alti.

Chiunque abbia l'influenza deve assumere questi potenti farmaci antivirali? Affatto. L'influenza non è sempre male. Probabilmente, la maggior parte dei malati guarirà da sola usando i soliti rimedi casalinghi - bevendo molti liquidi, riposo, riposo a letto. E per gli anziani, i pazienti con malattie croniche (ad esempio l'asma bronchiale), le donne in gravidanza (tollereranno l'infezione più grave), tali farmaci possono essere indicati. Impediscono lo sviluppo di complicanze.

I farmaci antivirali sono venduti al banco senza prescrizione medica, quindi puoi acquistarlo da solo e iniziare a prenderlo il più presto possibile. Sono ammessi anche per donne in gravidanza e bambini. Ma è meglio consultare un medico sull'assunzione di farmaci.

Oseltamivir può essere assunto per la prevenzione? Sì, se qualcuno in famiglia è malato, ad esempio un bambino, i nonni (anche loro sono a rischio) possono iniziare a prendere il farmaco in modo profilattico. Previene le malattie.

Ma la prevenzione più efficace sono le vaccinazioni. Non proteggono il 100% dalle malattie. Il loro compito è ridurre il numero di possibili complicanze che possono portare alla morte..

Allevia il calore e il dolore

Con l'influenza, il medico deve anche prescrivere farmaci sintomatici - antinfiammatori, antipiretici. Vengono in forma mono-farmaco o in combinazione con altri. Il principale ingrediente attivo in essi è il paracetamolo o ibuprofene o acido acetilsalicilico. Tutti sono approssimativamente uguali in azione: alleviano i sintomi della malattia, aiutano a sopravvivere alle alte temperature. Tranne forse l'acido acetilsalicilico - ha più effetti collaterali, perché assottiglia il sangue e provoca sanguinamento. Pertanto, i bambini non dovrebbero assumere farmaci contenenti acido acetilsalicilico per evitare complicazioni. E non dimenticare che non è necessario abbassare la temperatura sotto i 38 gradi. La febbre è il modo del corpo di combattere le infezioni, comprese le infezioni virali.

A volte gli antistaminici fanno parte di farmaci antinfluenzali complessi. Non esiste una spiegazione razionale per il loro uso, solo in combinazione, aumentano leggermente l'effetto del farmaco e alleviano i sintomi.

Vale la pena stimolare il sistema immunitario?

Ma tutti i tipi di immunomodulatori che presumibilmente stimolano il sistema immunitario, non consiglierei di prendere. Con diverse malattie, vengono interrotti vari collegamenti di immunità. Con le infezioni batteriche, sono soli, con infezioni virali, altri. Non esiste un rimedio universale per tutte le malattie. E se non sappiamo quale legame di immunità è influenzato da un farmaco con un cosiddetto effetto immunomodulatore, allora sorge la domanda sulla sua sicurezza ed efficacia. A proposito, non ci sono immunomodulatori all'estero che presumibilmente aumentano l'immunità e sono venduti senza prescrizione medica. Esistono farmaci che influenzano l'immunità, che sono prescritti da un medico per indicazioni chiare, ad esempio per il cancro.

Con l'influenza, non dovresti aspettarti un effetto aggiuntivo dai preparati a base di erbe: tasse medicinali e così via. Tuttavia, se una persona crede in loro, le erbe non saranno peggio.

Quali farmaci aiutano contro l'influenza e la SARS?

In connessione con l'epidemia di influenza e un forte aumento dell'incidenza di infezioni virali respiratorie acute, tutti i farmaci che sono pubblicizzati in TV e sulla stampa, su Internet come "antivirali" vengono letteralmente spazzati via dai contatori delle farmacie. Ma ne vale la pena e aiuteranno gli adulti o i bambini a riprendersi più velocemente e prevenire le complicazioni??

Nonostante la vasta campagna pubblicitaria per questi farmaci, ordinata dalle aziende farmaceutiche, oggi non esiste una prova definitiva dell'azione dei farmaci da parte della maggior parte dei gruppi farmaceutici. Ma, in tutta onestà, vale la pena notare che ci sono farmaci efficaci che, secondo i medici, funzionano abbastanza bene..

Il trattamento delle infezioni virali (influenza, ARVI) si basa sull'uso di diversi gruppi farmacologici di farmaci che hanno diversi effetti e punti di applicazione. Inoltre, i medici hanno la propria esperienza nel trattamento.

Esiste una cura perfetta per i virus?

Ora la maggior parte dei farmaci "antivirali" contro l'influenza e la SARS sul mercato interno delle farmacie sono uniti dal seguente fatto: la maggior parte di essi, con rare eccezioni, non ha un'efficacia antivirale dimostrata. Questo perché la ricerca globale e significativa sui farmaci è costosa e viene quindi effettuata solo dai produttori stessi o da coloro che sono interessati a conclusioni positive..

Inoltre, la maggior parte delle sperimentazioni cliniche positive su nuovi farmaci vengono regolarmente falsificate e questo viene fatto per portare sul mercato un nuovo farmaco con un "effetto miracoloso" e un prezzo elevato. È estremamente redditizio produrre e vendere farmaci "antivirali", perché i raffreddori sono il tipo più comune di malattia; durante le epidemie, le vendite aumentano di dieci volte. Pertanto, esperti indipendenti e specialisti nel campo della farmacia e della medicina non credono nell'obiettività di tali studi..

Anche nelle riviste mediche scientifiche, gli articoli sul tema della farmacologia oggi rappresentano il 90% dell'ordine e della natura pubblicitaria. E sui banchi della farmacia c'è un'abbondanza di vari tipi di medicinali e integratori alimentari, l'omeopatia, che, in realtà, ha poco a che fare con il trattamento di un'infezione virale: si tratta di falsi, mezzi inefficaci o solo manichini. Ma campagne pubblicitarie ampie e aggressive consentono ai produttori di ricevere milioni di dollari di droga..

Tipi di farmaci per influenza e raffreddore

A causa del fatto che i farmaci in questo gruppo hanno meccanismi d'azione diversi e mirano a diversi collegamenti dell'infezione virale, non esiste un singolo farmaco che sarebbe sicuramente il migliore nel trattamento dell'influenza e della SARS. Inoltre, ogni tipo di farmaco può avere un effetto diverso su un particolare paziente. In molti modi, l'effetto della terapia dipende dalla durata della malattia, dal grado di risposta immunitaria del paziente, dai tipi di virus e dalla presenza di concomitanti, comprese le patologie autoimmuni. Inoltre, la scelta dei farmaci dipende in gran parte dallo sfondo allergico e dalla probabilità di reazioni avverse..

Secondo le regole moderne, il trattamento e la prevenzione dell'influenza e dell'ARVI dovrebbero includere diversi punti:

  • vaccinazione prima dell'inizio della stagione epidemiologica,
  • assunzione di droghe dal gruppo dell'interferone,
  • l'uso di farmaci antivirali che sopprimono i virus,
  • assumere farmaci immunostimolanti per stimolare la propria immunità.

Spesso qui si mescolano anche vari tipi di preparati complessi, omeopatia e terapia sintomatica. Non hanno alcun effetto sui virus, ma vendono bene.

La vaccinazione è una questione complessa e controversa. Per la produzione di vaccini vengono utilizzati ceppi di virus previsti per il prossimo anno, ma a volte le previsioni non sono giustificate. Quest'anno hanno pianificato di vaccinare contro l'influenza H3N2, mentre ora l'influenza suina H1N1 infuria. Inoltre, la vaccinazione non è una cura, ma una misura preventiva; durante un'epidemia di influenza, è semplicemente inutile vaccinarsi contro di essa. Dopo un po ', un corpo sano deve rispondere alla sua introduzione sviluppando anticorpi, si tratta di due o quattro settimane, durante questo periodo la stagione epidemiologica può terminare o il paziente può essere infettato.

Preparazioni a base di interferone

Gli interferoni sono classificati come proteine ​​specifiche sintetizzate dalle cellule in risposta all'invasione del corpo da parte di diversi tipi di virus. Dopo che i virus entrano nella cellula, viene rilasciato l'interferone, una reazione si innesca in cui le cellule diventano immuni ai virus. Questo impedisce al virus di moltiplicarsi e impedisce che si diffonda all'interno del corpo. Il corpo ha il suo interferone, ma la sua sintesi all'inizio della malattia è ritardata. Questo spiega l'effetto della somministrazione precoce dell'interferone. Alcuni dei farmaci comunemente usati in questo gruppo sono:

VIFERON, un farmaco di complessa azione contro i virus, utilizzato nel trattamento dell'influenza e delle infezioni virali respiratorie acute, nonché delle infezioni da herpes, epatite, ecc. Viene spesso utilizzata una combinazione di Viferon con altri farmaci. Il farmaco viene prodotto sotto forma di supposte rettali, unguenti e gel. Il preparato contiene interferone-alfa umano in combinazione con acido ascorbico e vitamina E, nelle candele, il burro di cacao viene preso come base.

Viferon provoca la soppressione dei virus, la stimolazione della produzione del proprio interferone, un aumento della produzione di anticorpi contro i virus e ha un effetto immunomodulatore. Secondo il produttore, si nota l'effetto della normalizzazione del livello di immunoglobuline in combinazione con vitamine, mentre praticamente non ci sono effetti collaterali. Delle controindicazioni, solo reazioni allergiche ai componenti delle supposte.

L'efficacia di Viferon è stata studiata e dimostrata solo negli studi clinici nel nostro paese. Non ci sono stati studi internazionali che soddisfano tutti gli standard. Secondo la pratica di pediatri e terapisti, il massimo effetto si osserva con la terapia precoce con Viferon. In alcuni casi, quando si utilizza Viferon, la durata della terapia antimicrobica è diminuita.

GRIPPFERON - contiene interferone alfa nella composizione, ha la forma di uno spray, gocce e unguento nel naso. È usato per trattare le infezioni virali respiratorie acute e l'influenza negli adulti e nei bambini, nelle donne che allattano e in gravidanza. Al farmaco viene attribuita l'attività antivirale, antinfiammatoria e immunomodulatoria, ma non ci sono stati studi scientifici seri su questo farmaco al mondo. Non ha effetti collaterali e controindicazioni, di solito viene utilizzato in combinazione con altri farmaci.

Farmaci antivirali diretti

I fondi di questo gruppo hanno un effetto diretto sul virus dell'influenza, che porta a una violazione della sua divisione e il virus viene bloccato quando entra nella cellula. Inoltre, c'è anche un effetto aggiuntivo in termini di stimolazione della produzione del proprio interferone.

Ad oggi, solo rimantadina (orvirem per bambini), tamiflu e relenza hanno effetti antivirali (studi internazionali e completi). Tutti gli altri farmaci commercializzati come farmaci anti-influenzali non sono sufficientemente studiati o hanno molti effetti collaterali o non ci sono dati di sicurezza completi.

La RIMANTADINA è nota da tempo come farmaco per la prevenzione e il trattamento dell'influenza di tipo A. Rallenta la moltiplicazione dei virus dell'influenza e ne blocca l'ingresso nelle cellule. Il farmaco è noto dagli anni '70 del secolo scorso; durante questo periodo sono stati condotti molti tipi diversi di studi che hanno dimostrato la sua efficacia e rivelato tutti i suoi svantaggi ed effetti collaterali. La maggior parte dei pazienti che hanno usato la rimantadina per l'influenza A ha un significativo sollievo dei sintomi e una riduzione del tempo della malattia. Il farmaco è indicato solo per la prevenzione e il trattamento dell'influenza A. Controindicato nei bambini di età inferiore ai sette anni, nelle donne in gravidanza, nelle persone con problemi ai reni e al fegato.

Il farmaco può causare effetti collaterali sotto forma di nausea con vomito, mal di stomaco, vertigini. I livelli ematici di bilirubina possono aumentare. Particolarmente attentamente è necessario utilizzare rimantadina per le persone con ipertensione in età avanzata, poiché aumenta il rischio di ictus.

ORVIREM è una forma speciale di rimantadina per bambini, è un copolimero di rimantadina con alginato di sodio, livellandone gli effetti tossici nei bambini. La presenza di questo alginato ha ridotto significativamente gli effetti negativi della rimantadina e ha permesso di usarlo nei bambini. A causa dell'alginato di sodio, compaiono proprietà adsorbenti e disintossicanti, che aiutano l'attività antitossica del farmaco. Con questa forma di farmaco, la rimantadina viene assorbita lentamente nel sangue, aumentando gradualmente la concentrazione e raggiungendo un valore stabile. Ciò consente al farmaco di combattere attivamente l'influenza, sebbene la sua efficacia sia stata dimostrata per altre infezioni virali respiratorie acute. Il farmaco è prescritto per i bambini da 1 anno di età con infezione da influenza A, adenovirus, SM e micoplasma. È meno efficace per l'influenza B.

L'assunzione di orvirem per l'influenza porta alla soppressione della moltiplicazione dei virus e all'attivazione della sintesi del proprio interferone, che migliora l'effetto del farmaco e aiuta a ridurre i rischi di laringite e polmonite con influenza.

TAMIFLU (OZELTAMIVIR) è indicato esclusivamente per i tipi di influenza A e B e non ha effetti sull'ARVI. Non è usato per la profilassi a causa della tossicità, non possono essere trattati a lungo - può portare a disturbi mentali e danni ai reni tossici. Utilizzato per adulti e bambini da 1 anno di età. Disponibile sotto forma di capsule e polveri per preparazione di sospensioni.

Inibisce la riproduzione e la crescita dei virus, è attivo contro l'influenza A e B, ma funziona meglio contro il primo. Indicato solo durante la stagione di epidemie e pandemie per ridurre il rischio di mortalità e complicanze. Controindicato in gravidanza, insufficienza renale e allergie ai componenti del farmaco. Gli effetti collaterali includono insonnia e mal di testa, nausea con vomito, dolore addominale e tosse..

Ancora oggi sono in corso studi sulla droga, la droga è riconosciuta come tossica e in alcuni paesi del mondo non viene utilizzata. Nel nostro paese, i medici notano il suo effetto positivo, ma lo usano con attenzione.

RELENZA (ZANAMIVIR) è un analogo del tamiflu, ha una sostanza simile nella sua base. Si riferisce ai farmaci antivirali. Il regime di trattamento, gli effetti collaterali e le controindicazioni sono simili a quelli di Tamiflu. Sono inoltre in corso ulteriori ricerche, sebbene il farmaco si sia dimostrato efficace nella lotta contro l'influenza di tipo A.

PERAMIVIR appartiene a nuovi farmaci contro l'influenza, l'effetto è simile a Tamiflu, oggi è stato approvato (dal 2014) in Giappone, Corea, America. Ha un effetto pronunciato dalla prima applicazione, ma finora non ci sono dati convincenti sulla sua sicurezza, anche se sono in corso ricerche su di esso e le prospettive sono buone.

AMIXIN (tilorone, lavomax) è un farmaco antivirale, ad azione immunomodulante, che stimola la produzione del proprio interferone. Ha effetti collaterali sotto forma di brividi, reazioni allergiche, vietate alle donne in gravidanza e in allattamento, vietate nei bambini di età inferiore a 7 anni.

La ricerca mostra che è efficace nella prevenzione e nel trattamento dell'influenza e della SARS, ma ci sono anche prove di potenziali rischi per la salute. Nel condurre studi sugli animali, ha mostrato un effetto tossico sul fegato e sulla retina. Non applicabile negli Stati Uniti e in Europa, nel nostro paese è applicabile con il marchio Amiksin. In uno studio sui volontari, il farmaco ha prodotto cambiamenti nella retina e nella cornea di natura reversibile senza ridurre la vista. Pertanto, la sua applicazione è limitata e ulteriori ricerche sono ancora in corso..

INGAVIRIN è un farmaco a base di nuovi agenti antivirali, a base di vitaglutamato, è attivo contro i virus dell'influenza A e B e l'infezione da adenovirus. Ha un effetto immunomodulatore, proprietà anti-infiammatorie. È prodotto sotto forma di capsule, indicato per il trattamento dell'influenza e dell'ARVI, il regime di trattamento è determinato dal medico. Controindicato nei bambini di età inferiore a 7 anni, nelle donne in gravidanza, nelle persone con allergie al farmaco. Effetti collaterali di solito sotto forma di allergie.

Oggi l'efficacia della terapia per influenza e raffreddore non è stata dimostrata da studi internazionali, non si osserva un effetto pronunciato del trattamento, il periodo della malattia può essere leggermente ridotto.

ARBIDOL è posizionato come agente che sopprime i virus dell'influenza A e B, nonché molti tipi di ARVI, i virus intestinali. L'effetto di arbidol è spiegato da una riduzione del periodo della malattia e da una diminuzione dei sintomi di intossicazione. La sostanza non è tossica, non provoca gravi effetti collaterali durante la terapia. Il principio attivo è umifenovir. Applicato sotto forma di capsule, controindicato per un massimo di tre anni e durante la gravidanza.

L'efficacia del farmaco nel mondo non è stata dimostrata, è applicabile solo nel nostro paese, non ci sono prove chiare della sua efficacia, le opinioni di medici e pazienti sono ambigue - ci sono recensioni sia positive che negative.

Farmaci immunostimolanti

Gli immunostimolanti prodotti dalle odierne compagnie farmaceutiche sono attivi contro le risposte immunitarie in vitro, a livello di laboratorio o animale. E i loro reali benefici e la possibilità di conseguenze a lungo termine quando li si utilizza è un'area di prodotti farmaceutici poco studiata e piuttosto complessa. I meccanismi di immunità stessi sono diventati noti non molto tempo fa e ogni anno sempre più nuove informazioni appaiono in quest'area. Pertanto, gli esperti non hanno la ferma convinzione che sia sicuro e corretto stimolare un sistema corporeo inesplorato. È particolarmente necessario diffidare di tali metodi per stimolare l'immunità e il trattamento con farmaci di questa azione nei bambini..

Uno dei gruppi di immunostimolanti ampiamente utilizzati ora sono gli induttori dell'interferone. Come accennato in precedenza, la sintesi del proprio interferone è spesso ritardata, dando ai virus un vantaggio da uno a due giorni. Gli stimolanti dell'interferone hanno lo scopo di accelerare e migliorare la sua sintesi.

CYCLOFERON è un induttore di interferone che ha effetti antivirali e immunostimolanti. È stato anche osservato un relativo effetto antinfiammatorio. Le indicazioni per l'assunzione di cycloferon sono influenza, SARS, herpes, epatite. Applicato sotto forma di compresse, iniezioni, linimento. Il farmaco è prescritto per bambini dai 4 anni di età e adulti.

Sotto l'azione del farmaco, viene avviata la sintesi di interferoni alfa e beta, che riduce la suscettibilità delle cellule al virus. Questo rallenta la sua riproduzione. L'effetto immunostimolante si ottiene correggendo lo stato immunitario del paziente, attivando speciali cellule killer del sistema immunitario, che rimuovono le cellule colpite dal virus. Il farmaco è controindicato per la cirrosi epatica, nelle donne in gravidanza, durante l'allattamento, in caso di allergia al farmaco.

L'efficacia dell'applicazione non è stata ancora confermata da studi internazionali su larga scala, ma nei singoli studi clinici ci sono indicazioni di un buon effetto dall'applicazione. L'uso del farmaco migliora l'efficacia di molti antibiotici, non provoca lo sviluppo di malattie autoimmuni.

KIPFERON: si riferisce a farmaci antivirali e immunomodulanti che hanno effetti antinfiammatori e antimicrobici. Ha la forma di supposte vaginali e rettali. Indicato per influenza e ARVI, adenovirus e infezioni intestinali, in ginecologia.

La base dell'azione dell'interferone è l'induzione della sintesi dei propri interferoni, che porta ad un aumento della protezione aspecifica delle cellule. Questo inibisce la moltiplicazione dei virus e porta alla loro distruzione. Controindicato in caso di intolleranza individuale, consentito durante la gravidanza e l'allattamento. Non sono stati identificati effetti collaterali. Ma l'efficacia del farmaco non è stata testata in studi su larga scala. Secondo la pratica dei medici che usano il farmaco, funziona per le infezioni virali, incluso l'ARVI e in parte per l'influenza.

TILORON è una sostanza sintetica che induce l'interferone. Stimola la formazione di tutti i tipi di interferone nel corpo. Venduto in forma di pillola, indicato per influenza, SARS, encefalite virale. Controindicato in gravidanza e allattamento, nonché nei bambini di età inferiore ai sette anni. Gli effetti collaterali includono reazioni allergiche ai componenti del farmaco, mal di testa con brividi. Il farmaco è stato prodotto per 40 anni, la sua efficacia è stata dimostrata clinicamente e come risultato di numerosi studi. Ma c'è anche un'opinione di esperti di molte cliniche sulla tossicità del farmaco, anche se i professionisti indicano la sua evidente efficacia. Dovrebbe essere applicato con attenzione, come raccomandato da un medico..

KAGOCEL si riferisce agli induttori dell'interferone, applicabili nel trattamento di tutti i tipi di influenza e ARVI. Si raccomanda di iniziare il trattamento con Kagocel il primo giorno della malattia in modo che abbia un effetto. Kagocel contiene la sostanza gossipolo, che è attiva contro i virus dell'influenza. Quando si prende una singola dose, c'è un aumento della quantità di interferone nel sangue alle dosi massime, che determina la sua efficacia. Controindicato in donne in gravidanza e in allattamento, bambini di età inferiore ai tre anni. Gli effetti collaterali sono principalmente reazioni allergiche al farmaco.

Tuttavia, quando si studia il farmaco, le cliniche occidentali giungono alla conclusione che il trattamento con Kagocel porta a conseguenze indesiderabili, poiché il gossipolo è tossico. Secondo l'opinione degli scienziati nazionali, questo danno non è stato provato, quindi lo stanno vendendo testardamente. Secondo l'esperienza dei medici della clinica, l'effetto è individuale, aiuta qualcuno molto bene, qualcuno no.

CITOVIR 3 è un farmaco ad azione complessa che contiene bendazolo, timogeno e acido ascorbico. Sul mercato è posizionato come induttore di interferone, uguale in effetti a Kagocel e Tilorone. Allo stesso tempo, gli sviluppatori sostengono che il bendazolo migliora la produzione di interferoni nel più breve tempo possibile. È rilasciato in capsule, sciroppi e polvere per soluzioni. È indicato per il trattamento dell'influenza e delle infezioni virali respiratorie acute nelle prime fasi. Controindicato nei bambini di età inferiore a un anno, in gravidanza e in allattamento. Degli effetti collaterali - ha la capacità di abbassare la pressione sanguigna e dà allergie. È difficile giudicare l'efficacia, non ha subito prove randomizzate. Le recensioni al riguardo variano da efficaci a zero, un effetto positivo non è escluso a causa del fatto che il corpo affronta semplicemente l'infezione stessa.

ERGOFERON E ANAFERON sono classificati come farmaci immunostimolanti che migliorano la difesa immunitaria e l'attività antivirale del corpo. Indicato per la prevenzione e il trattamento dell'influenza e della SARS nei bambini e negli adulti, comprese le donne in gravidanza e in allattamento. Non causano gravi effetti collaterali, né danno alta efficienza, sono controindicati in caso di intolleranza al lattosio e allergie.

RIDOSTIN è un farmaco ad alto peso molecolare del gruppo di induttori dell'interferone presenti in natura. Sembra un filamento di RNA ottenuto da lieviti speciali. Viene utilizzato per iniezione sistemica nelle iniezioni, l'accumulo di interferone si nota dopo 6-8 ore dal momento dell'iniezione. Ha un pronunciato effetto immunomodulatore, aumenta il livello degli ormoni corticosteroidi nel sangue, è usato nel trattamento e nella prevenzione dell'influenza e dell'ARVI. Controindicato in donne in gravidanza e in allattamento, persone con danni al fegato e ai reni.

DIBAZOL è usato per la prevenzione e il trattamento dell'influenza e dell'ARVI. Possiede attività immunomodulatoria, aiuta nella produzione di interferone endogeno, l'efficacia clinica è stata dimostrata per molti anni.

Preparazioni omeopatiche ed erboristiche

OTSILLOCOCCINUM è un rimedio omeopatico per la prevenzione dell'influenza e dell'ARVI, per il trattamento di forme più lievi. Applicabile a qualsiasi età, controindicato nell'intolleranza al lattosio. Non ci sono studi globali sull'efficacia del farmaco, opinioni e recensioni sono diverse, principalmente indicate come inefficaci.

AFLUBIN è un rimedio omeopatico usato per prevenire e curare l'ARVI e l'influenza. Secondo gli sviluppatori, ha effetti antinfiammatori, immunostimolatori ed elimina l'intossicazione. Aiuta ad eliminare rapidamente i sintomi di un raffreddore. È indicato a qualsiasi età, nelle donne in gravidanza e in allattamento, non ci sono effetti collaterali. Efficacia non dimostrata, non sono stati condotti studi scientifici globali sull'efficacia.

IMMUNAL è un preparato a base di erbe a base di pianta di echinacea. Il farmaco ha un effetto immunostimolante e antivirale. Utilizzato per la prevenzione di influenza e raffreddore, il corso dura da una settimana a due mesi. Non ha alcun effetto nel trattamento. Consentito per i bambini di 1 anno di età, gli adulti, durante la gravidanza dovrebbero rifiutare di prenderlo. Può provocare allergie.

Farmaci antivirali: economici ma efficaci

Informazione Generale

Ti sei mai chiesto perché a molte persone non piace davvero l'inverno? Dopotutto, questa è la stagione più favolosa e festosa dell'anno. Capodanno e lunghe vacanze di Natale, quando puoi rilassarti, stare con la famiglia o gli amici.

In questo momento, è così divertente trascorrere del tempo nella natura, sciare o pattinare sul ghiaccio, oppure puoi semplicemente giocare a palle di neve, scherzare come durante l'infanzia. È vero, non a tutti piace il freddo, e non solo perché devi scaldarti, ma anche perché c'è un'alta probabilità di ammalarti.

Vi sono due periodi dell'anno più favorevoli per ARVI e ARI. Questa è primavera, quando non fa più freddo, ma non è ancora abbastanza caldo e l'inizio dell'inverno, o piuttosto autunno inoltrato con piogge, tempo nuvoloso e vento freddo. Tuttavia, come dicono i medici, non esiste medicina migliore della prevenzione..

Pertanto, forse tutte le ardenti antipatie della stagione fredda dovrebbero prepararsi in anticipo per la stagione invernale. Stiamo preparando l'auto per l'inverno e cambiando le gomme estive per quelle invernali. Perché il nostro corpo è peggio? Pertanto, ti invitiamo a parlare di come proteggere la tua salute nella stagione autunno-inverno, rafforzare l'immunità e prevenire possibili raffreddori e malattie virali..

Farmaci antivirali per raffreddori

Cominciamo, forse, con alcuni termini medici che aiuteranno in futuro a rispondere alla domanda su quali farmaci assumere e come trattare un raffreddore stagionale. Per cominciare, scopriamo cos'è un raffreddore e in che modo questa malattia differisce da malattie simili nei sintomi attribuiti a un ampio gruppo di ARI (malattie respiratorie acute) o ARVI (infezioni virali respiratorie acute).

Nella vita di tutti i giorni, è consuetudine chiamare un raffreddore, in linea di principio, qualsiasi disturbo in cui una persona si sente male a causa di mal di gola, naso che cola, mal di testa, nonché a temperatura corporea elevata, a causa di articolazioni e muscoli doloranti, e anche con letargia. Le persone pensano di avere il raffreddore se presentano uno dei sintomi sopra elencati.

Tuttavia, è improbabile che una persona senza istruzione medica possa fare (ea se stesso) la diagnosi corretta. Molto spesso, le persone credono erroneamente di aver appena preso un raffreddore, ma in realtà portano in piedi tipi più gravi di ARVI o ARI, ad esempio influenza e altri virus simili o infezioni batteriche.

Pertanto, non dovresti auto-medicare, e ancora di più, prescriverti farmaci antivirali per il raffreddore. Anche se pensi che il tuo stato di salute sia normale e devi solo sdraiarti per un paio di giorni e bere alcune pillole antinfiammatorie per il virus, è meglio consultare un medico.

In primo luogo, uno specialista farà la diagnosi corretta sulla base di esami e analisi. In secondo luogo, il medico ti aiuterà a scegliere farmaci efficaci in modo che il trattamento sia corretto e, soprattutto, sicuro per il corpo già indebolito dalla malattia..

È anche importante che solo un terapeuta possa calcolare il dosaggio necessario di farmaci per il paziente e prescrivere un regime di trattamento adeguato. Quindi, un raffreddore è il nome comune per le malattie causate dall'ipotermia..

Si può dire che per comune raffreddore, le persone comuni intendono malattie che, secondo la terminologia medica, si riferiscono ad ARVI o ARI che colpiscono il tratto respiratorio superiore. Da qui i principali sintomi di mal di gola, naso che cola, immunità indebolita e segni di intossicazione generale del corpo, ad es. febbre, dolori muscolari e altri.

Molte persone credono erroneamente che gli antibiotici economici aiuteranno con il raffreddore. Qualcuno, sentendo i primi sintomi di malessere, corre in farmacia per rimedi freddi ad azione rapida, ad esempio bustine omeopatiche. Ci sono persone che scelgono diversi farmaci antinfiammatori per il raffreddore.

Tuttavia, spesso sia i rimedi contro il raffreddore ampiamente pubblicizzati sia quelli economici alleviano solo i sintomi principali, ma non curano la malattia stessa. Di conseguenza, una persona corre il rischio di aggravare la situazione, guadagnandosi gravi complicazioni. Non ci stanchiamo di ripetere: solo un medico può consigliare quali farmaci bere per una particolare malattia.

Non dare parola alle pubblicità, in cui gli attori in camice bianco lodano le pillole fredde economiche ed efficaci e le persone "sane" felici danno un feedback sui farmaci che li hanno aiutati a riprendersi così in fretta. Sfortunatamente, non tutti sono a conoscenza dei risultati di studi internazionali, condotti da specialisti e scienziati nazionali in Europa e negli Stati Uniti, dove, a proposito, la stragrande maggioranza dei farmaci comuni nel nostro paese sono semplicemente proibiti..

Gli esperti hanno esaminato medicinali per il raffreddore e l'influenza di prossima generazione sia costosi che economici. Di conseguenza, gli scienziati hanno riconosciuto molti di questo elenco di farmaci non solo inefficaci, ma anche pericolosi a lungo termine per la salute umana. Ad esempio, i moderni immunomodulatori o immunostimolanti non solo aiutano, ma danneggiano anche il corpo.

Il meccanismo della loro azione non è completamente compreso. Pertanto, molti medici avvertono di non usare questi tipi di farmaci. Il sistema immunitario umano funziona correttamente solo quando il corpo mantiene un equilibrio di alcuni composti.

Gli immunomodulatori di ultima generazione sono farmaci abbastanza "forti", a volte contenenti nella loro composizione dosi equine di determinate sostanze che hanno un effetto sia sul sistema immunitario che sull'intero corpo nel suo insieme. Gli scienziati ritengono che l'uso di immunostimolanti potrebbe portare allo sviluppo di malattie autoimmuni in futuro.

Vale la pena notare che non è solo la pubblicità sui media che aiuta i giganti farmaceutici a guadagnare milioni di dollari da droghe potenzialmente pericolose. Molti medici prescrivono quelli che credono siano i "migliori" antivirali per il raffreddore..

Il prezzo di tali medicinali spesso "morde", perché sono orgogliosamente nominati i migliori. In effetti, sappiamo tutti come affrontare un raffreddore. Ci sono molti modi non farmacologici per farlo. E non è nemmeno necessario ricorrere all'omeopatia (trattamento a base di erbe) o alla medicina tradizionale..

Se ritieni di aver preso un raffreddore, queste semplici regole ti aiuteranno a far fronte alla malattia nella sua fase iniziale senza danneggiare il corpo:

  • Bevi molti liquidi. Tutti ne hanno sentito parlare, ma non tutti credono che l'acqua normale possa far fronte a un raffreddore. Come sapete, il contenuto di liquidi nel corpo umano può arrivare fino all'80% (tutto dipende dall'età e dal fisico). Pertanto, non sorprende che il mantenimento dell'equilibrio idrico nel corpo aiuti a evitare molti problemi. Pertanto, con un'acqua potabile fredda e calda o un tè al limone aiuteranno, se non c'è allergia, allora puoi usare tisane, tisane o infusi di erbe;
  • Osservare il riposo a letto. A prima vista, i sintomi di un raffreddore potrebbero non sembrare così pericolosi, anzi di più. Se una persona non ha una temperatura o non supera i 37 C. Tuttavia, questo è l'errore più comune della stragrande maggioranza delle persone: portare un raffreddore, come si suol dire, "in piedi". Tale disattenzione danneggia il tuo stesso corpo e mette a rischio le persone intorno a te. Dopotutto, una persona malata è portatrice di un virus o infezione. Pertanto, è meglio rimanere a casa e ammalarsi per alcuni giorni in modo da non dover trattare le complicazioni in seguito;
  • Non automedicare: è meglio consultare immediatamente un medico. Questo consiglio è dato da tutti i medici. Loro, come nessun altro, comprendono il pericolo dell'automedicazione con antibiotici, vari farmaci per il raffreddore, antivirali e antinfettivi, che per la maggior parte si rivelano essere "manichini". Un farmacista in qualsiasi farmacia ti offrirà una vasta selezione di tutti i tipi di polveri, compresse, capsule, supposte, sciroppi e persino iniezioni, che, secondo le istruzioni ad essi allegate, si riferiscono a medicinali di ampio spettro d'azione. Ciò significa che tali medicinali hanno le proprietà di antibiotici, farmaci antivirali e persino immunomodulatori. Tuttavia, nella stragrande maggioranza dei casi, questa è solo una pubblicità competente e nient'altro. Ricorda, solo un medico può diagnosticare correttamente un particolare tipo di malattia e prescrivere un trattamento che affronterà efficacemente la malattia..

Da tutto quanto sopra, possiamo concludere che le pillole antivirali o altre forme di dosaggio di medicinali non sempre curano realmente. Inoltre, l'efficacia di molti noti farmaci antivirali, che occupano costantemente le prime posizioni nella classifica delle vendite, può essere definita scientificamente infondata e non dimostrata..

I ricercatori sostengono che attualmente non esistono pillole antivirali adatte alla stragrande maggioranza delle persone. Ciascuno dei farmaci avrà una serie di gravi controindicazioni ed effetti collaterali. E anche se un rimedio aiuta qualcuno a far fronte a una malattia, ciò non significa che non danneggerà un altro..

È triste rendersene conto, ma nonostante tutti gli sforzi dei farmacisti, non esiste una pillola universale per il raffreddore comune. E ciò che è notevole, nel trattamento del raffreddore, i metodi popolari e la prevenzione testati nel tempo sono molto più efficaci..

Farmaci antivirali per ARVI

L'infezione virale respiratoria acuta (di seguito ARVI) è una delle diagnosi più comuni che i medici sottopongono ai loro pazienti se osservano sintomi come:

  • tosse;
  • mal di testa;
  • naso che cola e starnuti frequenti;
  • Dolore agli occhi;
  • dolori muscolari, ad es. dolore spiacevole che si avverte nelle articolazioni e nei muscoli;
  • fotosensibilità;
  • aumento della temperatura corporea.

Qualche parola sulla temperatura. Vale la pena notare che non aumenta sempre con ARVI. Tutto dipende dal sistema immunitario di una determinata persona. Tuttavia, di norma, nei bambini o negli anziani, la cui immunità è debole rispetto a un adulto sano con ARVI, si osserva un aumento della temperatura. La SARS è una malattia che colpisce principalmente gli organi dell'apparato respiratorio, quindi i sintomi sopra elencati, comuni a tutti i loro numerosi tipi.

I tipi più comuni e quindi ben studiati di malattie virali respiratorie acute sono:

  • influenza, o piuttosto il virus dell'influenza;
  • virus della parainfluenza;
  • infezioni da adenovirus o adenovirus;
  • infezioni da rinovirus o gerinovirus;
  • infezione respiratoria sinciziale o virus umano.

È importante sottolineare che l'ARVI è una malattia:

  • colpisce il tratto respiratorio;
  • causato da un effetto dannoso sul corpo umano di un virus o infezione.

Questo è un chiarimento davvero significativo, poiché il metodo del suo trattamento dipende direttamente dall'agente causale della malattia. Ad esempio, molte persone pensano che il virus dell'influenza possa essere sconfitto con antibiotici..

Pertanto, senza consultare un medico, acquistano immediatamente potenti pillole antibiotiche dalla farmacia e iniziano a "essere trattati".

Ricorda una volta per tutte, gli antibiotici sono il miglior rimedio per le infezioni e altri tipi di medicinali aiutano contro i virus, in particolare i cosiddetti farmaci antivirali ad ampio spettro.

Gli antibiotici non possono essere considerati farmaci efficaci per il trattamento di ARVI e influenza. Vale la pena sottolineare che gli stessi agenti antivirali per influenza e raffreddore non possono essere.

In primo luogo, perché l'influenza e altri tipi simili di ARVI, ad esempio la parainfluenza, sono il risultato di un'esposizione virale all'uomo. E in secondo luogo, come abbiamo detto sopra, il raffreddore comune non solo non appartiene al gruppo ARVI, che include l'influenza, ma, in linea di principio, non è una malattia indipendente..

Questo è il nome comune per le malattie che una persona riceve a causa della penetrazione di qualche tipo di infezione nel corpo a causa dell'immunità indebolita dovuta all'ipotermia. A sua volta, la causa dell'infezione sono sempre i microrganismi dannosi, compresi non solo i virus, ma anche batteri, funghi, parassiti e molti altri.

Il medico risponderà meglio alla domanda su cosa bere o cosa prendere con ARVI. Inoltre, questo vale per i bambini, il cui organismo, grazie alla sua struttura, può reagire in modo ambiguo al trattamento abituale per gli adulti. Inoltre, alcuni medicinali sono adatti per neonati o neonati e altri per bambini di età pari o superiore a un anno..

Successivamente, parleremo di quale farmaco antivirale è il più efficace e considereremo i migliori trattamenti omeopatici per l'influenza e la SARS a casa. Ma vale la pena soffermarsi più in dettaglio su un'altra classe di malattie, che sono spesso chiamate raffreddori nella vita di tutti i giorni..

Le malattie respiratorie acute (di seguito ARI) sono un altro gruppo di malattie che spesso sono malate nella stagione fredda. ARI e ARVI hanno molto in comune, quindi non tutti i medici possono facilmente fare una diagnosi accurata nella fase iniziale di queste malattie. Ciò è dovuto, innanzitutto, al fatto che sia le infezioni virali respiratorie acute che le malattie respiratorie acute hanno gli stessi segni primari e solo un esame del sangue può aiutare a fare la diagnosi corretta.

È importante notare che entrambe le malattie colpiscono il tratto respiratorio superiore. Tuttavia, le infezioni virali respiratorie acute e le infezioni respiratorie acute hanno una differenza molto importante e molto importante nella scelta di un metodo di trattamento farmacologico. Gli agenti causali del primo gruppo di malattie possono essere esclusivamente i virus, ad esempio il virus dell'influenza, e nel secondo caso, sia i virus che i batteri possono essere la causa della malattia.

È interessante notare che le infezioni respiratorie acute sono solo le più vicine al nome generale del raffreddore comune, poiché questi tipi di malattie si sviluppano più spesso a causa dell'ipotermia del corpo. Inoltre, batteri, come streptococchi, pneumococchi, stafilococchi e altri, sono una causa comune di infezioni respiratorie acute..

Farmaci per il trattamento di ARVI negli adulti

Sopra, abbiamo capito in dettaglio cos'è l'ARVI e in che modo queste malattie differiscono dall'ARI e dal raffreddore. Ora proveremo a rispondere alla domanda su quale agente antivirale sia il migliore e il più efficace. Come abbiamo detto prima, solo un medico può scegliere le medicine giuste per adulti o bambini..

Sebbene i sintomi delle infezioni virali respiratorie acute negli adulti praticamente non differiscano dai primi segni che un bambino si è ammalato (nei bambini, si osserva più spesso un salto di temperatura, e altrimenti i sintomi sono comuni per tutte le età), i farmaci sono selezionati in base all'età del paziente.

Questo è molto importante da ricordare per tutti i genitori senza eccezioni..

Quindi, come trattare le infezioni respiratorie acute in un adulto e cosa prendere con un'infezione virale o ARVI.

Tutti i medicinali usati per trattare l'ARVI o l'ARI sono suddivisi condizionatamente nei seguenti tipi:

  • i vaccini sono farmaci che possono essere attribuiti piuttosto agli agenti profilattici, piuttosto che ai farmaci, poiché sono usati per formare l'immunità da una particolare malattia, ma non sono usati direttamente nel corso della malattia;
  • i farmaci antivirali sono un tipo speciale di farmaci che "colpiscono" esattamente un certo tipo di virus (sopprimendone la riproduzione agendo su un enzima virale o neuraminidasi). Esistono farmaci antivirali ad ampio spettro che vengono usati per trattare le infezioni respiratorie acute e le infezioni virali respiratorie acute e farmaci strettamente mirati che sono efficaci per una malattia specifica, ad esempio anti-influenza (Remantadin, Amantadine, Zanamivir), anti-citomegalovirus (Foscarnet, Ganciclovir), anti-erpetico o anti-herpes,, Valacyclovir, Zovirax) e altri;
  • farmaci immunomodulatori o immunostimolanti - farmaci, il cui effetto è mirato all'immunità non specifica del corpo, che è rafforzata dall'interferone.

Successivamente, ci soffermeremo su ciascuno dei tipi di dispositivi medici elencati in questa classificazione in modo più dettagliato. Cominciamo con il gruppo più popolare e ampiamente usato nel trattamento di ARVI - farmaci immunomodulatori.

L'elenco di tali farmaci può essere infinitamente lungo, poiché i produttori moderni producono molti analoghi con nomi diversi, che, di fatto, contengono la stessa sostanza biologicamente attiva - interferone.

Immunomodulatori e immunostimolanti. Elenco dei farmaci e principali differenze tra i farmaci

Prima di passare alla revisione dell'elenco dei farmaci immunomodulatori che hanno un comprovato effetto medicinale, vale la pena capire che tipo di farmaci sono e, soprattutto, quando dovrebbero o non dovrebbero essere assunti.

Quindi, gli immunostimolanti o i modulatori sono farmaci che possono contenere componenti attivi, sia naturali che sintetici, che influenzano il sistema immunitario del corpo umano..

Come sapete, il compito principale dell'immunità è proteggere il corpo dagli effetti dannosi di uno qualsiasi dei suoi "nemici", ad esempio virus, parassiti o batteri.

Secondo la classificazione scientifica, esistono due tipi di immunità:

  • specifico, ad es. immunità, che si sviluppa contro un certo tipo di organismi estranei. È anche diviso in due tipi: umorale, che funziona a spese dei linfociti B prodotti da plasmacellule e cellulari, che agisce a spese dei linfociti T;
  • non specifico, ad es. immunità, che si attiva quando qualsiasi anticorpo estraneo entra nel corpo. È anche umorale, in cui vengono attivate sostanze battericide contro i microrganismi dannosi e cellulari, che ha un effetto citotossico e fagocitosi.

Gli immunomodulatori o gli immunostimolanti agiscono su immunità non specifica. I farmaci di questo tipo possono avere potenti effetti terapeutici in numerosi casi. Inoltre, sono in grado sia di stimolare il sistema immunitario che di sopprimerlo.

In senso lato, immunomodulatori e stimolanti sono farmaci che hanno un effetto identico sul corpo umano. Tuttavia, in realtà, questi tipi di farmaci, anche se leggermente, ma differiscono ancora l'uno dall'altro..

Gli immunomodulatori sono un tipo di farmaci che sono convenzionalmente chiamati "debolmente neutri" in farmacologia..

Questi farmaci migliorano l'immunità non specifica innata di una persona, costringendolo a lavorare in un modo più intenso, il che rende possibile considerare gli immunomodulatori come mezzi rapidi ed efficaci nella lotta contro l'ARVI.

Gli immunostimolanti sono farmaci che hanno un effetto terapeutico abbastanza forte sul corpo umano. Il loro uso è giustificato nei casi in cui il sistema immunitario di una persona è così indebolito da una malattia (ad esempio, con l'HIV) che il corpo semplicemente non può farcela da solo.

Pertanto, prima di decidere di acquistare un farmaco così forte come un immunostimolante, è necessario consultare il proprio medico. In effetti, come qualsiasi medicina, un farmaco del genere può aiutare e danneggiare il corpo. Inoltre, questo danno può essere davvero grave..

Prestare particolare attenzione nella scelta dei farmaci immunostimolanti per i bambini. Ciò è particolarmente vero per neonati e bambini fino a tre anni. Anche se la pubblicità afferma che questo è un ottimo farmaco e darà un rapido effetto nella lotta contro il virus, è meglio non rischiare la salute del bambino e contattare un pediatra.

In linea di principio, si può dire assolutamente lo stesso dei farmaci immunomodulatori meno potenti per i bambini rispetto agli immunostimolanti, che non dovrebbero essere utilizzati senza la nomina di un medico. Esiste un altro tipo di farmaci che stimolano l'immunità umana, i cosiddetti immunosoppressori.

I farmaci immunosoppressori o gli immunosoppressori * sono farmaci che non funzionano per stimolare il sistema immunitario, ma per sopprimere (sopprimere) le sue funzioni di base. Per la maggior parte, questi farmaci sono farmaci ormonali, anti-linfocitari e citostatici che riducono l'attività dei linfociti (le cellule che compongono il sistema immunitario).

Inoltre, gli immunosoppressori includono alcuni antibiotici, ad esempio Rapamicina o Ciclosporina, nonché farmaci che contengono anticorpi monoclonali che colpiscono un certo tipo di linfociti e immunoglobuline anti-Rh. Gli immunosoppressori sono utilizzati nel trattamento di allergie, malattie autoimmuni e nel trapianto di organi.

Gli immunosoppressori, come immunostimolanti e immunomodulatori, possono essere ottenuti mediante biosintesi da tessuti vegetali e animali, nonché mediante sintesi chimica (Fonte: Wikipedia).

Nella pratica medica, i medici utilizzano spesso i seguenti gruppi di agenti immunomodulanti:

  • endogeno (midollo osseo o timico), ad es. preparati ottenuti da materie prime di origine animale;
  • preparati esogeni o microbici;
  • immunomodulatori chimicamente puri.

Consideriamo più in dettaglio i tipi di farmaci immunomodulatori.

Sulla base del nome di questo gruppo di farmaci, il loro obiettivo principale sono i linfociti T. A loro volta, i linfociti T o i linfociti T sono linfociti che si differenziano nel timo (ghiandola del timo).

Questo organo si trova proprio dietro lo sterno nella parte superiore del torace di una persona. La ghiandola del timo è presente non solo nell'uomo, ma anche in alcune altre specie animali. Il timo svolge un ruolo importante nel normale funzionamento del sistema immunitario.

È nella ghiandola del timo che si verificano l'emersione e l'ulteriore sviluppo dei linfociti T dell'immunità. Gli immunomodulatori timici agiscono sulle cellule T e ne aumentano il numero secondo necessità. Va notato che l'efficacia dei primi immunomodulatori timici ottenuti da materie prime di origine animale (estratti dal timo dei bovini) non ha sollevato dubbi, sia tra medici che tra ricercatori..

Tuttavia, questi farmaci presentavano numerosi inconvenienti significativi, che sono stati eliminati in seguito. Oggi, l'ultima generazione di farmaci timici, che sono analoghi sintetici degli ormoni prodotti dalla ghiandola del timo, sono approvati per l'uso non solo nella Federazione Russa, ma anche in Europa..

Gli immunomodulatori del midollo osseo sono farmaci per la produzione di materie prime di origine animale, ovvero tessuto osseo di vitelli o suini.

La composizione chimica di tali farmaci comprende complessi mielopeptidici, cioè mediatori peptidici prodotti dalle cellule del midollo osseo di alcuni animali.

Ciascuno dei tipi di mediatori influenza un legame specifico nel sistema immunitario, rafforzando e stimolando il suo lavoro.

Complessi di molecole immunoregolatorie endogene o citochine sono responsabili in un organismo vivente della risposta immunitaria.

Se mancano questi complessi complessi, il sistema immunitario semplicemente non può rispondere in tempo alla minaccia delle malattie virali..

È questo tipo di molecola che è considerata la base per la creazione di immunomodulatori sia ricombinanti che naturali..

Particolare attenzione dovrebbe essere prestata a tale componente del sistema generale di immunità delle citochine come gli interferoni e i loro induttori..

Per loro essenza biologica, gli interferoni sono composti proteici prodotti dal sistema immunitario in risposta agli effetti dannosi di microrganismi estranei.

Gli interferoni sono "difensori" dell'immunità umana non specifica, progettati per combattere non solo i virus, ma anche funghi patogeni, batteri, cellule tumorali e altri "nemici" del corpo.

Vale la pena notare che gli interferoni possono essere tranquillamente aggiunti all'elenco dei farmaci con efficacia dimostrata. Lo schema d'azione degli interferoni come antivirus può essere rappresentato come segue.

Quando il sistema immunitario riconosce un virus, il "protettore" del corpo si lega a specifici recettori situati nella cellula, innescando così la sintesi di proteine ​​cellulari o proteine ​​responsabili delle proprietà protettive uniche degli interferoni, nonché di peptidi che impediscono ai microrganismi dannosi di diffondersi in tutto il corpo e moltiplicare.

Gli interferoni stimolano l'attività dei macrofagi e dei linfociti T. Gli induttori dell'interferone sono immunomodulatori di origine sintetica, il compito principale di questo tipo di farmaci immunomodulatori è aumentare la produzione del corpo dei propri interferoni.

La principale differenza tra immunomodulatori microbici da tutti gli altri è che i farmaci di questo tipo hanno proprietà combinate. Da un lato, aiutano a sviluppare un'immunità specifica contro una malattia specifica e, dall'altro, stimolano l'immunità non specifica.

Questo stato di cose è dovuto alla forma di rilascio di questi immunomodulatori. Ad esempio, possono essere vaccini che contengono microrganismi dannosi..

Quando vengono utilizzati, si forma la cosiddetta immunità specifica. Il primo vaccino approvato per l'uso come immunomodulatore in Europa e negli Stati Uniti negli anni '50 del secolo scorso fu il BCG (vaccino antitubercolosi).

I farmaci immunomodulanti microbici di nuova generazione sono spesso usati per la bronchite e altre malattie correlate all'ARVI e all'ARI che colpiscono il tratto respiratorio superiore.

Questo tipo di immunomodulatori si basa sul sale sodico dell'acido nucleico o del nucleinato di sodio. Come risultato della ricerca scientifica, è stato scoperto che questo composto ha un effetto positivo sull'immunità innata e acquisita..

Il nucleinato di sodio stimola l'immunità e la leucopoiesi (il processo di formazione dei leucociti nel midollo osseo).

È questo tipo di immunomodulatori che possono essere chiamati farmaci ad ampio spettro in conformità con gli standard. Poiché, a causa della loro composizione chimica, questi medicinali hanno sia un effetto antitossico che antiossidante sul corpo e aiutano a mantenere l'immunità al livello adeguato..

Esistono due tipi principali di immunomodulatori chimicamente puri: alto peso molecolare e basso peso molecolare. Il primo tipo di agenti immunomodulanti chimicamente puri si ottiene mediante sintesi chimica.

Tali farmaci hanno proprietà di protezione della membrana, immunomodulanti, antiossidanti e disintossicanti. Oltre alle proprietà immunomodulanti, i farmaci a basso peso molecolare hanno attività immunotropica, ad es. inibire le cellule e stimolare l'immunità umorale.

Questo tipo di agenti immunomodulatori sarebbe classificato più correttamente come integratori alimentari o integratori alimentari di origine vegetale. Questi farmaci includono spesso piante medicinali come purpurea echinacea, radice di ginseng e altri..

Gli immunomodulatori omeopatici hanno certamente un effetto benefico sul sistema immunitario e, in una certa misura, aiutano a rafforzare il sistema immunitario. Ma, sfortunatamente, non possono essere messi alla pari con i suddetti tipi di farmaci immunomodulatori a causa della loro minore efficacia nel trattamento di alcuni tipi di malattie..

Tipo di immunomodulatoreBreve descrizioneNome delle droghe
Immunomodulatori di origine timica
  • Taktivin;
  • Timalin;
  • Timostimulin;
  • Timoptin;
  • Tim-Urovak;
  • Timomodulin;
  • Immunofan;
  • Thymopentin.
Immunomodulatori di origine midollare
  • Myelopid;
  • Bivalen;
  • Seramil.
Le citochineEsistono due gruppi di citochine:

  • Leukinferoni Superlymph è un complesso di citochine, il primo contiene interleuchina (IL-8, IL-1, IL-6), TNF-α (fattore di necrosi tumorale), MIF (fattore inibitorio dei macrofagi), un complesso di interferoni e il secondo, oltre all'interleuchina, TNF-α e MIF contengono il fattore di crescita β;
  • Roncoleukin è una forma di dosaggio di interleuchina IL-2, Betaleukin è un farmaco a base di IL-1 β ricombinante e Molgramostin, un peptide che contiene un fattore combinato di stimolazione delle colonie di granulociti-macrofagi del corpo umano.
Interferoni e loro induttori
  • interferone;
  • introne;
  • Realdiron;
  • Roferon-A;
  • Viferon;
  • Betaferon;
  • Amiksin;
  • Curantil;
  • Cycloferon;
  • Arbidol;
  • Neovir;
  • Kagocel.
Immunomodulatori di origine microbica
  • Imudon;
  • Bronchomunal;
  • Ribomunil;
  • Bronchovax;
  • Picibanil;
  • Biostim;
  • Lentinan;
  • battesimo.
Immunomodulatori a base di acido nucleico
  • Polydan;
  • Derinat;
  • Ridostin;
  • Isoprinosina o Inosina;
  • Pranobex;
  • Riboxin;
  • Methyluracil.
Farmaci immunomodulatori chimicamente puri
  • Polyoxidonium;
  • Levamisole o Decaris;
  • Dibazol;
  • Diucifon;
  • Rovamycin;
  • Rulid;
  • spiramicina;
  • Roxithromycin;
  • Galavit.
Immunomodulatori omeopatici
  • Echinacea Compositum C;
  • Immunal;
  • Echinacea VILAR;
  • Echinacea Liquidum.

Abbastanza spesso, i genitori chiedono ai pediatri se è possibile utilizzare farmaci immunomodulanti per i bambini. Infatti, una pubblicità appare nei media poco prima della stagione dei raffreddori, dove si propone di utilizzare alcuni farmaci immunostimolanti come prevenzione dell'influenza e dell'ARVI nei bambini, ad esempio Immunal, Transfer Factor Kids, Viferon, Derinat, Interferon, Anaferon per bambini, Arbidol, Cycloferon, Oscillococcinum, Bronchomunal e altri.

Questo non è affatto un elenco esaustivo di farmaci che possono essere acquistati nella maggior parte delle farmacie in qualsiasi città. Poiché sono richiesti e sono considerati aiutanti abbastanza efficaci, se si osserva un bambino, come un adulto:

  • infezioni croniche ricorrenti o lente;
  • patologie che provocano immunodeficienza secondaria (post-traumatica, post-intossicazione e così via);
  • immunodeficienza causata dall'esposizione a fattori fisici, chimici o biologici esterni;
  • malattie di origine virale o batterica;
  • neoplasie maligne.

È importante notare che solo un pediatra qualificato può dire su come trattare i bambini in modo corretto, efficace e, soprattutto, senza danni alla salute, eventuali raffreddori e non un vicino / parente / amico, più saggio dall'esperienza di crescere diversi bambini e così via. Non sperimentare la salute del tuo bambino e consultare i medici durante.

Sebbene la maggior parte dei genitori abbia imparato che i farmaci per adulti non sono adatti per i bambini piccoli. Tuttavia, molte persone credono erroneamente che il trattamento dell'ARVI nei bambini di età pari o superiore a 3 anni possa essere effettuato utilizzando potenti farmaci immunostimolanti e antibiotici. In effetti, le istruzioni per molti medicinali indicano che non devono essere utilizzati da bambini di età inferiore ai tre anni.

In tutta onestà, va notato che tre anni sono davvero una delle pietre miliari nello sviluppo del corpo del bambino, quando è possibile utilizzare una quantità molto maggiore di medicinali rispetto a prima. Questo è solo su come trattare l'ARVI in un bambino di 2 anni, a 3, 6 o 10 è meglio chiedere a un medico.

Puoi davvero parlare a lungo dell'efficacia dei farmaci immunomodulatori. Inoltre, sia i medici che i ricercatori su questo tema non sono arrivati ​​a un comune denominatore. Dal momento che il sistema immunitario umano non è stato completamente studiato fino ad ora, quindi non ci sono dati realmente affidabili su come i farmaci immunomodulatori attualmente popolari influenzano effettivamente la salute e l'immunità di una persona.

Ad esempio, il famoso medico russo A.L. Myasnikov ritiene che la stragrande maggioranza degli immunostimolanti diffusi nella Federazione Russa possano essere chiamati "manichini" sui quali non vale la pena spendere soldi. Perché, in primo luogo, i composti che compongono i preparati non hanno assolutamente alcun effetto stimolante. E, in secondo luogo, se danno qualche effetto, allora non c'è abbastanza ricerca scientifica per confermarlo..

Tuttavia, va sottolineato che scienziati e farmacisti non siedono pigramente e che nell'ultimo decennio si sono registrati progressi significativi nell'ottenere farmaci immunomodulatori "funzionanti". E ora sempre più esperti concordano sul fatto che una nuova generazione di immunostimolanti aiuta davvero a mantenere il sistema immunitario in determinate condizioni..

È vero, tutti gli stessi esperti mettono in guardia contro il cosiddetto trattamento preventivo con farmaci immunomodulanti. Ciò significa che questo tipo di farmaco non deve essere utilizzato senza una buona ragione, soprattutto senza prescrizione medica..

Inoltre, è importante conoscere le controindicazioni per l'uso di immunomodulatori:

Se un paziente ha uno dei suddetti disturbi, gli è severamente vietato l'uso di agenti immunomodulatori. Con estrema cautela, le donne in gravidanza dovrebbero usare questa categoria di farmaci. Il loro corpo, come nel caso dei bambini piccoli, può reagire in modo ambiguo agli immunostimolanti, che alla fine possono danneggiare sia la madre stessa che il suo bambino non ancora nato..

Farmaci antivirali. Elenco di medicinali efficaci

Come abbiamo già notato, ci sono due gruppi principali di farmaci antivirali: i farmaci ad ampio spettro utilizzati nel trattamento sia delle infezioni respiratorie acute che delle infezioni virali respiratorie acute e strettamente mirati, ad es. medicinali efficaci contro una specifica condizione medica, come l'herpes o il virus dell'influenza.

Questi ultimi includono anche i vaccini, che contengono una piccola quantità del virus che, quando entra nel corpo umano, forma un'immunità specifica. I farmaci antivirali strettamente mirati sono suddivisi in tipi a seconda della malattia in cui forniscono un effetto terapeutico persistente.

Consideriamo i principali tipi di farmaci antivirali e forniamo anche una descrizione dei più utilizzati. Cominciamo con i vaccini.

Quando le persone cercano di scoprire quali farmaci antivirali sono economici ma efficaci, non pensano mai ai vaccini. In effetti, secondo i medici, è la vaccinazione che è uno dei modi più efficaci non di cura, ma di prevenzione di vari tipi di malattie infettive..

Dopotutto, cosa potrebbe essere più efficace di un farmaco che impedisce lo sviluppo della malattia. È importante sottolineare che è anche il modo più economico per combattere le malattie virali..

Dopotutto, la maggior parte dei vaccini sono fatti per una persona durante l'infanzia e gratuitamente. Quindi devi solo monitorare i tempi della rivaccinazione e consultare un medico in modo tempestivo. Il vaccino contiene microrganismi nocivi (patogeni) uccisi o indeboliti ingegnerizzati sinteticamente o geneticamente.

Sebbene ai nostri giorni ci sia un intero movimento che sostiene l'anti-vaccinazione, la maggior parte dei medici e degli scienziati è ancora dell'opinione che i vaccini siano un modo efficace e relativamente sicuro per la maggior parte delle persone di prevenire molte malattie infettive davvero gravi e pericolose in termini di pandemia..

Tuttavia, come abbiamo già ripetuto più di una volta, il vaccino è, prima di tutto, un profilattico o un agente anti-malattia, inoltre non è adatto a tutti e presenta numerosi effetti collaterali e controindicazioni. E quali farmaci antivirali dovrebbero essere presi per recuperare se ti sei già ammalato di ARVI o ARI? Cercheremo di rispondere a questa domanda in futuro..

L'azione di questi farmaci ha lo scopo di eliminare la causa principale della malattia. Ad esempio, nel trattamento di malattie infettive, vengono utilizzati farmaci antibatterici o antivirali che combattono la causa, ad es. batteri o virus che hanno causato una particolare malattia.

In conformità con il meccanismo di esposizione ai farmaci, esistono due gruppi principali di farmaci:

  • bloccanti del canale ionico di un microrganismo patogeno (Rimantadin, Amantadin, Orvirem, Remantadin);
  • inibitori della neuraminidasi: composti che inibiscono l'attività del virus, ad es. impedirne l'ulteriore sviluppo e riproduzione (Peramivir, Oseltamivir, Tamiflu, Relenza, Zanamivir).

I retrovirus sono una famiglia separata di virus che contengono acido ribonucleico. Il rappresentante più famoso di questa famiglia può essere considerato il virus dell'immunodeficienza umana o l'HIV. Qualche decennio fa, una diagnosi di HIV sembrava una condanna a morte per una persona.

Fortunatamente, la scienza e la medicina in questo periodo sono state in grado di trovare un modo, se non di curare completamente una persona infetta, ma di prolungare significativamente la sua vita. Per la terapia di mantenimento dei retrovirus vengono utilizzati i seguenti gruppi di farmaci approvati dall'OMS:

  • inibitori della proteasi: Sakinavir, Indinavir, Lopinavir + Ritonavir, Nelfinavir;
  • inibitori nucleosidici della trascrittasi inversa: Zidovudina, Abacavir, Stavudina, Emtricitabina, Didanosina;
  • inibitori non nucleici della trascrittasi inversa: nevirapina, efavirenz.

Questo gruppo di farmaci antivirali è caratterizzato dalla sua capacità di influenzare contemporaneamente diversi problemi problematici. Si ritiene che questi farmaci siano efficaci contro i virus più noti.

Ad esempio, il farmaco Ribavirina è sia un agente antinfluenzale sia un medicinale efficace per l'HIV e l'epatite virale e la lamivudina aiuta sia l'epatite che l'HIV. Questo tipo di farmaci antivirali include anche farmaci contenenti interferoni, nonché induttori di interferone, di cui abbiamo parlato in maggior dettaglio sopra quando abbiamo discusso di farmaci immunomodulanti e stimolanti. Molti medici ritengono che Laferon possa essere considerato il miglior farmaco contro i virus contenenti interferoni e i loro induttori..

Gruppo di farmaci antiviraliEffetti medicinali e nome del farmaco
Farmaci anti-influenza etiotropici
Farmaci antiherpeticL'herpes è un virus che infetta le mucose e la pelle. La scienza conosce otto tipi di virus che si verificano nell'uomo:

  • l'herpes simplex o il virus di tipo 1 è l'herpes labiale più comune, caratterizzato dalla comparsa di formazioni vesciche sulle labbra o sulla mucosa nasale;
  • l'herpes genitale o un virus del secondo tipo è localizzato esclusivamente sui genitali umani;
  • fuoco di Sant'Antonio, varicella o virus di tipo 3;
  • virus di tipo 4 o malattia di Epstein-Barr porta allo sviluppo della mononucleosi;
  • virus di tipo 5 o citomegalovirus.

Gli altri tre tipi di virus (6,7,8) non sono stati completamente compresi. Vale la pena notare che anche i farmaci antiherpetic di nuova generazione, che includono Acyclovir, Famciclovir, Valacyclovir, Dokosanol, Vitagerpavac, Tromantadin, Cycloferon e Allokin-Alpha, non sono ancora in grado di curare completamente una persona dall'herpes.

Sfortunatamente, qualsiasi agente antiherpetic anche più efficace migliora solo la qualità della vita di una persona infetta, ad es. impedisce al virus di moltiplicarsi, sopprime i suoi sintomi e in ogni modo possibile impedisce lo sviluppo dell'herpes nel corpo. Tuttavia, nel caso di alcuni tipi di virus, esistono metodi di prevenzione efficaci..

Ad esempio, la vaccinazione aiuta a prevenire l'infezione da varicella e la contraccezione di barriera (preservativo) - per prevenire il tipo genitale del virus (sebbene non al 100%, poiché esiste un rischio di infezione attraverso le mucose del portatore della malattia se presentano microcracks).

Farmaci antiretrovirali
Farmaci a spettro esteso

Farmaci anti-influenzali

Il virus dell'influenza è una delle malattie più comuni appartenenti al gruppo ARVI, che nella stagione fredda spesso colpisce sia gli adulti che i bambini. Prima di parlare di cosa fare e cosa prendere dai molti farmaci antivirali, quando tutti i sintomi dell'influenza sono sul viso, è necessario capire un po 'in termini generali associati a questa malattia..

Foto del virus dell'influenza al microscopio

Quindi, poiché il virus dell'influenza secondo la classificazione medica si riferisce alle infezioni virali respiratorie acute, colpisce il tratto respiratorio ed è caratterizzato dalla presenza dei seguenti segni di intossicazione generale del corpo:

  • brividi;
  • Forte mal di testa;
  • sentirsi deboli;
  • dolore al corpo (articolazioni e muscoli doloranti).

Questi sintomi compaiono, di regola, sullo sfondo di un forte salto della temperatura corporea. Vale la pena notare che di solito con l'influenza, una persona non ha il naso che cola, che è tipico per le infezioni respiratorie acute, ma c'è una tosse secca. Senza un trattamento adeguato, il virus dell'influenza può causare complicanze molto gravi, come edema cerebrale, collasso o sindrome emorragica.

Pertanto, non sottovalutare questa malattia, che a prima vista è familiare a una persona moderna. All'inizio del XX secolo, la pandemia influenzale spagnola (influenza spagnola) ha causato la morte di circa 500 milioni di persone. E sebbene ai nostri giorni abbiano imparato a combattere efficacemente questa malattia e persino a prevenirne l'insorgenza con l'aiuto della vaccinazione, i medici sconsigliano vivamente di portare il virus "in piedi".

Ciò significa che, prima di tutto, devi consultare un medico e rimanere a letto. In primo luogo, per non danneggiare ancora di più l'organismo già indebolito e, in secondo luogo, per non infettare le persone intorno a lui. Dopotutto, una persona con l'influenza è portatrice del virus.

Esistono molti rimedi anti-influenzali, sia farmaci che medicine omeopatiche. Certo, sarà abbastanza difficile per una persona normale fare una scelta a favore dell'uno o dell'altro metodo di trattamento dell'influenza. Ecco perché è consigliabile consultare un medico sull'argomento di cosa è meglio per i farmaci antinfluenzali o la medicina tradizionale, che, tra l'altro, può anche essere abbastanza efficace nella lotta contro questa malattia.

Spesso, le persone, non conoscendo le differenze tra ARVI e ARI, di cui abbiamo parlato sopra, credono che gli stessi farmaci dovrebbero essere usati contro l'influenza e il raffreddore. Questo malinteso comune può portare a complicazioni. Perché i farmaci efficaci contro il raffreddore comune potrebbero semplicemente non contrastare il virus dell'influenza.

Questo è un altro motivo per consultare un medico in modo che prescriva il trattamento terapeutico corretto e spieghi cosa bere, come e quando, a seconda della malattia che il paziente sviluppa. Gli antibiotici popolari non aiutano con le infezioni virali, sono efficaci solo se i batteri dannosi sono la causa della malattia.

Fino a poco tempo fa, il trattamento sintomatico era più comunemente usato per l'influenza. Ciò significa che i farmaci sono stati selezionati in base ai sintomi della malattia. Pertanto, i farmaci per il trattamento dell'influenza includono, ad esempio, espettoranti (carbocisteina, acetilcisteina, ambroxolo, guaifenesina, bromexina) e catarro diradante (mucoltina) e antipiretico (paracetamolo, ibuprofene) e antitosse, Luprex Buttamol Oxeladine), nonché vitamine, in particolare acido ascorbico.

A proposito, è la vitamina C o l'acido ascorbico che è uno dei farmaci più economici che sono ancora ampiamente usati per trattare e prevenire non solo il virus dell'influenza, ma anche altri raffreddori..

L'acido ascorbico può essere considerato un agente immunomodulatore abbastanza semplice che aiuta un corpo indebolito a trovare la forza per combattere il virus.

Attualmente, ci sono molti diversi medicinali che, come indicato nelle istruzioni, aiutano efficacemente con il virus dell'influenza. Naturalmente, per fare la scelta giusta a favore di questo o quel farmaco, dovresti visitare un medico e scoprire quali farmaci anti-influenzali sono economici, ma efficaci..

Dopotutto, il prezzo non è sempre sinonimo di qualità. È interessante notare che a volte un rimedio abbastanza economico può essere un aiuto molto migliore nella lotta contro la malattia rispetto ai farmaci ampiamente pubblicizzati e costosi. Esistono i seguenti tipi di farmaci antivirali:

  • inibitori della neuraminidasi, ad es. i medicinali che sopprimono la diffusione di un'infezione virale nel corpo umano, di conseguenza, ammorbidiscono il decorso della malattia (alleviano i sintomi) e ne riducono significativamente la durata. Tali farmaci anti-influenzali includono, ad esempio, Peramivir, Relenzai Tamiflu, che non devono essere confusi con Teraflu, un medicinale che allevia solo i sintomi della malattia, ma non combatte la sua natura virale. Va notato che questo gruppo di farmaci è considerato efficace contro molti ceppi di influenza. Tuttavia, hanno una serie di gravi effetti collaterali e controindicazioni;
  • Gli inibitori delle proteine ​​NP (proteine) sono farmaci che impediscono alle infezioni virali di entrare nel nucleo cellulare. Il rappresentante più famoso di questo tipo di farmaci anti-influenzali è l'Ingavirin e i suoi analoghi, ad esempio Amiksin, Arpeflu, Vitalglutam, Grippferon, Lavomax. Vale la pena notare che Ingavirin è considerato un analogo di Tamiflu, sebbene questi due farmaci, a causa della loro composizione e meccanismo d'azione, appartengano a diversi gruppi di farmaci anti-influenzali. Tuttavia, nonostante ciò, in definitiva, entrambi i farmaci devono prevenire la diffusione del virus nel corpo;
  • inibitori dell'amantadina (M2), a differenza del primo gruppo di farmaci anti-influenzali, il compito principale di questi farmaci è prevenire la penetrazione di un'infezione virale nelle cellule del corpo. Questo tipo comprende il farmaco Rimantadinil Remantadine, così come i suoi analoghi strutturali, ad esempio Remavir, Orvirem sciroppo per bambini;
  • Il chaperone GA è specifico, questo tipo di farmaci antivirali si basa su proteine ​​o proteine ​​specifiche, la cui espressione inizia nella cellula in risposta a un aumento della temperatura corporea, che è spesso un segno di infezioni virali o batteriche. Il rappresentante più famoso di questo gruppo di farmaci anti-influenzali è l'Arbidol. Il medicinale impedisce la diffusione dei virus dell'influenza A e B nel corpo umano;
  • gli interferoni e i loro induttori, che abbiamo già menzionato più di una volta, appartengono anche ai farmaci anti-influenzali. Molto spesso, farmaci come Tiloron, Ingaron, Grippferon, Kagoceli Cycloferon sono usati per curare il virus dell'influenza;
  • i farmaci combinati sono farmaci che, grazie alla loro composizione chimica, possono essere efficaci non solo nella lotta contro il virus dell'influenza, ma anche nel trattamento di altre infezioni virali respiratorie acute. Tali farmaci includono, ad esempio, Fenspirid, Erespal, Cytovirili, Citovir-3.

L'elenco sopra di pillole per influenza e raffreddore (molti farmaci sono efficaci nel trattamento non solo delle malattie virali) può essere continuato indefinitamente. Il fatto è che ogni farmaco ha diversi analoghi, che possono differire in modo insignificante nella struttura, ma essere identici nel meccanismo di azione o efficacia. Pertanto, sarà abbastanza difficile per una persona normale senza educazione medica comprendere tutta questa abbondanza medicinale..

Inoltre, trovare il rimedio migliore e più efficace per raffreddori e influenza è un compito ingrato. Dopo tutto, quante persone, così tante opinioni. Puoi leggere recensioni sia elogiative sia fortemente negative sullo stesso medicinale sul forum di Internet. Dopotutto, il corpo di ogni persona è unico e ciò che aiuterà alcuni potrebbe essere assolutamente inefficace per altri.

Farmaci antivirali per bambini

Dopo aver affrontato importanti aspetti teorici e aver considerato tutti i principali tipi di farmaci antivirali, puoi passare a un argomento così difficile come i farmaci antivirali per i bambini. È noto da tempo che i farmaci adatti alla maggior parte degli adulti non devono essere somministrati a bambini di età inferiore a una determinata età. Anche i farmaci antivirali non fanno eccezione a questa regola..

Quando i genitori notano i primi segni di ARVI in un bambino, ad esempio febbre, debolezza generale o tosse secca, iniziano immediatamente a ricordare freneticamente che è meglio che i bambini acquistino medicinali per influenza e raffreddore. Prima di tutto, tutti stanno cercando di alleviare le condizioni del bambino e quindi utilizzare farmaci che alleviano i sintomi della malattia.

Questi possono essere antipiretici o antitosse. Come abbiamo detto prima, il trattamento sintomatico è una parte importante del trattamento delle malattie virali, perché in questo modo puoi aiutare una persona a sentirsi molto meglio. Tuttavia, al fine di recuperare veramente e combattere il virus, il corpo ha bisogno di altri farmaci..

Quindi quali sono i farmaci antivirali economici ma efficaci per i bambini? Prima di procedere direttamente alla discussione della domanda posta, è importante notare che il principale fattore che influenza la scelta di un particolare farmaco non dovrebbe essere il prezzo o la popolarità del farmaco, ma la sua comprovata efficacia, nonché l'età del bambino..

Ogni genitore è semplicemente tenuto a ricordare che prima di iniziare la terapia antivirale (sì, in generale, prima di qualsiasi trattamento), è indispensabile chiamare un medico a casa se il bambino ha la febbre o andare a un appuntamento in clinica. Questo è importante perché solo un pediatra può, in primo luogo, fare la diagnosi corretta per un bambino e, in secondo luogo, scegliere un farmaco efficace sotto forma di compresse, sciroppi, capsule, supposte e, se necessario, iniezioni.

Medicinali antivirali per bambini di età inferiore a un anno

L'immunità dei neonati è molto vulnerabile, pertanto i medici dei bambini consigliano vivamente alle madri di non stare con un bambino in una grande folla di persone, e specialmente durante il periodo di diffusione delle malattie stagionali. Inoltre, devi essere vigile e non permettere alle persone che hanno la tosse, il naso che cola o altri segni di raffreddore per il bambino..

Queste semplici regole aiuteranno a proteggere il bambino da malattie che possono danneggiare seriamente un corpo così debole e fragile. Tuttavia, non è sempre possibile proteggere completamente il bambino dal contatto con il mondo esterno. Un bambino più grande o altri membri della famiglia possono infettare un neonato con ARVI o ARI e quindi le madri devono pensare a come trattare il loro prezioso bambino.

Le generazioni più anziane consigliano spesso ai giovani genitori di utilizzare i metodi tradizionali di trattamento, che sono per lo più rimedi omeopatici. Saranno i migliori, tk. non contengono sostanze chimiche dannose. Tuttavia, questa affermazione è errata, poiché le medicine a base di erbe non possono fare meno danni dei moderni farmaci antivirali..

Il fatto è che non è noto in anticipo come il corpo di un neonato reagirà all'uno o all'altro componente vegetale. Infatti, nei primi sei mesi di vita di un bambino, la madre lo nutre esclusivamente con il suo latte materno o una formula di latte adattata. Il bambino non riceve altri alimenti, anche di origine vegetale.

Pertanto, con qualsiasi tipo di agente antivirale, è necessario prestare estrema attenzione quando si tratta di bambini di età inferiore a 1 anno. Il trattamento delle malattie virali nei neonati deve essere effettuato solo sotto la supervisione di un medico. Se il bambino non migliora, la temperatura non diminuisce e il vomito o le convulsioni vengono aggiunti ai sintomi abituali, la madre e il bambino vengono ricoverati in ospedale.

Età da bambiniNome del farmaco
Neonati (fino a 6 mesi)
  • Aflubin (gocce);
  • Grippferon;
  • Viveron;
  • Kipferon;
  • Genferon Light (candele);
  • interferone leucocitario (polvere secca);
  • Oscillococcinum;
  • Imupred e Immunoflazid (rimedi omeopatici);
  • Anaferon (da un mese).
Bambini da sei mesi
  • Remantadine;
  • Ergoferon;
  • Panadol.

Farmaci antivirali per bambini da 1 anno di età

I bambini di un anno sono molto diversi sia nell'aspetto che nello sviluppo rispetto ai bambini. Il loro corpo non è più così indifeso. Tuttavia, il sistema immunitario dei bambini a questa età è ancora debole. È vero, per il trattamento di ARVI da un anno, è possibile utilizzare farmaci antivirali più efficaci, ad esempio Relenza, Tsitofir o Tamiflu.

Farmaci antivirali per bambini di due anni

A 2 anni, oltre ai medicinali di cui sopra, è possibile utilizzare le compresse di Groprinosin, Influcid, Anaferon e Otsillococcinum, che a proposito si riferiscono a medicinali omeopatici, per trattare un bambino. I bambini hanno spesso un atteggiamento negativo nei confronti delle forme di dosaggio in compresse. Perché le pillole hanno spesso un sapore amaro..

Pertanto, tra gli agenti antivirali economici ed efficaci per i bambini dai 2 anni di età ci sono supposte, ad esempio Viburcol e Laferobion, nonché sciroppi: Imupret, Proteflazid, Imunoflazid, Flavosid e altri. Il pediatra può prescrivere un trattamento complesso che, oltre ai farmaci antivirali, includerà altri farmaci necessari per il trattamento di un bambino, a seconda dei sintomi delle infezioni virali respiratorie acute. Ad esempio, Nurofen o Panadol - a temperatura, Otrivin, Rinazolin o Nazoferon - con un raffreddore e Lazolvan o Ambroxol - con una tosse.

Farmaci antivirali per bambini dai 3 anni

Tutti i suddetti medicinali antivirali possono essere utilizzati come prescritto da un medico per il trattamento di bambini di età inferiore a 3 anni e per età avanzata, in conformità con le regole per il dosaggio dei farmaci. Poiché tutti i farmaci antivirali hanno rigorose restrizioni di età nelle istruzioni, è severamente vietato prendere autonomamente una decisione sull'uso di questo o quel farmaco.

Sebbene dai 3 anni i bambini possano bere farmaci anti-ARVI più forti ed efficaci, ad esempio Kagocel o Arbidol, e dai 4 anni - Aflubin e Cycloferon, solo il medico curante può prescrivere correttamente il farmaco e calcolare il dosaggio richiesto. È importante notare che il prezzo dei farmaci antivirali non è sempre un indicatore del loro fattore di qualità..

Sulla base del feedback dei genitori, anche molti prodotti noti e pubblicizzati spesso non portano al bambino un tale recupero desiderato. E succede così che la medicina tradizionale (decotti alle erbe), il riposo a letto e il bere abbondante aiutano meglio dei farmaci più "provati" secondo la maggior parte.

È interessante notare che, in linea di principio, è impossibile trovare solo recensioni positive sui farmaci antivirali. Ci saranno sempre quelle persone che loderanno la medicina per la sua efficacia e allo stesso tempo ci saranno quelli che, dopo averlo provato su se stessi, saranno molto delusi e non riceveranno l'effetto terapeutico promesso. Pertanto, è molto difficile rispondere in modo inequivocabile alla domanda su quali rimedi saranno in grado di affrontare meglio l'ARVI, l'influenza o il raffreddore..

Farmaci antivirali durante la gravidanza

Durante la gravidanza, i medici raccomandano alle donne di assumere il minor numero possibile di medicinali. Le uniche eccezioni sono quei farmaci che sono vitali per la madre o il bambino. Tuttavia, il corpo di una donna incinta, a causa della sua posizione, è più che mai a rischio di contrarre infezioni virali..

È noto che il sistema immunitario delle donne durante la gravidanza è così indebolito da non rispondere sempre rapidamente agli effetti negativi dei microrganismi patogeni. Le malattie appartenenti al gruppo ARVI sono particolarmente pericolose per le donne e i futuri bambini nel primo trimestre di gravidanza.

Poiché è durante questo periodo che si formano gli organi interni del bambino e la placenta non li protegge ancora da influenze esterne dannose.

Esiste un numero sufficiente di farmaci antivirali adatti alle donne in gravidanza.

Ma la scelta di questo o quel rimedio dovrebbe essere effettuata esclusivamente da un medico e non dalla futura mamma..

Pertanto, se una donna incinta sente di ammalarsi, dovrebbe consultare immediatamente un medico e non auto-medicare..

Quindi, quali farmaci antivirali possono le donne in gravidanza:

  • Anaferon, dal secondo trimestre Oscillococcinum e Viferon - farmaci antivirali;
  • Il paracetamolo e il panadolo sono agenti antipiretici che possono essere utilizzati nel trattamento sintomatico dell'ARVI a temperatura corporea elevata;
  • La mamma è un soppressore della tosse (dovrebbe essere usato solo se la tosse è grave, altrimenti sarà sufficiente bere acqua calda o tè);
  • Aqua Marisi Pinosol - gocce dal comune raffreddore;
  • Mukaltini Bromexina - espettoranti.

Istruzione: laureato in medicina presso la Vitebsk State Medical University. All'università ha diretto il Consiglio della Student Scientific Society. Formazione avanzata nel 2010 - nella specialità "Oncologia" e nel 2011 - nella specialità "Mammologia, forme visive di oncologia".

Esperienza lavorativa: lavoro nella rete medica generale per 3 anni come chirurgo (ospedale di emergenza di Vitebsk, Liozno CRH) e part-time come oncologo e traumatologo regionali. Lavora come rappresentante farmaceutico durante tutto l'anno presso la società Rubicon.

Ha presentato 3 proposte di razionalizzazione sul tema "Ottimizzazione della terapia antibiotica a seconda della composizione delle specie di microflora", 2 opere hanno vinto premi nella revisione repubblicana della competizione di lavori scientifici degli studenti (categorie 1 e 3).

Commenti

Buono e non costoso è il raffreddore in polvere. Non molto tempo fa l'ho scoperto, risulta essere un rimedio molto efficace per i primi segni di raffreddore. Di recente mi sono ammalato, guarito in 3 giorni.

Grazie per il tuo meraviglioso sito informativo.!

Tutto è giusto nell'articolo che dice, i rimedi più affidabili e comprovati nel trattamento dell'ARVI sono l'adesione al riposo a letto, le bevande calde, l'uso di vitamine, ma non è nemmeno necessario lasciar andare il trattamento. Aggiungerei anche il Meditonsin all'elenco di questi farmaci, io e il bambino glielo prescriviamo ogni volta che ci ammaliamo, questo è un farmaco tedesco valido e comprovato. Aiuta a far fronte a molti spiacevoli sintomi di ARVI e previene lo sviluppo di complicanze.

Bene, infine, l'opinione degli esperti e l'approccio professionale

La mia mucosa si gonfia fortemente con il raffreddore, ma sono trattata con Ergoferon e allevia anche il gonfiore della mucosa.

Ho provato a dare il bambino Ergoferon a 4 anni quando ero malato e ho aiutato rapidamente, lo consiglio.

Un eccellente articolo dettagliato, tutto è disposto sugli scaffali, aggiungerò ai segnalibri, altrimenti non lo saprai mai: la stagione dei raffreddori è in pieno svolgimento. Io stesso cerco di essere trattato con rimedi popolari: tè al miele, riscaldamento, inalazione e sonno. Se tutto è combinato, aiuta)) Ed è meglio temperare e non ammalarsi!

E il terzo giorno dopo aver preso ergoferon, mi sentivo così bene che volevo cantare una canzone, ma sono rimasto a casa e a letto per ricevere un trattamento adeguato. Ho trascorso un totale di 7 giorni a casa, compresi i fine settimana. Sono andato a lavorare come una persona sana, senza rinite residua e tosse.

Spesso ho iniziato a imbattermi in recensioni sul burro di cacao iodangin, per questo è chiaro chi lo compra, altrimenti è completamente scomparso dalla caduta.

E dagli antivirali mi è piaciuto molto il burro di cacao iodangin ultimamente, mi ha rapidamente aiutato a far fronte al raffreddore.

E il cycloferon ci aiuta perfettamente con l'influenza. Sono felice follemente. Mia figlia, ha 6 anni, all'asilo, qualcuno è costantemente malato, senza forza. Il mio medico di fiducia mi ha consigliato di bere cicloferone per la prevenzione. Ai primi sintomi di un raffreddore, le do il cycloferon (1 etichetta al giorno, la mattina successiva 1 etichetta, poi a giorni alterni), e non si ammala, e non vado in congedo per malattia, lavoro con calma.